> La pesca sportiva è colpevole .... di tutto - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

La pesca sportiva è colpevole .... di tutto


Recommended Posts

Da non credere .....

 

Pesca sportiva in Mediterraneo più dannosa di quanto pensato Pochi pesci rigettati in mare, pericoli anche da attrezzatura 12 gennaio, 16:56

 

(ANSA) - ROMA, 12 GEN - La pesca sportiva nel Mediterraneo potrebbe essere più dannosa di quanto pensato. Lo sostiene una ricerca dell'Università di Girona e pubblicata su Reviews in Fisheries Science & Aquaculture, che invita a maggiori controlli su questa pratica. I ricercatori hanno valutato l'impatto nel mare Nostrum delle diverse tecniche utilizzate: dalle esche esotiche alla pesca di fondo, valutando anche l'impatto dei diversi tipi di pesca: quella dalle barche, dalla riva o subacquea. E hanno scoperto che i pesci catturati con la pesca sportiva nel Mediterraneo rappresentano tra il 10 e il 50% del totale delle pesca su piccola scala (escludendo la pesca a strascico). Gli studiosi sottolineano poi che nel Mediterraneo, la pratica del 'catch and realease' (letteralmente 'cattura e rilascia', che prevede di rigettare il pesce in mare) non è "affatto popolare tra i pescatori"; per gli scienziati, il rilascio avviene soprattutto quando le specie catturate non sono desiderate o sono considerate scarti perché troppe piccole. Il team ha dimostrato che vengono pescate in media 46 specie diverse; i pescatori sportivi, inoltre, hanno catturato 45 specie erano specie vulnerabili. La ricerca si sofferma anche sull'impatto sull'ecosistema di esche esotiche o la perdita dell'attrezzatura da pesca. Secondo Toni Font, autore principale dello studio, le prime potrebbero diffondere virus nei pesci, mentre il piombo dell'attrezzatura "ha proprietà tossiche che possono colpire gli organismi marini e gli uccelli marini".(ANSA). http://www.ansa.it/web/notizie/canali/energiaeambiente/natura/2015/01/12/pesca-sportiva-in-mediterraneo-piu-dannosa-di-quanto-pensato_5cbccd54-53d8-477d-9e92-7ae9314d01a1.html

Edited by Barbara Pignataro
Link to post
Share on other sites
  • Replies 71
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

ricerca dell'università di girona,ok,ma commissionata da?federpesca?

Così si legge nell'articolo:

 

FUNDING

This study was funded by the EU Interreg IIIc project MEDPAN. J. Lloret holds a “Ramon y Cajal” Research con- tract from the Spanish Ministry of Science & Innovation

 

Link to post
Share on other sites

va beh certo..forse è ora che la piantino di dire stronzate e noi pescasub dobbiamo finirla di fare video per far vedere chissa cosa..ci stiamo rovinando da soli,il fatto è che chi vede ignaro vede solo le catture finale ma non sa e non capisce quanto mazzo ci facciamo per prendere 2 pesci..

Link to post
Share on other sites

Non ho finito tutto l'articolo, comunque per quel che ho letto la pesca subacquea è sempre descritta come la più selettiva (come di fatto è) e comunque non giudicata in modo negativo, l'articolo addita la pesca sportiva in generale, in particolare quella da barca, e i video di pesca dalla barca sono pochissimi, quindi filmare le catture non c'entra nulla.
Qui si parla di dati raccolti qua e là e messi assieme (a mio parere in modo da arrivare ad un risultato che si erano già prefissati), non di opinione pubblica. E tra l'altro se qualcuno vedesse davvero i nostri video (e credo che lo facciano soltanto altri pescasub) avrebbe solo da imparare, almeno capirebbero che peschiamo in apnea e non con le bombole, che il fucile non spara a 150 metri e che i pesci non rimangono fermi ad aspettarti, cosa che molti ancora credono...

Link to post
Share on other sites

Di studi sull'impatto devastante di certa pesca professionale se ne sono fatti a migliaia, eppure le limitazioni assunte verso la pesca professionale restano ridicole. L'unica vera limitazione in cui incappa la pesca professionale è l'esaurimento dello stok ittico di riferimento, cosa ad esempio ampiamente accaduta sui banchi di Terranova con l'esaurimento dei merluzzi, un tempo abbondantissimi.

 

Sulla pesca sportiva inutile pronunciarsi sull'impatto reale, le norme di limitazione esistono già e in via di rafforzamento. La Commissione Europea ad esempio sta raccomandando limitazioni ad un capo al giorno per i ricreativi la pesca della spigola in tutto il Nord Atlantico.

Irrita però il fatto che la stessa Commissione rinuncia a recepire che come la caccia professionale non esiste più da tempo, è ora che si inizi a ragionare di un futuro con pesca professionale non più ammessa e riconversione completa all'ittiocoltura.

 

Sulle attrezzature perse dannose per l'ambiente è vero che si potrebbe fare di più, forse non è cosa intelligente continuare a disperdere piombo nell'ambiente, basterebbe una leggina e il piombo lo si supera.

 

 

Anche io sono convinto che con i nostri video di pesca autocelebrativi si stia esagerando, ci siamo autocreati una falsa immagine per cui la pesca subacquea nello specifico e ricreativa in generale sia cosa facile, mentre non lo è affatto.

I cappotti esistono, anche nella pesca dalla barca. Nei video andrebbero messi anche i cappotti, chissà mai che poi i cappotti entrino anche negli studi e che facciano media.

Link to post
Share on other sites

va beh certo..forse è ora che la piantino di dire stronzate e noi pescasub dobbiamo finirla di fare video per far vedere chissa cosa..ci stiamo rovinando da soli,il fatto è che chi vede ignaro vede solo le catture finale ma non sa e non capisce quanto mazzo ci facciamo per prendere 2 pesci..

 

E' risaputo che la pesca sportiva e ricreativa siano la causa principale del progressivo ed allarmante depauperamento degli stock ittici, come anche della distruzione degli ecosistemi marini e terrestri, dei cambiamenti climatici recenti, dell'instabilità dei mercati, del buco nell'ozono, dell'epidemia di ebola, del terrorismo e dell'estinzione dei dinosauri. Non c'era bisogno dello studio dell'Università di Girona per scoprire l'acqua calda.

 

Detto ciò, non sono d'accordo con la visione a mio avviso un po' troppo semplicistica di Andrea. Non è pensabile che tutto questo accanimento sia il risultato dei video pubblicati dai pescatori sportivi. Se ad esempio facciamo il parallelo con la caccia, sono chissà quanti anni che gli animalisti si adoperano per abolirla lanciando raccolte firme ed indicendo referendum, e non si può certo dire che ciò sia dovuto ai video dei cacciatori, anche perché 30 o 40 anni fa la possibilità di registrare e pubblicare dei video di caccia auto-prodotti non era certamente alla portata di tutti, né tanto meno i mass-media del tempo avevano le potenzialità di quelli odierni.

La verità è che il barile è ormai così vuoto che si sta cercando con qualsiasi mezzo di dimostrare un teorema che legittimi l'esclusiva di raschiarne il fondo alla sola pesca professionale.

 

P.S.: forse mi sfugge, ma mi piacerebbe anche capire dove sta il nesso tra uno "studio" del genere ed un Ministero della Scienza e dell'Innovazione di uno Stato.

Edited by g.doddis
Link to post
Share on other sites

sta di fatto che la base piu' facile e sotto gli occhi di tutti per fare pensieri e trarre conclusioni sulla nostra disciplina gliela diamo noi giornalmente con i video,un conto era una foto per far vedere il pescato,magari quello piu' bello e un altro e far vedere migliaia di fucilate con tanto di ripresa con pesce sparato con dietro il sub che mostra il suo trofeo,questo è un mio pensiero..poi fate come volete ovvio...prima quando i video erano pochi e all'inizio erano anche interessanti ora quasi mi sgognano...

Link to post
Share on other sites

Quoto Andrea ... anche l'altro giorno m'e' capitato di vedere un video di un ragazzo abb.noto , che prende 5 o 6 cernie sotto lo stesso sasso. Ovviamente in tempi diversi e distanti da una all'altra , ma non specificando nulla e montando il filmato tipo "sparatoria" la cosa non e' chiara ed e' assolutamente deleterio mettere filmati del genere . M'ha dato abbastanza noia anche a me .... Ovviamente questo non c'entra nulla con questo psuedo-ricerca di questa universita , che sia fatta coi piedi lo si vede da un kilometro , ma certi "comportamenti" pubblici li eviterei decisamente. Chi non conosce le cose prende la palla al balzo per dare contro .

Questi fenomeni di ricercatori del sentito dire ci sguazzano in queste cose , poi se le ricerche vengono commissionate per arrivare a certi risultati ...

Link to post
Share on other sites

Ciao ragazzi.

 

Assunto che la deupaperizzazione dei mari è da attribuirsi a ben altre gravi cause, già qui sottolineate in più occasioni, devo purtroppo osservare che tale convincimento sia largamente diventato l'alibi principe per giustificare comportamenti, quando non manifestamente illegali, spesso di scarso o nullo buon senso. Per quanto attiene a noi pescatori in apnea, infatti, osservo frequentemente, sia in Italia sia all'estero, carnieri "irregolari" (fuori limite massimo o con pesce sottotaglia).

Ciascuno di noi non si sentirà mai responsabile come il peschereccio che strascica, ecc., ecc. ma ciò che è certo è che, se è vero che siamo parte di un tutto, ognuno è "invitato" al senso di responsabilità verso un bene comunemente condiviso.

Link to post
Share on other sites

La storia del piombo è veramente una cosa fuori dal mondo, io mi domando come si fanno a sostenere certe cose. Vadano a vedere invece cosa portano in mare le centinaia di migliaia di scarichi industriali, limitati nei valori di concentrazione delle sostanze (da leggi) ma mai nelle portate, e si facciano due conti facili facili sulle quantità di sostanze inquinanti che se ne vanno in mare (concentrazione x portata) e poi vediamo quanti piombi da 50 grammi devo lasciare in mare sono per avere ordini di grandezza simili. Io non ne posso più di leggere simili baggianate....

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...