> Neofita verso la profondità - Page 3 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Neofita verso la profondità


Recommended Posts

PENSO CHE DELLE MIE ZONE QUI NON CE NE STANNO MOLTI

...e pensi male...

 

Bella Lei ! eehehhe we we ... :D che bella sorpresa :D !! piacere io sono Niko !! :D from acireale :D . "neofita" anche tu ? :D

Dici di aver già fatto un corso di pesca in apnea e di aver appreso nozioni sul rilassamento che ti hanno immediatamente dato benefici: bene, i progressi rapidi finiscono lì.

Le nozioni sulla tecnica effettivamente permettono di migliorare acquaticità e profondità operative in modo rapido ma...anche assai esiguo (per fortuna), se si parla di pesca.

CERTAMENTE il tuo istruttore ti ha spiegato che i metri, nella pesca in apnea, si acquisiscono gradualmente, lentamente, con anni di allenamenti e pratica assidua del mare e della pesca subacquea, ma...probabilmente o non te ne ricordi o cerchi la scorciatoia che ti permetta di saltare il "noiosissimo" iter che porta alla "profondità".

Parlare di neofiti verso la "profondità", per quanto mi riguarda, equivale a bestemmiare!

Se a CT non è possibile pescare sottocosta durante le ore "dei bagni", ci si arma si tanta buona volontà e ci si mette in testa che le strade percorribili sono solo due: o si cambia posto, o si fa la levataccia delle 5 di mattina, soluzione, quest'ultima, che ti permette di pescare tranquillamente fino alle 8-8:30.

La pesca subacquea è sport duro e pericoloso in cui non puoi bluffare, non puoi bruciare le tappe con un paio di consigli rimediati su internet, mentre il resto dei "fessi" si rompe il popò per guadagnare un solo metro di profondità operativa (tu addirittura parli di passare da 12m a 15-18m per INIZIARE).

Sintetizzando io ti consiglio più spirito di sacrificio ed umiltà, nonchè un esame di coscienza per capire se ciò che ti interessa sono i pesci o unità di misura quali metri e secondi...

 

Fabio

 

MI PARE DI CAPIRE CHE NON SEI UN NEOFITA :D

Cmq non volevo di certo sminuire chi s è fatto il popo e ne tanto meno chi ci si mette d impegno xke se avessi qualche soldo e tempo in piu dedicherei la mia vita a questo sport ma adesso che ho deciso di ritornare vorrei pur fare uno step !

MA sopratutto non spero di certo di migliorare subito le mie capacita sopratutto spulciando su internet ( VOLEVO SOLO CAPIRE SE IL MIO BLOCCO ERA UNO SCALINO INSORMONTABILE E SE QLK1 AVEVA QLK CONSIGLIO (vedi STEP78) ... il mio "per iniziare" era inteso scendere quei due metri in piu all anno, che magari forse sono troppi ma da qualche parte bisogna pure iniziare... per arrivare poi magari fino a 18 ... cmq il mio spirito di sacrificio credimi non è da meno, se avessi continuato a frequentare il mare come ai tempi del corso (ogni settimana dell anno in mare ad allenarmi anche senza fucile) in questi ultimi 4 anni magari parlerei di quei 2 metri in piu con piu cognizione... PS l istruttore del corso è un gran pescatore ma come istruttore lascia un po a desiderare avrei dovito spendere qlks in piu per un corso d apnea pura ! :)

Il corso di pesca in apnea serve per avviarsi alla pesca in apnea, quello di apnea pura serve per avviarsi all'apnea pura, e se mi dici che avresti dovuto spendere qualcosa in più per il secondo mi lasci intendere che effettivamente sei più attratto dalla seconda o, in alternativa, ritieni che migliorare nell'apnea pura equivalga ad un incremento delle quote operative.

Nel primo caso, de gustibus; nel secondo caso, sei in errore.

Non voglio sapere chi sia stato il tuo istruttore, ma se mi dici che le nozioni che ti sono state fornite sul "rilassamento" ti sono state utili, direi che quel gran pescatore non è poi tanto male come istruttore...

L'allievo che da un corso di un mese si aspetta un incremento delle "prestazioni" superiore a quello che tu hai avuto, è ovviamente un illuso...

L'istruttore che alimenta illusioni come quella di cui sopra, a mio giudizio, è un pessimo istruttore.

Se certe illusioni sono state alimentate, lo puoi sapere solo tu...

Prima di ogni corso che si rispetti, l'istruttore dovrebbe sempre presentare il programma, spiegare come si articolerà e chiarire che chi non è un pescatore subacqueo esperto, non lo diventa certo in un mese: in questa fase, di solito, si cominciano a notare i primi sguardi delusi, perchè le aspettative di certi allievi sono altre...ma è vero pure che proprio perchè trattasi dell'inizio del corso, questo è il momento in cui l'allievo (o aspirante tale) deve decidere se restare o andare via.

Certi allievi con una distorta visione di cosa sia un corso, nonostante la delusione della presentazione, continuano a seguire la lezione perchè pensano: "comunque ci sarà la lezione sul rilassamento e l'apnea, le esercitazioni in piscina, così le mie prestazioni miglioreranno e...prenderò più pesce e...poi ti faccio vedere io se non divento bravo in un mese".

L'istruttore esperto dovrebbe sapere che c'è sempre qualcuno che la pensa in questo modo, ragion per cui prima della lezione sull'apnea dovrebbe premettere che certe nozioni saranno importantissime per fare dei progressi immediati, ma anche che oltre un certo punto ci si ferma e l'unico modo per migliorare ulteriormente è l'allenamento, il tempo e la gradualità, ragion per cui certi allievi non potranno MAI riuscire a fare le stesse cose che vedono, ad esempio, nei tanti video reperibili in rete...

Questa premessa dovrebbe convincere chi si aspetta troppo da un corso, che i soldi è meglio spenderli per altro e quindi è il caso di smettere di seguire le lezioni, ma spesso ciò non avviene, l'allievo, nonostante la delusione, continua a sperare che a fine corso potrà migliorare di molto le proprie quote operative perchè resta convinto che "buona apnea = buone possibilità di prendere pesci belli", ed inevitabilemte, in virtù delle proprie convinzioni, nonchè della propria incapacità di metterle in discussione e dare ascolto a "chi ne sa di più", preso il brevetto scompare dalla circolazione, non frequenta il club perchè...l'ha deluso.

Se il tuo istruttore lascia veramente a desiderare, certamente NON ha messo certi paletti durante la presentazione del corso e nelle sule lezioni: ciò sarebbe grave...

Veniamo al tuo probema: lo scalino potrebbe benissimo essere insormontabile, perchè per risolvere i problemi psicologici legati alle profondità di pesca sono necessari tempo, allenamento e compagnia che magari tu non potrai mai avere (questo solo tu puoi saperlo).

Stare sott'acqua in apnea non è naturale, ed è normale che chi sta lontano per molto tempo dall'acqua abbia problemi quando ci ritorna dentro: sarebbe strano il contrario.

Gradualmente, un passo alla volta, seguendo il pesce fin dove ci si sente tranquilli, ci si riambienta, i movimenti diventano più fluidi, i ragionamenti più logici, e sarà il nostro corpo stesso a farci capire quando potremo andare più giù.

La compagnia di chi è più esperto aiuta moltissimo a tranquillizzarsi (nomi illustri della pesca subacquea siciliana, si sono "sbloccati psicologicamente" nei confronti della profondità, grazie alla compagnia di nomi altrettanto illustri ma più esperti).

Il criterio con cui si progredisce in verticale, a mio giudizio, deve essere il contenuto del portapesci: se entro x metri prendo pesce con costanza, posso provare a pescare ad x+1; se sono efficace ad x+1 posso pensare di spingermi ad x+2 e così via fino al punto in cui, nonostante un'apnea apparentemente valida, perderò efficacia perchè avrò raggiunto una profondità che la mia mente deve ancora assimilare, ed alla quale devo fermarmi finchè non prenderò pesce come faccio più su.

N.B.

Non si confonda la capacità di scendere fino ad un certa profondità con la capacità di pescarvi in caduta, perchè a ) la pesca in caduta richiede una lucidità, una coordinazione, una compostezza ed un controllo della velocità che il tuffo al limite non consentirebbe per ovvie ragioni di lucidità; b ) bisogna porsi sempre la seguente domanda: e se il pesce si incastra?

 

Fabio sei stato chiarissimo grazie! :D

 

se si incastra mollo tutto e riscendo dopo...se non è cosa per liberarlo, taglio la sagola e via :D (voglio sminuire il problema ma so che hai ragione). :D

 

 

per l istruttore beh ti diro che non è stato grazie a lui che ho imparato a rilassarmi,ne tanto meno a migliorare l acquaticita, ho appreso di piu su questo sito e sulla rivista che non da lui, ha spiegato molto bene attrezzatra prede e tecniche di pesca, ma era poco chiaro sul modo x risparmiare ossigeno (respirazione relax capovolta pinneggiata etc) è piu da osservare che da ascoltare.

non ho piu frequentato perche mi sono trasferito in nord italia con continui spostamenti e poi in germania x lavoro... ehheeh vedi tu quanto ho potuto dare io al mare o alla piscina !! :(

Non volevo fare un corso solo per migliorare le pescate ... ma sopratutto migliorare il modo di stare in acqua ! sentirmi piu a mio agio cosi da aumentare i tempi... x questo avrei dovuto fare l altro corso !

 

cioe dai spesso all aspetto m è capitato di dover lasciare il fondo xke esausto con la spigola o il sarago che sta per arrivare a tiro... mi sarebbero bastati quei 5/6 secondi in piu !!

 

purtroppo non ho amici che amano qst sport e tuffarmi solo è l unica cosa che posso fare se voglio scendere in acqua !

 

Per concludere mi sa che dovro cercare un partner per andare a pesca , e continuare con l allenamento aumentando poco poco le dosi :D !!

 

 

CMQ PENSO CHE SIATE STATI TUTTI MOLTO CORTESI A CONCEDERMI IL VOSTRO TEMPO... VI RINGRAZIO TUTTI (SPECIE TE STEP78)

Link to post
Share on other sites
  • Replies 50
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

si forse è meglio che tu vada perchè i bar in più sono 2 e non 0,2 :frusta: è una battuta non te la prendere!

Mi saro espresso male... a 10 mt sono 2 bar... se scendo di altri 2 metri allora qll in piu sono 0,2 bar ;)

NON PENSO CHE VOLER AUMENTARE LA QUOTA OPERATIVA DI 2 METRI ALLA VOLTA SIA CMQ BRUCIARE LE TAPPPE !! :P

 

Guarda senza moralismo..dati alla mano.3000 ore di pesca per passare dai -18 ai -28.

Fatti 2 conti.

2 metri sono un infinità.Se vuoi implementare la profondità, fai sempre la tua pescata dove ti senti al sicuro e ogni pescata fai 5 tuffi 1-2 metri piu' fondo.Devi andare a mare spesso..se vai a mare 1 volta al mese purtroppo la profondità non la guadagnerai mai.perchè il tuo corpo non si abituerà mai al cambiamento pressorio.La pressione è la cosa piu' difficile da controllare sott'acqua ed è a mio avviso la principale causa di incidenti subacquei.

Link to post
Share on other sites

@Colapesce

sono scappato perchè i miei due personal trainer 10-12 anni premevano per i miei 7km giornalieri di corsa blanda, loro ovviamente in bicicletta :D

la psub-sport ha radici appunto nello sport, il gioco appunto

non si fà per far peoduzione ma solo perchè è bello e spettacolare

se devo rovinarmi per fare sport non vale la pena, se quel che faccio é solo sacrificio non ne vale la pena

vuoi aumentare le quote perchè? Perchè ti hanno detto fà figo? Questi sono motivi futili

io faccio sport perché con lo sport cresco e miglioro

nell'assumermi le responsabilità di gioie e dolori

nel voler scoprire chi sono, nel confrontarmi con la natura mia in primis

questi sono i motivi per cui faccio sport, non per raccontare di quanto sono fico ma solo per divertirmi e cimentarmi e costruirmi

la tecnica dell'apnea è importante ma pochi la padroneggiano

un esempio un mio amico dopo anni do inattività ha voluto cimentarsi in allenamento in piscina, i suoi due compagni che lo conoscevano poco:

fai cosi fai cosa

statica:

1° compagno allenato 2'30"

2° compagno allenato 3'00"

Lui senza allenamento da anni 4'

credo convinto per questo anche che la padronanza dell'apnea sia un poco come andare in bicicletta, una volta che impari non ti dimentichi, il problema è imparare senza incidenti ;-)

Link to post
Share on other sites

@tango

 

Sono stato un agonista dilettante di sport da combattimento Thai boxe (e ti lascio immaginare quanto sacrificio c e dietro e quante frustrazioni ci stanno dopo un incontro perso oltre che i lividi :D ) ma è uno sport che amo cosi come L apnea e la pesca in apnea e credo che quelli che per molti sono sacrifici per altri è piacere puro , e sopratutto non ho mai detto di voler raggiungere traguardi per fare figo o in tempi brevi.

Non vedo la pesca in ordini di tempo di distanze o di peso del carniere , per me entrare in acqua è staccare la spina sentirmi libero in un mondo che non mi appartiene rispettandolo ed entrare in contatto anche con me stesso, il pesce è un modo in piu per soddisfare l istinto venatorio e il palato, se non c è poco importa!

capisco tutti i motivi per cui qlk1 mi ha "bastonato" qui (sopratutto quelli che cercano di salvaguardare la sicurezza) ma non ripeto piu i motivi che mi spingono a voler migliorare l apnea , cmq penso sia nella natura dell uomo volersi migliorare!! QLK1 fortunatamente è arrivato a cogliere la vera domanda tralasciando altri aspetti !!

 

CMQ ANCHE SE NON CENTRA NIENTE CON IL MOTIVO DELLA RICERCA DELLE PRESTAZION,

PER ME LA SENSAZIONE DI STARE SOTTO 10 METRI DI ACQUA è PIU PIACEVOLE CHE STARE IN UNA SPANNA.!

Edited by colapesce
Link to post
Share on other sites

PENSO CHE DELLE MIE ZONE QUI NON CE NE STANNO MOLTI

...e pensi male...

 

Bella Lei ! eehehhe we we ... :D che bella sorpresa :D !! piacere io sono Niko !! :D from acireale :D . "neofita" anche tu ? :D

Dici di aver già fatto un corso di pesca in apnea e di aver appreso nozioni sul rilassamento che ti hanno immediatamente dato benefici: bene, i progressi rapidi finiscono lì.

Le nozioni sulla tecnica effettivamente permettono di migliorare acquaticità e profondità operative in modo rapido ma...anche assai esiguo (per fortuna), se si parla di pesca.

CERTAMENTE il tuo istruttore ti ha spiegato che i metri, nella pesca in apnea, si acquisiscono gradualmente, lentamente, con anni di allenamenti e pratica assidua del mare e della pesca subacquea, ma...probabilmente o non te ne ricordi o cerchi la scorciatoia che ti permetta di saltare il "noiosissimo" iter che porta alla "profondità".

Parlare di neofiti verso la "profondità", per quanto mi riguarda, equivale a bestemmiare!

Se a CT non è possibile pescare sottocosta durante le ore "dei bagni", ci si arma si tanta buona volontà e ci si mette in testa che le strade percorribili sono solo due: o si cambia posto, o si fa la levataccia delle 5 di mattina, soluzione, quest'ultima, che ti permette di pescare tranquillamente fino alle 8-8:30.

La pesca subacquea è sport duro e pericoloso in cui non puoi bluffare, non puoi bruciare le tappe con un paio di consigli rimediati su internet, mentre il resto dei "fessi" si rompe il popò per guadagnare un solo metro di profondità operativa (tu addirittura parli di passare da 12m a 15-18m per INIZIARE).

Sintetizzando io ti consiglio più spirito di sacrificio ed umiltà, nonchè un esame di coscienza per capire se ciò che ti interessa sono i pesci o unità di misura quali metri e secondi...

 

Fabio

 

MI PARE DI CAPIRE CHE NON SEI UN NEOFITA :D

Cmq non volevo di certo sminuire chi s è fatto il popo e ne tanto meno chi ci si mette d impegno xke se avessi qualche soldo e tempo in piu dedicherei la mia vita a questo sport ma adesso che ho deciso di ritornare vorrei pur fare uno step !

MA sopratutto non spero di certo di migliorare subito le mie capacita sopratutto spulciando su internet ( VOLEVO SOLO CAPIRE SE IL MIO BLOCCO ERA UNO SCALINO INSORMONTABILE E SE QLK1 AVEVA QLK CONSIGLIO (vedi STEP78) ... il mio "per iniziare" era inteso scendere quei due metri in piu all anno, che magari forse sono troppi ma da qualche parte bisogna pure iniziare... per arrivare poi magari fino a 18 ... cmq il mio spirito di sacrificio credimi non è da meno, se avessi continuato a frequentare il mare come ai tempi del corso (ogni settimana dell anno in mare ad allenarmi anche senza fucile) in questi ultimi 4 anni magari parlerei di quei 2 metri in piu con piu cognizione... PS l istruttore del corso è un gran pescatore ma come istruttore lascia un po a desiderare avrei dovito spendere qlks in piu per un corso d apnea pura ! :)

Il corso di pesca in apnea serve per avviarsi alla pesca in apnea, quello di apnea pura serve per avviarsi all'apnea pura, e se mi dici che avresti dovuto spendere qualcosa in più per il secondo mi lasci intendere che effettivamente sei più attratto dalla seconda o, in alternativa, ritieni che migliorare nell'apnea pura equivalga ad un incremento delle quote operative.

Nel primo caso, de gustibus; nel secondo caso, sei in errore.

Non voglio sapere chi sia stato il tuo istruttore, ma se mi dici che le nozioni che ti sono state fornite sul "rilassamento" ti sono state utili, direi che quel gran pescatore non è poi tanto male come istruttore...

L'allievo che da un corso di un mese si aspetta un incremento delle "prestazioni" superiore a quello che tu hai avuto, è ovviamente un illuso...

L'istruttore che alimenta illusioni come quella di cui sopra, a mio giudizio, è un pessimo istruttore.

Se certe illusioni sono state alimentate, lo puoi sapere solo tu...

Prima di ogni corso che si rispetti, l'istruttore dovrebbe sempre presentare il programma, spiegare come si articolerà e chiarire che chi non è un pescatore subacqueo esperto, non lo diventa certo in un mese: in questa fase, di solito, si cominciano a notare i primi sguardi delusi, perchè le aspettative di certi allievi sono altre...ma è vero pure che proprio perchè trattasi dell'inizio del corso, questo è il momento in cui l'allievo (o aspirante tale) deve decidere se restare o andare via.

Certi allievi con una distorta visione di cosa sia un corso, nonostante la delusione della presentazione, continuano a seguire la lezione perchè pensano: "comunque ci sarà la lezione sul rilassamento e l'apnea, le esercitazioni in piscina, così le mie prestazioni miglioreranno e...prenderò più pesce e...poi ti faccio vedere io se non divento bravo in un mese".

L'istruttore esperto dovrebbe sapere che c'è sempre qualcuno che la pensa in questo modo, ragion per cui prima della lezione sull'apnea dovrebbe premettere che certe nozioni saranno importantissime per fare dei progressi immediati, ma anche che oltre un certo punto ci si ferma e l'unico modo per migliorare ulteriormente è l'allenamento, il tempo e la gradualità, ragion per cui certi allievi non potranno MAI riuscire a fare le stesse cose che vedono, ad esempio, nei tanti video reperibili in rete...

Questa premessa dovrebbe convincere chi si aspetta troppo da un corso, che i soldi è meglio spenderli per altro e quindi è il caso di smettere di seguire le lezioni, ma spesso ciò non avviene, l'allievo, nonostante la delusione, continua a sperare che a fine corso potrà migliorare di molto le proprie quote operative perchè resta convinto che "buona apnea = buone possibilità di prendere pesci belli", ed inevitabilemte, in virtù delle proprie convinzioni, nonchè della propria incapacità di metterle in discussione e dare ascolto a "chi ne sa di più", preso il brevetto scompare dalla circolazione, non frequenta il club perchè...l'ha deluso.

Se il tuo istruttore lascia veramente a desiderare, certamente NON ha messo certi paletti durante la presentazione del corso e nelle sule lezioni: ciò sarebbe grave...

Veniamo al tuo probema: lo scalino potrebbe benissimo essere insormontabile, perchè per risolvere i problemi psicologici legati alle profondità di pesca sono necessari tempo, allenamento e compagnia che magari tu non potrai mai avere (questo solo tu puoi saperlo).

Stare sott'acqua in apnea non è naturale, ed è normale che chi sta lontano per molto tempo dall'acqua abbia problemi quando ci ritorna dentro: sarebbe strano il contrario.

Gradualmente, un passo alla volta, seguendo il pesce fin dove ci si sente tranquilli, ci si riambienta, i movimenti diventano più fluidi, i ragionamenti più logici, e sarà il nostro corpo stesso a farci capire quando potremo andare più giù.

La compagnia di chi è più esperto aiuta moltissimo a tranquillizzarsi (nomi illustri della pesca subacquea siciliana, si sono "sbloccati psicologicamente" nei confronti della profondità, grazie alla compagnia di nomi altrettanto illustri ma più esperti).

Il criterio con cui si progredisce in verticale, a mio giudizio, deve essere il contenuto del portapesci: se entro x metri prendo pesce con costanza, posso provare a pescare ad x+1; se sono efficace ad x+1 posso pensare di spingermi ad x+2 e così via fino al punto in cui, nonostante un'apnea apparentemente valida, perderò efficacia perchè avrò raggiunto una profondità che la mia mente deve ancora assimilare, ed alla quale devo fermarmi finchè non prenderò pesce come faccio più su.

N.B.

Non si confonda la capacità di scendere fino ad un certa profondità con la capacità di pescarvi in caduta, perchè a ) la pesca in caduta richiede una lucidità, una coordinazione, una compostezza ed un controllo della velocità che il tuffo al limite non consentirebbe per ovvie ragioni di lucidità; b ) bisogna porsi sempre la seguente domanda: e se il pesce si incastra?

 

Fabio sei stato chiarissimo grazie! :D

 

se si incastra mollo tutto e riscendo dopo...se non è cosa per liberarlo, taglio la sagola e via :D (voglio sminuire il problema ma so che hai ragione). :D

 

 

per l istruttore beh ti diro che non è stato grazie a lui che ho imparato a rilassarmi,ne tanto meno a migliorare l acquaticita, ho appreso di piu su questo sito e sulla rivista che non da lui, ha spiegato molto bene attrezzatra prede e tecniche di pesca, ma era poco chiaro sul modo x risparmiare ossigeno (respirazione relax capovolta pinneggiata etc) è piu da osservare che da ascoltare.

non ho piu frequentato perche mi sono trasferito in nord italia con continui spostamenti e poi in germania x lavoro... ehheeh vedi tu quanto ho potuto dare io al mare o alla piscina !! :(

Non volevo fare un corso solo per migliorare le pescate ... ma sopratutto migliorare il modo di stare in acqua ! sentirmi piu a mio agio cosi da aumentare i tempi... x questo avrei dovuto fare l altro corso !

 

cioe dai spesso all aspetto m è capitato di dover lasciare il fondo xke esausto con la spigola o il sarago che sta per arrivare a tiro... mi sarebbero bastati quei 5/6 secondi in piu !!

 

purtroppo non ho amici che amano qst sport e tuffarmi solo è l unica cosa che posso fare se voglio scendere in acqua !

 

Per concludere mi sa che dovro cercare un partner per andare a pesca , e continuare con l allenamento aumentando poco poco le dosi :D !!

 

 

CMQ PENSO CHE SIATE STATI TUTTI MOLTO CORTESI A CONCEDERMI IL VOSTRO TEMPO... VI RINGRAZIO TUTTI (SPECIE TE STEP78)

Ripeto ciò che ho scritto più volte ed in vario modo (anche in questo thread): apnea pura e pesca in apnea sono discipline molto diverse tra loro, soprattutto per i consumi che, a loro volta, sono influenzati ANCHE da impostazioni mentali molto diverse tra loro.

L'apneista puro scende per "guardarsi dentro", mentre il pescatore scende per pescare, quindi gli tocca guardare fuori e dentro di se al tempo stesso, il che rende la sua attività potenzialmente più infida dell'apnea pura.

Più sono le problematiche da considerare, più il cervello ti fa consumare ed è difficile rilassarsi, il che influisce inevitabilmente sulla durata e sulla qualità della tua apnea.

Non mi risulta che esistano corsi di apnea pura in cui si affrontino e si approfondiscano, nella teoria e nella pratica, le problematiche con cui i pescatori devono fare i conti e che tanto influiscono sulla loro apnea, quindi quali e quanti vantaggi per "l'apnea da pesca" possa ricavare un NEOFITA dal miglior corso di apnea pura esistente, io devo ancora capirlo: limite mio, probabilmente...

Edited by siccia
Link to post
Share on other sites

Aiuto !! Brrr :banging: Segui i consigli degli esperti, e non te ne pentirai.

Ti dico solo questo. Per un neofita , 12 mt non sono tanti , ma non servono a nulla se si fanno male , perdi solo tempo, 1000 volte piu' redditizio pescare 6/8 mt . Da 12 mt a 15 e' un abisso , stiamo parlando di altra pesca. da 15 mt a 18 ci vuole tecnica e gia' molto autocontrollo, Dopo i 18 mt , ogni cm e' una conquista . Poi uno che scende tocca il fondo o non lo tocca ,, ai pescatori seri non interessa, quello che conta sono le squame che porti a terra , piu' grosse sono , almeno per me , e piu' mi diverto ma ormai io sono vecchio !!!!!!! Ciao :toot:

Link to post
Share on other sites

12 mt. Non sono tanti, nel senso che una persona con un po' di acquaticita' e un po' di fiato, riesce a scendere a 12 mt, poi e' normale che se va qualcosa storto sono pericolosi anche 3 mt. !!

Link to post
Share on other sites

Devo dire che è una vera fortuna avere pescatori d'esperienza che scrivono sul forum non lesinando quantità industriali di consigli di ogni tipo a chiunque ne faccia richiesta (non faccio nomi per non far torto ai tanti bravi pescatori che mi dimenticherei di citare, ma chi legge il forum da tempo sa di chi e di cosa parlo).

 

Per quanto riguarda la profondità, non ho consigli "ulteriori" a quelli che ti hanno dato pescatori più esperti di me. Ti voglio però portare la mia esperienza. Per molti anni sono stato in grado di toccare il fondo a 10 m a rana, senza pinne, maschera o altro, ma in scioltezza, senza però riuscire a pescare (cioè prendere pesci) a profondità superiori ai 5-6 m.

Cerca di divertirti. Secondo me, iscriversi ad un circolo ed andare a pesca con qualcuno più esperto è l'unico modo di fare progressi nei tempi "giusti", ovvero né troppo rapidi, rischiando la "buccia", né troppo lenti, a causa di errori che ci si portano dietro per anni senza accorgersene, quando basterebbe il semplice consiglio di un buon pescatore che ti guarda fare due tuffi oppure vedere come uno bravo esegue una certa manovra.

Ciao!

Link to post
Share on other sites

@ Siccia

 

mi stai dicendo che una persona che non sta nemmeno 30 secondi in apnea dopo un corso che lo prepara a restare 1 minuto (questi se non sbaglio sono i traguardi da raggiungere del corso apnea academy per superare il primo corso) non ha assolutamente nessun vantaggio ad esempio per l aspetto !?!? OVVIAMENTE A PARITA DI TECNICA DI APPOSTAMENTO ETC

 

NB

 

non voglio fare il difficile ne screditare le tue parole (anche perche non potrei riuscirci nemmeno volendo :) ) ma penso che a in poca acqua , un piccolo margine di guadagno ci sia!! o sbaglio? :P

 

Fabio non me ne volere ti prego :D

Edited by colapesce
Link to post
Share on other sites

@ Siccia

 

mi stai dicendo che una persona che non sta nemmeno 30 secondi in apnea dopo un corso che lo prepara a restare 1 minuto (questi se non sbaglio sono i traguardi da raggiungere del corso apnea academy per superare il primo corso) non ha assolutamente nessun vantaggio ad esempio per l aspetto !?!? OVVIAMENTE A PARITA DI TECNICA DI APPOSTAMENTO ETC

 

NB

 

non voglio fare il difficile ne screditare le tue parole (anche perche non potrei riuscirci nemmeno volendo :) ) ma penso che a in poca acqua , un piccolo margine di guadagno ci sia!! o sbaglio? :P

 

Fabio non me ne volere ti prego :D

Ti sto dicendo che se già conosci l'abc dell'apneista (come nuotare senza attrezzatura, come fare le tre capovolte principali, come compensare, come pinneggiare, come respirare e rilassarsi SOMMARIAMENTE prima di un tuffo) e sei un neofita della pesca, le tue apnee da pesca rimarranno pressochè identiche anche dopo il corso di apnea pura.

Ti sto dicendo che se non conosci l'abc dell'apneista è meglio fare il corso di apnea.

Ti sto dicendo che se uno conosce bene l'abc dell'apneista ed è un buon pescatore, avrà certamente una conoscenza di se ed una esperienza di pesca tali da poter trarre qualche beneficio anche da un corso di apnea pura, quindi anche in quest'ultimo caso, a mio giudizio, vale la pena di seguirne uno buono.

Le mie sono opinioni e considerazioni basate anche su esperienze e testimonianze di pescatori di vario livello che, per un motivo o per un altro, hanno seguito un corso di apnea, è bene che tu non le prenda per oro colato, ma se non altro...ti invito a continuare ad informarti ancora e ancora, possibilmente con chi ha già fatto ciò che tu vorresti fare, affinchè tu possa saperne sempre di più in merito agli argomenti sin qui trattati.

Edited by siccia
Link to post
Share on other sites

*.*

 

Fabio! penso che hai soddisfatto a pieno la mia curiosita nata sempre di piu leggendoti !! ti ringrazio SINCERAMENTE di tutte le volte che mi hai sopportato! e sopratutto per gli ottimi consigli che mi hai dato :D

 

 

sono un testone e curioso per natura , faro antipatia a volte (cetti voti meritassi a testa :ghigliottina: ) ma sempre a fin di bene :D ...

 

 

 

 

 

PS

 

Il tuo nome non mi è nuovo, ricordo di un medico ( non sono sicuro al 100% si chiamasse proprio come te :) ) che pesca !! è "piuttosto" ;) bravo x l apnea, in dispnea m ha lasciato sbalordito... e ho visto bei bestioni in delle sue foto!! Non è che siete la stessa persona !? :alien:

Edited by colapesce
Link to post
Share on other sites

Ogni volta che vedo topic come questo mi vengono i brividi.

Un neofita non ha nulla a che vedere con la profondità. Anche10 mt sono una profondità per te eccessiva, figuriamcoci andare oltre.

Con l'apnea non si può scherzare. Sottovalutare i rischi e/o sopravvalutare le proprie capacità porta ad andare incontro a gravi incidenti ed acnhe alla morte.

Con un'apnea di 60 secondi come la tua NON DEVI andare oltre i cinque metri di fondo. Tutte le apnee vanno condotte con (meglio se ampio) margine rispetto ai propri limiti.

Non volgio mettere in discussione la tua parola, ma dubito che tu abbia mai fatto un serio corso di apnea. In ogni caso, se questo è l'insegnamento che ne hai tratto il tuo istruttore non ha fatto bene il proprio dovere.

Domina i bassi fondali. Sii a tuo agio in pochi metri. Vedrai che la profondità l'acqusirari poco per volta senza rischiare la pelle e senza immergerti con ansia.

Non me ne volere, se ti posso apparire brusco. Ma bisogna che qualcuno ti parli chiaro senza tanto fronzoli.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...