> pathos saragos 100 alluminio consigli - Page 2 - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

pathos saragos 100 alluminio consigli


Recommended Posts

Secondo me non ha senso prendere un 100 e usare il mono, preferirei un 80 con doppio da 14 e hai molto più brandegio, poi a me il carbonio non piace, per i miei gusti essendo molto rigido non assorbe per nulla le vibrazioni al momento dello sparo.

Saluti Nicola

Per il settaggio del fucile dipende dalla pesca che si fa, comunque con un doppio 14 hai meno brandeggio che con un mono. Per me il doppio elastico ha senso quando i kg al grilletto sono troppi per caricarli in una volta sola e bisogna frazionale, altrimenti un mono più tirato ha più corsa e spara di più.

Per quanto riguarda il fusto in carbonio, se un fusto non assorbe le vibrazioni è meglio, si dissipa meno energia.

Poi, avendo meno massa, il rinculo è maggiore è l'energia trasferita all'asta minore, ma non c'entra con l'assorbimento delle vibrazioni.

Link to post
Share on other sites

 

Secondo me non ha senso prendere un 100 e usare il mono, preferirei un 80 con doppio da 14 e hai molto più brandegio, poi a me il carbonio non piace, per i miei gusti essendo molto rigido non assorbe per nulla le vibrazioni al momento dello sparo.

Saluti Nicola

Per il settaggio del fucile dipende dalla pesca che si fa, comunque con un doppio 14 hai meno brandeggio che con un mono. Per me il doppio elastico ha senso quando i kg al grilletto sono troppi per caricarli in una volta sola e bisogna frazionale, altrimenti un mono più tirato ha più corsa e spara di più.

Per quanto riguarda il fusto in carbonio, se un fusto non assorbe le vibrazioni è meglio, si dissipa meno energia.

Poi, avendo meno massa, il rinculo è maggiore è l'energia trasferita all'asta minore, ma non c'entra con l'assorbimento delle vibrazioni.

Verissimo che con un mono hai più corsa utile, ma non puoi avere gli stessi kg sull asta di un doppio, vero anche che un doppio a menobrandegio di un mono a pparità di lunghezza del fusto, vero anche che dissipa meno energia un fusto rigido ma bisogna anche gestirla l energia in più altrimenti hai solo più rinculo e minor precisione :)
Link to post
Share on other sites

Infatti ho detto che il doppio è utile quando ti permette di caricare più kg di quanti ne potresti caricare con un caricamento solo.
La maggior precisione non l'hai quando un fusto si flette, ma quando è rigido. Per contrastare il rinculo non serve un fusto che si flette, ma uno che ha una sufficiente massa.

Link to post
Share on other sites

Infatti ho detto che il doppio è utile quando ti permette di caricare più kg di quanti ne potresti caricare con un caricamento solo.

La maggior precisione non l'hai quando un fusto si flette, ma quando è rigido. Per contrastare il rinculo non serve un fusto che si flette, ma uno che ha una sufficiente massa.

Non intendevo che deve flettere il fusto, ci mancherebbe altro, faccio solo l esempio del modo in cui lavora un fusto in legno e uno in carbonio, a parità di massa la gestione del rinculo è migliore nel fusto in legno poi che a confronto di quello in carbonio perda potenza non lo metto in dubbio :)
Link to post
Share on other sites

In realtà neanche io impazzisco particolarmente per il carbonio. Per quanto riguarda l'allestimento del mono e del doppio elastico preferisco il primo, per una questione di praticità, velocità e non solo, ma mi avete fortemente consigliato di non montare un elastico da 20 ed asta 6,5 mm su questo fucile! Per quanto riguarda il legno la discussione mi interessa parecchio, visto che ero orientato anche ad un totemsub guizzo 90 o gimansub labrax 96, ma chiedendo consigli per l'eventuale scelta tra i due non ho ricevuto risposte esaurienti in passato. Ero interessato a questi legnetti perché erano gli unici modelli specifici sul mercato ad essere prodotti per l'agguato ed il tiro veloce e queste sono le misure maggiori, anche se, se non erro, il giman è più spesso, massiccio e pesante..........................cosa mi dite?

Link to post
Share on other sites

In realtà neanche io impazzisco particolarmente per il carbonio. Per quanto riguarda l'allestimento del mono e del doppio elastico preferisco il primo, per una questione di praticità, velocità e non solo, ma mi avete fortemente consigliato di non montare un elastico da 20 ed asta 6,5 mm su questo fucile! Per quanto riguarda il legno la discussione mi interessa parecchio, visto che ero orientato anche ad un totemsub guizzo 90 o gimansub labrax 96, ma chiedendo consigli per l'eventuale scelta tra i due non ho ricevuto risposte esaurienti in passato. Ero interessato a questi legnetti perché erano gli unici modelli specifici sul mercato ad essere prodotti per l'agguato ed il tiro veloce e queste sono le misure maggiori, anche se, se non erro, il giman è più spesso, massiccio e pesante..........................cosa mi dite?

Bho io i fucili me li faccio, non conosco i giman e i totem, in passato avevo provato un medijedi, guardati i video test del mio 80 , li trovi sul mio canale YouTube :) cmq io uso solo doppio elastico, lo preferisco :)

Link to post
Share on other sites

Col cayman et 95 il saragos vince a mani basse...
Il guizzo della totem è un ottimo fucile, ed altrettanto ottimo è il labrax, anche se preferisco il primo.
Se vuoi qualcosa di più del 90 puoi pensare anche al fratello maggiore del guizzo, il pelagos, altro ottimo fucile.
Per quanto riguarda la questione del mono da 20, il mio pensiero è questo:
un fucile ha una certa potenza massima che può sopportare, ed oltre la quale non è più preciso e spara male.
Questa potenza la si può raggiungere in vari modi, variando il numero di elastici, il loro diametro ed il loro fattore di allungamento.
Per le ragioni che ho già riportato conviene che gli elastici siano stirati il più possibile e quindi il più sottili possibile, perché a parità di carico applicato il fattore di allungamento di un elastico più sottile sarà maggiore. Tutto questo entro i limiti fisici dell'elastico, che oltre ad un certo fattore di allungamento subisce un forte calo di prestazioni (se così non fosse converrebbe pescare con elastici dai diametri minuscoli tirati a fattori di allungamento molto elevati). Detto ciò, se il carico che si vuole applicare è tale che sia possibile caricarlo tutto in un colpo solo conviene usare un monoelastico, quello che ci permette il maggior allungamento a parità di carico senza perdita di prestazioni.
Se il carico è più elevato è meglio un doppio, ma ricercando sempre il maggior fattore di allungamento consentito.

Nel tuo caso, con quel fucile e quell'asta, il "carico massimo applicabile" per me è raggiungibile con un singolo 16 ben tirato.

Link to post
Share on other sites

Certo Daniele, avevo capito il tuo ragionamento ed ancora ti ringrazio, ma per me la vera essenza dell'arbalete è col mono elastico, pratico, veloce e semplice, se prendo il saragos, ovviamente all'inizio lo lascerò come esce di fabbrica, poi "ripiegherò" sugli s45 ed asta salvimar brunita con pinnette, da 6,25 mm, la tricuspide non mi convince proprio!!!! Sarà che non l'ho mai utilizzata...........

Link to post
Share on other sites

ho avuto modo di maneggiare l'oggetto in questione, premetto che vedo malissimo il doppio elastico da 14, non mi è piaciuto per nulla, spara poco e comunque hai due elastici da caricare e doppio impiccio tanto in testata che lungo il fusto
diversamente il doppio 16 è , sempre a mio parere sia chiaro, un allestimento ottimo, si ottengono chili a volontà, tutt'è scaricarli bene sulla freccia ed avere un fusto che aiuti a controllare il tutto

il Sargos ha un'ottima impugnatura che sicuramente aiuta nel controllo del rinculo, per il resto è un tubo, punto
dall'impugnatura in poi c'è ben poca differenza con un salvi, un cressi o un omer
quindi meglio non esagerare con i chili di spinta e la massa della freccia
se si usa una freccia sottile un buon (buono davvero, non il primo che capita) elastico da 16 è più che sufficiente
altrimenti meglio passare ad un 17,5 poco tirato, oppure se si usa una 6,5 sempre 17,5 un pochino più tirato............ poi però è richiesta grande sensibilità nel settaggio e attenzione al momento del tiro

Link to post
Share on other sites

Grazie Teo! Infatti, se lo acquisto, all'inizio lo lascio così e cioè con asta 6,25 mm ed elastico da 17,5 mm, poi valuterò varie configurazioni, ma credo di restare su quella base, anche se la punta tricuspide non mi piace! però mi piacciono davvero tanto le aste sandvik molto dure e resistenti.

Link to post
Share on other sites
  • 6 months later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...