Home » News » Pesca Sub Travolto da un Surf, Ricoverato in Neurochirurgia

Pesca Sub Travolto da un Surf, Ricoverato in Neurochirurgia

| 5 Settembre 2020

Il 27 agosto scorso, nelle acque del Lago di Garda, si è verificato un grave incidente che ha visto un surfista investire un pescatore subacqueo che, a causa delle gravi ferite riportate, è stato trasferito con l’elisoccorso agli Spedali Civili di Brescia.

La dinamica non è ancora chiara, soprattutto perchè le poche testimonianze del fatto sono state rese solo da alcuni turisti che hanno immediatamente raggiunto e riportato a riva il subacqueo, allertando poi i soccorsi. Nessuna traccia invece dell’investitore che ha approfittato della concitazione del momento per dileguarsi.


Quello che appare certo è che, Giovanni Vitale, stava pescando in località Tignale (sponda bresciana del Lago di Garda), dotato di regolare galleggiante e bandiera di segnalazione. Data la morfologia di quei fondali, che già a solo 50 metri da terra fanno registrare tra i 40 e i 60 metri di fondo, l’investimento si sarebbe verificato a poche decine di metri dalla costa.

L’impatto con la tavola è stato violentissimo, tanto che il malcapitato pescatore ha rimediato 50 punti di sutura, una frattura del cranio, una copiosa emorragia che ha richiesto anche una trasfusione e un ricovero nel reparto di neurochirurgia per valutare quali danni abbia causato il severo trauma cranico.

Anche quest’anno le cronache hanno spesso dovuto raccontare di investimenti, sottolineando come d’estate l’incolumità del subacqueo sia messa in costante pericolo in un contesto in cui regnano l’ignoranza delle regole e la loro sistematica violazione. Questo incidente però dovrebbe porre l’attenzione su tutti quei mezzi che sono notoriamente considerati innocui, e che invece, se utilizzati con superficialità, possono causare danni gravissimi.

Tags: , ,

Category: News, News Pesca in Apnea

I commenti sono chiusi.