Home » News » Euroafricano 2019: Titolo a Cervantes, Argento a Claut e Bronzo a Losito

Euroafricano 2019: Titolo a Cervantes, Argento a Claut e Bronzo a Losito

| 8 Settembre 2019

Alla fine è stata presa la decisione che, fin dalle prime ore dopo la tragica scomparsa in gara di Matthias Sandeck, era sembrata la più probabile. Annullata la giornata odierna, il titolo di Campione EuroAfricano 2019, e le seguenti medaglie, sono state assegnate sulla base della classifica di ieri.

Così è lo spagnolo Oscar Cervantes a fregiarsi del titolo individuale, mentre gli azzurri Stefano Claut e Valerio Losito completano il podio con rispettivamente l’argento e il bronzo. La doppietta azzurra, a cui si deve aggiungere il quarto posto di Giacomo De Mola, permettono all’Italia di conquistare anche il “platonico” titolo a squadre.


Come già anticipato nel pomeriggio, per scelta condivisa dei capitani, la consegna delle medaglie avverrà senza alcuna particolare cerimonia, in segno di cordoglio per la morte del concorrente portoghese. L’idea di annullare del tutto il campionato, per quanto caldeggiata da molti appassionati, si è quindi dimostrata non praticabile.

L’Incidente a Sandeck

Nel frattempo dalle agenzie stampa sono trapelati alcuni dettagli in più sul tragico incidente di oggi. L’atleta portoghese stava pescando facendo delle sommozzate alla base di uno dei piloni del Great Belt Bridge, come tanti altri concorrenti. In questi luoghi specifici erano tutti alla ricerca dei merluzzi e le condizioni era piuttosto difficili, corrente sostenuta ai lati del pilone, acqua abbastanza torbida in superficie ma molto limpida sul fondo, seppur prossima ai 10° C.

Le profondità operative intorno ai piloni erano molto variabili, quello teatro dell’incidente era uno dei più impegantivi, poggiando sulla roccia a circa 25 metri di quota. Non si sa bene quando si sia verificato esattamente l’incidente, si sa solo che una barca dell’organizzazione, intorno alle 12, ha notato una plancetta solitaria, attorno alla quale non riusciva a scorgere nessuno.

Nonostante le ricerche di superficie, è stato determinante il contributo di alcuni altri concorrenti che, su richiesta dell’assistenza, hanno effettuato alcuni tuffi d’ispezione rinvenendo immediatamente il corpo di Matthias adagiato sul fondo. A quel punto sono stati fatti intervenire immediatamente i sommozzatori ma i tentativi di salvarlo sono stati purtroppo vani. Non è chiaro se il portoghese, benchè già in gravissime condizioni, fosse ancora vivo al momento del recupero e del trasferimento in elicottero verso l’ospedale.

Allo stato attuale si sa che le autorità competenti hanno avviato un’indagine per provare ad accertare l’esatta dinamica dell’incidente, e se si possano ravvisare delle responsabilità oggettive a carico degli organizzatori.

Tags: , ,

Category: News, News Pesca in Apnea

I commenti sono chiusi.