> "bianco" Eoliano di gennaio..e una pessima notizia! - Page 2 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

"bianco" Eoliano di gennaio..e una pessima notizia!


Recommended Posts

bhe le Eolie non sono altro che una serie di vulcani piu' o meno attivi . Lo zolfo ,sotto forma di anidride solforosa puo' gorgogliare in acqua e intossicare quei pesci che stanno a piu' contatto sul fondo ... la butto' li eh . Un po' come succede a Vulcano dove nei primi metri di acqua e tutto un ribollire di acqua "gasata" . Tra l'altro quando l'Etna scurreggia un po' troppo subito dopo succede qualcosa anche a Stromboli , anche se dicono che non c'entrano nulla uno con l'altro

Edited by Luca S
Link to post
Share on other sites
  • Replies 66
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

bhe le Eolie non sono altro che una serie di vulcani piu' o meno attivi . Lo zolfo ,sotto forma di anidride solforosa puo' gorgogliare in acqua e intossicare quei pesci che stanno a piu' contatto sul fondo ... la butto' li eh . Un po' come succede a Vulcano dove nei primi metri di acqua e tutto un ribollire di acqua "gasata" . Tra l'altro quando l'Etna scurreggia un po' troppo subito dopo succede qualcosa anche a Stromboli , anche se dicono che non c'entrano nulla uno con l'altro

 

si certo , ma sono decenni che vedo tratti con acqua che ribolle ed odore diffuso di zolfo in quasi tutte le isole ma non mi risulta che il fenomeno che stiamo vedendo in questo periodo si sia mai veriicato ...che palle ragazzi speriamo bene

Link to post
Share on other sites

come diceva la "sora lella"....aaaaannnamo bene!!...Verooo Luca evidentemente passati i 50 ( ed oggi sono 56 :wacko: ) i neuroni si disgregano ...giusto era gia' accaduto.

La cosa impressionante e' che in questi giorni che sono stato giu' non ne ho vista una che sia una ...calcola che alle Eolie se ne vedono sempre in tutte le stagioni ( parlo anche di quelle microscopiche)

ripteo...speriamo bene

:(:(

Link to post
Share on other sites

Mi risulta che stia avvenendo una vera strage di tartarughe Caretta Caretta in tutto il Mediterraneo.

Lisa Poppi che però si occupa principalmente dell' Alto Adriatico, sospetta che le tartarughe siano state uccise dalla neurotossina di un'alga killer e sostiene che non avvengano fenomeni simili in altre specie. :blink:

Può darsi però che la brava ricercatrice non sia stata ancora informata delle stragi di cernie nei mari siculi da voi testimoniate. :excl:

Sarebbe opportuno che voi che siete presenti sul posto vi metteste direttamente in contatto con lei via email per aiutarla a capire cosa diavolo stà uccidendo le creature dei nostri mari.

Link to post
Share on other sites

Io invece a Vulcano non sto vedendo saraghi nel sottocosta (contrariamente agli altri anni in questo periodo)... e questo mi preoccupa molto, è un'anomalia a cui non so dare risposta.

 

ci sono ci sono Siccia..mandami messaggio privato :bye:

Link to post
Share on other sites

bhe le Eolie non sono altro che una serie di vulcani piu' o meno attivi . Lo zolfo ,sotto forma di anidride solforosa puo' gorgogliare in acqua e intossicare quei pesci che stanno a piu' contatto sul fondo ... la butto' li eh . Un po' come succede a Vulcano dove nei primi metri di acqua e tutto un ribollire di acqua "gasata" . Tra l'altro quando l'Etna scurreggia un po' troppo subito dopo succede qualcosa anche a Stromboli , anche se dicono che non c'entrano nulla uno con l'altro

Hai ragione, esiste la possibilità che lo zolfo sia di origine vulcanica. Può essere... lo Stromboli è molto attivo

 

Però mi sembra una strana coincidenza che i vulcani subaquei si mettano a "scoreggiare" nuvole di zolfo polpicida proprio in concomitanza con la cena di magro del Santo Natale e con il relativo aumento di prezzo dell'insalata di polpo sotto le feste.

 

Pur accettando la possibilità dell' eruzione vulcanica sulfurea, faccio proprio fatica a credere al curioso sincronismo tra l'eruzione vulcanica sulfurea e l'insalata di polpo natalizia... B)

 

L' eruzione è possibile come la coincidenza tra l'eruzione e l'insalata di polpo pure è altrettanto possibile... :boxed:

...ma se mi rimane facile credere alle eruzioni mi rimane tuttavia difficile credere alle coincidenze. -_-

 

Però potrebbe anche essere un problema solo mio.... :rolleyes:

 

Diceva Andreotti che a pensare male si commette sempre peccato ma sovente ci si prende :devil:

Link to post
Share on other sites

:( non è una bella notizia,non che sia mai stato un grande pescatore di cernie,l'aspetto positivo è che conoscendo la causa si può trovare una cura,chissà magari qualche amp inizierà a servire a qualcosa!

Link to post
Share on other sites

Purtroppo avevo ragione. Ho chiesto conferma ad Antonio Terlizzi, che tutti voi conoscete.

 

E' stato anche identificato l'agente patogeno.

 

Potete trovare tutte le info qui: http://www.biomedcentral.com/1746-6148/9/20

mmmmhhhh... non sembra che sia la stessa malattia. Sono anche passati 2 anni che sono tanti per una pandemia. I sintomi della pandemia si S. Maria di Leuca del 2011-12 sembrano abbastanza diversi dai sintomi della pandemia presunta di Lipari del 2013-14.

Nella sintomatologia riportata nel bollettino non si fà cenno alcuno al galleggiamento irreversibile delle cernie colpite.

Case presentation

 

In late summer - early winter 2011 (September-December), significant mortalities affecting wild Dusky grouper (Epinephelus marginatus), Golden grouper (Epinephelus costae) and European sea bass (Dicentrarchus labrax) were reported in the municipality of Santa Maria di Leuca (Northern Ionian Sea, Italy). The affected fish showed an abnormal swimming behavior and swollen abdomens. During this epizootic, five moribund fish showing clear neurological signs were captured and underwent laboratory investigations. Analytical results confirmed the diagnosis of VER in all the specimens. Genetic characterization classified all betanodavirus isolates as belonging to the RGNNV genotype, revealing a close genetic relationship with viral sequences obtained from diseased farmed fish reared in the same area in previous years.

 

TRADUZIONE DI GOOGLE:

 

presentazione di un caso

 

A fine estate - inizio inverno 2011 (settembre-dicembre), la mortalità significative riguardanti cernia selvaggia oscuro (Epinephelus marginatus), Golden cernia (Epinephelus costae) e il branzino (Dicentrarchus labrax) sono stati segnalati nel comune di Santa Maria di Leuca (Northern Mar Ionio, Italia). Il pesce colpito ha mostrato un comportamento anomalo di nuoto e addome gonfio. Durante questa epizoozia, cinque pesci moribondi mostrando chiari segni neurologici sono stati catturati e sottoposti indagini di laboratorio. I risultati delle analisi hanno confermato la diagnosi di VER in tutti i campioni. Caratterizzazione genetica classificato tutti Betanodavirus isolati come appartenenti al genotipo RGNNV, rivelando una stretta relazione genetica con sequenze virali ottenuti da malato pesci di allevamento allevati nella stessa zona negli anni precedenti.

 

Non si fà cenno alcuno al galleggiamento irreversibile delle cernie delle Eolie ma si parla di ventre gonfio e nuoto erratico...inoltre non c' è evidenza di morìa di branzini alle Eolie salvo smentita.

 

Riassumendo:

 

1- Le zone colpite non sono le stesse

2- I tempi delle mòrie sono diversi

3- I sintomi sembrano diversi

4- Una delle 2 specie colpite nel 2011 non risulta colpita nel 2013

 

Quindi la coincidenza si riduce al solo 12,5% delle probabilità iniziali e perciò la mòria attuale delle Eolie potrebbe avere una probabilità del 87,5% di avere una causa diversa dalla mòria del 2011 a S.Maria di Leuca.

 

E questa non è una considerazione consolante, anzi... :wacko:

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...