> Respirazione Diaframmatica - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Respirazione Diaframmatica


Recommended Posts

1) Qualcuno mi può spiegare come funzione, cioè come si effettu praticamente?

 

2) Siccome sono un lieve fumatore tipo un pacchetto da 20 a settimana, faccio quasi 2 min fuori d'acqua (in acqua nn so) sono nella normalità?

 

3) Per un aspetto decente di quanto tempo si ha bisogno (ho sentito che bastano 40 sec per far venire un sargo)?

 

 

 

Ri-scusate la mia ignoranza!

Link to post
Share on other sites

Ciao,

 

per quanto riguarda la 1 lascio ad altri più esperti la risposta...per la 2 , da quello che ho capito è inutile fare dei paragoni tra apnea "a secco" ed in immersione, visto che nel secondo caso intervengono dei meccanismi fisiologici che portano a modificare il funzionamento del nostro corpo..cmq se proprio ti interessa e per quello che può valere, ho letto in altri post di gente che a secco misurava anche un minuto o meno....per la tre, parlo per esperienza personale, meglio concentrarsi sulla tecnica (eseguendola nel migliore dei modi) che misurare la durata dell'apnea.....con un aspetto ben eseguito l'apnea basta...mentre quando il pesce non ne vuole sapere di avvicinarsi, anche con un apnea tiratissima non siavvicina

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

Allora, la respirazione diaframmatica ke alquanto complessa... posso diciamo darti qlk chiarimento, ma x eseguirla è praticamente necessario avere qlc1 ke d persona t spiega come fare in quanto facendola da solo probabilmente contrarresti gli addominali e molti altri muscoli ke nn sn rischiesti, nn respireresti nella maniera giusta... insomma commetteresti alcuni errori ke sn assolutamente da bandire...

 

La respiraz ke effettuiamo tradizionalmente sarebbe la "toracica" ppunto, la diaframmatica invece s avvale molto d + del diaframma ke, se utilizzato bene, porta a un'utilizzo maggiore e migliore dell'aria in- ed espirata... se ne trae vantaggio anche a livello psico-fisico...

 

Si compone d tre fasi: l'addominale, la toracica e la clavicolare...

- nell'addominale (senza contrarre i muscoli) bisogna muovere il diaframma facendolo abbassare (quindi riempiendo i polmoni), questa è la fase in cui la parte bassa dl polmone si riempie d'aria;

- con la toracica riempiamo la zona intermedia (sempre senza contrarre i muscoli e allargando invece le costole e la gabbia toracica)

- e infine con la clavicolare (mediamnte movimento di quest'ultime) riempiamo la parte alta...

 

All'inizio conviene separare queste tre fasi in modo da poterle poi eseguire in maniera + uniforme e continua, altrimenti rischi di fare tt male, poi con l'esperienza verrà da se...

 

Circa la seconda domanda, come ti hanno già detto, nn puoi sapere in base a quanto fai a secco a sapere quanto farai in acqua... cambia da individuo a individuo ed è anche questione di mentalità... c'è ki fa + a secco e meno in acqua... ma diciamo ke un normale apneista fa + in acqua xkè consapevole del fatto ke si sta immergendo nel cosiddetto "liquido amniotico", e poi l'utilizzazione di tecniche di respirazione e rilassamento agevola molto in acqua...

 

Per la terza, t dico subito ke nn puoi quantizzare un'aspetto così... l'aspetto nn s basa sui secondi, ma sulla capacità di saper incuriosire il pesce... personalmente, la mia preda + grossa la presa in 3m d'acqua con un aspetto ke nn superò i 20-25 sec...

 

:bye::bye::bye:

Link to post
Share on other sites
1) Qualcuno mi può spiegare come funzione, cioè come si effettu praticamente?

 

2) Siccome sono un lieve fumatore tipo un pacchetto da 20 a settimana, faccio quasi 2 min fuori d'acqua (in acqua nn so) sono nella normalità?

 

3) Per un aspetto decente di quanto tempo si ha bisogno (ho sentito che bastano 40 sec per far venire un sargo)?

 

 

 

Ri-scusate la mia ignoranza!

 

 

Ciao, ti rispondo a punti:

1) sarà ovvio ma un corso di apnea è cio' che Ti consiglio. Io l'ho fatto dopo 25 e passa anni di "ignoranza" e ho imparato tanto.

2) Fuori dall'acqua nn conta. E' in acqua che devi allenarTi.

3) il pesce puo' venire subito a vedere chi sei, conta la tecnica prima di tutto, il fiato nn è così indispensabile, a meno che nn peschi sempre a 20mt...

 

Io nn cronometro le mie apnee, questo week il mio compagno mi ha detto che ho fatto aspetti da 30/40 secondi tra i 15 e i 20 metri, a cui aggiungi una discesa abbastanza lenta e risalita senza affaticamento, con uscite pulitissime, senza fame d'aria. Nn avevo mai pescato con continuità così e mi sono sorpreso. Spesso la tranquillità di avere il COMPAGNO ci fa stare piu' rilassati e le ns. prestazioni ne risentono.

Tanti sono i fattori che potrei farTi un racconto; la zavorra (fondamentale il giusto assetto per nn fare fatica a pescare alla quota desiderata, variare il peso a seconda di come peschiamo), la torbidità dell'acqua, alimentazione sbagliata, situazioni di stress mentale da cui nn riusciamo a "staccare", ecc.

Per questo il corso è ottimo, e magari conoscerai nuovi compagni di pesca.

:clover::siiiii::thumbup::bye::bye:

Link to post
Share on other sites

Per il discorso diaframma trovi esaurienti risposte nella sezione medicina a cura del Prof. Massimo Malpieri, riguardo la seconda domanda in linea di massima per esperienza posso dirti che la cosa migliore è diventare padroni della tecnica ed eseguirla al meglio delle proprie possibilità ed in tutta sicurezza....poi un sarago che si avvicina lo trovi sempre!

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...