> sasy81's Content - Page 5 - AM FORUMS Jump to content

sasy81

Members
  • Content Count

    593
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by sasy81

  1. Guarda, non saprei con certezza se c'è compatibilità tra le scarpette Mares e le pale della Omer, ma quello che posso dirti è che si tratta di un ottimo prodotto. Tant'è che proprio la settimana scorsa ne ho comprato un altro paio, in modo che su uno terrò fisse le pale in carbonio ( che si adattano alla grande, qualunque sia la casa costruttrice ) e sull'altro all'occorrenza monterò quelle originali Mares, nella versione Soft e Pro. A detta di molti, il punto di forza di queste scarpette risiede nei longheroni, la cui non eccessiva lunghezza e rigidezza si sposano particolarmente bene propri
  2. Giustissimo. In pratica abbiamo sperimentato un settaggio molto simile con risultato analogo ( per altro anche io monto un'asta da 6,5 ). Nel mio caso alla fine ho risolto alla grande passando al doppio elastico. Un amico mi ha suggerito di mettere una gomma da 14 ed una 16 ( la più corta ) senza andare oltre il f.a. 3,1. Ora mi ritrovo un fucile precisissimo ed ugualmente brandeggiabile, con tiri veloci ed allo stesso tempo potenti a fine corsa. Mi sembra di aver trovato l'uovo di Colombo ... In ogni caso, per le tue necessità, credo sia effettivamente consigliabile il singolo elastico. Mag
  3. Se conti di usare un elastico da 17,5, magari bello tosto, ti suggerirei di partire da un f.a. ancora più basso. Nel caso, fai sempre in tempo ad accorciare. Al contrario, dovesse risultare troppo tirato, con un'asta così sottile, per quanto non eccessivamente lunga, potresti incappare in oscillazioni indesiderate e conseguente perdita della precisione che, invece, a quanto dici, è proprio una delle qualità che vuoi salvaguardare. Io, per esempio, su un fucile da 100, l'estate scorsa ho provato a montare un elastico da 19 reattivo, tagliando direttamente con un fattore di allungamento piuttost
  4. Per quanto riguarda il guida asta, il problema non si pone. Anche con elastici circolari e testata aperta, non è necessario ( vedi fucili Merou Australia ). In merito al settaggio, invece, credo che se proprio volessi montare un'asta da 6 mm, non dovresti poi eccedere col fattore di allungamento, mantenendoti, al contrario, decisamente basso.
  5. Per esperienza diretta, ti suggerirei la Instinct della Mares. Dopo un'ottima esperienza con la 3 mm, da quest'inverno ho preso anche la 5.
  6. Mi unisco anche io a quanti preferiscono il doppio elastico. Anzi, a dirla tutta, io questa estate ho sperimentato per la prima volta e con successo la versione 14 + 16. Considera che uso un Merou 100 e che quindi la massa non è certamente paragonabile a quella di un legno, per quanto leggermente più corto. Dopo aver provato diversi allestimenti, ivi incluso la singola gomma da 17.5 a diversi fattori di allungamento, un amico mi ha suggerito di installare una gomma da 14 ( la più lunga ) ed una da 16 ( la più corta ) con fattore di allungamento decisamente non esasperato, cosa che garantisce u
  7. Ciao Marco. In realtà non osservo una cadenza regolare. Tipo, nel periodo invernale in cui, purtroppo, a mare non ci vado, faccio l'aerosol solo quando ne ho veramente bisogno. Quindi se ho raffreddore o, in generale, naso chiuso. Per il resto devo dire che mi aiuta molto anche la piscina. Ho notato che da quando ci vado ho le vie aeree molto più pulite. Nel periodo primaverile, invece, essendo anche io allergico ai più comuni allergeni, lo faccio almeno una volta a settimana. In più, quando vado a mare, cerco di farlo o la sera prima o al mattino proprio prima di indossare la muta. Ciao e b
  8. Buona sera Marco. Allora, ti consiglio caldamente di cessare l'utilizzo del Vicks ( o simili ). L'otorino che mi ha visitato e curato per l'intervento mi ha spiegato che questi prodotti portano ad una "calcificazione" delle mucose e dei tessuti che può divenire irreversibile. Quindi, il temporaneo sollievo che possono dare, non vale il rischio di ritrovarsene schiavi e dipendenti. Per l'aerosol io uso : 2 ml di soluzione fisiologica, una fialetta di Fluibron ed una di Clenil. Considera che prima ero costretto letteralmente a stare sempre con la bocca aperta perchè respirare col naso mi era p
  9. Ciao Marco. Anche io circa 4 anni fa mi sono sottoposto ad un intervento al setto nasale. Nel mio caso si trattava di riallineamento, in quanto era del tutto deviato. Ciò che mi ha sorpreso è che non hanno toccato i turbinati benchè vi fosse ipertrofia. Nonostante questo, non ho mai avuto difficoltà a compensare, nè, in particolare, fastidi localizzati ai seni oculari. Solo di tanto in tanto mi è capitato ( sia prima che dopo l'intervento ) di avvertire un forte dolore in quel punto ed in tutta l'arcata sopracciliare non appena mettevo la testa sotto ed iniziavo la capovolta ( cosa che mi cost
  10. Pensa che io anche dopo solo due settimane di stop ho notato una contrazione delle prestazioni, sia in termini di durata dell'immersione che in termini di scioltezza nel raggiungere determinate profondità. Quindi ti consiglio caldamente di approcciare lentamente all'attività, mirando a target intermedi verosimilmente raggiungibili, senza cercare in una sola volta di eguagliare i risultati che ti appartenevano prima dello stop. Come ti è stato già suggerito, le attività che si "sposano" bene con l'apnea sono corsetta, bici e nuoto. Giustamente Peppe Etna rimarcava il fatto che non sempre si ha
  11. Di questi tempi, direi fin troppo bene
  12. Aggiornamento : ho usato una parte della lampuga che avevo congelato per preparare un fantastico carpaccio per il cenone di S.Sivestro. Ho utilizzato ingredienti classici, ma ottenendo ugualmente un risultato eccezionale. Ho sfilettato il pesce e ricavato delle fettine sottili, schiacciandole molto leggermente tra due fogli di pellicola col batticarne. La carne era talmente tenera che bastava appena appoggiarlo. Adagiate in una vaschetta di alluminio, ho realizzato il primo strato, condendo poi con un ottimo olio di oliva, pepe in grani, scalogno sottilissimo e bucce di mandarino e limone ta
  13. Ciao Mezzatriglia e grazie per i suggerimenti che continui a dispensare. In realtà, credo ci sia stato un piccolo malinteso, nel senso che, da quanto intuisco, tu usi la striscia di neoprene come sostitutivo del cinturino per tenere il fodero al polpaccio. A me, invece, serve qualcosa con cui tenere fissato il coltello stesso al fodero per sostituire quell'anello in gomma originario che mi si è rotto. In ogni caso, penso la tua dritta sia comunque valida perchè posso tranquillamente realizzare un'asola di opportuno diametro, facendola passare nelle feritoie laterali del fodero ( per intende
  14. Ciao Mezzatriglia e grazie per i suggerimenti che continui a dispensare. In realtà, credo ci sia stato un piccolo malinteso, nel senso che, da quanto intuisco, tu usi la striscia di neoprene come sostitutivo del cinturino per tenere il fodero al polpaccio. A me, invece, serve qualcosa con cui tenere fissato il coltello stesso al fodero per sostituire quell'anello in gomma originario che mi si è rotto. In ogni caso, penso la tua dritta sia comunque valida perchè posso tranquillamente realizzare un'asola di opportuno diametro, facendola passare nelle feritoie laterali del fodero ( per intenderci
  15. Che meraviglia questo arbalete !!! Purtroppo ho preso da poco un carbonio assemblato 110 ( spendendo esattamente la stessa cifra ), altrimenti non ci avrei pensato un attimo a bloccartelo, perchè i Seawolf sono fucili eccezionali. Spero che presto qualche fortunato colga questa occasione al volo ! Buona vendita
  16. Guarda, come ho scritto già all'inizio della discussione, anche io ho sempre portato il coltello alla caviglia senza mai avere problemi. Solo da quando si è rotta la gomma che tiene il pugnale al fodero ho iniziato a pensare ad una sistemazione alternativa. Questo perchè ho utilizzato uno spezzoncino di corda elastica per realizzare il sistema di tenuta. L'aver realizzato un'asola troppo stretta, però, e con un filato troppo spesso, mi ha creato difficoltà nel gesto essenziale di estrazione del pugnale. Da qui, l'idea di posizionare il tutto in un punto più facilmente raggiungibile, per altro
  17. Si, è incluso l'attacco per il manubrio da mountain bike che onestamente credo si possa adattare tranquillamente tanto agli oleo che agli arbalete.
  18. Bravo, anche questo è un possibile svantaggio. Però nel mio personale caso non rappresenta tanto un problema perchè i fondali che solitamente frequento sono piuttosto piatti e sabbiosi. In aggiunta, c'è da precisare che il sistema è lasco, ma nemmeno troppo, nel senso che non balla tanto e non lascia troppa luce rispetto al torace. Per fortuna il fodero del mio pugnale è davvero sottile e lineare, offrendo non tanti appigli in più di quanti possano essere addebitati alla cintura o ad un eventuale gilet portapiombi. Ma, ciò non toglie che questo aspetta vada migliorato. Credo che in tal senso p
×
×
  • Create New...