Home » News » Modificate le Zone Gialle, Arancioni e Rosse: Cosa Cambia per la Pesca Sportiva

Modificate le Zone Gialle, Arancioni e Rosse: Cosa Cambia per la Pesca Sportiva

| 9 Novembre 2020

Nel pomeriggio si è svolto l’incontro tra il Ministero della Salute e i rappresentanti delle regioni, durante il quale è stata fatta una rivalutazione delle misure epidemiologiche sulla base dei dati aggiornati e dei 21 indicatori fissati dal Ministero e dal Comitato Tecnico Scientifico.

Alla luce dellevoluzione della situazione epidemiologica, le regioni, a partire da domenica 29 novembre, vengono ri-definite come segue (QUI l’ordinanza firmata del Ministro della Salute, Roberto Speranza):

Zona GIALLA

In questo gruppo, dal 29 novembre, fanno parte: Liguria, Molise, Sardegna, Sicilia, Veneto e la Provincia autonoma diTrento.

Zona ARANCIONE

A partire dal 29 novembre fanno parte del gruppo: Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria.

Zona ROSSA

In zona rossa, dal 29 novembre, ci sono: Abruzzo,Campania, Toscana, Valle D’Aosta e Provincia Autonoma di Bolzano.

Cosa Cambia per la Pesca in Queste Regioni?

Quanto alle ricadute di questa nuova ripartizione sulla pratica della pesca sportiva, rimandiamo alla lettura di quanto abbiamo già scritto nell’articolo del 5 novembre (CLICCA per leggerlo), sui divieti vigenti nelle zone gialle, arancioni e rosse.

Nei prossimi giorni però, visto che tra chiarimenti della FIPSAS, Faq ministeriali e provvedimenti locali delle prefetture, il risultato è quello di una confusione e un’incertezza pressochè totale su quanto si possa o meno fare, prepareremo un articolo per rispondere alle domande più frequenti dei pescatori.

CLICCA QUI e leggi le risposte alle più frequenti domande in tema di pesca, nate dopo la pubblicazione dei Dpcm Covid-19

Tags: , , ,

Category: News, News Normative, News Pesca in Apnea

I commenti sono chiusi.