> Come Si Muore Dietro Ad Un Pesce - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Come Si Muore Dietro Ad Un Pesce


Guest fabioLI

Recommended Posts

Guest fabioLI

Mi sono registrato oggi con l'intento di far sapere a quanti più pescatori possibile che ancora una volta il mare, il nostro sport, la nostra passione hanno voluto che fosse pagato un'altro tributo.

Scrivo per mettere in guardia,scrivo per sfogarmi, scrivo per trovare un perchè, , scrivo per capire quanti uomini muoiono ogni anno pescando in apnea, per capire se davvero siamo dei pazzi incoscenti,dei suicidi, scrivo perchè ho la mente ed il cuore devastati, scrivo per trovare comprensione, consigli su come venirne fuori.

E' trascorso già un mese da quel maledetto sabato mattina 21 luglio corrente anno,quando alle ore 8,00 circa ho realizzato che il mio amico e compagno di pasca con cui stavo affrontando una giornata in mare, aveva avuto un malore e l'ho poi recuperato da un fodale di circa 18mt.

E' terribile trovarsi da soli in mezzo al mare e realizzare che è accaduta una disgrazia al tuo compagno, il doverla fronteggiare, sentire il terrore, il silenzio surreale non interroto ne dalla pinneggiata dell'amico ne dal suo respiro in superfice mentre si ventila per l'ennesimo tuffo, con gli occhi pieni di lacrime, il cuore gonfio di dolore ed un sottile velo di speranza cercarlo ad occhi sgranati là verso il fondo, vivere l'orrore di scorgere la sua sagoma immobile sul ciglio, pancia all'aria, vedere l'amico, con cui pochi minuti prima scherzavi e scambiavi parole su quei dentici che non ne volgiono sapere di venire a tiro, inerme,rigido come un manichino, in un attimo trovare la freddezza per scendere sul fondo a recuperarlo, un attimo interminabile durante i quali pensi a lui, alla sua famiglia , alla moglie ed al figlio di pochi mesi che forse ancora stanno nel loro letto inconsapevoli di quanto sta accadendo al loro amato, allora pensi subito alla tua famiglia, a tua moglie, a tua figlia di appena un anno e mezzo, a quanto le ami, a quante cose ancora vuoi vivere con loro, chiudi gli occhi, fai un respiro profondo e....... sai che anche tu stai rischiando di non vederle mai più.............

.....GIU', scendi, lo sguardo fisso verso quell'uomo, è pallido,gli occhi sbarrati,la bocca semi aperta, e poi non sai come noti i dettagli, la cintura è ancora in vita, il fucile fluttua a pochi metri dal fondo, l'asta è giù tra i massi del fondale forse con il dentice trafitto, ma perchè il mulinello non è filato......... Liberi l'amico dai pesi, sganci i tuoi, lo sollevi, ed abbracciandolo risali. Sei in superfice con quel corpo inerme, gli togli la maschera , verifichi se ha la mascella contratta e la lingua girata, non sai con quale forza riesci a salire sul gommone tenendogli latesta fuori dall'acqua, non sai con quale forza riesci ad issarlo a bordo. Ti guardi introno, il viavai di imbarcazione che fino a prima quasi ti infastidiva mentre tentavi gli aspetti, adesso è cessato, tutto tace, solo silenzio rotto dalle tue grida di disperazione............."perchè? Dio mio aiutami! amico mio ma che c@**o hai fatto,ma perchè ?".....lo stai rimproverando, vorresti che ti sentisse, vorresti quasi picchiarlo per la stronzata che ha fatto............per un pesce........." ma quanto hai tirato? perchè non sei risalito?....lo avresti preso al prossimo tuffo oppure un'altra volta!"

Provi con le manovre di rianimazione, disperatamente......ma come faccio dio mio non è possibile ho un amico disteso sulla panca del gommone, non respira, non ha battito...."pronto guardia costiera aiuto siamo circa 1 miglio e 1/2 direzione......è annegato, ha la schiuma che gli esce dalla bocca.......dio mio perchè,perchè questo...."

Fabio aveva 35 anni, una vita piena di interessi, un lavoro importante,una famiglia ed un bambino di soli 10mesi ......era felicissimo!

Eravamo felici, sereni, ci stavamo soltanto godendo il relax di una pescata dopo una lunga settimana di lavoro!

Adesso non sarà mai più come prima, nulla sarà mai come prima.

In tanti anni che vivo il mare in un modo quasi intimo, fin da quando da bambino, avevo appena 4 anni che con pinne e maschera esploravo affascinato il fondale assieme a mio padre, un mare che ho sempre amato, rispettato, mai l'ho guardato con gli occhi con cui lo vedo adesso.

Adesso lo temo ! Adesso anche il solo nuotare in esso mi da ansia, per non parlare di scendervi in assetto di pesca, mi sembra quasi come puntarmi una pistola alla tempia con un proiettile nel tamburo e giocare alla roulette russa.

So che è assurdo, so che non è così!

Non ho mai avuto paura di morirvi, mai, nenache quando in altre occasioni mi ha mostrato in parte di che cosa fosse capace.

Ma quella mattina tutto era perfetto, la superfice immobile, il vento inesistente, la trasparenza incredibile, ero rilassato, sereno in forma per quella profondità non eccessiva, ero in acqua con l'amico per rilassarmi,lo guardavo scendere e risalire, mi divertivo a studiarne i movimenti, quelli ok e quelli meno, per poi parlarne magari dopo a fine mattina mentre ci toglievamo la muta.

Per un'ora abbiamo pescato così, anche se a 14/18 mt. con tali condizioni eravamo soliti pescare a circa 50mt l'uno dall'altro anche con altri compagni, mentre altre volte, decine,centinaia, ognuno di noi siè tuffato da riva da solo anche a 500,800 mt al largo, sui cigli a 18, 22 mt.

Fabio il sabato prima,eravamo in quattro di cui uno sul gommone, aveva catturato la sua prima cernia profonda sul serio(28mt.). Forse si sentiva forte, in forma, arrivato! Forse questo lo ha ingannato. F. è morto proprio quando, come forse siete soliti fare anche voi, sono andato ( stavolta me ne sono fatto carico io, l'avessi mai fatto!) a recuperare il gommone alla fonda circa150 mt più in la per poi recuperare lui una volta salpata l'ancora.

Pochi minuti, un altro tuffo o due!

Riflettiamo sul fatto che pescare in coppia può non servire, perchè quasi mai si sceglie il giorno dell'uscita, quasi sempre si va al week-end, e quasi mai l'acqua è limpida da lasciarci vedere il compagno scendere e soprattutto risalire, quasi mai la corrente è assente e ti consente di tenere la posizione, MAI quando si fa l'aspetto si scende con il sagolone del pallone.......chi di lo fa?

.....e nonostante tutto, anche quando tutto sembra perfetto, basta una distrazione, basta un eccesso di sicurezza, basta non ragionare per pochi secondi in più, accecati dalla preda, accecati dalla nostra passione, nella falsa sicurezza magari che basti avere un fisico allenato per non correre rischi, e tutto accade in un attimo, gioia, amore, progetti...........perdiamo tutto!

Fabio ha perso tutto questo ed io, che resto, non so darmene una ragione, non so più che cosa di ciò che ricordo è reale e che cosa invece è un'allucinazione dettata magari dall'inconscio senzo di colpa e dallo shock subito, dettato magari dalle mille volte in cui, ogni giorno, ripercorro da capo tutta quanta la sequenza degli eventi !

sarà mai possibile continuare come prima............................?

Link to post
Share on other sites
  • Replies 122
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Guest Luca Maci

c@**o, è vero! Mi dispiace tanto. Sai, io mi sto preparando ad andare in mare e questo tuo racconto mi fa riflettere, dovrebbe far rifletterci anche quando ci troviamo in mare così da prevenire queste bruttissime disgrazie.

Link to post
Share on other sites
Guest CapoRama

Mi sento profondamente colpito dal tuo racconto, è una storia tremenda.

 

Ritengo che la pesca al Dentice sia l'attività in apnea più pericolosa in assoluto.

Se poi, dopo un'apnea tirata, spari il pesce ed in risalita il mulinello non si apre, allora è dura...

 

Fatti forza amico, hai dimostrato un coraggio ed un sangue freddo fuori dal comune nell'affrontare una prova così dura!

 

Un'abbraccio.

Edited by CapoRama
Link to post
Share on other sites

Ho i brividi.....é capitato anche a me di recuperare uno sconosciuto ,ed ho ancora in mente il suo volto...non posso immaginare cosa significhi recuperare il proprio compagno di pesca....quando sento certi racconti rigrazio dio di avermi reso così difficoltoso il compensare.....e di avermi dato un profondo rispetto/timore dell'acqua...ti sono vicino nel tuo dolore e mi auguro comuque che questo evento così drammatico non condizioni negativamente per sempre il tuo rapporto con L'acqua...

Link to post
Share on other sites

E' inutile nascondersi dietro il dito, la nostra attività è pericolosa, forse più delle corse in auto ( un incidente potrebbe avere effetti non necessariamente nefasti in quel caso ma in apnea non è concesso alcun errore). Leggendo questa lettera mi viene la pelle d'oca, l'orario in cui è stata postata la dice lunga, probabilmente il frutto di un'altra notte insonne. Mi identifico in questi amici, anch'io ho moglie e figli, e anche se mi prefisso sempre di pescare in acque basse non resisto alla tentazione di fare il tuffo nel ciglio della franata a -25 mt. o anche più giu fino ai -30 mt., è più forte di me.

Prego Dio che me la mandi sempre buona e soprattutto che non mi faccia vivere un'esperienza come a quella del nostro amico a cui va tutta la mia solidarietà.

Link to post
Share on other sites
Guest serman

Un esperienza terribile, raccontata in maniera coinvolgente, non nego,ridestandomi, di essermi sentito al sicuro seduto davanti al computer.

Ti auguro di conservare sempre il ricordo del povero Fabio, ma allo stesso tempo di dissolvere in breve tempo l angoscia per quanto hai vissuto. Ti abbraccio Serafino

Link to post
Share on other sites

Ci vuole tempo, penso che non esista parola che possa aiutarti.

Hai perso fiducia nei confronti del mare.

Ti ha portato via un amico.

Comunque grazie per questo racconto, mi aiuterà come freno, nei prossimi tuffi.

Ciao

 

Edited by R o y
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...