> da che parte stare....?3 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

da che parte stare....?3


Recommended Posts

http://www.ansa.it/terraegusto/notizie/rubriche/dalmare/2014/01/21/mondo-contro-Giappone-la-mattanza-delfini-_9940084.html

Questa notizia della mattanza di delfini

Parlando di etica del pescatore

Da una parte chi accusa di orrore per il mare sporco di sangus

Dall'altra parte il Giappone che risponde é la nostra tradizione e cultura e i pescatori ci campano con la mattanza

Io penso sempre che lo sfruttamento industriale di una risorsa non abbia niente di poetico e tradizionale ma non mi sento neanche impressionabile nel vedere il mare sporco di sangue che é la materia organica interna al pesce...quindi é chiaro che bucando un pesce il sangue esce...oltretutto il far morire per dissanguamento é la tecnica adottata da vari predatori animali e non ci trovo tutta questa atrocitá

Link to post
Share on other sites
  • Replies 174
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Il delfino non è un pesce.....è un mammifero.

Giusto é pur sempre un'animale

Il giappone risponde che non c'é nulla di diverso dal matare bovini....si ci sono metodi meno cruenti ma richiedono attrezzature dedicate anche se la macellazione per dissanguamento in alcuni casi é consentita

Link to post
Share on other sites

In effetti è un tema molto controverso.....dipende tantissimo dalla cultura della zona geografica.

 

La cosa che io rimprovero a giapponesi e cinesi è il fare un pesca indiscriminata non dando la possibilità a pesci e mammiferi di riprodursi, ma non per l'animale, ma perchè è un danno che si ripercuote in tutto il mondo

Link to post
Share on other sites

non saprei, si entra in temi come la caccia, etc...unica riflessione che faccio è che un delfino si riproduce se va bene 1 volta l'anno con una gestazione di 11 mesi e di solito da alla luce 1 cucciolo, mentre i pesci si riproducono anche più volte l'anno con centinaia/migliaia di uova. Quindi anche solo per una questione di numeri.....

Link to post
Share on other sites

Tecnicamente i giapponesi non hanno nessun bisogno alimentare che imponga loro di cacciare i delfini, lo fanno perchè gli piace mangiarli.

 

E' sicuramente una pesca di forte impatto ma non è molto diverso da quello che si fa nelle nostre tonnare, senza dimenticare che il delfino lo abbiamo mangiato anche noi fino agli anni 50.

 

E' una questione culturale che non mi sento di giudicare almeno fino a quando non parliamo di specie seriamente minacciate di estinzione (e mi pare di ricordare che di delfini esistano decine di specie e quelle cacciate nell'isola di Taji non siano tra quelle considerate in pericolo).

 

D'altronde se gli indiani volessero imporre al mondo la loro visione delle cose avremmo finito di mangiare carne bovina, maiale se fossero i musulmani a chiederlo e chissà chi altri potrebbe avanzare pretese.

 

Trovo che tutto scalpore sia legato soltanto alla progressiva e anormale umanizzazione degli animali che è una certa parte della società moderna ha voluto farne. Per questa gente ipocrita un delfino ucciso è un fatto gravissimo, un tonno accoppato magari già non lo è per tutti, ma davanti ad un'aragosta bollita viva pensano tutti alla maionese.

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

Ipocrisia e provincialismo. Anche io provo un certo fastidio nel vedere quelle uccisioni, ma bisogna essere consapevoli che la nostra riprovazione è solo frutto della nostra "educazione".

Noi mangiamo e macelliamo tranquillamente i cavalli che sono mammiferi "domestici".

In molte nazioni europoee se ordinate del coniglio rischiate di essere guardati come un cinese che ordina un cane.

Allora ..... ?? Qual'è la discriminante che ci permette di giudicare le abitudini alimentari di un altro popolo come "barbare"?

Link to post
Share on other sites

Si penso peró che andando sempre e inesorabilmente verso la globalizzazione il pensiero comune ineviatabilmente ci dovrá stare

Se ci si schiera da parte nipponica non si dá biada ai falsi ambientalisti

Schierandosi con gli animalisti si rischia di dover accettare di diventare tutti vegani

Io direi si al nippon e no allo sfruttamento industriale cosí su due piedi

Edited by Tango
Link to post
Share on other sites

Quoto tutto ciò che è stato detto. Il fattore che deve turbare è lo sfruttamento eccessivo non il mangiare o non mangiare i delfini.

 

A me da molto più fastidio la pesca indiscriminata agli squali per togliere le pinne che credono siano afrodisiache, ma non l'ho contro la pesca alla squalo ma quello che mi infastidisce è che dopo tolte le pinne il resto della carcassa viene gettato.

Link to post
Share on other sites

Fino a pochi (quattro o cinque) anni fa la mattanza di Favignana era un'attrazione turistica con tanto di servizi televisivi su Linea Blu.

Quale sarebbe la differenza tra i tonni di Favignana e i delfini giapponesi?

 

Per la cronaca la mattanza a Favignana non la fanno più perché i Giapponesi non danno il tempo ai tonni di accostare: se li pescano direttamente in mare aperto e li ingrassano nelle gabbie.

Link to post
Share on other sites

Tecnicamente i giapponesi non hanno nessun bisogno alimentare che imponga loro di cacciare i delfini, lo fanno perchè gli piace mangiarli.

 

E' sicuramente una pesca di forte impatto ma non è molto diverso da quello che si fa nelle nostre tonnare, senza dimenticare che il delfino lo abbiamo mangiato anche noi fino agli anni 50.

 

E' una questione culturale che non mi sento di giudicare almeno fino a quando non parliamo di specie seriamente minacciate di estinzione (e mi pare di ricordare che di delfini esistano decine di specie e quelle cacciate nell'isola di Taji non siano tra quelle considerate in pericolo).

 

D'altronde se gli indiani volessero imporre al mondo la loro visione delle cose avremmo finito di mangiare carne bovina, maiale se fossero i musulmani a chiederlo e chissà chi altri potrebbe avanzare pretese.

 

Trovo che tutto scalpore sia legato soltanto alla progressiva e anormale umanizzazione degli animali che è una certa parte della società moderna ha voluto farne. Per questa gente ipocrita un delfino ucciso è un fatto gravissimo, un tonno accoppato magari già non lo è per tutti, ma davanti ad un'aragosta bollita viva pensano tutti alla maionese.

 

:bye:

 

La penso esattamente allo stesso modo!

Link to post
Share on other sites

Sinceramente trovo piu' vergognoso quei delfini e orche ammaestrate a fare salti nei cerchi e costretti a vivere in una piscina di qualche centinaio di metri cubi , a fare lo spettacolino della domenica , o farsi ammirare nei vari acquari .

Link to post
Share on other sites

Io Bambi me lo sono mangiato :devil: ... era buonissimo? Mica tanto..

Per me era un pò come il caviale nello champagne come per quel buzzurro a tavola di Terence Hill. :lol:

Magari è una schifezza ma bisogna confessarlo solo in privato tra amici. -_-

In pubblico bisogna sempre dire che era ottimo perchè "noblesse oblige" :D

 

Ma non sarà che esistono anche i "tabù" al contrario?? :devil:

Cose che non sono politically correct ma che però se non le fai sei phrocyo e poi non trombi con nessuna? :excl:

 

Pure lo storione scompare perchè "se lo semo magnato tutto" eppure nessuno dice:

 

"..povero storione... non mangiate più storione e chi lo mangia è un porco.."

 

Ma viva la sincerità di Bokassa che "se magnava l'altri negri perchè erano più bboni "nel suo piatto che per strada :devil:

 

HOMO HOMINI LUPUS

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...