> situazione Liguria - Page 160 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

situazione Liguria


Recommended Posts

Rickt dove eri te sab. scorso ho trovato anche bei saraghi ma ci vuol pazienza per prenderli, io sono zavorrato per i 10m in giu perciò a batto col boccaglio fuori dall'acqua o mi sposto al largo, di fatto non stavo gareggiando ma tiravo dritto per vedere se vedevo qualche cerniotta in punta visto che non c'era nessun taglio per farmi sentire aromi denticeschi

al ritorno mi son lasciato portare dalla corrente nel sottocosta dove mi pare di aver visto o due spigole gravide o due ombrine sul mezzo kg boh! cefali non credo troppo panciuti come pinnuti

 

la gara allora erano quei tizi con occhialini e cuffia in acqua che ho visto dentro la baia

 

Io mi porto la griglia usa spegni e getta, l'accendo mentre mi svesto e ci metto pane e salamelle...tanti in spiaggoa mi chiedono se l'accendo per i pesci :D ma la salamella è sempre assicurata i pesci un pó meno ;-)

per ora sulla griglietta nessuno ha fatto storie basta tenerla vicino all'acqua che non diventi pericolosa

Link to post
Share on other sites
  • Replies 5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ciao Andrea ! ero a Recco ,ma penso che il taglio dipenda molto anche dalle correnti delle varie zone ,nel weekend abbiamo avuto mare mosso che ha mischiato un pò le acque ma dipende da zona a zona,a

Altroché. Io sono tornato a mettermi (temporaneamente) le vecchie mute di taglia perché quelle su misura che mi ero fatto non mi vanno più bene e devo rifarle. Anche secondo me il neoprene yamamoto ri

Posted Images

Guest RickCT75

Si, è vero: aspetti perfetti, silenziosi e senza bruschi movimenti in 22-25 metri d'acqua. Ma ad ogni tuffo vedevo le orate che, se non sbagliavo nulla, avvicinavano subito, e infine è stato bello portare la più corpulenta del branco in sagola! C'era anche una cerniotta in quel punto ma 2 mesi fa l'avevo ritenuta ancora non sparabile (circa 1.2 kg)... se non l'hanno ammazzata dovrebbe essere ancora là e... ...crescere.

 

Eheheh! Carino! Adesso finalmente capisco cosa c@@@o era sto 3° tempo di cui tanto parlavi... mica mi era ancora chiaro...

Ma i pesci, non dovrebbero frollare un pochino prima di essere cucinati? Almeno questo si dice, poi non so...

Certo che farlo in inverno, quando mentre togli la muta spira qual vento gelido e non vedi l'ora di metterti in macchina al calduccio, non credo sia possibile... Ma cominciando a conoscerti un pò son sicuro che avrai trovato delle alternative... invernali!

Alla prox

:bye:

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Eheh, te lo spiego io...

A quanto pare, i ragazzi, sono soliti fare birra e salsiccia (o pesce pescato) sulla spiaggia appena usciti dall'acqua dopo la pescata.

Se non erro, (cosi mi ha spiegato Rob Lupodeilupi) il modo di dire è derivato dal gergo del Rugby (di cui si occupa Tango), per il quale il terzo tempo è quella sorta di rimpatriata che, un pò goliardicamente e sportivamente le squadre spesso fanno a fine partita...

Credo che sia in pratica questo, ma se ho sbagliato od omesso qualcosa Tango preciserà...

Anch'io, all'inizio, mi ero surriscaldato il cervello per cercare di capirlo...

^_^

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Eheh, te lo spiego io...

A quanto pare, i ragazzi, sono soliti fare birra e salsiccia (o pesce pescato) sulla spiaggia appena usciti dall'acqua dopo la pescata.

Se non erro, (cosi mi ha spiegato Rob Lupodeilupi) il modo di dire è derivato dal gergo del Rugby (di cui si occupa Tango), per il quale il terzo tempo è quella sorta di rimpatriata che, un pò goliardicamente e sportivamente le squadre spesso fanno a fine partita...

Credo che sia in pratica questo, ma se ho sbagliato od omesso qualcosa Tango preciserà...

Anch'io, all'inizio, mi ero surriscaldato il cervello per cercare di capirlo...

^_^

 

è prorio cosi,ma perche non sei venuto con noi

Luigi

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Forse perchè nessuno me l'ha mai veramente proposto (malgrado da mesi propongo e cerco qui sul forum)?

Poi c'è il problema n.2: abituato alla salsiccia SICILIANA (FANTASTICA) odio le salamelle e tutte le salsicce nordiche e, sinceramente e senza offesa, non riesco proprio a capire come facciate voi nordici a mangiarle...( :o ) Solo l'odore e il grasso che emanano mentre cuociono mi fanno star male... Ma di che son fatte? Di carne di cane randagio obeso decomposto?

A parte questo (che in effetti inficia un pò la mia partecipazione al terzo tempo) non ci sono problemi per organizzare in futuro

:siiiii: :siiiii: :siiiii::1eye:

:bye:

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Ieri vado ligure vento moderato di tramontana con mare leggermente formato ma limpido,provando su di un bersaglio ho scoperto perche in sardegna ho padellato una quantita' enorme di pesce,il fucile a 3 metri spara 20cm basso e non so' il motivo,cmq poco pesce in giro e sfiga che mi perseguita,preso sarago sui 300 nei tripodi ma sfilato dall'asta una scodata e mi e' scivolato via dalle mani,un bell'agguato su di un corvo tra i5/600 grammi colpito in pieno si e' buttato sulle rocce l'aletta si e' chiusa e ho perso anche lui...che periodo di merda

Link to post
Share on other sites

Forse perchè nessuno me l'ha mai veramente proposto (malgrado da mesi propongo e cerco qui sul forum)?

Poi c'è il problema n.2: abituato alla salsiccia SICILIANA (FANTASTICA) odio le salamelle e tutte le salsicce nordiche e, sinceramente e senza offesa, non riesco proprio a capire come facciate voi nordici a mangiarle...( :o ) Solo l'odore e il grasso che emanano mentre cuociono mi fanno star male... Ma di che son fatte? Di carne di cane randagio obeso decomposto?

A parte questo (che in effetti inficia un pò la mia partecipazione al terzo tempo) non ci sono problemi per organizzare in futuro

:siiiii: :siiiii: :siiiii::1eye:

:bye:

beh il 3° tempo si mangia non è obbligatorio le salamelle, vanno bene anche lasagne e parmigiana...la birra poi non è birra in realtà, ma un integratore alimentare sportivo :siiiii:

cmq mi è giunta voce che due psub si stiano iscrivendo ad un corso di apnea e probabilmente saranno troppo presi per poter scendere a mare, quindi per me Rickt si può fare, i posti in macchina dovrebbero esserci

se parti da Milano ci si può trovare al carrefour di assago e partire tutti da li che in 5-6 le spese si ammortizzano benissimo, poi accetto anche orate e spigole :laughing: :laughing: :laughing:

Link to post
Share on other sites

ciao seba...il tuo fucile è sempre il solito??gli elastici come sono ??e l'asta??mi spiace che ti accada cio' ma è strano...ciao..

 

fucile sempre uguale cosi' come l'asta e gli elastici che ho montato qualche mese fa,pro' ho trovato una cosa strana,dopo il primo tiro che ha quasi passato il bersaglio nei restanti 3 l'asta ha perso notevolmente penetrazione

Link to post
Share on other sites

@Sebastian: se spara sempre 20cm sotto il fucile è ok e basta cambiare altezza di tiro

al contrario se spara a dx a manca sopra o sotto mirando sempre lo stesso punto è da buttare

 

come faccio massimo a mirare 20cm sopra,e se il pesce e' a 2 metri quanto miro?e poi se mi viene di muso vuol dire che non lo devo vedete,no il fucile a 3 metri deve sparare dove miro se no lo butto!!

Link to post
Share on other sites

@Sebastian: se spara sempre 20cm sotto il fucile è ok e basta cambiare altezza di tiro

al contrario se spara a dx a manca sopra o sotto mirando sempre lo stesso punto è da buttare

 

come faccio massimo a mirare 20cm sopra,e se il pesce e' a 2 metri quanto miro?e poi se mi viene di muso vuol dire che non lo devo vedete,no il fucile a 3 metri deve sparare dove miro se no lo butto!!

non sò che fucile hai, però io mettendo il dinema al posto dell'archetto ho iniziato con le padelle

praticamente non vedendo più l'asta, perchè le gomme non restando distanziate si appoggiano all'asta nascondendola in fase di mira

sicchè miravo prendendo l'asta come riferimento nella punta, dove si vede, conseguenza tiro alto

ora ho alzato un mirino sul calcio di 3-4mm che mi consente di abbassare il puntamento

 

Link to post
Share on other sites
Eheh, te lo spiego io... A quanto pare, i ragazzi, sono soliti fare birra e salsiccia (o pesce pescato) sulla spiaggia appena usciti dall'acqua dopo la pescata. Se non erro, (cosi mi ha spiegato Rob Lupodeilupi) il modo di dire è derivato dal gergo del Rugby

 

+ 1

 

Il terzo tempo (dal fr. Troisième mi-temps ) è, nel rugby a 15, il tradizionale incontro dopo-gara tra i giocatori delle due squadre. Inteso come momento conviviale pomeridiano (in ingl. After-match party o drink ) oppure serale (After-match dinner ), il terzo tempo è sempre stato visto come momento di socializzazione tra i giocatori, cui spesso partecipano anche le loro famiglie e, talora, anche i tifosi; nel mondo anglosassone si svolge in genere presso la Club House della squadra che ospita l'incontro.

Al terzo tempo sono legati alcuni episodi singolari o divertenti, come quello che accadde nel corso dell'incontro del Cinque Nazioni 1982 tra le Nazionali di Francia e Inghilterra a Parigi: nel pranzo che seguì al match, per la cronaca vinto dagli inglesi per 27 a 15, i francesi fecero trovare a ciascuno dei loro ospiti d'Oltremanica un flacone omaggio di colonia. Il seconda linea inglese Maurice Colclough, per fare uno scherzo, svuotò il flacone e lo riempì di vino bianco, quindi se lo bevve d'un fiato inducendo un suo compagno di squadra, Colin Smart, a ritenere che ogni flacone contenesse vino; un'ora dopo avere imitato Colclough, Smart si trovò all'ospedale per una lavanda gastrica, cosa che fece commentare a un altro compagno di squadra: «Immagino che Colin non se la sia passata bene, però aveva l'alito più profumato che gli abbia mai sentito»[1].

In precedenza, sempre a Parigi accadde un altro singolare evento legato a un terzo tempo, per mano dell'esordiente gallese Gareth Edwards nel corso del Cinque Nazioni 1967: Edwards prima trattenne il pallone come ricordo, poi sottrasse quattordici piatti del banchetto post-partita[2].

La tradizione del terzo tempo è talmente radicata che la decisione di sospenderlo, o quantomeno non tenerlo con regolarità a causa degli spostamenti delle squadre durante la Coppa del Mondo di rugby 2007 in Francia, ha causato il disappunto e le proteste di molti giocatori, di qualsiasi nazionalità: l'ex rugbista e allenatore italiano Marco Bollesan, al riguardo, disse che «nella Coppa del Mondo 1987 il terzo tempo ci servì a compensare in birra quello che avevamo preso sul campo contro gli All Blacks: 70 punti», aggiungendo che, senza il terzo, non avrebbe giocato né il primo né il secondo[2].

Nei ricevimenti che si svolgono durante il terzo tempo vengono normalmente offerti prodotti del luogo ospite[3]; una costante del terzo tempo sono le bevande alcooliche: normalmente vino nei Paesi latini (Italia e Francia su tutti) e birra in quelli anglosassoni (Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda in particolare), anche se non mancano eccezioni legate al luogo: Massimo Giovanelli ha ricordato che, da capitano dell'Italia, disputò un incontro in Siberia contro l'URSS e il terzo tempo, anche complice un rigido freddo, avvenne a vodka[2].

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...