> Vigo un anno dopo: i fatti - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Vigo un anno dopo: i fatti


Recommended Posts

  • Replies 45
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Quindi tutto è bene quel che finisce bene?

Milano assolto, Concetto assolto, Villani assolto dopo ricorso.

Ma allora l'unico che ci ha perso qualcosa è Franco che non ha potuto scendere in acqua al C.I.

Ma si è colpevoli fino a prova contraria, o si è innocenti fino a prova contraria?

Se tutto è nato dalle memorie e dalle voci che giravano, non ci si poteva rispiamare tutto questo caos?

Ma la cosa che mi fa pensare è:

1) quello che avrebbe siringato sarebbe stato Milano;

2) quello che avrebbe regalo il pesce al commissario sarebbe stato Milano

3) Milano dovrebbe aver concesso a Felice di catturare più pesci del dovuto

4) la siringa l'avrebbe fornita Villani

5) Felice era in acqua..

6) Nessuno ha fatto denuncia alla Procura Federale per i suddetti fatti

 

Ma se allora Milano è stato assolto da tutte quete accuse, Felice idem come Milano, vuole dire che Franco non può aver passato la siringa a Milano, non può aver regalato i pesci, e non avrebbe dovuto denunciare niente alla Procura perchè alla fine i fatti non esistono, ma allora perchè è stato l'unico ad aver avuto condanna e a dover fare ricorso?

Edited by Andrea VR
Link to post
Share on other sites

Ma se allora Milano è stato assolto da tutte quete accuse, Felice idem come Milano, vuole dire che Franco non può aver passato la siringa a Milano, non può aver regalato i pesci, e non avrebbe dovuto denunciare niente alla Procura perchè alla fine i fatti non esistono, ma allora perchè è stato l'unico ad aver avuto condanna e a dover fare ricorso?

Infatti... Me lo chiedo anch'io! :huh:

Link to post
Share on other sites

Ma se allora Milano è stato assolto da tutte quete accuse, Felice idem come Milano, vuole dire che Franco non può aver passato la siringa a Milano, non può aver regalato i pesci, e non avrebbe dovuto denunciare niente alla Procura perchè alla fine i fatti non esistono, ma allora perchè è stato l'unico ad aver avuto condanna e a dover fare ricorso?

Franco è stato condannato per la violazione dell'art. 3.1 del RGS, ossia: "Ogni tesserato e ogni Società affiliata dovrà, sempre e comunque, mantenere una condotta conforme ai principi della lealtà, della probità e della rettitudine sportiva.", e quello che ha portato alla sua condanna è da ricercare nel fatto che le diverse memorie difensive fornite sono state ritenute dal giudice "contraddittorie".

 

Questo argomento verrà trattato meglio nell'analisi della sentenza, quello che però non si può non notare è che a Franco sono state fatte 3 contestazioni precise dalla procura federale e riguardo queste gli è stato chiesto di fornire le controdeduzioni e quindi di difendersi, il giudice poi lo ha condannato per una 4a contestazione di cui nessuno gli ha mai chiesto conto durante il processo...

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

Se illecito vi è stato le prove potevano scaturire soltanto dalle dichiarazioni delle persone presenti ai fatti: i tre italiani e lo spagnolo.

 

Posto che il commissario spagnolo non ha preso parte al procedimento federale era necessario -affinchè emergessero prove dell'eventuale illecito- che i tre italiani si "scornassero" tra di loro.

 

Questo non è successo...

 

Sarei curioso di leggere le memorie "contraddittorie" di Villani

Link to post
Share on other sites

Se illecito vi è stato le prove potevano scaturire soltanto dalle dichiarazioni delle persone presenti ai fatti: i tre italiani e lo spagnolo.

 

Posto che il commissario spagnolo non ha preso parte al procedimento federale era necessario -affinchè emergessero prove dell'eventuale illecito- che i tre italiani si "scornassero" tra di loro.

 

Questo non è successo...

 

Sarei curioso di leggere le memorie "contraddittorie" di Villani

Esattamente come è successo in passato per competizioni nelle quali sono venute fuori voci su presunte scorrettezze, si poteva rispondere che i reclami ufficiali si sporgono in gara e in gara vanno vagliati. Finita la gara restano solo chiacchiere morte...stavolta invece no, mah...

 

Le dichiarazioni di Villani saranno oggetti di altri articoli, io le ho lette e posso anticipare che il concetto di "contraddittorietà" non è da intendersi nel senso che riportano versioni differenti, ma che contengono un'esposizione dei fatti che, secondo il giudice, sono essi stessi contraddittori.

 

Ma aggiungo anche che questo concetto di contradditorietà è ben lungi dal potersi considerare oggettivo.

 

:bye:

Tanto fumo per nulla?

Per nulla forse no...

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

personalmente non ci vedo chissà quali complotti o lotte interne nella federazione quanto l'ennesimo esempio della gestione cialtronesca,pecoreccia e dilettantistica della fipsas,dirigenti che si vendono per una cena incollati a poltrone che non hanno alcun valore se non quello di poter rompere i cojoni per il gusto di farlo,e darsi una parvenza di importanza di cui vantarsi dopo qualche aperitivo.

come sempre sulla pelle di chi ha la colpa di non abbassare la testa e prostrarsi al signorotto di turno,o dobbiamo ricordare le squalifiche per le gare in apnea organizzate in collaborazione tra fipsas e altri enti "per aver partecipato a competizioni organizzate da altri enti sportivi"? :vomito:

Link to post
Share on other sites

questa vicenda pare proprio speculare alle vicende politiche che coinvolgono il Ns. paese. Vorrei aggiungere che ho il voltastomaco... ma non lo farò.

. Lo aggiungo volentierio io simone :0)
Link to post
Share on other sites

si e poi se vinceva?? :-)

Era la cosa più logica da fare, e se avesse vinto si sarebbe tenuto il titolo, scontando i dieci mesi di eventuale squalifica dalla data di rifiuto dell'appello.

Ma solo i clandestini con il foglio di via possono restare da liberi cittadini, se hanno fatto domanda di accoglimento come rifugiato, e fino a pronunciamento sulla stessa?!

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

Davide, visto che sono agli atti, è possibile poter leggere le memorie dei 3 interessati?

Da quel che ho capito, quella di Concetto e Milano erano molto simili, mentre quella di Franco era leggermente diversa? quindi visto che era diversa è stata considerata non attendibile e questo è stato interpretato come un comportamento non ligio da tesserato?

Penso anche io che avrebbero dovuto far gareggiare Franco sub judice al Campionato, anche perchè l'accoglimento del ricorso è dei primi di ottobre, solo una decina di giorni la Finale... quasi una beffa nella beffa.

Se avesse gareggiato mi sa che Franco avrebbe spaccato il mondo il 4 conoscendo la sua carica agonistica, ancor di più dopo fatti del genere.

Attendiamo gli sviluppi.

 

Hola

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...