> Asta airbalete - Page 2 - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

Recommended Posts

asta da 6,5, ed avrai tiri brucianti con basse precariche...

 

 

lo chiedevo perchè a quanto pare l'asta da 6,5 durante il caricamento rischia di piegarsi.......

 

 

Ecco appunto ma con asta da 6,5 a quanto pensavi di caricarlo?

Link to post
Share on other sites
asta da 6,5, ed avrai tiri brucianti con basse precariche...

 

 

lo chiedevo perchè a quanto pare l'asta da 6,5 durante il caricamento rischia di piegarsi.......

 

 

Ecco appunto ma con asta da 6,5 a quanto pensavi di caricarlo?

Sul 90, personalmente ho suggerito 24 bar.

 

Il tiro è velocissimo e non serve che spari a 5 metri...

 

Però è una configurazione che non ho mai provato.

 

Sul 110 monto un'asta da 7 lunga 115 cm. monoaletta e con 28 bar tira benissimo fino a 4 metri, nel senso che oltre non ho avuto modo di provarla in piscina.

 

Con pistoni più performanti di quello di serie da me provati, diminuisce l'attrito al punto che l'asta monoaletta è così veloce che prima dei 4 metri subisce una deviazione di almeno 20 cm. opposta al punto in cui c'è l'aletta.

 

Mi spiego meglio, se si posiziona l'asta con l'aletta sotto, il tiro tende ad alzarsi, così si abbassa se l'aletta è in alto.

 

Per risolvere questo problema avevo pensato alla doppia aletta che dovrebbe compensare l'effetto deviante garantendo un tiro più rettilineo anche in prossimità dei 4 metri di distanza (che per me è già il limite per sperare nella cattura non casuale), ma non ho avuto modo di fare altre prove.

 

Questo mi conferma che non è sufficiente mettere più pompate al fucile o cambiare il setting della casa, se non si adottano delle misure idonee anche sul tipo di asta da utilizzare, o al maggior numero di volate, difatti io ne metto tre e non perchè l'asta colpisca oltre i 5 metri, ma perchè ho notato che poco prima della massima distensione delle volate l'attrito della sagola devia parzialmente il tiro.

 

Con quella configurazione molto veloce l'effetto sarebbe stato che il tiro diventava più veloce nei primi 3 metri, ma oltre mi avrebbe fatto perdere i pesci non troppo grandi.

 

Per chi ha voglia di cimentarsi in un piccolo quiz.

 

Nel filmato del barracuda di circa 2 kg. preso in Corsica (lo sparo è più o meno a 1 minuto e 19 secondi), secondo voi a che distanza è stato sparato il pesce dalla punta del fucile, settato come ho già indicato in precedenza?

 

 

Non si vince nulla... :P

 

Ciao.

Link to post
Share on other sites
asta da 6,5, ed avrai tiri brucianti con basse precariche...

 

 

lo chiedevo perchè a quanto pare l'asta da 6,5 durante il caricamento rischia di piegarsi.......

 

 

Ecco appunto ma con asta da 6,5 a quanto pensavi di caricarlo?

Sul 90, personalmente ho suggerito 24 bar.

 

Il tiro è velocissimo e non serve che spari a 5 metri...

Però è una configurazione che non ho mai provato.

 

Sul 110 monto un'asta da 7 lunga 115 cm. monoaletta e con 28 bar tira benissimo fino a 4 metri, nel senso che oltre non ho avuto modo di provarla in piscina.

 

Con pistoni più performanti di quello di serie da me provati, diminuisce l'attrito al punto che l'asta monoaletta è così veloce che prima dei 4 metri subisce una deviazione di almeno 20 cm. opposta al punto in cui c'è l'aletta.

 

Mi spiego meglio, se si posiziona l'asta con l'aletta sotto, il tiro tende ad alzarsi, così si abbassa se l'aletta è in alto.

 

Per risolvere questo problema avevo pensato alla doppia aletta che dovrebbe compensare l'effetto deviante garantendo un tiro più rettilineo anche in prossimità dei 4 metri di distanza (che per me è già il limite per sperare nella cattura non casuale), ma non ho avuto modo di fare altre prove.

 

Questo mi conferma che non è sufficiente mettere più pompate al fucile o cambiare il setting della casa, se non si adottano delle misure idonee anche sul tipo di asta da utilizzare, o al maggior numero di volate, difatti io ne metto tre e non perchè l'asta colpisca oltre i 5 metri, ma perchè ho notato che poco prima della massima distensione delle volate l'attrito della sagola devia parzialmente il tiro.

 

Con quella configurazione molto veloce l'effetto sarebbe stato che il tiro diventava più veloce nei primi 3 metri, ma oltre mi avrebbe fatto perdere i pesci non troppo grandi.

 

Per chi ha voglia di cimentarsi in un piccolo quiz.

 

Nel filmato del barracuda di circa 2 kg. preso in Corsica (lo sparo è più o meno a 1 minuto e 19 secondi), secondo voi a che distanza è stato sparato il pesce dalla punta del fucile, settato come ho già indicato in precedenza?

 

 

Non si vince nulla... :P

 

Ciao.

 

 

 

Infatti sono d'accordo, penso che un'asta da 6,5 si presti proprio su queste misure a tiri rapidi e ragionevolmente vicini e quindi non servono precariche esasperate tali da rischiare di piegare l'asta per caricarla e lo dico io che inizialmente sbagliando lo facevo ma mi sono reso conto che non va bene (infatti poi ho montato la 7).

 

Comunque quel tiro secondo me è fra i 2,5 e i 3mt......Che ho vinto? :D

Link to post
Share on other sites
asta da 6,5, ed avrai tiri brucianti con basse precariche...

 

 

lo chiedevo perchè a quanto pare l'asta da 6,5 durante il caricamento rischia di piegarsi.......

 

 

Ecco appunto ma con asta da 6,5 a quanto pensavi di caricarlo?

Sul 90, personalmente ho suggerito 24 bar.

 

Il tiro è velocissimo e non serve che spari a 5 metri...

Però è una configurazione che non ho mai provato.

 

Sul 110 monto un'asta da 7 lunga 115 cm. monoaletta e con 28 bar tira benissimo fino a 4 metri, nel senso che oltre non ho avuto modo di provarla in piscina.

 

Con pistoni più performanti di quello di serie da me provati, diminuisce l'attrito al punto che l'asta monoaletta è così veloce che prima dei 4 metri subisce una deviazione di almeno 20 cm. opposta al punto in cui c'è l'aletta.

 

Mi spiego meglio, se si posiziona l'asta con l'aletta sotto, il tiro tende ad alzarsi, così si abbassa se l'aletta è in alto.

 

Per risolvere questo problema avevo pensato alla doppia aletta che dovrebbe compensare l'effetto deviante garantendo un tiro più rettilineo anche in prossimità dei 4 metri di distanza (che per me è già il limite per sperare nella cattura non casuale), ma non ho avuto modo di fare altre prove.

 

Questo mi conferma che non è sufficiente mettere più pompate al fucile o cambiare il setting della casa, se non si adottano delle misure idonee anche sul tipo di asta da utilizzare, o al maggior numero di volate, difatti io ne metto tre e non perchè l'asta colpisca oltre i 5 metri, ma perchè ho notato che poco prima della massima distensione delle volate l'attrito della sagola devia parzialmente il tiro.

 

Con quella configurazione molto veloce l'effetto sarebbe stato che il tiro diventava più veloce nei primi 3 metri, ma oltre mi avrebbe fatto perdere i pesci non troppo grandi.

 

Per chi ha voglia di cimentarsi in un piccolo quiz.

 

Nel filmato del barracuda di circa 2 kg. preso in Corsica (lo sparo è più o meno a 1 minuto e 19 secondi), secondo voi a che distanza è stato sparato il pesce dalla punta del fucile, settato come ho già indicato in precedenza?

 

 

Non si vince nulla... :P

 

Ciao.

 

 

 

Infatti sono d'accordo, penso che un'asta da 6,5 si presti proprio su queste misure a tiri rapidi e ragionevolmente vicini e quindi non servono precariche esasperate tali da rischiare di piegare l'asta per caricarla e lo dico io che inizialmente sbagliando lo facevo ma mi sono reso conto che non va bene (infatti poi ho montato la 7).

 

Comunque quel tiro secondo me è fra i 2,5 e i 3mt......Che ho vinto? :D

Un bel niente, come da premessa! :P

 

Comunque, la distanza è quella, ma spesso si tende a stimare le distanze in modo eccessivo, valutandole dal nostro occhio e non dalla punta del fucile.

 

Il fatto che il pesce non finisca in sagola, per molti è indice che è stato colpito quasi alla massima distensione delle volate e si legge spesso di distanze improbabili dove il pesce si becca effettivamente la fucilata solo de rimane immobile ad aspettarla...

 

In questo caso, il tiro ha colpito il pesce sulla spina, rompendola, ma frenando il tiro.

 

Infatti, la reazione non è quella tipica del barracuda ed il recupero è stato tranquillissimo.

 

Con prede più grosse, immaginiamo una ricciola di 15 kg., dalla stessa distanza, ben difficilmente il tiro avrebbe passato la preda, rendendo il recupero un bel punto interrogativo.

 

Quindi, un fucile per ogni tipo di tecnica, senza pensare di potere catturare le stesse prede con un cannone o uno spingardino! ;)

 

Ciao. Pepu.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...