Home » Pesca in Apnea » Agonismo » Tributo a Daniel Gospic

Tributo a Daniel Gospic

| 23 settembre 2010 | 0 Comments
Trovi questo articolo informativo?
[Voti: 2    Media Voto: 4/5]

Apnea Magazine, dopo aver seguito le sue gesta durante la trasferta mondiale a Lussino, desidera complimentarsi ufficialmente con il nuovo campione del mondo. Di seguito, per omaggiare il nuovo detentore del titolo iridato, vi proponiamo una breve ma significativa biografia di Daniel Gospic e il suo palmares, oltre alla video intervista colta al volo la mattina dopo la gara e i grandi festeggiamenti durati tutta la notte nei bar di Lussino, nonostante il tempo inclemente!

Daniel Gospic
Nato a: Lussin Piccolo (Croazia) il 27/12/1981
Altezza: 188 cm
Peso: 80 kg
Capacità Polmonare: 7.5 litri

Biografia
Daniel Gospic è diplomato in ingegneria meccanica ma è un pescatore professionista. Pesca tutto l’anno tra i 0 ed i 35 metri. Le sue apnee variano dal minuto e mezzo fino ai due minuti e mezzo, a seconda della situazione. E’ abile in tutte le tecniche, tatticamente e fisicamente molto preparato nonostante la giovane età, e riesce a trasformare la tensione in carica agonistica con molta facilià. Viene infatti descritto dai suoi tecnici ma anche da quelli avversari, come un raro esempio di atleta che non subisce eccessivamente la pressione, e che al contrario si diverte nel gareggiare. Per questo, in prospettiva, molti lo reputano uno dei futuri protagonisti della pesca in apnea per molti anni.

E’ l’atleta di punta del Team Cressi Sub e della Nazionale Croata.
La sua arma preferita è un arbalete Geronimo da 90 cm con asta da 6mm e senza mulinello che, in presenza di acqua torbida, viene sostituito da uno uguale ma da 75 cm.
Inizia a pescare fin dalla giovane età ed a sedici anni, età minima secondo le leggi croate, si affaccia subito al mondo delle gare.

Il primo importante risultato arriva col successo del Campionato Croato del 2003 (nel 2001 aveva vinto la prima frazione e l’anno successivo arrivò terzo finale) con un bellissimo e variegato carniere composto da labridi, capponi, mostelle, saraghi e gronghi. Con questa vittoria a 21 anni diventerà il più giovane Croato ad aver vinto un Assoluto nella storia della pesca in apnea del suo paese.

Nello stesso anno, partecipa al suo primo Europeo in Portogallo e termina nono (secondo miglior atleta del suo Team dietro a Ikic). Da quel momento, praticamente, parteciperà sempre alle massime competizioni internazionali, vincendo l’Europeo di Cadiz nel 2007, il secondo Assoluto croato nel 2009 e il Mondiale del 2010 in casa. In questo Mondiale di Lussino vince entrambe le giornate stabilendo un record che durava dal 1987. Fu proprio Renzo Mazzarri, ad Istambul, l’ultimo atleta a vincere entrambe le giornate di un Campionato del Mondo.

Risultati internazionali:
Europei 2003 Lagos – 9°
Europei 2005 Saint Jean de Luz – ass.
Europei 2007 Cadiz – 1°
Europei 2009 Tipasa – 11°
Mondiali 2004 Iquique – 16°
Mondiali 2006 Sines – 8°
Mondiali 2008 Isla de Margarita– 5°
Mondiali 2010 Lussino – 1°
Vincitore sia della Coppa delle Nazioni che di quella delle Città a Lussino
Vincitore della International Rovinj Cup
Vincitore del Master di Palma di Mallorca 2010

Complimenti a Daniel e alla Croazia da parte di tutto lo staff di Apnea Magazine

Video intervista a cura di Gionni Marti


Tributo a Daniel Gospic scritto da Simone Belloni Pasquinelli media voto 4/5 - 2 voti utenti

Tags: , , ,

Category: Agonismo, Articoli, Pesca in Apnea

Leave a Reply