> Doppio arcobaleno doppia spigola! - Page 4 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Doppio arcobaleno doppia spigola!


Recommended Posts

ragazzi mi sa che la foto è troppo ampia per sperare che il posto resti segreto.. per noi partenopei quello è un posto CULT.. GIUSEPPONE regala sempre belle soddisfazioni.. Complimenti.. :clapping: :clapping:

caro se ce ne fregava qualcosa di mantenere il posto segreto,col cacchio che vedevi ste foto!noi siamo i fdP... di queste cose nn ce ne frega niente,e quando pinterrè ha scritto che il posto era segretissimo era chiaramente uno sfottò.

 

 

Devi vedere Pinterrè quando vuole mantenere segreto un posto fa dei "collage" con photoshop che sono meglio dei quadri di Andy Warhol!!!

 

PS

Cmq quello è un ottimo posto per un solo motivo...Se cappotti,.... la spigola te la vai a mangiare direttamente nel ristorante di fronte!!! :laughing:

Edited by arkhan1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 53
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ringrazio tutti per essermi vicino, ma volevo specificare che il mio non è ne dovuto ne al calo di passione ne al fatto che non ho preso niente.

Soffro di attacchi di panico dovuti a non so cosa. Mi vengono solo in acqua e sembrano tanto un infarto.

Ieri non mi è venuto, ma il pensiero che potesse succedere mi ha condizionato e non sopno stato bene. Sentivo di affogare da un momento all'altro. Se prendo o non prendo me ne frega poco, e nonostante tutto amo il mare.

non so perchè va così, non so e questo mi fa star male.

un bacio

Lorenzo

 

Ciao Lorè

ma per caso fai colazione prima di andare a mare?Fosse un po' di mal di mare?Io ne ho sofferto parecchio e i sintomi non erano quelli che si provano stando in barca o in auto.

Si faccio colazione, ma non mi da nausea l'acqua.

Improvvisamente vengo preso da una vampata di calore mi si blocca il respiro e sento come se avessi un macigno sul petto, ho l'affanno e l'unica cosa che mi viene da fare e uscire.

 

 

 

Ehhhhh che ne so!

Magari fosse mal di mare!

 

 

 

Ma tu già sai cos'è!!! E' una lieve forma di attacco di panico..o meglio se vogliamo, è la paura che ti possa ritornare un attacco di panico...STAI TRANQUILLO...non è nulla di ingestibile. Forse starai un pò stressato come periodo, forse le condizioni non erano delle più tanquille...mettici qualke altra cosetta vicina ed eccoti da dove escono fuori ste cose.

La soluzione è solo stare tranquilli!! Già il fatto ke ne parli in pubblico così è molto positivo, perchè manifesti la tua volontà a volerne uscire e sopratutto capire!!! Magari sta discussione può essere utile anche a qualke altro amico!!!

 

Te l'ho detto, prenditi un pò di tempo, e magari con condizioni più tranquille , ti faccio vedere che ritrovi la tua serenità in acqua!!!! Ora nn cercare un qualcosa che nn c'è...vagheresti all'infinito...trova solo tranquillità e sicurezza in te stesso!!

Un abbracccio cumapgnello mio....

 

ps: e nel frattempo coltiviamo di più l'amicizia con il Presidente.. ;-)))))

 

E' veramente ammirevole la disponibilità mostrata da tutti quelli che si sono offerti di starti vicino Lorenzo e di aiutarti a far passare questo momento, sinonimo senza dubbio di bontà d'animo e di vera amicizia! Io però vorrei andar un attimo controtendenza, non dicendoti che prima o poi tutto passerà, che sei giovane e tutto tornerà ad essere come prima, che standoti accanto magari ti passerà ogni paura, perchè credo che non sia così semplice la cosa!

 

Combattere contro le proprie fobie, che ti portano anche conseguenze fisiche e non solo psicologiche (infatti credo davvero che Lorenzo si senta mancare l'aria e avverta come un macignio sul petto), non è cosa facile, che passa magari col tempo o con la semplice vicinanza di un compagno.

 

Bisognerebbe imparare a capire cosa ci fà male e cosa no, fin dove possiamo spingerci senza che in noi ritornino questi momenti di panico e di conseguente malessere.

Esempio: se il mare mosso è una situazione che ci mette già in allarme, meglio andare a pesca quando il mare è piatto!

Se avere sotto di noi un fondale profondo anche solo 4-5 metri ci fà venire strane idee in testa, meglio allora limitarsi a pescare in acqua bassa, a strusciapanza, in modo che in qualsiasi momento di insicurezza ci si possa mettere i piedi a terra e aspettare che passi il malessere!

 

Che prima non si avevano di questi problemi, non significa che per forza bisogna emulare le vecchie prestazioni! Fino al 2002 vivevo in Sardegna (per lavoro) e a pesca facevo aspetti anche a 20 metri, mi infilavo sotto scogli profondi alla ricerda di pesci in tana e tanto altro! Poi è successo qualcosa in me, forse la successiva lontananza forzata da mare e dalla pesca, forse un po di paura venuta dalla consapevolezza della pericolosità di alcune situazioni di pesca, ed ecco che adesso quando vado a mare la mia battuta di pesca la affronto solo nel sottocosta o in parete, ma sempre a strusciapanza all'agguato, in modo da avere sempre una roccia sicura accanto che dà sicurezza; ho il timore di infilarmi sotto i lastroni, pure se ampi e a poca profondità, ed anche se le mie apneee sono in media di 30 secondi o poco più (soprattutto per un fattore psicologico perchè penso che di lì a poco potrebbe mancarmi l'aria) riesco comunque a divertirmi e a catturare qualche pesciotto, il tutto convivendo con i miei attuali limiti.

 

Se un amico mi propone una battuta di pesca su un secca meravigliosa e piena di pesci, o se un altro forte pescatore mi chiede di fargli compagnia in una situazione diversa ma che ormai sò essere "oltre" le mie capacità fisiche e psicologiche, allora rinuncio all'invito e mi esilio alla mia solita battuta di pesca in mezzo agli scogli o sui frangiflutti, perchè più di così non riesco a fare.

Questo tipo di pesca magari stà un pò stretta al pescatore più esperto e in forma, che con la sua presenza (magari per il nostro bene, per "farci passare la paura") cercherà sempre di portarci oltre le nostre capacità... ma la paura non passa lo stesso e si finisce per rinunciare e voler ritornare a terra............ e invece nò, meglio star soli, ma in condizioni di sicurezza, cioè in un posto e con le condizioni che sappiamo ci facciano stare bene!

 

Il mio consiglio perciò x Lorenzo è di non ostinarsi ad andare a mere in condizioni già difficili di per sè tipo mare mosso e acqua profonda (anche 3 mt d'acqua possono portare un panico esagerato), con amici pescatori forti e in gamba che ci fan venir tanta voglia di emulare le loro prestazioni, ma di aspettare la bella giornata di sole, scegliere un tratto di costa rettilineo e poco profondo (basta anche solo che vai a Castellammare o a Torre del Greco tanto per dirti qualche posto) e andare a pesca da solo, tranquillo, senza problemi di orari o altro, di immergerti, di restare in un 1 - 2 mt d'acqua al massimo e provare a vedere se esce qualche sarago, qualche cefalo o qualche spigola... se poi non esce nulla poco importa, l'hai detto stesso tu che non ti interessa questo, almeno però cominci ad avere consapevolezza del tuo "nuovo status" di pescatore subacqueo, quello che il tuo corpo e la tua mente soprattutto, riescono a tollerare in questo momento di metamorfosi della tua vita venatoria.

 

La passione per la pesca non và via così, tu forse devi solo prendere coscienza che in te è avvenuto un cambiamento e senza ostinarti nel cercare di tornare ad essere quello di una volta, cerca solo di scoprire qual'è il "nuovo Lorenzo Pescatore Subacqueo", e di vivere il mare da ora in avanti diversamente da come l'hai vissuto negli anni addietro.

Non vederla come una limitazione o come qualcosa in meno rispetto a prima ( esempio: prima pescavo per 4 ore consecutive, facevo aspetti in acque profonde, andavo a mare anche con le onde, entravo senza timore in una tana sotto uno scoglio, adesso invece mi manca l'aria, non riesco a pescatre in più di 2 mt d'acqua, dopo 1 ora e mezza mi son rotto le scatole e voglio risalire, ecc, ecc.....) ma solo come un'evoluzione del nostro vivere la pesca subacquea e gli amici che mi vogliono bene, dovrebbero assecondarmi ad accettare queste mie nuove condizioni invece che volermi far tornare per forza quello che ero una volta!

 

Questa è una situazione che puoi risolvere solo tu e il mare (avere un amico accanto aiuta ma non risolve nulla, perchè prima o poi ti troverai a dover pescare da solo) e la parte difficile è proprio quella di accettare che in noi è avvenuto un cambiamento, e la prova più grande è trovar la forza di andare a pesca con queste nuove "limitazioni/evoluzioni", pescando cioè nel modo in cui corpo e mente sono a loro agio, tranquilli e sereni!

Rifiutare un invito in barca per andare in quel particolare posto, oppure rinunciare ad un mare schiumoso da spigole, ecc...ecc... sono solo delle tappe che ti troverai costretto ad affrontare per arrivare alla fine ad accettare il tuo cambiamento, senza però abbandonare definitivamente la pesca sub o senza lasciare irrisolto questo attuale problema che hai con l'amico mare!

 

Non posso che abbracciarti Lorenzo e darti coraggio: vivila con serenità, come se non fosse un problema, visto che di problemi quotidiani ne abbiamo fin troppi!

 

Ciao :bye:

 

 

Link to post
Share on other sites

PS: scusate per il "papiello", ma ci sono passato anche io qualche anno fà, e adesso son tornato ad essere un pescatore felice e consapevole delle mie limitazioni!

Mi sembrava doveroso spendere 2 parole in più per un ragazzo come me, che non conosco di persona, ma che sicuramente è una persona squisita, così come mi sembra di capire dalle parole di tutti voi.

Link to post
Share on other sites

Bravi Ragazzi! Siete i soliti ricchioncelli! :clapping::clapping::clapping:

 

Lorè vieniti a prendere un caffè da me... appena puoi!

Link to post
Share on other sites

Ragazzi non so cosa dire.

Mi avete dato una grandissima dimostrazione d'affetto.

Per ora cerco di capire i perchè e percome, poi vediamo di affrontare la cosa.

sapere che non sono solo è gia un bel sostegno.

Grazie di cuore a tutti.

Link to post
Share on other sites
Ragazzi non so cosa dire.

Mi avete dato una grandissima dimostrazione d'affetto.

Per ora cerco di capire i perchè e percome, poi vediamo di affrontare la cosa.

sapere che non sono solo è gia un bel sostegno.

Grazie di cuore a tutti.

 

 

Nun ce sta niente a ffààà......sei sempre quella latrina di Lorenzo!!!! :D:D:D

 

:wub::wub:

 

ps: l'ultima volta mi dicesti che ti faresti fatto sentire più spesso.....però sabato sient a me...grande pescata a spinning!!!! ;)

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...