> Sinergie - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Recommended Posts

25 aprile, Sardegna sud occidentale. Pesco nel coralligeno alto un paio di metri solcato da canaloni di sabbia. La profondità non supera i venti metri e il fondo si intravede appena. Da noi non è proprio il massimo come visibilità. Planate a pochi metri dal fondo che spesso concludo esplorando gli spacchi verticali sull'orlo dei gradini. Qualche sarago in carniere. Dopo l'ennesima capriola mi dirigo su un taglio ben pronunciato e fatti pochi metri, proprio nel chiaroscuro della fenditura, intravedo il movimento sinuoso e le macchie di una cernia che si sposta. Di una bella cernia, stimata tra i 10 e i 15 chili, in difetto. Proseguo planando, braccio teso mi affaccio. All'interno dello spacco, nel polverone della scodata, intravedo lei che, in candela, mi spia agitando le laterali. E' quasi in linea e sto premendo il grilletto quando una "bulargia" (Serranus cabrilla) praticamente mi aggredisce. Con veloci e decisi "morsi" colpisce l'asta all'altezza dell'aletta, producendo un rumore simile al ticchettio della macchina per scrivere. Io mi distraggo e perdo l'attimo. La cernia, allertata da cotanto casino, scoda e s'infila a casa del diavolo. Per due ore ho perlustrato, a vuoto, ogni buco, anche minuscolo, tutto intorno. Sinceramente non non mi era mai successa una cosa del genere, e pesco da qualche anno. Secondo voi erano d'accordo?

Saluti. Mauro

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...