Home » News » Gare Pescasub: Apnea Magazine Vince il 2° Trofeo Isola del Giglio

Gare Pescasub: Apnea Magazine Vince il 2° Trofeo Isola del Giglio

| 16 Maggio 2019

Lo scorso 11 maggio, nelle splendide e limpide acque dell’Isola del Giglio, si è disputata la seconda edizione del Trofeo Isola del Giglio, gara nazionale di pesca in apnea a squadre che, dall’anno scorso, rappresenta uno dei primi appuntamenti della stagione agonistica.

L’organizzazione del Club Subacqueo Grossetano, impeccabile, purtroppo non ha potuto contare su di una giornata propriamente primaverile, contraddistinta al contrario da cielo coperto, un mare che si è mantenuto costantemente mosso e da una temperatura non in linea con la stagione a causa dello scirocco fresco, intorno ai 12 nodi. Le condizioni meteo incerte fino all’ultimo hanno causato, purtroppo, il forfait di diverse delle squadre iscritte, specialmente quelle provenienti da lontano.

Fortunatamente però la visibilità in acqua di circa 20 – 25 metri ed un campo di gara abbastanza grande, che si estendeva dalla punta dell’Arenella a est , fino a punta del Corvo a ovest, hanno dato modo agli atleti delle diverse squadre iscritte di svolgere l’azione di pesca in piena libertà, contando sulla possibilità di spostarsi a piacimento con il proprio mezzo nautico.

Grazie a questo e alla bravura dei partecipanti, nonostante la selettività del campo gara ed al peso minimo previsto di ben 400 grammi, alla pesatura si sono potuti vedere carnieri ricchi, sebbene sia mancata la preda di mole, ed in particolare dentici e ricciole che, con la stagione in forte ritardo, ancora non si fanno vedere.

A spuntarla su tutti è stato il forte team dell’ASD Apnea Magazine capitanato dal presidente Massimiliano Volpe, ben coadiuvato dai compagni Andrea Castagnola e Federico Menghetti. La compagine locale, nonostante un inizio gara in salita, contraddistinto dalla perdita di un sarago ed una mostella di mole nei primi minuti, forte di una finissima conoscenza del campo gara, ha messo insieme un carniere misto di ben 13 prede, di cui 9 valide, fra scorfani, mostelle, tordi e murene per un totale di 9.768 punti e 4 specie diverse.

La piazza d’onore è andata ad un team che è riuscito a tenere testa alla squadra vincitrice fino alla fine, il Club Sub Nettuno Cecina, capitanato da Diego Granchi e composto da Federico Manzi e Pierluigi Orbicciani, autori di una prova maiuscola. Il carniere dela formazione cecinese contava 7 prede valide per ben 5 specie, tra le quali un bellissimo marvizzo di circa 1,2 kg che risulterà la preda più grande della manifestazione, per un totale di 8.590 punti.

Buon terzo si è classificato il team composto da Fabrizio Lachi e Davide Bolognesi del GAS Siena, ben coadiuvati dal forte atleta elbano Gaio Trambusti del circolo Teseo Tesei Portoferraio, che sempre con 7 prede per 3 specie totalizzano 8.220 punti.

Medaglia di legno per la compagine mista Team Torpedo, formata da Pazzaglia, Marotta e Bertini. Il loro carniere, composto da 5 prede per 4 specie, consente alla squadra di totalizzare 6.836 punti e di superare di misura la squadra schierata dal locale Club Subacqueo Grossetano e composta da Michele Zanaga, Jacopo Verrigni e Golini. Sempre con 5 prede ma di 2 specie, la squadra grossetana si ferma a 5.932 punti e si colloca al quinto posto.

In sesta posizione, con 2 prede valide per 2 specie, troviamo la prima squadra schierata dalla LNI Follonica, capitanata dall’inossidabile Fabio Della Spora, ben assistito da Emilio Bianchi e Vignali, che totalizza 2.872 punti. Ad una manciata di punti, sempre con 2 prede per una sola specie, chiude il novero delle squadre con prede valide, piazzandosi al settimo posto, il secondo team della LNI Follonica, composto da Luciano Cipriani, Marco Zannoni e Battistini, che totalizza 2.444 punti.

La kermesse, egregiamente organizzata dal Club Subacqueo Grossetano, si è conclusa nei locali del ristorante pizzeria da Tony, nei pressi del porticciolo del Campese, sede logistica della gara, dove gli atleti si sono rifocillati con un abbondante pasto caldo.

Successivamente sono iniziate le operazioni di pesatura all’interno di un gazebo appositamente allestito. Quindi si è proceduto alla premiazione di tutte le squadre partecipanti con trofei e attrezzature messi in palio dall’organizzazione.

Una premiazione particolarmente ricca che ha visto assegnare, oltre a borsoni e attrezzature varie gentilmente messe in palio da Acquasport di Grosseto, un GPS ecoscandaglio Garmin offerto dalla Nautica Maremma di Marina di Grosseto all’ASD Apneamagazine, prima squadra classificata, ed un fucile artigianale in legno Grasselli Neptuno 83, gentilmente offerto dall’omonima azienda a Diego Granchi, alfiere del Club Sub Nettuno Cecina, per la cattura della preda più grande.

CLASSIFICA UFFICIALE (CLICCA)

Tags: ,

Category: News, News Pesca in Apnea

I commenti sono chiusi.