> Santa Teresa di Gallura, Capo Testa diventa area marina protetta - Page 11 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Santa Teresa di Gallura, Capo Testa diventa area marina protetta


Recommended Posts

Non saprei cosa dire, ci stanno togliendo tutti gli spazi.

Ho conosciuto per lavoro la dirigente del Min. ambiente responsabile anche per le AMP, Maria Carmela Giarratano, ora dir. generale, di formazione puramente amministrativa e di una ottusità totale e alla quale avevo chiesto di voler voler considerare la pesca in apnea nelle zone B e C delle AMP in cambio di una sua richiesta di collaborazione per alcune procedure gestite da miei collaboratori. Non vi é stato nulla da fare la motivazione era quella che i pesca sub a differenza dei professionisti non sono censiti.

In ogni caso loro per la parte tecnica si rivolgono all'ISPRA e pongono sempre i loro pareri a copertura di tali iniziative, pareri che sono sempre zeppi di valutazioni che si concludono con il "principio di salvaguardia": non conoscendo, nel dubbio si vieta.

Credo che che il tuo parere sul tecnico dell'ISPRA sia troppo benevolo, sono degli idioti e Tu che fai ricerca in uno dei luoghi sacri di quella biomedica te ne dovresti essere accorto.

Credo però che nel caso della AMP in questione ma anche di molte altre a detta della stessa Giarratano la responsabilitá/volontá è prevalentemente locale per cui se a livello locale non si vuole il Min Ambiente non riesce ad imporla.

Adesso secondo me occorrono solo manifestazioni forti di opposizione al sindaco e all'amministrazione comunale, quali marce, presidi permanenti davanti al comune, delegittimazione del sindaco su ogni fronte, sindaco che molte ombre le ha. Sono certo che così tornerà indietro .

FB

Link to post
Share on other sites
  • Replies 672
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Grazie Matteo. Molto utile.

Posted Images

riprendo questo passaggio:

la presenza del pescatore in apnea muta il comportamento del pesce che impara a percepire l’uomo immerso come una minaccia da cui tenersi a distanza. Simili cambiamenti non sono invece dimostrati con le metodologie di prelievo, sia sportive che professionali, affettuate dalla superficie.

 

Sono d'accordo sul fatto che noi "infastidiamo" come è giusto che sia i pesci,noi siamo predatori e i pesci cercano per natura di salvarsi,quindi si fanno sospettosi e bla bla bla.

Non sono per niente d'accordo sulla seconda parte:

Simili cambiamenti non sono invece dimostrati con le metodologie di prelievo, sia sportive che professionali, affettuate dalla superficie.

 

Ma se ne rendono conto delle cazzate che dicono???!!!

dite ai gestori dei diving,quando avranno il loro acquario in cui il peschereccio potrà andare a gettare reti o un comune cittadino a pescare con la lenza e la barca,di fare una prova.

Che tutti i giorni nel più bello spot di immersioni(per presenza di pinnuti) ci sia un peschereccio con reti e nasse,palangari,palamiti e chi più ne ha più ne metta...e mettiamoci pure sempre tutti i giorni sopra un paio di barchette a traina,con il bolentino,con il jigging o con cosa volete...secondo voi per quanti giorni ci vorranno prima che la zona diventi un deserto?

la mia non è una domanda rivolta a voi amici pescaub,sia ben chiaro,è rivolta agli ottusi dei diving,ai politici e chi fa finta di nulla.

Link to post
Share on other sites

Sono contento che abbiano istituito il parco,i pescatori subacquei si meritano di essere discriminati.Io vivo in Sardegna e pratico la pesca da quando ero bambino ...In questi anni di attività sono riuscito sempre più ad affinare le mie tecniche raccogliendo delle grandi soddisfazioni "personali";ma quello che ho imparato veramente è il rispetto per il mare....rispetto per i pesci,per l'ambiente,per i bagnanti,per i pescatori e per tutti quelli che come me hanno il diritto di trovare ,in questo mondo fantastico ,tutto quello che la natura ci regala.

Purtroppo ho riscontrato che anche nel nostro piccolo mondo di pescasub regna l'ignoranza.

Chi è il pescasub?

È colui che lascia sulla scogliera la bottiglia dell'acqua saponata?

È colui che per vestirsi rovescia nel mare 1 litro di sapone?

È colui che quando trova pesci non si mette scrupoli e compie delle stragi? (pubblicate anche sul forum)

È colui che se non trova pesci di taglia prende minutaglia,e se non trova minutaglia riempie il retino di polpi e se non trova polpi riempie il bagagliaio di ricci?

È colui che pesca con l'acqua scooter rincorrendo i pesci fino a quando non si stancano?

È colui che pesca con il gommone a paperino?

È colui che pesca con la torcia la notte?

Come possiamo noi spiegare a chi ci giudica cosa ci differenzia da queste persone?ai loro occhi abbiamo tutti maschera fucile e pinne..

Certo la risposta più facile è quella di parlare della altre categorie di pescatori,dei professionisti dei trainisti o peggio ancora dei jigghisti..

Ma noi dovremmo agire su noi stessi,promuovere un nuovo ideale del pescatore in apnea,,e non come faceva qualcuno parlando di sentinelle del mare e poi facendo mattanze in tutta la zona...

La strada per differenziarsi è veramente difficile ma possibile..cominciamo con segnalare immediatamente tutte le trasgressioni agli enti di competenza ,a controllarci a vicenda e a compiere delle azioni nel bene dell'ambiente,a fissare delle giornate per la pulizia di spiagge e di scogliere ,organizziamo la gara di raccolta della spazzatura sul fondo...

Facciamoci vedere con un altra veste!

Link to post
Share on other sites

..Facciamoci vedere con un altra veste!

Si..in sottoveste e baby-doll. :banging:

Gesù si è preso addosso le colpe di tutti gli altri che poi come ringraziamento lo hanno sistemato per le feste per cui sconsiglio caldamente di imitarlo.

TRADUZIONE:

Se tu vedi chi fà le cose che tu dici fare (e a cui io voglio credere) o lo prendi per il collo da tu stesso medesimo con le tue pie manine o se non te la senti di farlo lo denunci alla Capitaneria di Porto che poi il collo glielo tirano loro (almeno si spera).

Tutto il resto è noia. :sbadiglio:

Link to post
Share on other sites

Marc,

 

Per favore leggiti il punto 3 del mio intervento di ieri.

 

Le leggi che regolano la pesca in apnea ricreativa esistono gia'. Se non vengono rispettate non e' che di colpo le fai rispettare creando un'AMP.

 

Oltretutto, visto che tu sei sardo, sai meglio di me che in Sardegna chi fa gli abusi che tu descrivi sono principalmente i locali, perche' il modo di pensare generale e' "Le leggi esistono, certo, ma per gli altri".

 

Comunque, immagino che tu abbia denunciato alle autorita' competenti gli abusi da te descritti, cosi' come chiedi di fare agli altri, e senz'altro hai fatto non bene, ma benissimo.

Link to post
Share on other sites

 

 

..Facciamoci vedere con un altra veste!

Si..in sottoveste e baby-doll. :banging:

Gesù si è preso addosso le colpe di tutti gli altri che poi come ringraziamento lo hanno sistemato per le feste per cui sconsiglio caldamente di imitarlo.

TRADUZIONE:

Se tu vedi chi fà le cose che tu dici fare (e a cui io voglio credere) o lo prendi per il collo da tu stesso medesimo con le tue pie manine o se non te la senti di farlo lo denunci alla Capitaneria di Porto che poi il collo glielo tirano loro (almeno si spera).

Tutto il resto è noia. :sbadiglio:

Link to post
Share on other sites

Marc,

 

Per favore leggiti il punto 3 del mio intervento di ieri.

 

Le leggi che regolano la pesca in apnea ricreativa esistono gia'. Se non vengono rispettate non e' che di colpo le fai rispettare creando un'AMP.

 

Oltretutto, visto che tu sei sardo, sai meglio di me che in Sardegna chi fa gli abusi che tu descrivi sono principalmente i locali, perche' il modo di pensare generale e' "Le leggi esistono, certo, ma per gli altri".

 

Comunque, immagino che tu abbia denunciato alle autorita' competenti gli abusi da te descritti, cosi' come chiedi di fare agli altri, e senz'altro hai fatto non bene, ma benissimo.

Link to post
Share on other sites

 

Marc,

 

Per favore leggiti il punto 3 del mio intervento di ieri.

 

Le leggi che regolano la pesca in apnea ricreativa esistono gia'. Se non vengono rispettate non e' che di colpo le fai rispettare creando un'AMP.

 

Oltretutto, visto che tu sei sardo, sai meglio di me che in Sardegna chi fa gli abusi che tu descrivi sono principalmente i locali, perche' il modo di pensare generale e' "Le leggi esistono, certo, ma per gli altri".

 

Comunque, immagino che tu abbia denunciato alle autorita' competenti gli abusi da te descritti, cosi' come chiedi di fare agli altri, e senz'altro hai fatto non bene, ma benissimo.

Esatto!è proprio quello che faccio appena ho l'occasione
Link to post
Share on other sites

Gii idioti esistono in tutti i settori e gli ignoranti pure , anche dove meno te l'aspetti ... piccolo esempio il mese scorso ,in Sardegna , entro in acqua da terra e arriva un gommone con due su e un tizio in acqua intento a fare trainetta "insistentemente" ... incazzato nero gli urlo di tutto e si sfiora la rissa in acqua. Il giorno dopo , un mio caro amico del posto , che il giorno prima m'aveva invitato per una pescata "con un gommone di un amico" , mi dice ma sai ieri poi stavo facendo trainetta e abbiamo litigato in acqua con un pescasub perche' diceva che era da stronzi pescare cosi' .... Questo che e' un ragazzo buono come il pane e che conosco da 30 anni ignorava del tutto i danni che fa' questa pratica , per lui bastava prendere il pesce ,se poi faceva desertificare la zona non gliene fregava niente... gli ho fatto il culo e spiegato , spero l'abbia capita . Ma sicuramente qualcuno gli ha insegnato a pescare cosi' ...

Link to post
Share on other sites

Ragazzi però non perdiamoci. AMP = Area Marina Protetta. Ma protetta da chi e per che cosa? Per legge l'obiettivo di queste aree è preservare l'ambiente. Nella pratica però non è così, perché la regolamentazione viene distorta dagli interessi politici; alla fine è un'area protetta - ma solo sulla carta - dai pescasub. Risultati in termini ambientali, a parte rari casi, nulli. Chi se ne avvantaggia? Bracconieri, qualche politico che afferra una poltrona, diving. Tutto il resto sono chiacchiere. Noi disturbiamo i pesci così come li disturbano i diving. Con noi diventano più diffidenti (quindi se la volontà fosse quella di proteggere la fauna ittica questa dovrebbe essere presa come una cosa positiva!), con i diving diventano pesci ammaestrati (sempre se si parla di certe specie), quindi indifesi alla mercé del bracconiere di turno.

Link to post
Share on other sites

Ecco, infatti, vorrei tornare in tema.

 

Scusa, Marc, ma l'aquascooter, il paperino, e i ricci non c'entrano una fava con l'AMP di Capo Testa-Punta Falcone. Come ha eloquentemente spiegato il Dr. Tunesi dell'ISPRA nel video, il problema secondo il Ministero e' che noi spaventiamo i pesci.

 

Oltretutto AM e' da quindici anni che si batte per la legalita'; se vuoi creare un thread per denunciare i pescatori di frodo va benissimo, qui pero' si parla dell'AMP di Capo Testa-Punta Falcone.

 

Allora, ritornando in tema: e' appena stato pubblicato sul sito del Comune di S. Teresa di Gallura un avviso secondo il quale si invita chiunque sia interessato a mandare consigli e/o suggerimenti riguardo la presente proposta di zonizzazione entro e non oltre il 21 Agosto 2015 per posta ordinaria all'Ufficio Ambiente del Comune o all'indirizzo di email info@comunestg.it.

 

Invito tutti a scrivere al Comune di S. Teresa di Gallura ed esprimere il proprio parere.

Link to post
Share on other sites

Luca,

 

Non hanno spiegato cosa significa "regolamentato" o "autorizzato", ma sta all'amministrazione locale definirlo. Temo purtroppo che, se c'e' da prendere esempio dal Parco di La Maddalena, sia proprio come dici tu.

 

Oggi pomeriggio mi incontro con alcuni pescatori di S. Teresa. L'idea e' di cercare di buttare giu' un documento unitario, cosicche' se siamo in 10, 20, o 50 a scrivere al Sindaco, proproniamo tutti le stesse cose, e non 10, 20, o 50 proposte tutte diverse.

 

La mia idea e' di chiedere che ci lascino la zona C, portando ad esempio Lavezzi, dove la pesca in apnea non e' consentita, che si trova esattamente al centro del Parco di Bonifacio, circondata a 360 da zone dove invece la pesca in apnea e' consentita. E la proposta dell'AMP di Capraia, dove e' prevista una zona D attorno a tutta l'isola dove la pesca in apnea e' consentita.
L'altro aspetto da considerare e' quello economico, in quanto gente come me porta soldi come casa, posto barca al porto, rimessaggio invernale, piu' cibo. Inoltre i pescatori in apnea sono praticamente i soli a portare soldi fuori stagione, durante l'inverno.
Insomma, sviluppare alcuni degli spunti che ho scritto nel mio post di un paio di giorni fa.
Sono ovviamente aperto ad altre idee e proposte, anzi!
Ho anche scritto alla FIPIA.
L'ipotesi di zonizzazione attuale la potete trovare qui.
Edited by Matteo
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...