> il mio progetto Pantent No.EP3081890 European Patent Office - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

il mio progetto Pantent No.EP3081890 European Patent Office


Recommended Posts

Ciao a tutti

dopo una lunga gestazione finalmente è visibile sul sito European Patent Office la mia invenzione di un Arbalete con sistema di caricamento innovativo e semplificato, l'obbiettivo è di poter caricare il fucile in maniera più semplice e sicura, avvantaggiando inoltre la potenza di tiro e la sicurezza del pescasub.

In teoria potremmo avere degli arbaroller di lunghezza 1,5/ 2 metri ed oltre, mono o più elastici.

Spero che vi piaccia.

 

eccolo qua:

 

https://worldwide.espacenet.com/publicationDetails/biblio?DB=EPODOC&II=0&ND=3&adjacent=true&locale=en_EP&FT=D&date=20161019&CC=EP&NR=3081890A1&KC=A1

Link to post
Share on other sites

scusa la franchezza ma ti sei fermato alle figure?

in un brevetto lo scopo delle figure è quello di coadiuvare la spiegare dell'invenzione descritta nel testo, designando una forma generica dell'oggetto non una specifica (anzi proprio il contrario!!). Per una miglior comprensione del testo più semplice è la figura e meglio è.

Qua sotto due immagini di brevetti Boeing e Airbus, secondo te costruiranno gli aerei così come sono disegnati?

Comunque grazie dell'osservazione molto costruttiva .

 

2CDB40D500000578-3252020-The_aircraft_s_landing_gear_will_retract_allowing_it_to_be_lower-a-14_1443440895228.jpg

Airbus-new-patent-for-double-decker-plane.jpg

Link to post
Share on other sites

L'idea è senz'altro interessante, ma come giustamente sostieni, un prodotto che si avvalga di questo brevetto va ulteriormente sviluppato nei dettagli.

Ma sbaglio, o alcuni vecchi fucili a molla anni 50-60 (mi viene a mente il Cernia Velox della Cressi) già adottavano una soluzione simile per agevolare il caricamento? Mi riferisco ad apposite alette abbattibili per puntare i piedi.

Edited by g.doddis
Link to post
Share on other sites

semplice e efficace,dalle figure almeno che l'inglese tecnico non sono sicuro di interpretarlo perfettamente,brevetti anche il mono-bi elastico o solo il roller?ma le carrucole sono incernierate con un asse cavo e quello che usi per caricare lo smonti una volta posizionate,o deve restare fisso?non è scomodo avere una leva di bhò 20 cm sulla punta del fucile,non squilibra troppo il peso in punta?

Link to post
Share on other sites

L'idea è senz'altro interessante, ma come giustamente sostieni, un prodotto che si avvalga di questo brevetto va ulteriormente sviluppato nei dettagli.

Ma sbaglio, o alcuni vecchi fucili a molla anni 50-60 (mi viene a mente il Cernia Velox della Cressi) già adottavano una soluzione simile per agevolare il caricamento? Mi riferisco ad apposite alette abbattibili per puntare i piedi.

superbliz lo avevo quand'ero ragazzo:)

Link to post
Share on other sites

semplice e efficace,dalle figure almeno che l'inglese tecnico non sono sicuro di interpretarlo perfettamente,brevetti anche il mono-bi elastico o solo il roller?ma le carrucole sono incernierate con un asse cavo e quello che usi per caricare lo smonti una volta posizionate,o deve restare fisso?non è scomodo avere una leva di bhò 20 cm sulla punta del fucile,non squilibra troppo il peso in punta?

Le soluzioni ho avuto in mente sono: sia perno cavo con inserimento dell'asse di spinta, sia assi ripiegabili con un giunto snodabile lungo il fusto, una volta caricato

Per i miei prototipi ho usato anche un asse in titanio: più leggero dell'alluminio e più resistente dell'acciaio, l'ho usato per non appesantire troppo la testa e sbilanciare il fucile.

Il brevetto si basa sul concetto roller, il numero degli elastici su uno o più assi e variabile in funzione della potenza di tiro che vuoi avere.

Per adesso ho caricato fino a circa un centinaio di chili ma ci sono ancora buoni margini, purtroppo non so qual è l carico limite sul grilletto quindi sto abbastanza dentro i limiti di sicurezza.

Link to post
Share on other sites

 

L'idea è senz'altro interessante, ma come giustamente sostieni, un prodotto che si avvalga di questo brevetto va ulteriormente sviluppato nei dettagli.

Ma sbaglio, o alcuni vecchi fucili a molla anni 50-60 (mi viene a mente il Cernia Velox della Cressi) già adottavano una soluzione simile per agevolare il caricamento? Mi riferisco ad apposite alette abbattibili per puntare i piedi.

superbliz lo avevo quand'ero ragazzo:)

 

si confermo quanto tu dici però il cernia era a molla ed il superblitz aveva una cremagliera piccola quindi soggetta ad usura, per dipiù in metallo a dispetto quindi del risparmio di peso

Link to post
Share on other sites

Teoricamente potresti usare del semplice dynema,fatto passare dentro l'asse o addirittura facendo l'asse pieno con quindi maggior resistenza e possibilità di diametri inferiori con uno scasso per lato dove inserire un carichino in filo,magari con una maniglia rigida da riporre dopo aver caricato.

Anche due semplici anellini fissati all'asse in cui fissare dei carichini con un apposito gancio,lasciando l'asse cavo basterebbe farci passare un cavo dentro e legare gli anelli.

Mi sa che sto iniziando a delirare :P

Link to post
Share on other sites

no no sono tutte soluzioni fattibili, con il sitema più semplice come ho descritto nell'invenzione, il caricamento è semplice e sicuro, tutte le possibili varianti come tu descrivi sono comunque applicabili, ma non brevettabili, in quanto già esistenti,

se avrà successo la soluzione migliore è quella che è più facile da industializzare e con meno costi.

Link to post
Share on other sites

E scusa per la c....ta :banging: , ho fatto (male) due discorsi in uno, a parità di peso e' più resistente dell'acciaio e invece per avere la stessa resistenza di allumino ce ne vuole di più.

il titanio ha rapporto resistenza/peso migliore insomma.

bello il sito http://www.ing.unitn.it/~colombo/telai/panoramica_materiali.htm :smartass:

Edited by GiTi
Link to post
Share on other sites

Ciao Gi Ti ,l'acciaio inox 316 ( Cr Ni Mo 18/8/3 )è quello che interessa a noi per la costruzione di parti dei fucili subacquei ( CR 900 ) , il titanio gr5( 3Al-2,5V )CR 860 è il titanio che in genere si trova per la minuteria ( viti , bulloni , perni ecc. ) ,quello di gr9 (6Al-4V ) CR1100è quello aeronautico che lo si trova generalmente in tubi .Il perno che hai usato tu penso sia di gr5 ...Ciao Efisio

Link to post
Share on other sites

ciao Efisio esatto è Titanio grado 5 (TI-6AI-4V) è di circa Il 45 % più leggero dell'acciaio, 60 % più pesante dell'alluminio.

Ha una resistenza allo snervamento di 120,000 psi e una densità di 282 lb / ft3. In confronto, l'acciaio ASTM A36 ha una resistenza allo snervamento di 36,000 psi e una densità di 487 lb / ft3, mentre l'alluminio 6061 -T6 ha una resistenza allo snervamento di 39,900 psi e densità 169 kg / ft3.

Una barra di titanio 22X300 la trovi a una quarantina di euro.

GT

Edited by GiTi
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...