> Toni Savino - AM FORUMS Jump to content

Toni Savino

Members
  • Content Count

    10
  • Joined

  • Last visited

1 Follower

About Toni Savino

  • Rank
    Nuovo Member

Previous Fields

  • Disciplina praticata in prevalenza
    Pesca in apnea
  • Tesserato FIPSAS?

Profile Information

  • Location
    Barese
  1. Ma è anche vero che a questi massimi livelli deve essere l'atleta ad adeguarsi al campo gara e non il contrario, Felice Concetto non è un profondista e si sta giocando la vittoria o quasi semplicemente perché da grande campione qual'è ha capito come bisognava pescare e si è adattato di conseguenza!
  2. Come volevasi dimostrare in Italia il " pianto paga"...sono stati versati fiumi di lacrime nei giorni precedenti tutti che si lamentavano di questi campi gara, un film già visto!...poi come per magia i pesci (e che pesci!) escono sempre!
  3. Dopo una stagione avara di catture importanti e varie vicissitudini che mi hanno fatto saltare i gli ultimi tre mesi di mare, tra l'altro quelli più proficui per i dentici di taglia, ormai avevo riposto ogni mia speranza di poter filmare qualche bella preda alla prossima stagione....ma il mare è bello perchè imprevedibile, ed è bastata un pò di visibilità in più per...... .....
  4. Ciao Sandro......alla prima occasione ne parliamo di persona....comunque forse tu che sei un dirigente FIPSAS potrai spiegarci meglio di come invece ha fatto il giudice di gara Sig. Fabio Fiori, il quale sostiene di aver dato solo un ammonizione perchè "era fuori solo di 2/300 mt e le boe non erano molto visibili" e quindi ha ritenuto fosse giusto agire così......incalzato dalle domande degli atleti sul perchè non avesse rispettato il regolamento e dato l'infrazione grave che prevedeva la restrocessione all'ultimo posto di giornata è diventato paonazzo e non ha risposto. Tieni presente che a
  5. C'è una frase che sinceramente non mi piace in calce alla tua pagina: la Puglia è una terra di grandissimi sportivi e di formidabili atleti che la presenza di qualche mela marcia non può danneggiare: basta vedere qquello che altri due pugliesi hanno realizzato oggi! A tuttii coloro che hanno detto e commentato la gara di Frigole vorrei dire che io non c'ero ma chi c'era e non ha piantato grane può essere considerato una specie di complice!!! Ragazzi è in ballo il futuro del nostro sport e solo se tutti ed in qualunque circostanza interveniamo a spezzare i rami malati possiamo sperare di salv
  6. Sono passati ormai 5 anni da quando ho vissuto la tua analoga tragedia, allora morì Sasha, eravamo partiti in 4, pescavamo in coppia sotto un costone roccioso in Albania, proprio per questo motivo ci alternavamo nel portare la boa quando l'altro si immergeva. Eravamo velocemente scesi dal gommone d'appoggio, toccava a me la prima immersione mentre lui armeggiava con sagola del pallone, ricordo come se fosse oggi tutti i particolari di quella circostanza perchè è stata l'ultima volta che l'ho visto vivo. Quando sono riemerso il pallone era pedagnato ad una decina di metri da me a non più di
  7. Sandro aspetta a farmi i complimenti....ne riparliamo il 14 e 15 ottobre!!!....ho una grande occasione e spero di non fallirla, è importante per me, ma soprattutto per la nostra regione, che merita un ruolo di primo piano nell'ambito agonostico nazionale. Per troppo tempo sei stato solo a "combattere contro i ciclopi" ora, anche grazie al tuo esempio, sono onorato di unirmi a te nella "battaglia".
  8. Quello che scrive Angelo mi da lo stimolo per un pensiero "profondo"...è eviderte che nel mondo agonistico nazionale è in atto un ricambio generazionale, dopo un ventennio dei soliti nomi (per carità tutta la stima e l'ammirazione per questi campioni), a qualcuno può sembrar strano che improvvisamente illustri conosciuti balzino così prepotentemente alla ribalta, allora si cerca di dare una motivazione alludendo, azzardando ipotetici brogli o scorrettezze. Questo non è giusto nei confronti di chi per arrivare a determinati risultati si è sacrificato tanto, ma non è giusto anche verso quei cam
  9. Personalmente la vedo in maniera diversa...visto che il furbetto ci sarà sempre....lasciatemelo dire! siamo italiani non danesi!...bisogna evitare che ciò accada, è inconcepibile che ci siamo campi gara che confinino o addirrittura includano allevamenti ittici, scarichi fognari o dighe portuali....l'occasione fa l'uomo ladro!...le società organizzatrici e la federazione debbono prestare la massima attenzione su questo importante particolare, al fine di scongiurare innevitabili "fraintendimenti", del resto noi atleti non ci spaventeremo mica di navigare un miglio in più per raggiungere le zone
  10. Ti posso confermare che quello che hai visto nel video è tutto vero...anzi meglio...è solo una minima parte di ciò che Nicola Guardavaccaro è in grado di fare. La sua tecnica eccezionale il fiuto del pesce e le doti atletiche ne fanno uno dei più bravi pescatori attualmente in circolazione e non mi azzardo a sostenire che sia in assoluto il più forte nella pesca ai dentici. Le sue performace non sono realizzate nel cristallino e ricco mare della Corsica o Sardegna......ma in quello del basso Adriatico dove le condizioni medie di visibilità si aggirano dai 3 ai 5 mt, un mare freddissimo in in
×
×
  • Create New...