> Muta 7-8mm consigli! - Page 2 - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

Recommended Posts

Ciao Matteo,

provo a risponderti io,

la scelta del sottomuta foderato interno è per una vestizione veloce senza bisogno di bagnarlo, soprattutto se si presume un utilizzo nei mesi invernali dove anche la vestizione può creare un problema di freddo iniziale che può condizionare la pescata.

Su spessori sottili, la fodera da qualche parte è bene che ci sia, altrimenti li rompi solo a guardarli...

Io credo che alla base delle tue difficoltà di svestizione ci sia il fatto che la muta più il sottomuta ti stringe troppo addosso.

Se ti capita di fare altre prove, al momento di toglierla, procurati del doccia schiuma che cospargerai generosamente come quando ci si insapona per la doccia, sulle maniche della giacca, nella parte anteriore, sul cappuccio e se riesci da solo, il più possibile dietro le ascelle e nella schiena (dove arrivi).

Solo dopo ripieghi la giacca e la riempi d'acqua per poi sfilarla con calma.

Se vedi che anche così hai difficoltà, cerca di sfilare anche il sottomuta insieme alla giacca.

L'importante è fare le cose con calma e senza andare mai in affanno o tenere le vie aeree chiuse, cosa che ci creerebbe panico con conseguente strappo della muta.

Puoi anche provare a risvoltare il sottomuta così da avere la parte foderata interna, ma in quel caso, l'esterno del sottomuta e l'interno della giacca farebbero ventosa (spaccato/spaccato), rendendo più difficile anche la vestizione.

Per quanto mi riguarda, avendo solo giacche invernali in liscio/spaccato, quando le toglo, oltre al procedimento che ti ho elencato, le sfilo con grande cura, togliendo la testa per ultima (tanto respiro dall'interno della giacca risvoltata), sfilando un braccio alla volta, grazie all'acqua già messa sull'esterno della giacca che faccio confluire in abbondanza sulla manica che sto per sfilare, così da ottenere lo stesso effetto della parte del tronco... spero di essermi spiegato.

Essendo generosi col doccia schiuma (uso anche l'acqua molto saponata, per non sbagliare...) si sfila tutta come una 3 mm. tolta direttamente in acqua.

Io non sono un amante del sottomuta, perchè ritengo che una giacca da 8 senza sottomuta ripari meglio di una da 7 con 3 mm. di sottomuta, in quanto qualche infiltrazione si crea sempre, però bisogna fare di necessità virtù.

Spero di averti dato qualche spunto alternativo... Ciao. Pepu.

Edited by Pepu
Link to post
Share on other sites

Ciao Matteo,

provo a risponderti io,

la scelta del sottomuta foderato interno è per una vestizione veloce senza bisogno di bagnarlo, soprattutto se si presume un utilizzo nei mesi invernali dove anche la vestizione può creare un problema di freddo iniziale che può condizionare la pescata.

Su spessori sottili, la fodera da qualche parte è bene che ci sia, altrimenti li rompi solo a guardarli...

Io credo che alla base delle tue difficoltà di svestizione ci sia il fatto che la muta più il sottomuta ti stringe troppo addosso.

Se ti capita di fare altre prove, al momento di toglierla, procurati del doccia schiuma che cospargerai generosamente come quando ci si insapona per la doccia, sulle maniche della giacca, nella parte anteriore, sul cappuccio e se riesci da solo, il più possibile dietro le ascelle e nella schiena (dove arrivi).

Solo dopo ripieghi la giacca e la riempi d'acqua per poi sfilarla con calma.

Se vedi che anche così hai difficoltà, cerca di sfilare anche il sottomuta insieme alla giacca.

L'importante è fare le cose con calma e senza andare mai in affanno o tenere le vie aeree chiuse, cosa che ci creerebbe panico con conseguente strappo della muta.

Puoi anche provare a risvoltare il sottomuta così da avere la parte foderata interna, ma in quel caso, l'esterno del sottomuta e l'interno della giacca farebbero ventosa (spaccato/spaccato), rendendo più difficile anche la vestizione.

Per quanto mi riguarda, avendo solo giacche invernali in liscio/spaccato, quando le toglo, oltre al procedimento che ti ho elencato, le sfilo con grande cura, togliendo la testa per ultima (tanto respiro dall'interno della giacca risvoltata), sfilando un braccio alla volta, grazie all'acqua già messa sull'esterno della giacca che faccio confluire in abbondanza sulla manica che sto per sfilare, così da ottenere lo stesso effetto della parte del tronco... spero di essermi spiegato.

Essendo generosi col doccia schiuma (uso anche l'acqua molto saponata, per non sbagliare...) si sfila tutta come una 3 mm. tolta direttamente in acqua.

Io non sono un amante del sottomuta, perchè ritengo che una giacca da 8 senza sottomuta ripari meglio di una da 7 con 3 mm. di sottomuta, in quanto qualche infiltrazione si crea sempre, però bisogna fare di necessità virtù.

Spero di averti dato qualche spunto alternativo... Ciao. Pepu.

 

Ciao Pepu,

 

Sei stato tanto esauriente quanto gentile. Grazie della risposta e dei consigli.

 

La muta ho provato a togliermela sotto la doccia esterna in giardino (tra l'altro un discreto freddo cane, con l'acqua gelata...), ma senza usare il doccia schiuma. In quelle condizioni proprio non scivolava, e da solo non sarei mai riuscito ad uscirne fuori.

 

Concordo con te che il sottomuta e' un compromesso, e che una giacca da 8 mm senza sottomuta sarebbe l'ideale. Il sottomuta mi e' tornato utile anche l'estate scorsa viste le temperature decisamente inferiori alla media estiva, per cui ho sempre pescato con giacca da 5 e quel sottomuta liscio-foderato. Purtroppo la giacca da 6,5 mm per l'inverno, nonostante all'epoca sia stata fatta su misura, e' molto vecchia (circa 10 anni), usata pochissimo (3-4 pescate invernali ogni 3-4 anni), e oramai stretta (in 10 anni le mie misure sono cambiate). Se anche l'anno prossimo torno in Sardegna sotto Natale vedro' di investire qualcosa in una nuova giacca su misura da 7-8 mm che mi permetta di lasciare a casa il sottomuta.

 

Grazie mille!

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

 

Ciao Matteo,

provo a risponderti io,

la scelta del sottomuta foderato interno è per una vestizione veloce senza bisogno di bagnarlo, soprattutto se si presume un utilizzo nei mesi invernali dove anche la vestizione può creare un problema di freddo iniziale che può condizionare la pescata.

Su spessori sottili, la fodera da qualche parte è bene che ci sia, altrimenti li rompi solo a guardarli...

Io credo che alla base delle tue difficoltà di svestizione ci sia il fatto che la muta più il sottomuta ti stringe troppo addosso.

Se ti capita di fare altre prove, al momento di toglierla, procurati del doccia schiuma che cospargerai generosamente come quando ci si insapona per la doccia, sulle maniche della giacca, nella parte anteriore, sul cappuccio e se riesci da solo, il più possibile dietro le ascelle e nella schiena (dove arrivi).

Solo dopo ripieghi la giacca e la riempi d'acqua per poi sfilarla con calma.

Se vedi che anche così hai difficoltà, cerca di sfilare anche il sottomuta insieme alla giacca.

L'importante è fare le cose con calma e senza andare mai in affanno o tenere le vie aeree chiuse, cosa che ci creerebbe panico con conseguente strappo della muta.

Puoi anche provare a risvoltare il sottomuta così da avere la parte foderata interna, ma in quel caso, l'esterno del sottomuta e l'interno della giacca farebbero ventosa (spaccato/spaccato), rendendo più difficile anche la vestizione.

Per quanto mi riguarda, avendo solo giacche invernali in liscio/spaccato, quando le toglo, oltre al procedimento che ti ho elencato, le sfilo con grande cura, togliendo la testa per ultima (tanto respiro dall'interno della giacca risvoltata), sfilando un braccio alla volta, grazie all'acqua già messa sull'esterno della giacca che faccio confluire in abbondanza sulla manica che sto per sfilare, così da ottenere lo stesso effetto della parte del tronco... spero di essermi spiegato.

Essendo generosi col doccia schiuma (uso anche l'acqua molto saponata, per non sbagliare...) si sfila tutta come una 3 mm. tolta direttamente in acqua.

Io non sono un amante del sottomuta, perchè ritengo che una giacca da 8 senza sottomuta ripari meglio di una da 7 con 3 mm. di sottomuta, in quanto qualche infiltrazione si crea sempre, però bisogna fare di necessità virtù.

Spero di averti dato qualche spunto alternativo... Ciao. Pepu.

 

Ciao Pepu,

 

Sei stato tanto esauriente quanto gentile. Grazie della risposta e dei consigli.

 

La muta ho provato a togliermela sotto la doccia esterna in giardino (tra l'altro un discreto freddo cane, con l'acqua gelata...), ma senza usare il doccia schiuma. In quelle condizioni proprio non scivolava, e da solo non sarei mai riuscito ad uscirne fuori.

 

Concordo con te che il sottomuta e' un compromesso, e che una giacca da 8 mm senza sottomuta sarebbe l'ideale. Il sottomuta mi e' tornato utile anche l'estate scorsa viste le temperature decisamente inferiori alla media estiva, per cui ho sempre pescato con giacca da 5 e quel sottomuta liscio-foderato. Purtroppo la giacca da 6,5 mm per l'inverno, nonostante all'epoca sia stata fatta su misura, e' molto vecchia (circa 10 anni), usata pochissimo (3-4 pescate invernali ogni 3-4 anni), e oramai stretta (in 10 anni le mie misure sono cambiate). Se anche l'anno prossimo torno in Sardegna sotto Natale vedro' di investire qualcosa in una nuova giacca su misura da 7-8 mm che mi permetta di lasciare a casa il sottomuta.

 

Grazie mille!

 

:bye:

 

Figurati!

In ogni caso, con la sola acqua, qualsiasi muta spessa fa fatica a scivolare, sapone forever!

Ciao. Pepu.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...