> doppiolaccio's Content - AM FORUMS Jump to content

doppiolaccio

Members
  • Content Count

    72
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by doppiolaccio

  1. ....dunque Fabry ...anch' io ho realizzato una slitta in testata simile alla tua un po' di tempo fa' , proprio per cercare di risolvere il problema del tiro basso di un roller 110, ma non mi ha dato nessun risultato . avevo ragionato esattamente come te ma ripeto....fatto le prove su bersaglio ....nulla di fatto. in piu' caricavo il fucile perdendo piu' tempo perche' nell'inserimento dell'asta, passando nella slitta , la pinnetta mi agganciava l'ogiva in dyneema che era ovviamente molto bassa, a filo asta ,altrimenti il sistema perde di significato. dovevo sganciare gli elastici sotto ed es
  2. certo Stefano , le risposte le hai date anche a noi. grazie Andrea PS : ma come prime piogge ???? , quest'anno non ne sentiamo la mancanza
  3. bel fucile,complimenti. volevo chiederti che carrucole hai usato. sembrano normali,cioe' larghe , da comune roller .... ciao Andrea
  4. a me sembra un ottimo lavoro. complimenti che asta hai montato? Andrea
  5. si, come ti ha ben spiegato Stefano un ottimo doppio roller e' sensibilmente superiore ad un ottimo doppio tradizionale, senza riferimenti a marche precise,per evitare il piu' possibile polemiche. e' un discorso fisico\matematico di potenza installata\disponibile da trasferire dagli elastici all'asta. parlare di distanze di tiro a caso senza misurazioni e' uno sport che piace a molti ma non si deve cadere in errore ... e bada bene che parlo solo di questo aspetto di queste due tipologie di fucili diverse tra loro, perche' mi era sembrato che tu fossi particolarmente interessato alla potenza e
  6. se tu ne avessi la possibilita', visto l importanza dell'acquisto, una prova dei due fucili ti chiarirebbe molte cose. o almeno solo del doppio roller visto che per l'altro gia' puoi averne un'idea usando uno stretto parente. strettamente in termini di tiro utile i due fucili comunque non sono della stessa categoria ..... e'cosa certa . ed anche come potenza di impatto sulla preda . Andrea
  7. proprio cosi', mi associo e ringrazio Andrea
  8. ...se poi c'e' un confronto tra due fucili come questi , ovviamente su quello che si puo' confrontare , e fatto come in questo caso da persone competenti, be' . . . . sono occasioni da non perdere. Andrea
  9. premetto che ho costruito un solo roller... e l'ho pure sbagliato,figuriamoci se posso insegnare a qualcuno. ogni tanto pero' mi sento di dire la mia ugualmente anche se sono un apprendista delle rotelle . queste discussioni sono per molti di noi molto istruttive , per me fondamentali. detto questo Oreste, non credo che un asta da 7.25 sollecitata al centro da un impulso che possiamo considerare molto secco ,di pochi millisecondi, anche per quel poco spostamento verticale , riesca a spostarsi tutta in alto senza flettersi. non lo potrabbe fare nemmeno in aria,figuriamoci in acqua.per questo
  10. fabry…troppo facile mi sembra. il comportamento balistico che tu dici e’ comune a molti fucili ma in genere si osserva sempre l’asta piegata gia’ a meta’ corsa, o sulla tre quarti ,della balistica interna. In pratica la parte di asta uscita dalla testa rimane in posizione,verticalmente parlando,e la seconda porzione spinta dal fusto\testa che si muove verso l’alto ci fa vedere un angolo tra le due porzioni di asta. qui’ non e’ cosi’. l’asta gia’ all’inizio del tiro sembra alzarsi insieme al fusto senza che la parte davanti la testata rimanga piu’ in basso come dovrebbe essere se le
  11. ....abbiamo visto si, che abbiamo visto. una differenza di comportamento e traiettoria al limite del comprensibile. sopratutto se entrambi i fucili hanno sparato presiso . Andrea
  12. certo Mario , condivido. comunque la componente introdotta dalla testa in quella ipotetica prova scomparirebbe evitando di moltiplicare gli altri fattori in gioco. A lume di naso comunque ho sempre pensato che l'asta asimmetrica , se ben trazionata non generasse spine particolare , almeno nei fucili ( praticamente tutti ) dove la trazione viene esercitata con un piccolo angolo verso il basso: il piccolo vettore di forza risultante verticale si scarica sul guida asta tendendo ad impedire il distacco di quella porzione di asta dal fusto. con la trazione frazionata su piu' punti, si facil
  13. Lo vedresti comunque. E' solo l'ampiezza che viene modificata. Lo vedresti anche con l'asta simmetrica... ...ma perche' , se la testa e' vincolata in altezza non introdurra' spine da rilevamento
  14. test davvero belli ,curati nei particolari. con i dati in mano continuera' il divertimento. grazie ai protagonisti per il tempo dedicato Andrea
  15. e' meglio a listelli. i maggiori produttori artigiani non usano il massello che sarebbe piu' economico e farebbe risparmiare tempo nella lavorazione. la probabilita' di movimenti del fusto,una volta lavorato,è molto piu' alta rispetto al listellare. comunque,se ti si e' scollato qualcosa e' piu' probabile che la colpa sia stata della colla . devi usare l'epossidica bicomponente. ciao Andrea
  16. influiscono poco, presi singolarmente. ma se consideriamo che possono lavorare tutti insieme nella stessa direzione le cose cambiano e forse anche di parecchio. per esempio , sparo in piscina con un acqua meno densa e meno viscosa. poi sparo in mare in condizioni di senso opposto, con temperatura mediamente piu' bassa, o molto piu' bassa come puo' accadere in questo periodo , quindi con una viscosita' sicuramente superiore.... e guarda caso il motore ( i lacci ), spingono anche loro meno a causa della temperatura sfavorevole rispetto alla prova in piscina . sono tutti fattori che si moltip
  17. l'acqua salata non e' solo piu' densa ,cioe' pesante, ma e' anche piu' viscosa. per sapere di quanto ,esistono delle formule (che non mi ricordo piu') che tengono appunto conto della viscosita' di un solvente nel quale e' soluta una sostanza alle varie percentuali, ovviamente ad una data temperatura. naturalmente piu' la temperatura e' bassa piu' la viscosita' aumenta . la nostra asta che viaggia dovra' fare i conti anche con queste leggi. Andrea
  18. ho dato un'occhiata ai video in oggetto ed effettivamente le carrucole sembrano montate piu' basse rispetto alle mie . potresti avere ragione. il fucile adesso e' smontato per delle modifiche di assetto ( i piombi di equilibratura erano provvisori ) e poi devo cambiare lo stopper dell'ogiva che era troppo basso per l'asta di Itio,piu' spessa e con speroni piu' alti rispetto all'altra, in pratica l'ultimo sperone non ci passava sotto lo stopper senza forzare nell'ogiva arrivata a fine corsa . comunque e' arrivato il freddo e l'acqua e' torba , difficile provare fucili lunghi, e poi io sono u
  19. Stefano , condivido tutto quello che hai detto, compreso, purtroppo , le conclusioni .
  20. il discorso sicurezza e' molto importante ed effettivamente bisogna tenerne conto, ma i vantaggi di una vasca da tiro\prove secondo me sarebbero innegabili. su una vasca attrezzata si potrbbero fare tante di quelle prove su vari componenti dei fucili da raccogliere una grande quantita' di informazioni, ed in tempi molto ristretti rispetto a fare degli esperimenti per esempio in mare dove io per provare due cosette perdo molto tempo. Anche solo con pochi sensori ed un portatile, i risultati per esempio delle velocita'dell'asta, sarebbero immediatamente visibili in tabella. E poi perche' dit
  21. qualcosa in mente avevo .... pensai tempo fa di utilizzare dei tubi di grosso diametro tipo quelli che si usano per le tubature e scarichi stradali tagliandoli a meta' nel senso della lunghezza per ottenere una specie di lunga gondola da tappare alle estremita', una delle quali con del plexiglass e un guanto di gomma tipo industriale come si usa in una lavatrice\sabbiatrice industriale dove io lavoro (e' li' che mi e' venuta l'idea ).il guanto andrebbe flangiato al plexiglass o incollato. non so pero' se traguardando il fucile\linea di mira attraverso il plexiglass e l'acqua mirando sul fo
  22. vorrei chiedere alla comunita' sa qualcuno di voi ha mai fatto o pensato di fare una vasca per provare i fucili . una vasca dove poter immergere i fucili e poter sparare come se fosse un tiro al bersaglio per poter verificare i comportamenti del fucile con i vari settaggi. credo possa essere molto utile agli appassionati arbageppetti e non , che non hanno una piscina a disposizione . magari montata accanto al garage nei mesi invernali.... si mi piacerebbe proprio , naturalmente spendendo il giusto. ciao Andrea
×
×
  • Create New...