Home » News » News Apnea » Andrea Zuccari: -175 mt No Limits con la maschera!

Andrea Zuccari: -175 mt No Limits con la maschera!

| 27 luglio 2014 | 0 Comments

Nelle acque di Sharm El Sheikh, Andrea Zuccari, ha stabilito il nuovo Record Italiano di immersione in apnea No Limits AIDA, toccando la quota dei -175 mt. Andrea ha migliorato di oltre 20 mt il precedente primato di 155 mt che fece registrare nel gennaio 2013, strappando il record ad Umberto Pelizzari che lo deteneva dal lontano 1999 (Portofino, 150mt).

Strabilianti i numeri di questa impresa: 3 minuti e 13 secondi il tempo complessivo del tuffo, un’uscita perfetta con l’ok dato ai giudici dopo appena 6 secondi dalla riemersione, 177.2 i mt effettivi raggiunti dalla slitta per quanto poi i giudici abbiano omologato il record con la misura dichiarata dall’atleta prima della performance. Zuccari diventa quindi il primo italiano a raggiungere i 175 mt in assetto No Limits, e soprattutto, il primo uomo al mondo ad andare così fondo indossando una maschera!

10553561_336534796509120_4707654915161282276_n

Andrea posa con la targa del record e i il suo staff (foto Pagina Facebook A.Zuccari)

Non è mancato un piccolo brivido che ha fatto temere al profondista di dover abortire il tuffo. Raggiunti i 130 mt la compensazione dell’orecchio sinistro si è bloccata, ma proprio quando Andrea iniziava a dipserare, tutto è tornato a posto permettendogli di arrivare senza ulteriori intoppi fino al piattello del record.

Ha sorpreso in positivo, soprattutto ripensando a certi record del passato, la grandissima attenzione rivolta al’aspetto della sicurezza: ben nove collaboratori coadiuvati dall’istruttore Apnea Academy Sergio Soria, responsabile dell’organizzazione; il tutto senza tralasciare un’attrezzata camera iperbarica pronta all’evenienza e raggiungibile in pochi minuti dal luogo del primato.

Vedremo se a breve Andrea proverà a migliorare anche il primato in assetto variabile regolamentato che detiene dal dicembre 2013 con 135 mt.

Tags: ,

Category: News, News Apnea

Leave a Reply