Home » Provati per Te: Regole, Limiti e Obiettivi delle nostre Recensioni Attrezzature

Provati per Te: Regole, Limiti e Obiettivi delle nostre Recensioni Attrezzature

Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 1    Media Voto: 5/5]

 

Per anni abbiamo offerto alle aziende nostre sponsor di veicolare la loro comunicazione pubblicitaria, oltre che con i banner, anche con la pubblicazione di redazionali pubblicitari, per intenderci le presentazioni prodotto che trovate sulle riviste. Oggi, nell’intento di fornire al lettore una comunicazione originale e più incisiva, abbiamo deciso di affiancare ai classici redazionali, delle recensioni realizzate completamente da noi.

Che differenza c’è tra una recensione e un test?

I test sono per definizione delle prove molto dettagliate, numerose e che richiederebbero una lunga tempistica di realizzazione oltreché dei costi, in termini di risorse umane e monetarie, non trascurabili. Tutte variabili non compatibili con il bacino di utenza e il mercato che attualmente esprime la pesca in apnea. Inoltre il requisito fondamentale per fare dei test degni del nome, sarebbe quello di avere una indipendenza, tanto formale quanto sostanziale, che ad oggi nessuna rivista, sito, testimonial o sedicente tester può realmente affermare di avere, soprattutto se parliamo dell’ambiente dei social network.

In questo scenario noi abbiamo deciso di offrire ai nostri sponsor la possibilità di provare delle attrezzature di loro produzione, talvolta su loro richiesta (un prodotto nuovo), tal altre su nostro suggerimento in base ai trend di ricerca dell’utenza sul nostro sito, e di mettere nero su bianco le nostre impressioni sul prodotto e sul suo comportamento in mare.

Come effettuiamo le prove?

Una prima valutazione viene fatta al ricevimento dell’attrezzatura e si focalizza su forme, materiali, finiture e dotazioni. Per le prove in mare ci avvaliamo anche della collaborazione di alcuni validi pescatori in apnea in tutta Italia, diversi per capacità, tecniche di elezione e litorali di frequentazione. Gli facciamo avere il prodotto, gli chiediamo di usarlo nelle situazioni che loro ritengono più opportune e di riferirci poi le loro impressioni. Per quanto possibile cerchiamo di testare il prodotto su un range di uscite variabile in genere da 5 a 15, possibilmente affidandolo ad almeno 2 persone diverse. Siamo ben coscienti che se questo lasso di tempo non può dare grosse indicazioni sulla resistenza a lungo termine, potrà comunque essere sufficiente a mettere in luce pregi e difetti, quantomeno, della progettazione.

Quali sono le garanzie per il lettore?

Trattandosi in ogni caso di una comunicazione di tipo commerciale, è ovvio che l’azienda ha un minimo controllo sul prodotto editoriale finito, che però abbiamo cercato di limitare nell’ottica di fornire al lettore un giudizio quanto più obiettivo possibile. L’azienda ci fornisce l’attrezzatura ma non ha nessuna conoscenza diretta del o dei tester che svolgeranno le prove. La recensione terminata viene inviata all’azienda per autorizzarne la pubblicazione, senza poterne in alcun modo alterare il testo. Se ad esempio fosse stato rilevato un difetto che l’azienda vorrebbe non si pubblicizzasse, può solo decidere di rifiutare la pubblicazione ma non di stralciare dal testo solo quella critica. Per lo stesso motivo è ovvio che il materiale pubblicato rappresenta una selezione dei prodotti che meglio si sono comportati nelle nostre prove. D’altronde reclamizzare come ottimo un prodotto che, nel pur poco tempo disponibile per le prove, si sia al contrario dimostrato scadente e non per problemi legati a difetti di partita, sarebbe un danno d’immagine per noi in primis.

Leggi le nostre prove:

team mini pagina Saragos mini pagina

Provati per Te: Regole, Limiti e Obiettivi delle nostre Recensioni Attrezzature scritto da Redazione Apnea Magazine media voto 5/5 - 1 voti utenti