> ROLLER E ROLLER DERIVATI - Page 20 - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

ROLLER E ROLLER DERIVATI


Recommended Posts

Stefano tutti gli arbaleti e i roller ruotano attorno a tre cose , gomme aste e un altro fattore importantissimo ............Avendo accurata conoscenza di queste 3 cose ,fai sparare qualsiasi fucile come e dove vuoi . Quando viene un cliente in piscina vedo dove spara il primo colpo , vedendo dove ha colpito ,so esattamente che allineamento ha usato ,alzargli o abbassargli il tiro è un gioco da ragazzi ............senza che lui modifichi il suo allineamento . Questo lo puoi fare solo se conosci esattamente come si comportano gomma asta ai diversi fattori e altro . E giusto che vi d ivertiate a capire ,quello che mi infastidisce è quando qualcuno trae conclusioni senza sapere il per che o il per come e in quali circostanze certi tiri vengono fatti .

Link to post
Share on other sites
  • Replies 334
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Itio, a mio avviso c'e' un solo REALE sistema per fare sparare ad un roller un'asta in linea con il proprio asse.

Attenzione non ho detto : sparare preciso, perchè la precisione a varie distanze può essere ottenuta in modi molto diversi tra di loro e che con un tiro dritto hanno poco a che vedere.

 

Su un mio fucile che mi tirava basso, ad esempio, ho semplicemente "alzato" la faccia superiore del calcio incollando e sagomando uno strato di legno di qualche mm. In questo modo il fucile tirava dritto, ma ho semplicemente agito spostando la linea di mira senza agire sulla balistica dell'asta. Ho semplicemente cambiato i riferimenti del fucile.

Ma questi sono "trucchi" che tutti i tirasub conoscono meglio di me.

 

Molti metodi sono solo dei metodi di "compensazione" della deviazione del tiro ( quest'ultima, come giustamente ricordava Oreste, dovuta a fenomeni intrinseci al sistema roller).

 

Comunque a me piace più che far sparare un fucile dove voglio, far sparare un fucile dove deve. ;)

Link to post
Share on other sites

Consentitemi di completare l'analisi del mio XIPHOS.

Magari può risultare utile a qualcuno.

 

In questa sequenza si vede l'uscita dell'asta ripresa di lato.

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/_1.jpg

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/_2.jpg

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/_3.jpg

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/_4.jpg

 

Tracciando la linea ideale passante per l'asta, possiamo vedere bene che l'asta segue perfettamente tale linea ( si intravede a dire il vero un lievissimo, direi millimetrico, alzo del codolo che come abbiamo visto dalle riprese da altra angolazione viene subito corretto dall'asta stessa).

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/1.jpg

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/2.jpg

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/3.jpg

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/4.jpg

 

 

 

Il fucile subisce invece un alzo abbastanza consistente della testata nel frame 4.

Ma l'asta è appena uscita dal fusto per cui non interagisce con essa.

 

In altre parole l'asta riesce a "sfuggire" all'alzo del fucile grazie al fatto di avere una balistica interna molto breve per un roller. L'ho misurata in 0.040 sec ( ma questo l'ho farò vedere nell'analisi della traccia audio perchè è un dato davvero interessante).

 

Nei roller più cresce il tempo di balistica interna, più il fusto interagisce con l'asta deviandone il tiro.

 

L'asta nello xiphos esce dritta quindi a mio avviso in relazione alle caratteristiche del fucile che monta asta sottile e corta, nonchè elastici sottili e ad elevato fattore di allungamento.

Ciò consente di avere una massa di trasferimento degli elastici ridotta rispetto ad elastici più grossi ( quindi meno alzo del fucile). L'asta sottile consente di raggiungere elevate velocità di eiezione dell'asta dal fusto con breve balistica interna. Insomma il fucile si alza di meno e l'asta esce veloce per cui quando la testata comunque si alza, l'asta è già per i fatti suoi verso il bersaglio.

 

(continua ...)

Link to post
Share on other sites

Questi, infine, i dati sperimentali delle misure dei tempi di volo fino a 4 mt e la stima teorica ( basta sui dati sperimentali) delle prestazioni del fucile.

Analizzando i video mi sono reso conto che due tiri sono stati effettuati un pò più arretrati rispetto al repere dei 4 metri. Due tiri sono stati fatti quindi non a 4 mt, ma a circa 4,15 mt.

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/vel.jpg

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/tem.jpg

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/ene.jpg

 

 

http://www.arbaffertus.altervista.org//Varie/augusta/xiphos/dati.jpg
(continua ...)
Link to post
Share on other sites

Stefano, complimenti per il grande lavoro fatto, bisogna provare a farlo per capire quanto tempo ci voglia ad elaborare tutti questi filmati e tutti questi dati. Un sacco di tempo e di fatica per il solo piacere di conoscere e di condividere. Ora ne sappiamo tutti un po' di più, a prescindere da come la si pensi. Tanto di cappello.

Mario

Link to post
Share on other sites

Stefano, complimenti per il grande lavoro fatto, bisogna provare a farlo per capire quanto tempo ci voglia ad elaborare tutti questi filmati e tutti questi dati. Un sacco di tempo e di fatica per il solo piacere di conoscere e di condividere. Ora ne sappiamo tutti un po' di più, a prescindere da come la si pensi. Tanto di cappello.

Mario

 

proprio cosi', mi associo e ringrazio

Andrea

Link to post
Share on other sites

Stefano ,ti potrei dimostrare l'esatto contrario ,che l'asta più grossa arriva prima e più precisa di una più leggera a una determinata distanza ,nonostante le balistica interna con la grossa sia più lenta ,spinta dalle stesse gomme . E questo non riguarda solo i roller . Tu stai parlando del tuo fucile e le osservazioni valgono Solo per quel specifico fucile . Cambi fucile e le osservazioni sono altre .

Link to post
Share on other sites

Ciao.

Condivido le osservazioni fatte da Stefano anche se non ritengo la "leccata" di soli pochi millimetri ma di un cm o più...e solo la flessibilità dell'asta e la sua

ridotta lunghezza favoriscono il tiro in asse con la linea di mira.

Vero anche ciò che scrive Itio, ogni fucile agisce diversamente a seconda dei settaggi. Comunque quanto descritto da Stefano riguarda le aste sottili.

Personalmente sono arrivato ad ottenere gli stessi risultati con roller-tube e aste ben più lunghe (i miei sono degli 86 con aste da 130 cm).

 

Verissima anche la considerazione della durata della balistica interna, dopo 23 anni di roller sono tutti fenomeni che ho osservato e

successivamente teorizzato e corretto.

 

La nascita della gomma zero (che deriva da queste osservazioni) risolve quasi completamente questi problemi. Ora è possibile comprenderne il reale principio di funzionamento.

 

Elenchiamo i problemi strutturali dei roller:

1) contrazione iniziale della gomma come un arba-normal quindi senza una reale riduzione del rinculo iniziale. Che avviene solo quando l'onda di contrazione

passa nella parte inferiore.

2) durata della balistica interna se non per fattori elevatissimi di elongazione che stressano le gomme (con riduzione della potenza se rimane carico a lungo)

3) trasferimento di massa elevato da metà della lunghezza della spinta se si è costretti ad utilizzare gomme di diametro superiore al 16mm

4) necessità di utilizzare aste a sezione importante e corte

 

Dunque...la gomma zero:

1) inizia la sua contrazione prima con la parte inferiore (gomma da 18mm) che esprime maggiore forza della 14mm superiore con conseguente effetto

roller immediato con la quasi eliminazione del rinculo (fattore determinante nella precisione)

2) passaggio di poca massa inferiormente con "leccate" ridotte come lo Xiphos perché la gomma che si trasferisce è da 14mm....

3) utilizzo di coeff. di elongazione "umani" perché si utilizza nella trazione iniziale la gomma da 18mm che esprime maggiore forza

4) mantenimento di forza nella fase finale della balistica interna perché la gomma da 14mm si contrae solo quando le forze tra 18 e 14 si equivalgono

risolvendo il problema del settaggio (un roller funziona bene solo se raggiunge la sua Vmax in testata).

 

Conclusione: fatevi le gomme "zero" e praticamente quasi ogni roller migliora, soprattutto i roller-tube e poi potrete utilizzare aste sottili e lunghe

che favoriscono la mira oltre che "guadagnare decimetri avvicinandovi maggiormente al pesce mantenendo la velocità tipica delle aste sottili.

 

Vedi Stefano mi fa piacere che tu abbia dimostrato per roller con aste sottili ciò che avevo dapprima intuito e poi provato solo sperimentalmente. Bravo.

Ma non dimentichiamo che per tiri importanti le considerazioni di Itio sono assolutamente corrette, oltre i 3m la massa delle aste diviene un fattore

determinante decisamente più importante della rapidità di eiezione. Insomma Xiphos e i miei 86... fucili da agguato o aspetto in poca acqua.

Per altro occorre cambiare calibro e per quanto mi riguarda sistema, non possiedo roller sopra all'86. Anche se per misure superiori

fanno ancora la loro bella figura. Non vorrei che Itio mi fraintendesse un 100 (e più) roller resta un gran fucile rispetto a qualsiasi tradizionale per precisione

potenza e anche praticità.

 

Consiglio per i neofiti: non cambiate i settaggi della casa, non cadete in tentazione di utilizzare gomme a diametri maggiori secondo il teorema: "più grosse

sono più tira!" Non è vero!

 

Oreste

Link to post
Share on other sites

Ciao rotelle!

 

Seguo di nascosto e con molto interesse questo thread ed i precedenti da sempre, anche se non ho più messo mano ad un roller da molto...

 

Intervengo perchè guardando i frame pubblicati da Stefano mi è venuto un dubbio: la testata di XIPHOS a mio avviso si impenna in corrispondenza del momento in cui il cono dell'elastico scavalla le pulegge.

 

Avete mai provato a legare l'ogiva qualche centimetro più avanti rispetto ai conetti? Ho il sospetto che potrebbe contribuire a mitigare l'effetto di alzo della testata.

 

Z

Edited by zavorra
Link to post
Share on other sites

Stefano ,ti potrei dimostrare l'esatto contrario ,che l'asta più grossa arriva prima e più precisa di una più leggera a una determinata distanza ,nonostante le balistica interna con la grossa sia più lenta ,spinta dalle stesse gomme . E questo non riguarda solo i roller . Tu stai parlando del tuo fucile e le osservazioni valgono Solo per quel specifico fucile . Cambi fucile e le osservazioni sono altre .

 

E' una generalizzazione che porta fuori strada. L'asta grossa arriva prima o dopo in funzione della Vmax iniziale( quindi energia cinetica iniziale), dei tempi di balistica interna e dei coefficienti balisitici delle aste. Giocando con questi tre fattori un'asta più grossa può arrivare prima, dopo o uguale ad un'asta più sottile. Nel caso delle prove ad esempio l'asta dello Xiphos arrivava a bersaglio sui 4 mt qualche millesimo di secondo prima rispetto alla 7.25. E' logico però che aumentando l'energia iniziale della 7.25 ( ossia tirando di più gli elastici), arriva prima la 7.25. Quindi non c'e' nulla da dimostrare, è un fatto perfettamente logico.

Link to post
Share on other sites

Oreste condivido le tue osservazioni.

Ritengo però il tempo di balistica interna un fattore cruciale anche per i fucili che sparano aste generose e non solo per fucili da pesce bianco come il mio XIPHOS.

 

Quello delle aste generose ( diciamo per tiri oltre i 4 mt) però è un altro settore "balisitico" in cui ci sono da considerare sicuramente fattori diversi rispetto a quelli che stiamo considerando

.

Il mio discorso era indirizzato ad una personale visione del roller ( non dico meglio o peggio), ma semplicemente diversa.

D'altra parte il mondo roller e roller-derivati è bello perchè è vario !

Link to post
Share on other sites

Ciao rotelle!

 

Seguo di nascosto e con molto interesse questo thread ed i precedenti da sempre, anche se non ho più messo mano ad un roller da molto...

 

Intervengo perchè guardando i frame pubblicati da Stefano mi è venuto un dubbio: la testata di XIPHOS a mio avviso si impenna in corrispondenza del momento in cui il cono dell'elastico scavalla le pulegge.

 

Avete mai provato a legare l'ogiva qualche centimetro più avanti rispetto ai conetti? Ho il sospetto che potrebbe contribuire a mitigare l'effetto di alzo della testata.

 

Z

 

 

 

Prima di tutto grazie per la tua attenzione, ma a dire il vero non ho capito molto bene a cosa ti riferisci.

Link to post
Share on other sites

Stefano a Marzo verrà presentata la linea nuova dei doppi roller piccoli , sia il legno misto carbonio che in carbonio . Testando i fucili ,un doppio 95 che spara un'asta da 7,5 spinta da 2 gomme da 14, spara perfettamente quest'asta sia se la spingi come nasce cioè con 2 gomme , cioè con balistica interna veloce ,ma la spara altrettanto benissimo con una sola gomma da 14 con balistica interna non certo veloce ,con lo stesso allineamento alla stessa distanza . Questo per dirti che è importante il progetto , se questo è fatto bene le aste le spari dritte sia se esce forte ,ma anche se esce piano . Se con il 115 tu avessi sparato l'asta che hai sparato con solo 2 gomme ,il fucile avrebbe sparato benissimo lo stesso nonostante la balistica interna con tempistica diversa . Come dice Oreste il roller ha dei problemi ,ma se li conosci li fai sparare dove vuoi ,lavorando su gomme, aste , distribuzione delle masse ,e il famoso terzo fattore . Ovviamente se ho una balistica interna iper veloce sicuramente il rinculo che è la principale fonte dell'errore influisce meno sulla precisione . Ma a che costi ? io tendo a caricare i fucili poco per avere continuità di tiro , a caricarli tanto questa continuità si perde ,infatti se vai a rivedere i tempi dei 2 fucili fatti con gomme L400 e Megatex ti accorgerai della continuità delle L400 rispetto alle megatex .

Link to post
Share on other sites

Zavorra se ho ben capito è il sistema che adotto io,.. una doppia ogiva. La prima quella più avanzata, cioè quella che arriva prima in testata, si blocca sul ponticello a fine corsa, e la seconda più arretrata di qualche centimetro, è quella che si aggancia sulla pinnetta; questo sistema si mangia qualche centimetro di trazione, ma non schiaccia il codolo sulla testata dato che è già libera dal vincolo grazie all'ogiva più avanzata che ha già bloccato la corsa degli elastici.

 

Secondo me Stefano ha introdotto un nuovo importante parametro quando si utilizzano aste sottili e gomme ipertensionate, lo definirei tempo di reazione,.. ovvero se il tempo di balistica interna è inferiore rispetto alla reazione di alzo della testata dato sia dal trasferimento di massa sia dall'assenza dell'asta, la testata si alzerà in ritardo rispetto all'uscita dell'asta.

Link to post
Share on other sites

"Tempo di reazione" ..... mi piace !!!! :thumbup:

 

Tempo di reazione basso ----> asta con minore deviazione verso l'alto

Tempo di reazione alto ------> asta con maggiore deviazione verso l'alto (specie del codolo)

 

Si potrebbe dire anche che il "tempo di reazione" dell'asta è direttamente proporzionale alla deviazione del codolo.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...