> La licenza / tassa e' saltata ? - Page 2 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

La licenza / tassa e' saltata ?


Recommended Posts

Mi viene spontaneo cominciare a urlare a tutti : SI SALVI CHI PUO' !!!!

Andate via gente, chi può se ne vada non è un paese serio!

Mi ricordo anche di una famosa canzone di Edoardo Bennato che diceva più o meno così ".... anzi già qualcuno ha detto che il malato è quasi morto...." e terminava con l'urlo disperato di Bennato: scappa! scappa!

Link to post
Share on other sites
  • Replies 31
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Sciacchetra',

 

Considerando che e' dal 2004 che, per legge (ripeto: per legge), stiamo aspettando il nuovo regolamento per la pesca sportiva e amatoriale che soppianti il vecchio DPR 1639/68, purtroppo c'e' da aspettarsi questo e altro.

 

Vedi anche ques'articolo: http://www.apneamagazine.com/fipia-e-apnea-magazine-una-proposta-di-legge-per-la-pesca-sub-22155

Edited by Matteo
Link to post
Share on other sites

 

Ma scusate, perchè fuorilegge? Mal che vada, non si potrebbe fare una nuova iscrizione-censimento valevole per il 2016 sul solito sito del Ministero? O mi sono perso qualcosa?

Edited by g.doddis
Link to post
Share on other sites

 

 

Ma scusate, perchè fuorilegge? Mal che vada, non si potrebbe fare una nuova iscrizione-censimento valevole per il 2016 sul solito sito del Ministero? O mi sono perso qualcosa?

 

 

La cosa sarebbe anche piu' semplice: sarebbe sufficiente prorogare la validita' del censimento senza nessun bisogno di farne uno nuovo. Come gia' fatto in passato, tra l'altro.

 

Evidentemente una semplice proroga e' una cosa e' troppo complicata per qualcuno.

Edited by Matteo
Link to post
Share on other sites

 

 

 

Ma scusate, perchè fuorilegge? Mal che vada, non si potrebbe fare una nuova iscrizione-censimento valevole per il 2016 sul solito sito del Ministero? O mi sono perso qualcosa?

 

 

La cosa sarebbe anche piu' semplice: sarebbe sufficiente prorogare la validita' del censimento senza nessun bisogno di farne uno nuovo. Come gia' fatto in passato, tra l'altro.

 

Evidentemente una semplice proroga e' una cosa e' troppo complicata per qualcuno.

 

 

Concordo, su questo non ci piove. Ma in mancanza della proroga probabilmente ci si potrebbe arrangiare da soli ripetendo il censimento. Un po' più complicato per noi, ma dopo tutto neanche tanto.

Edited by g.doddis
Link to post
Share on other sites

Tranquilli non dobbiamo fare nulla, del resto non è la prima volta che si dimenticano di questo permesso/comunicazione/censimento: nessuno ha mai fatto controlli, dobbiamo solo attendere che il Ministero tiri fuori un decreto di proroga....

 

Per il resto: il progetto di legge giace in commissione, non sappiamo ancora cosa passerà e cosa no, ma il fatto che certi emendamenti siano in discussione è già un passo avanti notevole.... sono 12 anni (a questo punto) che ci smaroniamo per far considerare certe proposte di modifica, leggerle sul sito della Camera mi ha dato una certa emozione.....

 

Presto per dire cosa otterremo, a dirla tutta non sappiamo neanche se questo atto andrà avanti..... però vicini così non ci siamo mai arrivati.

 

Giorgio

Link to post
Share on other sites

 

Ma scusate, perchè fuorilegge? Mal che vada, non si potrebbe fare una nuova iscrizione-censimento valevole per il 2016 sul solito sito del Ministero? O mi sono perso qualcosa?

Insieme alla mancata proroga di quelli già esistenti non è stata nemmeno prevista la possibilità di nuove sottoscrizioni. Molti ci hanno chiesto lumi proprio perché avevano pensato di risolvere così, senza però riuscire a fare nulla sul sito del ministero.

 

"Fuorilegge" è una dicitura forte ma, in teoria, poiché la comunicazione obbligatoria costituiva titolo per la pratica, senza non sarebbe possibile pescare. Certo il "senza" deriva da mancanza del legislatore per cui non si dovrebbe rischiare nulla, ma ci sta anche che nemmeno le CP o chiunque possa fare controllo a mare sia stato edotto di come comportarsi. Se anche un solo sfortunato capitasse nelle mani di un solerte rompiscatole (poi magari con un ricorso se ne esce comunque ma sono sempre scocciature) meglio sapere prima che una componente di rischio comunque esiste.

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

 

 

Ma scusate, perchè fuorilegge? Mal che vada, non si potrebbe fare una nuova iscrizione-censimento valevole per il 2016 sul solito sito del Ministero? O mi sono perso qualcosa?

Insieme alla mancata proroga di quelli già esistenti non è stata nemmeno prevista la possibilità di nuove sottoscrizioni. Molti ci hanno chiesto lumi proprio perché avevano pensato di risolvere così, senza però riuscire a fare nulla sul sito del ministero.

 

"Fuorilegge" è una dicitura forte ma, in teoria, poiché la comunicazione obbligatoria costituiva titolo per la pratica, senza non sarebbe possibile pescare. Certo il "senza" deriva da mancanza del legislatore per cui non si dovrebbe rischiare nulla, ma ci sta anche che nemmeno le CP o chiunque possa fare controllo a mare sia stato edotto di come comportarsi. Se anche un solo sfortunato capitasse nelle mani di un solerte rompiscatole (poi magari con un ricorso se ne esce comunque ma sono sempre scocciature) meglio sapere prima che una componente di rischio comunque esiste.

 

:bye:

 

 

Grazie del chiarimento Davide. effettivamente mi ero perso qualcosa, e cioè che non fosse più possibile sottoscrivere nuovamente.

Aspettiamo ansiosi che qualcosa si smuova... :bye:

Edited by g.doddis
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Per chiarezza, queste proposte riguardano un altro progetto di legge C3119 già approvato dal Senato (come S1328)

La commissione agricoltura della Camera, che sta lavorando sull'altro provvedimento "Interventi per il settore ittico" ha segnato per il 29 gennaio il termine per la presentazione degli emendamenti a questo progetto di legge C3119 che resta cosa distinta (sic!) dagli interventi per il settore ittico in dicussione presso la stessa commissione (ultima seduta prevista per il 14 gennaio saltata, non si sa ancora quando torneranno a parlarne).

 

 

Giorgio

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Segnalo questo articolo in home page.

 

"La commissione Agricoltura della Camera che sta esaminando il progetto di leggeomnibus” collegato agricoltura alla legge di stabilità 2014 – già approvato al Senato – nella seduta del 10 febbraio (vedi qui, pag. 136) ha bocciato gli emendamenti promossi dalle associazioni rappresentative della pesca in apnea che proponevano una forte riduzione delle sanzioni previste per la violazione delle distanze da costa e degli obblighi di segnalazione."

 

Senza parole. Una grande occasione persa, non si capisce bene poi per quale motivo.

 

Commedia dell'assurdo, dell'imbecillita', e dell'incompetenza.

Link to post
Share on other sites

Caro Matteo, c'è una sola spiegazione: approccio alle questioni assolutamente superficiale + ignoranza + arroganza + incompetenza + incapacità + totale assenza di senso della giustizia + gestione della cosa pubblica per proprio interesse privato. Questa è la nostra attuale classe politica; di qualunque colore e bandiera. Non c'è rimedio. Quello che fa paura è che il medesimo approccio è tenuto su questioni molto più importanti della pescasub. Difficile avere speranze di cambiamento in una classe totalmente autoreferenziata.

Link to post
Share on other sites

Io vedo solo il prevalere degli interessi della pesca professionale e l'indifferenza verso la sicurezza dei cittadini e la reale tutela del patrimonio ittico.

 

Per una infrazione su qualche kg di pescato di un ricreativo si applicano sanzioni che non vengono fatte ad una banda di rapinatori a mano armata di banche con presa di ostaggi, riguardo le infrazioni e limiti sul pescato dei professionisti ci si chiede perfino se esiste ancora una sanzione.

Questa legge è solo tutela del professionista di prender ciò che ancora non hanno preso escludendo il cittadino, mare sempre più di pochi e privatizzato e i cittadini possono pur morir tutti ammazzati che al legislatore non interessa.

Link to post
Share on other sites

Praticamente l'unico che ha presentato una proposta x una riduzione delle sanzioni per la violazione delle distanze da costa e degli obblighi di segnalazione , e' stato uno della Lega ?!? ... e come spesso accade il voto e' "a prescindere" , se arriva dall'altra parte della barricata viene cassata senza manco leggerla ...

Link to post
Share on other sites

Questa legge è solo tutela del professionista di prender ciò che ancora non hanno preso escludendo il cittadino, mare sempre più di pochi e privatizzato e i cittadini possono pur morir tutti ammazzati che al legislatore non interessa.

 

...In Italia è così che funziona.

Dall'altra parte del mondo, in Indonesia, invece la pensano diversamente... e sono decisamente più scenografici.

 

Indonesia: il governo fa saltare in arie 31 barche di pescatori di frodo

Pugno di ferro del governo indonesiano contro la pesca illegale: il ministero della Pesca e degli Affari marittimi del paese ha affondato, facendoli esplodere con cariche di dinamite, 41 pescherecci vietnamiti, thailandesi e filippini scoperti a pescare di frodo nelle proprie acque. Una piaga, quella della pesca illegale, da oltre 20 miliardi di dollari l'anno: è quanto sostiene il ministro per la Pesca Susi Pudjiastuti, che ha assistito personalmente alla demolizione dei pescherecci

 

Edited by g.doddis
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...