> MACH-control - Page 5 - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

Recommended Posts

  • Replies 476
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

La nostalgia del mare Stefano, qui al nord, ci accompagna...e siccome siamo polentoni,

non ci diamo nemmeno il tempo di godercelo anche in quei pochi momenti dove potremmo farlo.

Leggerti mi ha intristito....

 

Parliamo d'altro: chi può arrivare ad avere un nastrino di dynema spesso 0,5 mm e largo 4-5 mm?

Lunghezza 3-4m....

Se metto le mani su un nastro simile lo yo-yo è fatto!

Ho cercato ma non sto trovando nulla...

 

Oreste

Link to post
Share on other sites
La nostalgia del mare Stefano, qui al nord, ci accompagna...e siccome siamo polentoni,

non ci diamo nemmeno il tempo di godercelo anche in quei pochi momenti dove potremmo farlo.

Leggerti mi ha intristito....

 

Parliamo d'altro: chi può arrivare ad avere un nastrino di dynema spesso 0,5 mm e largo 4-5 mm?

Lunghezza 3-4m....

Se metto le mani su un nastro simile lo yo-yo è fatto!

Ho cercato ma non sto trovando nulla...

 

Oreste

 

Oreste non ho proprio idea chi può avere un dynema del genere !

Forse dovrebbe essere fatto su misura, ma non saprei nemmeno come.

In compenso, siccome vi voglio bene, per allevire la nostalgia del mare ti consiglio di dare un'occhiata qui:

http://www.apneamagazine.com/ibf/index.php?showtopic=79537

:whistling::whistling::whistling:

Link to post
Share on other sites
Stefano........

Non provocare, altrimenti mi metto a postare quello che ho preso 46, 47, 48,....giorni fa!

Miii!!!.... Ma ormai è una vita che non vado a mare!

Urge rimediare!

Per il ponte fine Ottobre....forse.....

 

Oreste

 

Oreste io sono in Corsica dal 20 Ottobre al 4 di Novembre!!!

 

Forse riusciamo a farci una pescatina insieme! :cheers:

 

Andrea

Link to post
Share on other sites
Stefano, ti faccio i miei complimenti. Purtroppo conosco questa idea... e sono felice del fatto che la condivisione di idee e esperimenti abbia portato alcuni di noi -- indipendentemente, ma nello stesso tempo -- a generare progetti simili.

 

:clapping::clapping:

 

Grazie per i complimenti Mario.

 

Penso però che in tanti ( praticamente tutti ) conoscevamo già questa idea: semplicemente nessuno aveva mai pensato di applicarla ad un fucile sub. :lol:

 

Tutti, penso, che l'abbiamo usata, ma con i piedi e non con le mani !!!

 

Mi spiego.

 

La vera ispirazione all'idea del MACH-control è stata ........ una bici.

 

O meglio il cambio della bicicletta !!!!!!

Il MACH-control è la stessa cosa di un cambio della bicicletta. :P

 

Bastava guardare una bici ed un fucile messi vicini !!!!!!!

 

La cosa divertente è che praticamente li ho visti vicini proprio sul sito di un noto produttore di fucile sub ( a dire il vero il cambio mancava, ma il telaio della bici c'era ) :lol: :lol: :lol: :lol:

 

Come dire: sempre avuto sotto gli occhi, anzi sotto il "sellino" la soluzione e mai vista !!!!!!! :lol: :lol: :lol:

 

Roba da morire dalle risate !!!!!!

 

;)

....... :laughing::laughing::laughing: Grande Stefano come sempre!!!!!!! :thumbup::thumbup:

Link to post
Share on other sites
Stefano, ti faccio i miei complimenti. Purtroppo conosco questa idea... e sono felice del fatto che la condivisione di idee e esperimenti abbia portato alcuni di noi -- indipendentemente, ma nello stesso tempo -- a generare progetti simili.

 

:clapping::clapping:

 

Grazie per i complimenti Mario.

 

Penso però che in tanti ( praticamente tutti ) conoscevamo già questa idea: semplicemente nessuno aveva mai pensato di applicarla ad un fucile sub. :lol:

 

Tutti, penso, che l'abbiamo usata, ma con i piedi e non con le mani !!!

 

Mi spiego.

 

La vera ispirazione all'idea del MACH-control è stata ........ una bici.

 

O meglio il cambio della bicicletta !!!!!!

Il MACH-control è la stessa cosa di un cambio della bicicletta. :P

 

Bastava guardare una bici ed un fucile messi vicini !!!!!!!

 

La cosa divertente è che praticamente li ho visti vicini proprio sul sito di un noto produttore di fucile sub ( a dire il vero il cambio mancava, ma il telaio della bici c'era ) :lol:

Come dire: sempre avuto sotto gli occhi, anzi sotto il "sellino" la soluzione e mai vista !!!!!!! :lol:

 

Roba da morire dalle risate !!!!!!

 

;)

....... :laughing::laughing::laughing: Grande Stefano come sempre!!!!!!! :thumbup::thumbup:

 

:whistling::whistling::smoke::laughing: :laughing: :laughing:

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

OK !!!

Riprendiamo da dove avevo lasciato qualche mese fa, ossia da qui:

 

 

 

Come dicevo sono riuscito a recuperare la puleggia rotta.

L'ho fatto fissando il tutto su un bullone filettato e serrando con dei dadi sagomati opportunamente in modo da occupare il meno spazio laterale possibile.

 

Ora dovrò vedere se l'ingombro delle puleggie così ri-costituite mi permette una configurazione a due puleggie laterali.

 

La testata del fucile, per forza di cose, sarà slargata ( in stile IDDU ), ma sottile. Devo ancora verificare la corsa esatta del traente e del cedente che saranno quelle che stabiliranno le giuste misure del fucile. Ad "occhio" dovrebbe essere un 85. Notizie più precise a partire da domani.

Ho deciso di pubblicare un step-by-step dei lavori in corso del mio primo fucile con sistema MACH ed il cui nome sarà ufficilizzato contestualmente alla prima uscita in mare !

 

In pratica il fucile sarà costruito intorno alle puleggie MACH.

Saranno loro a comandare. Il resto sarà fatto su misura. Spero che venga fuori un oggetto esteticamente gradevole, anche se alcuni passaggi sono obbligati, ma soprattutto un oggetto funzionale.

 

Ho già in mente un paio di opzioni ad hoc per facilitare il caricamento: vedremo !

Come dicevo ... l'avventura ha inizio. Spero presto di poterlo battezzare non col primo tiro ... ma col primo pesce !

 

:thumbup:

Edited by Stefano Soriano
Link to post
Share on other sites

E' dynema da 1.8 mm. E' la foto che ingigantisce perchè è in macro. Ieri ho fatto le prove di misurazione.

Il fucile viene un 90 esatto. Corsa elastici 72 cm. Quindi la prima coppia di elastici sarà molto arretrata. Penso di mettere in tutto due coppie.

Una costantemente pretensionata e l'altra da caricare in modo tradizionale, ma sempre collegata al MACH.

Configurazione di partenza coppia da 14 pretensionata e coppia da 16 da caricare in modo tradizionale.

Comunque il primo problema da risolvere è in testata: devo adattare la testata alle sole puleggie che ho.

Per me è un punto obbligato.

Come dicevo, risolto questo passaggio mi viene tutto molto semplice.

Una volta che imposto la testata ( e funziona), il resto del fucile lo tiro fuori massimo in due-tre giorni ( tempi di incollaggi esclusi).

Link to post
Share on other sites

Una cosa interessante che ho scoperto ieri.

Però prima vi devo raccontare un antefatto.

Quando partorii il MACH avrei avuto un gran piacere che il prototipo fosse realizzato dal mago degli arbageppetti, il mito, l'insuperabile Persiko !

Ci sentimmo per telefono.

Gli spiegai tra una risata ed un'altra la cosa. Per chi non lo conosce Fabrizio è di una simpatia unica.

Insomma alla fine ci siamo messi d'accordo. Persiko aveva un fusto da 75 su cui poter adattare le rotelle MACH.

Partì una mega collaborazione tra arbageppetti. Un'altro mito ed arbageppetto della prima ora realizzò le puleggie: il mitico ODINO !

Le puleggie furono inviate a Persiko.

Purtroppo Fabrizio preso da mille impegni, non riusci a completare il primo prototipo.

Ci mettemmo d'accordo per fare un test di prova su IDDU con le puleggie, me le avrebbe spedite e poi gliele avrei rispedite per completare il suo fucile.

Mi mandò le puleggie di Odino, le montai su IDDU e per la foga di provarle a stiramenti esagerati ne ruppi una.

La fase di test si era interrotta.

 

Ora sta ripartendo, ma volevo fare un 90 anzicchè un 75.

Ed ecco quello che vi volevo dire: per fare ciò avrei dovuto fare delle nuove puleggie, ma mi è venuta l'idea di preavvolgere una fila di giri di sagola sul "traente".

Risultato: le stesse puleggie che prima andavano bene per un 75 sono diventate utili per un 90.

Questa potrebbe essere un'ulteriore semplice implementazione del sistema MACH. Il sistema potrebbe essere ancora più versatile si quanto appare.

 

Vedremo !

Link to post
Share on other sites

Ciao Stefano, sono davvero contento di vedere tutto questo fermento e collaborazione per la tua geniale idea.

Come sempre ti seguo con interesse (nell'ombra)per vedere i primi vagiti del tuo sistema.

Purtroppo per ovvie ragione che tu sai e per essere stato ormai ETICHETTATO da alcuni, posso essere solo uno spettatore passivo e mi spiace non poter contribuire... :mellow:

Per quello che riguarda il nome se posso dire la mia mach è bellissimo cos'ì come yo-yo.

Ti rinnovo i comlimenti e un augurio sincero... Forza che ci sei quasi!!!!

Un saluto a tutti

Link to post
Share on other sites

Ciao Stefano, sono davvero contento di vedere tutto questo fermento e collaborazione per la tua geniale idea.

Come sempre ti seguo con interesse (nell'ombra)per vedere i primi vagiti del tuo sistema.

Purtroppo per ovvie ragione che tu sai e per essere stato ormai ETICHETTATO da alcuni, posso essere solo uno spettatore passivo e mi spiace non poter contribuire... :mellow:

Per quello che riguarda il nome se posso dire la mia mach è bellissimo cos'ì come yo-yo.

Ti rinnovo i comlimenti e un augurio sincero... Forza che ci sei quasi!!!!

Un saluto a tutti

 

Grazie Dan !

Quello che dici riguardo alle "etichette" mi rattrista. Mi piacerebbe molto se tu partecipassi attivamente alla discussione. A me non piace etichettare nessuno specie in funzione di qualcos'altro. Per cui se ti va di partecipare alla discussione sul MACH e sui suoi sviluppi mi può fare solo piacere !

 

Per quanto riguarda il nome, yo-yo è molto intutivo, ma mi ha sempre dato l'idea di un giocattolo mentre MACH, come spiegavo nell'altro post, ha un significato più profondo e mi ci sono molto affezionato.

Per questo per me il sistema si chiama e chiamerà sempre MACH. ;)

 

Anche qui ormai sono giornate di pieno inverno, per cui mi piace tornare ad un pò di sperimentazioni in attesa del ritorno della bella stagione.

Quest'anno a mare, mi voglio MACHanizzare per amMACHare qualche pesciolino :D

Link to post
Share on other sites

STEP 1: recupero puleggia rotta ( forse non tutti i mali vengono per nuocere)

 

L'idea è stata quella di smontare una puleggia con cuscinetti della viadana.

Questa per la precisione:

 

 

 

 

 

Una volta smontata ( ho dovuto sacrificare la parte in plastica dura ) ho ottenuto il perno centrale con relative sferette in acciaio.

L'idea è quella di creare ( con ausilio di fibra di vetro e resina epossidica ) un perno rotante con foro centrale da inserire nella testata del fucile.

Nel foro centrale farò passare un perno filettato che mi servirà a serrare le MACH-puleggie ( tra cui quella rotta ).

In tal modo dovrei recuperare il tutto e contestualmente avere un asse di rotazione unico per le due puleggie MACH che diventerebbero solidali e con possibilità di rotazione a bassa resistenza.

Stasera si inizia ad incollare la vetroresina.

Queste intanto le foto della puleggia Viadana smontata.

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...