> A.M.P. .......Si come no! - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

A.M.P. .......Si come no!


Recommended Posts

Si' e' vero , manca totalmente il controllo e sopratutto l'educazione della gente che "visita" il luogo , turisti e non . E' anche vero pero' che i mali dell'amp non sono certo chi gioca a racchettoni o raggruppa 3 ombrelloni in spiaggia . Il tizio che faceva finta di fare pescasub poi ... Io ci son stato a is arutas e tre metri da riva ci sono saraghi e orate da paura che ti passano a 50 cm dalla maschera , quindi per quello che ho visto direi che il ripopolamento ci sia . Bastava una cerbottana e occhialini da piscina per far carniere , ripeto per quello che ho visto in die giorni .

Magari mettessero segnali e cartelli , chiari e visibili , la gente farebbe piu' attenzione .

I problemi sono i bracconieri , di tutte le specie , che mi immagino appena finita l'estate ci sguazzino alla grande vista la confromazione della costa e il controllo pari a zero .

Link to post
Share on other sites

Si sicuramente il riferimento a racchette e pallone se lo potevano risparmiare.Quello che mi fa rabbia è la gente che inquina ed entra a sparare pesci che appunto ti arrivano a mezzo metro dalla faccia, orate da kg e saragoni a volontà,ti assicuro che ne ho visto personaggi che al tramonto facevano i loro tuffi, la maggior parte con corto e fiocina , gente del posto e non...veramente penoso!!!La cosa bella di Is Arutas e del resto della costa è la spiaggia pulita e il carosello di Pesci che ti fa compagnia quando ti immergi. La spiaggia sta diventando sempre più sporca per non parlare della mondezza lasciata nel ciglio della strada dai vari m....dosi.... Per carità!

Link to post
Share on other sites

animalisti radicalchic che vorrebbero l'esclusività della frequentazione dei paradisi naturali,salvo poi lamentarsi di non potersi prendere neanche un mojto ghiacciato e i cessi con l'acqua calda e fredda.

Link to post
Share on other sites

il Sinis come le spiagge della sicilia o i sentieri dell'etna per fare un paragone con quello che conosco, il problema è che siccome siamo in uno stato altamente democratico ognuno pensa di poter fare liberamente i cavoli propri, ma la colpa è in una certa misura anche di tutti noi che passivamente osserviamo senza nulla fare! non si può pretendere che ci siano "controllori" in ogni dove. E' la collettività educata che si deve indignare e rimproverare (garbatamente!) il vicino che butta la carta o quello che usa il fucile in spiaggia etc. etc. (butta una cicca in svezia!) l'immondizia ci stà sommergendo, complice l'ignoranza il menefreghismo e il fottuto consumismo che ci regala ogni sorta di prodotto per rendere confortevole la nostra esistenza della durata appena sufficiente per essere utilizzato un paio di volte, quindi buttato e nuovamente ricomprato !

Link to post
Share on other sites

Non dovrebbe più meravigliarci. sappiamo bene come vanno le cose in Italia. I parchi servono non per essere tutelati ma per dare poltrone e stipendi. Visto come siamo messi in politica in campo nazionale, non dovrebbe nemmeno meravigliarti un problema per loro così sottile come le aree marine "protette" tra virgolette....

Link to post
Share on other sites

Non dovrebbe più meravigliarci. sappiamo bene come vanno le cose in Italia. I parchi servono non per essere tutelati ma per dare poltrone e stipendi. Visto come siamo messi in politica in campo nazionale, non dovrebbe nemmeno meravigliarti un problema per loro così sottile come le aree marine "protette" tra virgolette....

 

Esatto, il secondo interesse è prendere i soldi dei parcheggi senza offrire alcun servizio, l'importante è arricchire le casse del comune ! Ah no dimenticavo ci sono le docce.....con ruggine in omaggio... doccia therapy per tutti...

Link to post
Share on other sites
  • 5 weeks later...

Io tutte le volte che vado a balneare nelle coste di Cabras per principio NON PAGO. Non ho mai pagato e mai pagherò per un servizio che non esiste.

Preferisco farmi anche 3 km a piedi piuttosto che dare soldi non dovuti a personaggi che dell'area marina in realtà se ne fregano ma vogliono solo ed esclusivamente spillare soldoni a chi va a farsi un bagno.

 

L'AMP del Sinis è gestita malissimo, tutti si lamentano, turisti per primi e così riusciamo a ridurre le attrazioni e ad impoverire ulteriormente l'economia della nostra zona già particolarmente disagiata. Bisogna iniziare a capire che le aree marine ed il paesaggio in genere possono integrarsi in maniera ottimale con i servizi e gli edifici ricettivi. Basta un po più di accortezza e linee guida chiare ed efficaci senza continuare come al solito a fare favoritismi ad alcuni "amici" di coloro che hanno il potere.

 

Il mio pensiero è che il mare è di tutti e tutti abbiamo il diritto, più e meno ricchi, di andare con le nostre famiglie a farci una giornata al mare, cosa che oramai sta diventando un vero lusso. ( euro per una giornata al mare per non avere poi un bel nulla mi sembra un po eccessivo)

 

Una gestione accurata del territorio è quello che manca nella nostra bellissima terra, abbiamo i paraocchi e passiamo da un estremo all'altro senza riuscire mai a trovare un compromesso che possa far coesistere mare, paesaggio, animali e uomo.

 

Scusate lo sfogo ma io sinceramente mi sono davvero rotto di tutte queste ingiustizie, spero prima o poi di riuscire a fare qualcosa di concreto ma per fare ciò devo riuscire in qualche modo ad entrare nella tana del cobra.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...