Home » News » Natalia Molchanova: Uscirà a Marzo 2020 il Film Ispirato alla sua Vita

Natalia Molchanova: Uscirà a Marzo 2020 il Film Ispirato alla sua Vita

| 12 Dicembre 2019

Dopo due lunghi anni di lavorazione, è stata ufficializzata la data di uscita del film ispirato alla vita della leggenda dell’apnea Natalia Molchanova, tragicamente scomparsa in mare nell’agosto del 2015.

Si intitolerà “Un Respiro”, (Один вдох in russo) ed uscirà nelle sale della federazione russa a partire dal 12 marzo del 2020, mentre non è ancora dato sapere se e quando verrà distribuito nel resto del mondo. C’è però da aspettarsi che la fama dell’indimenticata campionessa russa, attirerà molta attenzione su questa pellicola. Il trailer del film, che potete vedere qui sotto, ha già fatto registrare oltre 1 milione di visualizzazioni in poco più di un mese.

Le riprese sono state effettuate tra Mosca e l’isola di Malta, scelta per la proverbiale limpidezza delle sue acque come set di tutte le riprese subacquee. Alla lavorazione ha partecipato anche Alexey Molchanov, figlio di Natalia e anche lui pluriprimatista mondiale di apnea. La regista, Elena Khazanova, si è inoltre rivolta a Julie Gautier, la regista compagna del campione di apnea francese Guillame Nery, nonchè autrice di diversi spettacolari cortometraggi, per la realizzazione di tutta la parte filmata in apnea.

La trama ruota intorno al personaggio di Marina Gordeeva, una 40enne reduce da un matrimonio fallito e da un lavoro grigio senza prospettive, che quasi per caso scopre l’apnea e se ne innamora.

L’attrice Victoria Isakova, che interpreta Marina, descrive così il suo personaggio: “La mia eroina è una donna che, ad un certo punto della sua vita, ha trovato il talento in se stessa. E nonostante la sua età, le opinioni degli altri e molti altri ostacoli, si tuffa nell’oceano. Era una donna incredibilmente volitiva, e voglio che tutti gli spettatori sentano queata forza in se stessi dopo aver visto il film.”

Natalia Molchanova, benchè si fosse avvicinata all’apnea in età già matura, riuscì a stabilire oltre 40 record mondiali nelle varie discipline dell’apnea, sia in vasca che in acqua libera. È stata la prima donna al mondo a raggiungere e superare i 100 metri di profondità, in assetto costante CWT (25 settembre 2009 a Sharm El Sheikh), e a trattenere il fiato per ben 9 minuti e 2 secondi in apnea statica (28 giugno 2013 a Belgrado, tutt’ora imbattuto). Non per nulla era soprannominata, e verrà sempre ricordata, come la regina dell’apnea (The Queen of Freediving).

Tags: ,

Category: News, News Pesca in Apnea

I commenti sono chiusi.