> maschera salvimar e cressi - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

maschera salvimar e cressi


Recommended Posts

Da molto non scrivo, ma francamente ritengo opportuno portare a conoscenza dei problemi da me riscontrati: circa un anno fà (avete capito bene un anno) compro maschera della Salvimar ditta che reputavo e reputo seria e estremamente tecnica.

La maschera ha un bel design, volume ridotto e sul viso calza bene, pagata intorno ai 30€ (non ricordo con precisione).

Bene dopo un anno ancora questa maschera si appanna: le ho provate di tutte detersivi sgrassanti, dentifricio, accendino sulle lenti, sono arrivato al punto di uscire con due maschere per non rovinarmi la pescata, l'altra vecchiotta , ma almeno rimane pulita.

L'altro giorno vado dal solito venditore e mi compro la Nano della Cressi (ditta che ritengo pionieristica sulle maschere, chi non ha conosciuto o avuto la superocchio), la lavo a casa con lo Svelto e stamani in acqua, nemmeno un filo di appannamento.

costo 35€, ben spesi direi.

Ora senza alcuna vena polemica, ma qualche domanda chi è alla Salvimar dovrebbe porsela, e quantomeno avere un controllo migliore sulle produzioni, non tanto per i 30€ spesi a suo tempo, ma per il giramento di p..le sistematico dopo mezz'ora che pescavo.

 

Gabriele

Link to post
Share on other sites

Guarda io ho una vecchia sporasub , che dopo 15 anni e ennemila trattamenti e maltrattamenti , se la metti su oggi dopo 10 nanosecondi inizia ad appannarsi. Mancava solo che gli passassi la cartavetrata da 80 e la buttassi sopra al barbecue .... Un vero mistero .... ovviamente mi andava perfetta .

Link to post
Share on other sites

credo di avere entrambe le maschere che hai citato,non ricordo il nome del modello salvimar ma ridotto volume interno,cinghiolo micrometrico collegato al silicone e non al telaio,suppongo sia quella,e sinceramente non ho avuto problemi con entrambe,trattamenti che citi tu oltre a un giro di lavatrice con i capi colorati a temperatura ambiente,sia con sputo chimico che autoprodotto,certo prima di ogni pescata le lavo con detersivo per piatti per pulirla dai residui da fine pescata e dalle ditate,magari è una questione di viso quando la indossi la pelle porta del grasso sulla maschera e chiaramente si appanna

Link to post
Share on other sites

prova a metterla in lavastoviglie con i piatti non funzionerà ma tanto non costa niente io con la maschera nuova o quando mi capita una passata in lavastoviglie con le stoviglie la faccio

E non si deforma con l'acqua calda?

Link to post
Share on other sites

Non so se è una cosa che è successa solo a me, ma una viper della mares passatami da mio padre ho notato che subito dopo aver effettuato il trattamento della bollitura in pentola, per un paio di giorni non si appannava più, ma come la lasciavo per qualche giorno in borsa ritornava di nuovo una schifezza.

Mi hanno detto che è il silicone che continua ad uscire ed a depositarsi sulle lenti e mi hanno consigliato di lasciarla al sole per qualche giorno

Mi è sembrato un consiglio un po' stupido, ma se credete che possa servire a qualcosa lo farò

Link to post
Share on other sites

Ma che coincidenza! Io ho lo stesso identico problema con una Salvimar, la Noah...anch'io ammollo ad alta temperatura con detersivo e bicarbonato, lavastoviglie, accendino, il sole ed il caldo estremi di questi giorni, trielina....niente!...e da qualche anno anch'io oramai...

 

Poi anch'io ho preso una Nano Cressi e con un solo giro di lavastoviglie è quasi perfetta.

Link to post
Share on other sites

da: http://www.fipia.it/LapescainApnea/Attrezzatura/Lappannamentodellamaschera.aspx

 

Sull’appannamento della maschera ci pare si debba fare ancora chiarezza. La formazione di condensa all’interno della maschera è dovuta al fatto che all’interno l’aria è calda e ricca di umidità. Il vetro e la gomma della maschera vengono mantenuti freddi dall’acqua che li bagna all’esterno. Questo comporta che sulle superfici interne si formi della condensa; la condensa sulla parte in gomma ci interessa poco, la condensa sul vetro è invece quella che dobbiamo temere.

La maschera non si appanna quando l'interno del vetro è perfettamente pulito: questo permette la formazione di un sottile film d'acqua perfettamente adeso al vetro. Questo sottilissimo strato d’acqua è praticamente trasparente e "assorbe" la condensazione del vapor acqueo presente nel volume interno della maschera e che aderirebbe al vetro appannandolo.
Quando il vetro interno della maschera è "sporco" e non permette la perfetta adesione del film d'acqua, sulle parti dove il film non è presente, l'umidità si condensa aderendo al vetro come sulle finestre d'inverno.
Che fare? Tutte le maschere nuove rilasciano più o meno alcune sostanze utilizzate sugli stampi come smodellanti. Queste sostanze "sporcano" il vetro con quel che ne consegue. Una maschera nuova deve essere lavata accuratamente al suo interno (sapone per stoviglie) eventualmente anche smontandola e pulendo la scanalatura sede delle lenti.
Fatto ciò, eventualmente ripetendo l'operazione una seconda volta, non dovrebbero esserci più problemi e la saliva spalmata all’interno del vetro dovrebbe essere sufficiente a garantire l’adesione del film d’acqua ed un’ottima visuale.
Le tecniche di lavaggio della maschera comprendono l'uso del dentifricio, dell'accendino, degli sgrassanti in polvere e chi più ne ha più ne metta, compresi alcuni folcloristici metodi che non vale la pena citare. In rete, diversi appassionati hanno anche inserito dei brevi filmati esplicativi di queste operazioni. Vanno tutti più o meno bene, basta solo un po’ di cura.
Veniamo ora al caso, non così infrequente, delle maschere che nonostante i diversi sistemi di pulizia non la smettono di appannarsi. C'è solo una soluzione: buttarle via.
Il problema si verifica generalmente quando la catalizzazione della gomma non è avvenuta correttamente; ciò comporta il rilascio perenne di sostanze varie che vanno a sporcare il nostro delicatissimo vetro, impedendo la formazione del magico film.

P.S. ricordatevi di sciacquare il viso prima di mettere la maschera.

Link to post
Share on other sites

Più che chiaro, sta di fatto che nel 2017 con tutte le tecnologie del caso, che non ci sia un metodo di controllo fine produzione che dia l'ok per l'immissione sul mercato,pare strano quindi ogni tanto a qualcuno tocca la fregatura.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Stesso problema con maschera alien. Modello vecchio comprato 6/7/8 anni fa non ricordo lavato una volta mai avuto problemi(ogni tanto una pulitina si da).Modello identico comprato lo scorso anno..ho quasi perso le speranze:dentifricio,detersivo,accendino ..continua ad appannarsi.

Link to post
Share on other sites

Probabilmente il problema deriva da uno stampo specifico piuttosto che dall'intera produzione di maschere. Ho preso due Noah della Salvimar negli ultimi due anni, e nessuna mi ha mai dato problemi.

 

Non so se lo vendono anche in Italia, ma l'anti-appannante liquido che si trova nei negozi che vendono materiale da nuoto, se usato correttamente funziona. Io ne ho usato uno che si chiama McNett Sea Gold Anti-fog Gel (qui c'e' un video, in inglese) con una Micromask che usavo in piscina e si appannava molto.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...