> Esplosioni in mare: potrebbero essere Ricerche Air Gun - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Esplosioni in mare: potrebbero essere Ricerche Air Gun


Recommended Posts

Ciao, mi chiamo Salvatore Altiero, sono un'apneista e in generale amo ogni goccia di mare su cui ho navigato o posato lo sguardo. Oltre a questo, sono un giornalista e sto girando un documentario sulle trivellazioni petrolifere offshore nei mari italiani. Qualche tempo fa, su questo forum ho letto le testimonianze di alcuni pescatori che durante le loro battute di pesca hanno udito esplosioni assordanti sott'acqua. Si tratta delle campagne di prospezione geofisica in corso nei mari italiani con la tecnica dell'air gun e servono a capire se c'è o non c'è petrolio sotto i fondali. Chiedo a chiunque abbia avuto esperienze del genere di segnalarmelo, ancora meglio se per puro caso è capitato di avere con sé una camera subacquea nel momento dell'esplosione. In generale, se ci sono pescatori subacquei sensibili a questi temi che leggono questo post, potrebbero portare con sé una telecamera nelle prossime battute di pesca e provare a raccogliere questa preziosa testimonianza. Quelle immagini e quel rumore assordante possono essere fondamentali per il nostro documentario e per far comprendere il reale pericolo che i nostri mari stanno correndo.

Link to post
Share on other sites

L'airgun non produce nessuna esplosione, non è un onda d'urto che sposta l'acqua

E' un onda sonica, in aria l'equivalente è l'onda sonica di un aereo, quindi nessun spostamento d'acqua.

 

Se vuoi un paragone come intensità devi pensare ai suoni emessi dai capodogli, anzi, il capodoglio in alcuni casi fa anche qualche decibel in più.

 

Sarà molto ma molto difficile immortalare in un documentario il pericolo che sta correndo il mare per dei suoni, a meno che non si ricorra alla costruzione di un falso.

 

 

Riguardo le trivellazioni invece sono in corso le perforazioni di nuovi pozzi per il metano in area piattaforma Guendalina al traverso di CasalBorsetti a circa 22/24 miglia dalla costa al di fuori delle acque territoriali ma in area di interesse economico esclusivo, la trivella è facile da avvistare vista la caratteristica struttura del traliccio di sostegno. Analoghe perforazioni sono in atto anche in area economica Croata proprio a ridosso della linea di demarcazione adriatica al traverso di Pola, sapendo che si può ruotare la trivella e perforare in orizzontale per circa 10 km c'è la possibilità che si trivelli anche a nord del Po sulla gobba della dorsale adriatica in quella area interdetta per la subsidenza di Venezia.

Edited by Mauro Sanvito
Link to post
Share on other sites

 

Il video inizia con un filmato sottocosta, poi si parla di una strana nave a distanza visiva e si sente l'onda d'urto, ma la nave non viene filmata.

Il video se fosse completo potrebbe essere la testimonianza di una prospezione illegale dei fondali, ma non è completo, non c'è la nave.

 

Il punto è che le ricerche con l'airgun sono legali se effettuate nei settori autorizzati oltre le 12 miglia, illegali se effettuate entro le 12 miglia. Ma nessuna nave è visibile dalla superficie dell'acqua oltre le 6/7 miglia di distanza anche col mare perfettamente calmo causa la curvatura terrestre.

Quindi si presuppone che il video possa essere testimonianza di una attività illegale, ma manca la parte più importante, cioè la nave di ricerca oceanografica.

 

Se si fanno dei video di denuncia, tali video vanno fatti completi.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...