> Un Applauso A Questo Pescatore - Page 2 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Un Applauso A Questo Pescatore


Recommended Posts

  • Replies 59
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Mi stai dicendo che: un sub, constatando la piccola taglia del pesce, (fuori misura consentita) lo liberi, stà infrangendo la legge? :o

Esattamente! :siiiii:

Credo che sia una cosa giusta in quanto noi possiamo denunciare una irregolarità agli organi compententi ma non possiamo calarci nei panni dei tutori della legge, altrimenti sarebbe il Far West !

:bye:

Link to post
Share on other sites
Mi stai dicendo che: un sub, constatando la piccola taglia del pesce, (fuori misura consentita) lo liberi, stà infrangendo la legge? :o

Esattamente! :siiiii:

 

Scusa Davide,

siamo nel campo delle ipotesi, ma giusto per capirci.

 

Supponendo che il video è stato girato in Italia e che il palamito era inequivocabilmente abbandonato (rotto, alla deriva, o col solo terminale impigliato ad uno scoglio...), nonostante questo, avrebbe violato la Legge?

 

Ciò che non si vede nel video va interpretato sempre "favor rei" :P e cioè nel modo meno malizioso possibile.

 

Questo "varrebbe" anche per le foto con tanti pesci (oltre i fatidici 5 kg.) ed una sola persona ritratta, quando non è espressamente detto che i pesci li ha catturati da solo.

 

Insomma, il gesto mi sembra molto nobile e voglio pensare che non avrebbe violato alcuna legge, anche in Italia.

 

Rimango d'accordo con la tua puntuale precisazione affinchè nessuno si senta incoraggiato a violare la legge in nome dell'etica! :thumbup:

 

Ciao. Peppe.

Link to post
Share on other sites
Mi stai dicendo che: un sub, constatando la piccola taglia del pesce, (fuori misura consentita) lo liberi, stà infrangendo la legge? :o

Esattamente! :siiiii:

Credo che sia una cosa giusta in quanto noi possiamo denunciare una irregolarità agli organi compententi ma non possiamo calarci nei panni dei tutori della legge, altrimenti sarebbe il Far West !

:bye:

 

Io no...

 

Sarà che culturalmente mi sento molto più vicino a civiltà giuridiche di tipo anglosassone (che prevedono l'arresto civile in flagranza di reato, non lo sapevate), ma a me piace molto più l'idea di un popolo che si prende la responsabilità di intromettersi nella vita pubblica, che si occupa di controllare che non vengono infrante le leggi delle società di cui fa parte, e che non si limita a delegare ed ad aspettare che arrivino i carabinieri, fregandosene del vivere civile e guardando solo al proprio "particulare".

Link to post
Share on other sites

non si sa se il palamito era abbondonato quindi nn è facile dirlo..

fatto sta che se mi trovassi io di fronte a un qualcosa del genere chiamerei le autorità...tranne se è abbandonato..

E pensare che c'è gente schifosa che va proprio a rubare il pesce da nasse, conzi e palamiti... per tornare sulla spiaggia e far vedere una murenazza fucilata con un amo in bocca...(parlo perchè so..)

Link to post
Share on other sites
Scusa Davide,

siamo nel campo delle ipotesi, ma giusto per capirci.

 

Supponendo che il video è stato girato in Italia e che il palamito era inequivocabilmente abbandonato (rotto, alla deriva, o col solo terminale impigliato ad uno scoglio...), nonostante questo, avrebbe violato la Legge?

 

Ciò che non si vede nel video va interpretato sempre "favor rei"  :P e cioè nel modo meno malizioso possibile.

 

Questo "varrebbe" anche per le foto con tanti pesci (oltre i fatidici 5 kg.) ed una sola persona ritratta, quando non è espressamente detto che i pesci li ha catturati da solo.

 

Insomma, il gesto mi sembra molto nobile e voglio pensare che non avrebbe violato alcuna legge, anche in Italia.

 

Rimango d'accordo con la tua puntuale precisazione affinchè nessuno si senta incoraggiato a violare la legge in nome dell'etica!  :thumbup:

 

Ciao. Peppe.

No, il reato è preseguibile su querela della parte offesa, quindi del proprietario delle attrezzature da pesca dalle quali vengono sottratti i pesci.

 

Sinceramente in mare ho trovato spesso reti, palamiti e nasse palesemente abbandonati e non ci ho mai visto un pesce.

 

Se nessuno si lamenta non c'è nessun problema, ma potrebbe anche capitare di scambiare reti utilizzate per strumenti abbandonati e passare dei guai. ;)

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

Ragazzi...quello che vuole dire Davide (credo :D ),ricordando la legge...è che è giusto eticamente il gesto,ma non sappiamo se il pescatore che ha calato quel palamito agisce altrettanto eticamente...

Cioè non sappiamo se 10 min dopo che è stato girato il video,il proprietario di quel palamito non sarebbe andato a recuperarlo per prelevare il pescato e dopo aver visto la cerniotta l'avrebbe slamata con cura e liberata...

 

Così come non sappiamo se lo stesso pescatore subacqueo,10 min dopo ha prelevato dallo stesso palamito una cernia di 20 kg e se l'è portata a casa...

Come si fa dopo a stabilire se era vittima del sub o del palamito???

 

La legge che ha citato Davide,cerca di ovviare proprio a questo problema! ;)

 

Davide.

Edited by Psaria
Link to post
Share on other sites
non si sa se il palamito era abbondonato quindi nn è facile dirlo..

fatto sta che se mi trovassi io di fronte a un qualcosa del genere chiamerei le autorità...tranne se è abbandonato..

E pensare che c'è gente schifosa che va proprio a rubare il pesce da nasse, conzi e palamiti... per tornare sulla spiaggia e far vedere una murenazza fucilata con un amo in bocca...(parlo perchè so..)

 

 

Purtroppo, Davide è stato categorico.

 

A parte che le autorità non verrebbero per una cosa del genere che rientra nelle eventualità della pesca professionale (gli ami non hanno occhi...), ma paradossalmente emergerebbe solo la tua violazione nell'esserti avvicinato a meno della distanza prevista dalla legge al palamito.

 

Sembra assurdo, ma è così! ;)

 

Pepu.

Link to post
Share on other sites
Mi stai dicendo che: un sub, constatando la piccola taglia del pesce, (fuori misura consentita) lo liberi, stà infrangendo la legge? :o

Esattamente! :siiiii:

Credo che sia una cosa giusta in quanto noi possiamo denunciare una irregolarità agli organi compententi ma non possiamo calarci nei panni dei tutori della legge, altrimenti sarebbe il Far West !

:bye:

 

Io no...

 

Sarà che culturalmente mi sento molto più vicino a civiltà giuridiche di tipo anglosassone (che prevedono l'arresto civile in flagranza di reato, non lo sapevate), ma a me piace molto più l'idea di un popolo che si prende la responsabilità di intromettersi nella vita pubblica, che si occupa di controllare che non vengono infrante le leggi delle società di cui fa parte, e che non si limita a delegare ed ad aspettare che arrivino i carabinieri, fregandosene del vivere civile e guardando solo al proprio "particulare".

 

Ci stiamo muovendo in un campo minato ragazzi..

Anche se palesemente Off Topic, Vi ricordo che anche in Italia è previsto l'arresto dal parte di un privato,secondo modalità e casualità ben precise..

Il privato può procedere all’arresto (c.d. arresto facoltativo – art. 383 c.p.p.) quando l’arresto è obbligatorio per la P.G. e si versi in flagranza di un reato perseguibile d’ufficio. Chi vi procede "deve senza ritardo consegnare l’arrestato e le cose costituenti il corpo del reato alla polizia giudiziaria la quale redige il verbale della consegna e ne rilascia copia".

Per quanto evidenziato in rosso, c'è da specificare che il privato deve avere la certezza del reato appena perpetrato e quindi assicurarsi di non passare dalla parte del torto (si rischia una denunzia per rapimento), poichè fermo ed arresto sono due misure (cautelative) di coercizione della libertà personale.

Come già espresso da Davide, occhio a come ci poniamo nei confronti della legge e dei cittadini. ;)

Link to post
Share on other sites
Purtroppo, Davide è stato categorico.

 

A parte che le autorità non verrebbero per una cosa del genere che rientra nelle eventualità della pesca professionale (gli ami non hanno occhi...), ma paradossalmente emergerebbe solo la tua violazione nell'esserti avvicinato a meno della distanza prevista dalla legge al palamito.

 

Sembra assurdo, ma è così!  ;)

 

Pepu.

Pepu, per essere ancora più precisi, in teoria non dovrebbe mai capitare di arrivare vicino ad un palamito o similia in attività proprio perchè dovrebbe essere accuratamente segnalato.

 

Nella pratica spesso non lo sono, ma nonostante tutto la sottrazione è sempre punibile. Per assurdo potrei rimediare una querela per sottrazione di organismi da un dispositivo di pesca illegale, nonostante il suo proprietario venga poi punito a sua volta. :(

 

:bye:

Link to post
Share on other sites
Mi stai dicendo che: un sub, constatando la piccola taglia del pesce, (fuori misura consentita) lo liberi, stà infrangendo la legge? :o

Esattamente! :siiiii:

Credo che sia una cosa giusta in quanto noi possiamo denunciare una irregolarità agli organi compententi ma non possiamo calarci nei panni dei tutori della legge, altrimenti sarebbe il Far West !

:bye:

 

Io no...

 

Sarà che culturalmente mi sento molto più vicino a civiltà giuridiche di tipo anglosassone (che prevedono l'arresto civile in flagranza di reato, non lo sapevate), ma a me piace molto più l'idea di un popolo che si prende la responsabilità di intromettersi nella vita pubblica, che si occupa di controllare che non vengono infrante le leggi delle società di cui fa parte, e che non si limita a delegare ed ad aspettare che arrivino i carabinieri, fregandosene del vivere civile e guardando solo al proprio "particulare".

 

Ci stiamo muovendo in un campo minato ragazzi..

Anche se palesemente Off Topic, Vi ricordo che anche in Italia è previsto l'arresto dal parte di un privato,secondo modalità e casualità ben precise..

Il privato può procedere all’arresto (c.d. arresto facoltativo – art. 383 c.p.p.) quando l’arresto è obbligatorio per la P.G. e si versi in flagranza di un reato perseguibile d’ufficio. Chi vi procede "deve senza ritardo consegnare l’arrestato e le cose costituenti il corpo del reato alla polizia giudiziaria la quale redige il verbale della consegna e ne rilascia copia".

Per quanto evidenziato in rosso, c'è da specificare che il privato deve avere la certezza del reato appena perpetrato e quindi assicurarsi di non passare dalla parte del torto (si rischia una denunzia per rapimento), poichè fermo ed arresto sono due misure (cautelative) di coercizione della libertà personale.

Come già espresso da Davide, occhio a come ci poniamo nei confronti della legge e dei cittadini. ;)

 

Già, solo che per l'appunto nel mio paese un tizio ha sorpreso un ladro che stava entrandogli dentro casa, ed è riuscito a chiuderlo in garage, chiamando subito dopo i carabinieri, che quando sono arrivati gli hanno notificato il fatto che il ladro lo avrebbe denunciato per "sequestro di persona". Cosa che è puntualmente avvenuta. Ed adesso, sta in mezzo ad un procedimento penale di cui non si vede la fine... Lui, non il ladro.

 

Vedi, apprezzo la tua precisazione, tra l'altro palesemente basata su una competenza in materia che io non ho (mi occupo di finanza), e concordo con te che si tratta di un tema delicato ed assolutamente ot.

Ma non posso rilevare la differenza tra una civiltà giuridica che vede lo stato come unione convinta dei cittadini - in modo paritario - ed una concezione che vede lo stato come un'entità superiore ai cittadini che lo compongono. In linea teorica tutte e due le concezioni sono passibili di critica, ma, scusa lo sfogo, di questa dicotomia tra lo stato ed il cittadino, che è diventata oramai una sorta di contrapposizione, non ne posso più.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...