> Fedegenoa - AM FORUMS Jump to content

Fedegenoa

Members
  • Content Count

    46
  • Joined

  • Last visited

About Fedegenoa

  • Rank
    Nuovo Member
  • Birthday 08/08/1963

Previous Fields

  • Disciplina praticata in prevalenza
    Pesca in apnea
  • Tesserato FIPSAS?
    No

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Location
    Genova
  1. Ho visto che ho suscitato un bel po' di mugugni ed osservazioni, mi scuso per non averlo precisato che i 12 euri erano con iva inclusa e con regolare scontrino fiscale. Visto che posso non nascondere i negozi li cito: le guarnizioni originali (le ho trovate pure senza il kit con pila ed ho visto che è più conveniente) ed il cinghino l'ho acquistate nel sito www.dallacolombina.com (purtroppo ho dovuto approfittare nell'acquisto di qualcosina in più per non dover fare una spesa di spedizione che superasse il costo della merce); il lavoro me l'ha fatto un negozio che vende orologi ma soprattutto
  2. Buongiorno a tutti, il mio Nemo ha già 4 anni, l'ho odiato e non nego che ho odiato principalmente la Mares protestando invano come un matto con segnalazioni e reclami scritti ecc., senza ottenere una via di uscita per il mio problema "la tirchieria" . La prima batteria era durata poco, neanche 1 anno, la seconda un anno e mezzo, ora un po' di più, ho persino avuto il dubbio che la mettessero scarica a posta, mha!. Da taccagno Genovese ero furibondo, visto che con il Sunto D3 mi sono sempre fatto la manutenzione da solo. Quando venni a sapere che rimettere la batteria mi sarebbe costato ben
  3. Natale scorso mi hanno regalato un Nemo Apneist dopo aver smarrito in mare un Sunto D3; l'ho da 7 mesi e d'inverno sono andato pochissimo in mare, la pila ora è già completamente scarica, sono andato in un negozio autorizzato Mares qui a Genova per informarmi ed il costo per sostituzione con kit è bensì 50 euri, e pensare che l'orologio costa circa 290 euri, è scandaloso, se fossi andato in mare come gli altri anni mi sarebbe durato 3-4 mesi!! (la batteria del Sunto mi era durata 2 anni ed usavo sempre l'interfaccia con il PC) Forse (non è bello farlo) facendo un calcolo delle probabilità sul
  4. io le ho da due anni emi trovo benissimo le fanno soft e medie, ho le medie, prima avevo le omer bat, le pegaso sono decisamente superiori e robuste sono anche abbastanza reattive per essere in fibra. a me per fortuna le aveva cambiate la omer per un diffetto delle bat. però se dovessi decidere ora, visto che costano abbastanza, aggiungerei non molto di più ed andrei sul carbonio anche se non l'ho mai provato
  5. ciao io ho il 100 in alluminio, sono di quelli che gli hanno messo un po' si peso in punta e mi trovo meglio, de dirti comunque che quando prendo la mira è infallibile. Quando manco il pesce spesso mi dico ben mi sta perchè mi accorgo di essere stato precipitoso e con quel fucile devi puntare preciso, non perdona nemmeno i mm, comunque è ottimo
  6. togli la testata ed un bicchierino, poi c'è un bel po di spazio per metterci di piombini, ci coli un po di silicone sopra e lo richiudi, avevo parlato di persona con Valerio Grassi su alcuni problemini che avevo non con il carbon ma quello con lo snake 100 canna in alluminio e lui mi ha detto che lo spazio l'hanno lasciato a posta per il peso. non attaccare con colle od altro i piombini sul rivestimento esterno perchè si staccherà sempre , ho già provato comunque c'è un post molto ricco su questo problema
  7. devo dire che per ora sono soddisfatto di questo fucile soprattutto per la precisione nel tiro, ho risolto il problema del passasagola in punta a U di inox piegandolo verso la punta perchè scivolava sempre il 2° giro di sagola, ho risolto il problema della leggerezza in punta inserendo pesetti all'interno tra il fuso e la testata. Ora quella benedetta levetta in inox che c'è in punta in alto dove faccio passare la sagola per poi girarla sopra l'asta mi sta facendo diventare matto perchè è troppo parallela all'asta e la sagola esce spesso da quella sede liberando l'asta in punta, ho già us
  8. ragazzi ho chiesto ho intenzione di comprarmi un ecoscandaglio e poi un gps. lo userei per conoscere un po' il fondale della mia zona se scovo qualche secca buona o altro oppure quando vado in Corsica d'estate, mi serve solo per la pesca sub con un gommoncino da 3,5 m oppure con una Canadian da 4,20. Vorrei qualche consiglio e non spenderci più di 130 euri per l'eco... è così neccessario per noi pescasubbi che sia molto preciso oppure come penso io mi basta per vedere i rilievi o posidonia o grotto? Sono inesperto di questo ageggio e non so come orientarmi
  9. i pesetti vanno messi nel fusto, avrai qualche cm di spazio sufficiente, dopo aver tolto la testata ed il bicchierino di plastica che ha la guarnizione , io per tenerli bloccati li ho avvolti come ho già scritto in un pezzo di gomma da pneumatico. Per togliere la testata evidentemente ci sono 2 tipi di spinotti un tipo con vite oppure senza vite
  10. ieri l'ho provato a circa 6 mt di profondità ed ora è negativo in punta con i 53 g circa, mi sono trovato decisamente meglio. ritengo che così sia anche meno pericoloso perchè quando vado tra gli scogli a fare i miei bisognini a volte lascio il fucile carico sul fondo per comodità, sistematicamente e velocemente andando verso il fondo tendeva a girarsi verso l'alto verticalmente e non mi piaceva affatto. comunque proverei a toglierci 5 g quindi 45g di peso per renderlo negativo di poco, provatelo e poi ditemelo perchè per ora non lo tocco
  11. ....Ho sbagliato a dire vite...volevo dire spina....la morsa tiene la testa della vite (quella vite avvitata nel foro della spina) quindi non rovini proprio niente, nessuna parte del fucile e' a contatto con la morsa.........comunque, in tutti gli snake che ho visto recentemente in negozio, la spina non si vede dalla parte del guidasta perche'e' ricoperta da quel "tessuto/plastica"..... e poi, a che servirebbe il foro filettato nella spina? senti, io il fucile l'ho comprato un mese fa, gli ho smontato la testata, gli ho tolto il bicchierino all'interno, ci ho messo il peso fasciato con
  12. Guarda che ti sbagli, nel mio SEATEC SNAKE 100 non c'è proprio nessuna vite nella testata ma solo lo spinotto nudo e crudo e poi non è ricoperto da nessun tessuto, forse parli di un fucile diverso dal mio suggerisco, a mio parere, di non usare nessuna morsa, per non rischiare di fare danni.
  13. Guarda che ti sbagli, nel mio SEATEC SNAKE 100 non c'è proprio nessuna vite nella testata ma solo lo spinotto nudo e crudo e poi non è ricoperto da nessun tessuto, forse parli di un fucile diverso dal mio
  14. OK fatto! Allo SNAKE100 ho messo questa sera il peso in punta 53 g, ora vi dico come ho fatto: ho tolto la testata togliendo il perno con un punteruolo battendo dalla parte sopra e con un martelletto su un pezzo di legno per non rovinarlo battevo la testata verso l'alto c'è ancora un bicchierino di plastica di circa 3.5 cm con una guarnizione circolare tipo ogiva all'interno del fusto che bisogna sfilare tolto anche quello, vedo che a 10.5 cm il fusto lo hanno riempito con un materiale resinoso indurito mi rimangono circa 7 cm buoni di fusto vuoto per mettere il peso che voglio ho pres
  15. Non so il perchè in certe discussioni si vada a finire nei vari moralismi, principianti o non pincipianti! Lo snake 100 è molto positivo in punta, ed io come altri lo vogliono equilibrato o leggermente negativo in punta. Come si può fare a dargli peso? io ho provato con i pesetti da gommista in punta adesivi, rinunciatevi perchè la colla non tiene assolutamente anche piegando i pesetti. ho provato a togliere la colla ed attaccarli con Attack gel flex, si attaccano bene ma rovinate il fucile perchè quando si staccano i piombini rimane un bel segno. chiedo se qualcuno sa come togliere
×
×
  • Create New...