Home » News » Il Permesso Gratuito di Pesca in Mare NON va Rinnovato nè Aggiornato

Il Permesso Gratuito di Pesca in Mare NON va Rinnovato nè Aggiornato

| 30 Aprile 2020

Dal momento in cui la Puglia ha emanato l’ordinanza regionale con la quale ha autorizzato la pesca in mare, in deroga al DPCM e fino al 3 maggio (dopo sarà necessario che venga ne emanata un’ altra apposita), si è scatenata la corsa al sito del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) per sottoscrivere, rinnovare o aggiornare il permesso gratuito di pesca in mare, meglio noto ai più come “censimento”.

La corsa si è generata perché l’ordinanza del governatore Michele Emiliano prevede, in maniera del tutto superflua, che la pesca sia permessa solo ai possessori del famigerato permesso di pesca ministeriale.

Non si è però limitata alla sola Puglia perché, immaginando che altre regioni avrebbero replica il modello pugliese, sono tanti i pescatori d’Italia che sono corsi a mettersi in regola, provocando anche il down del sito ministeriale, esattamente come accaduto qualche settimana fa con quello dell’INPS.

Essendo però stata fatta anche tantissima confusione sul rinnovo, e l’aggiornamento, vediamo di mettere due punti fermi sulla questione, che hanno validità generale, non solo limitata a questo periodo di emergenza sanitaria:

  1. Il permesso NON HA BISOGNO DI ESSERE RINNOVATO, la scadenza viene prorogata mediante apposito decreto, l’ultimo (marzo scorso) ha prorogato la validità di TUTTI i permessi rilasciati a partire dal 2011, fino al 31 dicembre 2022
  2. Il permesso NON HA BISOGNO DI ESSERE AGGIORNATO, il permesso di cui siete in possesso, è valido fino alla data stabilita dall’ultimo decreto (31-12-2022 appunto) a prescindere dalla data di scadenza che è riportata sulla vostra copia.

Poiche sembra che siano comunque in tanti a non averlo ancora fatto e a non aver idea di cosa si, ricordiamo le cose basilari da conoscere.

Chi Deve Fare il Permesso

Il permesso gratuito per la pesca in mare è OBBLIGATORIO per praticare la pesca in mare fino dal 2011, sono esentati dal farlo SOLO i minori di 16 anni che quindi possono esercitare, compatibilmente con i limiti di legge (es. non con il fucile subacqueo), senza dover sottoscrivere nessun documento.

A Cosa Serve

Il permesso serve SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per la pratica della pesca in mare. Quella in acque interne è regolata autonomamente a livello regionale, dietro rilascio di apposita licenza di categoria B o anche solo del pagamento di appositi tributi regionali.

Dove e Come si può Ottenere

Il permesso si fa on-line sul sito del ministero, CLICCANDO QUI, e si svolge in diverse fasi.

PRIMA si dovrà fare la registrazione,compilando il form che appare appena cliccato sul link. DOPO si riceverà una e-mail contenente la richiesta di confermare l’avvenuta registrazione selezionando il link proposto.

Una volta confermata la registrazione, si dovrà rientrare nel sistema inserendo le credenziali (utenza e password), e vi verrà presentata una prima pagina in cui inserire le generalità del pescatore, e una seconda per le informazioni specifiche sul tipo di pesca praticata. A conferma della corretta conclusione delle operazioni sarà possibile stampare l’attestato dell’avvenuta comunicazione

SI RACCOMANDA di stampare più copie dell’attestato perché, a causa di un bug mai risolto sulla piattaforma, non tutti potrebbero riuscire a stamparne una copia a distanza di tempo

.

In Caso di Controllo

Nel caso non lo si abbia all’atto del controllo, NON CI SONO MULTE immediate, ma 10 giorni di tempo per mettersi in regola, o per mostrarlo alle autorità competenti se già lo avete (un po’ come si fa quando vi fermano e avete dimenticato la patente di guida) o per sottoscriverlo se non lo avete mai fatto prima (dovendolo poi mostrare alle autorità anche in questo caso). SOLO trascorsi i 10 giorni di tempo senza aver fatto nulla, scatta la sanzione amministrativa di 1000 euro.

Come Avere una Copia dell’ Attestato

Se avete perso la copia cartacea del permesso e ve ne occorre una copia, dovete accedere alla pagina di log-in e immettere username (la e email con cui vi siete registrati la prima volta) e password. Fatto questo dovreste poter accedere alla vostra pagina personale e stampare le copie che vi occorrono.

Usiamo il condizionale perchè, da anni, diversi utenti ci segnalano che, dopo aver effettuato il login, vengono rimandati ad un form da compilare con le proprie generalità, come se dovesse sottoscrivere una nuova attestazione, cosa che però il sistema impedirà perchè la comunicazione risulterà già essere presente nel database ministeriale. E quindi non riescono in alcun modo ad avere copia del proprio attestato.

In caso di problemi è comunque possibile scrivere una e-mail all’indirizzo censimentopescasportiva@politicheagricole.it descrivendo il problema, indicando nome, cognome e codice fiscale e, se non si riesce a fare l’attivazione, la mail di conferma che è stata ricevuta.

Non Ricordo la Password

Se non ricordate la password, potete accedere alla pagina di log-in e selezionare l’opzione in basso “Se non ricorda la password utilizzi il presente link per richiederne il reset“.

Per altri chiarimenti potete consultare le FAQ (CLICCA QUI per leggerle) sulla pagina del ministero

Tags: , , , , ,

Category: News, News Normative

I commenti sono chiusi.