> Ci siamo! Comincia la grande avventura in Francia. - Page 4 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Ci siamo! Comincia la grande avventura in Francia.


Recommended Posts

  • Replies 65
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Era tanto che non seguivo AM e adesso mi ritrovo ad essere un amico, di un campione con tanto di medaglie al seguito.

 

M'inchino al polso più fermo della nostra nazionale :wub:

 

Complimenti a tutti in particolare al Peppe NAZIONALE

 

Un abbraccio Sarino

Link to post
Share on other sites

Eccomi di ritorno! :P

 

Stanchissimo, tanto da avere perso un paio di chili in questo W.E., ma felicissimo ogni oltre misura per questa meravigliosa esperienza che porterò dentro di me per tutta la vita! :siiiii:

 

Innanzi tutto, grazie a tutti per il sostegno che mi è giunto fino a Lille anche tramite sms! :wub:

 

Vi prometto che farò un resoconto molto dettagliato con tante foto, ma vi prego di avere pazienza fino al campionato italiano.

 

Devo premettere che ci sono tre cose che mi hanno impressionato di questa esperienza, la prima è la meravigliosa ed affettuosa accoglienza dei francesi, organizzatori ed atleti che ci hanno coccolati in tutti i modi da veri amici, tanto che è stato difficile salutarli senza provare un po' di commozione...

 

La seconda è la serenità con cui affrontano la competizione, è una vera festa dove sono tutti felici, ordinati ed efficienti oltre ogni possibile immaginazione con soluzioni tecniche che dettaglierò nell'articolo.

 

La terza, quella che più mi ha impressionato e che mi fa provare un'enorme ammirazione per molti di loro, è che sono degli atleti formidabili sia gli uomini che le donne.

 

Ragazzi, questi appena ingranano con il nostro regolamento ed i nostri fucili ci fanno neri se non ci impegnamo seriamente.

 

Vi dico solo che il loro Superbiathlon, simile al nostro biathlon con 5 percorsi dove vince chi piazza almeno tre tiri nella parte del bersaglio che comprende il nostro 250 nel minor tempo possibile, prevede le eliminatorie, quarti di finale, semifinali e finali, tutte nel giro di un paio d'ore.

In pratica, i 5 finalisti avranno fatto 4 gare di biathlon, dopo avere fatto anche il superbiathlon (3 tiri da 15 metri).

 

Il vincitore Yohann Belpré ha fatto 4 centri (nel nero del 250) in 101 secondi, con arbalete in legno con alettoni e mirino, dovendo arrivare al bersaglio e staccare l'asta appoggiando l'altra mano alla sagoma.

 

UN MOSTRO!!! :P

 

Tutto questo dopo avere festeggiato fino alle due del mattino alla cena di gala... :eek:

 

Ad ogni modo, abbiamo fatto il nostro dovere nelle gare con regolamento internazionale, risultando, come da pronostico, inadeguati nelle gare col loro regolamento, per via della differenza di tasso tecnico su discipline non rodate e per i fucili senza stabilizzatori e mirini.

 

Nel Tiro di Precisione, anche se il punteggio è relativamente basso, abbiamo dovuto fare i conti con un dislivello a cui non siamo abituati con i nostri fucili così depotenziati e molti tiri sono andati parecchio bassi, costringendoci a ricercare durante la gara dei nuovi riferimenti di mira.

 

Giovanni Scapellato ha dovuto usare il mio fucile perchè ha avuto problemi col suo che gli hanno impedito di usarlo.

 

Considerata la differenza di tiro e le difficoltà ha fatto un ottimo punteggio dimostrando di che stoffa è fatto.

 

Da notare il terzo posto di Francois Chauvel che ha dimostrato che il GAP iniziale si sta assottigliando sempre di più.

 

Marusca Marini, entrata nel cuore di tutti i francesi, ha fatto un ottimo quarto posto, meritandosi il complimento di un addetto ai lavori "tu es superbe!" :P

 

Nel Biathlon, posso adesso svelarvi un piccolo segreto... :oops:

 

Ho sbagliato il primo tiro! :frustry:

 

Sparare da 4 metri con un oleo non è semplice, ma visto che da qualche settimana sto usando un AIRbalete sto apprezzandone, tra le tante doti, quella più importanti della precisione, nonostante questo, ho affrettato il primo tiro nel bersaglio in alto a sinistra ma è andato fuori bersaglio, ma siccome ho più culo che anima, il tiro è finito sul bersaglio centrale, sul bianco in modo visibile... :whistling:

 

I successivi 4 tiri sono stati fatti con grande attenzione, centrando perfettamente i bersagli! :rolleyes:

 

Giovanni, da sempre mio Maestro e Modello a cui ispirarmi nel Biathlon è partito con la solita "cattiveria" ma ha avuto la grande sfortuna di mettere fuori il secondo tiro, facendo un grande tempo come sempre con 101 secondi.

 

Alle sue spalle, il "magnifico" Yohann Belpré con 3 tiri in soli 104 secondi! :clapping:

 

Per comprendere la bravura di questo atleta risultato poi Campione Francese nella "combinata", ma soprattutto la Grandezza di Giovanni, poichè i francesi avevano degli oleo con cui sparavano per la prima volta, il Maestro Scapellato ha prestato il suo fucile a Yo-Yo, dopo averglielo fatto provare! :robot:

 

Marusca, alle prese col suo fucile che sparava bassissimo, ha dovuto usare il mio Airbalete, ma senza avere la possibilità di mirare con la giusta conoscenza del fucile, ha messo dentro un solo tiro, peraltro annullato dalla penalità per il superamento del tempo, anche per via del cameraman subacqueo che le ha intralciato la strada, beccandosi una "pinnata".

Pensate che si è anche voltata per chiedergli scusa... :laughing:

Io l'avrei sparato! :fish:

 

La staffetta è stata disputata senza la possibilità di fare le prove perchè eravamo in ritardo.

 

Io ho scelto di usare l'Airbalete mettendo il monofilo di nylon al posto dell'elastico per renderlo a norma di regolamento, lasciando a Giovanni il mio Snake col quale aveva già sparato il giorno prima.

 

Abbiamo ancora una volta pagato dazio per via dei tiri molto bassi, anche se in verità il mio primo tiro è andato quasi sul centro a dimostrazione che da 4 metri l'Airbalete è impressionante quanto a precisione, il secondo tiro, sparato con più fretta è andato sul 200 ed il terzo tiro, ormai con la pressione del tempo è finito sul bersaglio sbagliato annullando il punteggio migliore! :frustry:

 

Giovanni e Marusca hanno fatto molto bene ma purtroppo hanno messo fuori un tiro ciascuno anche loro, ma con le attenuanti del caso.

 

Nonostante questa gara opaca, le due squadre francesi hanno fatto peggio di noi e così abbiamo raccolto anche questo successo. :P

 

Vi ricordate la storia del culo e dell'anima? All'estrazione dei premi finali ho vinto un Comanche 75... :oops::clover:

 

Grandi francesi, davvero ottime persone! :wub:

 

Peccato solo che non potranno venire a disputare la gara a Lignano a causa dei soliti maledetti problemi economici che limitano le risorse delle Federazioni da destinare agli sport minori. :angry:

 

Sarebbe stata una grande occasione per ricambiare affetto ed ospitalità.

 

Ciao. Pepu.

Edited by Pepu
Link to post
Share on other sites

o PEPU,non ti basta che hai stravinto,dai anche la colpa ai fucili che tirano basso! :clapping::clapping::clapping:

o ma è giusta questaIn pratica, i 5 finalisti avranno fatto 4 gare di biathlon, dopo avere fatto anche il superbiathlon (3 tiri da 15 metri).

 

:blink:

da 15metri???

Link to post
Share on other sites
o PEPU,non ti basta che hai stravinto,dai anche la colpa ai fucili che tirano basso! :clapping::clapping::clapping:

o ma è giusta questaIn pratica, i 5 finalisti avranno fatto 4 gare di biathlon, dopo avere fatto anche il superbiathlon (3 tiri da 15 metri).

 

:blink:

da 15metri???

 

OOPS... Mi spiego meglio, il percorso da compiere è da 15 metri, misurati dalla linea di partenza al centro del bersaglio,così da garantire la stessa lunghezza a prescindere dalla profondità della piscina.

 

Nel Biathlon (da 15 metri) l'atleta deve percorrere in apnea tutto il percorso, caricando il fucile in superficie prima della partenza, arriva in prossimità della linea di tiro posta a 4 metri dal bersaglio, spara e subito dopo continua a nuotare fino al bersaglio dove deve appoggiare una mano (per regolamento) al bersaglio in polistirene ed estrarre l'asta conficcata per almeno 30/40 cm. con l'altra mano, per poi effettuare il percorso a ritroso e riemergere dietro la linea di partenza.

 

Dovrà effettuare 3 percorsi e sparerà scegliendo 3 bersagli diversi sui 5 del pannello (plastron).

 

Vince chi fa il punteggio più alto combinato con il tempo effettuato.

 

Nel superbiathlon, la distanza da percorrere è di 10 metri, sparando sempre da 4 metri, ma col recupero dell'asta come sopra e facendo il percorso 5 volte.

 

Vi assicuro che non è semplice.

 

Io, che non sono certo l'ultimo dei biathleti col nostro regolamento, pur avendo utilizzato l'AIRbalete per fare più veloce, ho chiuso il percorso in 3 minuti e 6 secondi, peraltro mettendo solo due tiri su 5 nell'area prevista per essere validi.

 

Per andare avanti nell'eliminatorie occorre piazzare almeno 3 tiri all'interno della parte nera (il nostro 250, cioè il terzo cerchio partendo dal centro), con dei bonus di 3 secondi risparmiati sul tempo totale per gli ulteriori tiri andati a segno.

 

Sono davvero forti! :robot:

 

E di una modestia mai vista! :siiiii:

 

Ciao. Pepu.

 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...