> pareri dagli esperti sui vari elastici brown e scarlet della cressi - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

pareri dagli esperti sui vari elastici brown e scarlet della cressi


Recommended Posts

premetto che sto usando gli ottimi elastici della alemanni e della sigal,ma da un po di tempo sto sentendo parlare molto bene degli elastici cressi spagna,soprattutto gli scarlet e i brown.la cosa mi ha incuriosito e vorrei provare a montarli su un paio di roller(un 100 e un 75 )che mi sono costruito,le misure che mi interessano sono quelle comprese tra i 14 e i 16. ringrazio gia da subito tutti i fruitori di questi elastici per i loro pareri e spiegazioni

igor

Link to post
Share on other sites

Se c'è una cosa a cui i roller sono allergici , è il cambio delle gomme e delle aste . Se decidi di farlo ,devi anche decidere di rifare le prove di tiro per vedere dove spari . Una volta trovato una assetto con un fucile qualsiasi cosa cambi asta o gomme bisogna rifare le prove ,il fucile non tirerà nello stesso posto con lo stesso allineamento .

Link to post
Share on other sites

hai pienamente ragione,infatti in quelli che uso rimangono con i tuoi,li volevo provare sui due roller che sto finendo,sui quali devo ancora decidere che aste fare.

Ciao Igor, ti posso dire la mia esperienza con gli elastici cressi prodotti in Spagna. Utilizzo da circa un anno gli elastici da 16 mm totalmente rossi (credevo fossero gli Scarlet invece dovrebbero essere i Red, totalmente rossi e senza coestrusione). Li trovo molto buoni e la sensazione è che reggano bene il carico e non soffrano troppo di isteresi, ma non ho fatto prove specifiche. Io li ho utilizzati al 360% ma ho provato a stirarlo anche al 400% senza eccessivi problemi. Sto utilizzando anche gli S45 green da 18 mm, la mescola sembrerebbe più morbida rispetto ai red, attualmente li sto usando a circa il 380% e vanno molto bene, anche se durante una prova ho avuto la rottura di netto dell'elastico a circa un centimetro dalla legatura. pare che questi elastici abbiano accusato più volte questo problema, nel mio caso lo ho attribuito alla temperatura esterna troppo bassa (circa 4-5 °C) durante una prova di caricamento a secco.Mario

Link to post
Share on other sites

grazie mario,penso che proverò i 16,devo prima informarmi sulle differenze tra rossi e scarlet e poi quasi quasi visto che mi sono fatto delle aste da 8per il vela,li provo anche li.

Link to post
Share on other sites

Sardus Pater, come li imboccoli? nodo o pallina?

 

Z

Ciao Zavorra, li imboccolo in vari modi. Ultimamente sto utilizzando delle astine in acciaio realizzate da Habanero, con una sferetta di 7 mm di diametro saldata a una estremità e un piccolo occhiello metallico all'altra estremità. Prima di inserirle nell'elastico le bagno con del grasso. L'elastico che si è spezzato era imboccolato con un dyneema nudo di 3 mm di spessore e nodo doppio finale. prima di inserirlo nell'elastico impregno di grasso il nodo e lo spezzone di dyneema immediatamente a monte di questo per ridurre le possibilità che possa entrare acqua nell'elastico. Non inserisco mai il dyneema doppiato entro l'elastico perché altrimenti le possibilità di entrata dell'acqua aumentano. Continuo a usare lo stesso elastico con questo tipo di imboccolamento nel mio volcan 90 e non ho avuto altri problemi, ripeto io ho attribuito la rottura alla temperatura troppo bassa.

Link to post
Share on other sites

sarei molto propenso ad acquistare e a valutare la nuova partita di elastici cressi, ma non solo qui ho letto di rotture dell'elastico in prossimità della legatura..che siano davvero tanto delicati?

Link to post
Share on other sites

Sardus Pater, come li imboccoli? nodo o pallina?

 

Z

Ciao Zavorra, li imboccolo in vari modi. Ultimamente sto utilizzando delle astine in acciaio realizzate da Habanero, con una sferetta di 7 mm di diametro saldata a una estremità e un piccolo occhiello metallico all'altra estremità. Prima di inserirle nell'elastico le bagno con del grasso. L'elastico che si è spezzato era imboccolato con un dyneema nudo di 3 mm di spessore e nodo doppio finale. prima di inserirlo nell'elastico impregno di grasso il nodo e lo spezzone di dyneema immediatamente a monte di questo per ridurre le possibilità che possa entrare acqua nell'elastico. Non inserisco mai il dyneema doppiato entro l'elastico perché altrimenti le possibilità di entrata dell'acqua aumentano. Continuo a usare lo stesso elastico con questo tipo di imboccolamento nel mio volcan 90 e non ho avuto altri problemi, ripeto io ho attribuito la rottura alla temperatura troppo bassa.

 

Infatti.

 

L'avevo chiesto perchè, in questo thread: http://www.apneamagazine.com/ibf/index.php?showtopic=86449&st=0 , si riporta una comunicazione di cressi spagna in cui viene raccomandato l'uso di ogive come le tue e di cordini poco abrasivi per fare il costrittore. Il che semprerebbe avallare una certa "delicatezza" dell'elastico in questione.

 

Z

Link to post
Share on other sites

hai pienamente ragione,infatti in quelli che uso rimangono con i tuoi,li volevo provare sui due roller che sto finendo,sui quali devo ancora decidere che aste fare.

Utilizzo da circa un anno gli elastici da 16 mm totalmente rossi (credevo fossero gli Scarlet invece dovrebbero essere i Red, totalmente rossi e senza coestrusione).

Ciao Quelli totalmente rossi sono gli Scarlet (cosi' e' riportato sul sito Cressi Esp,Abellan e altri)

Negli ultimi tre giorni mi si sono spezzati due differenti circolari con coefficienti diversi e non in corrispondenza della legatura.

A parte questo problema non indifferente l'elastico riusulta molto morbido al caricamento e restituisce zero rinculo con una gittata sorprendente.

Link to post
Share on other sites

Caro Ubi, sei sicuro che non struscino nel fucile? A che distanza dalla legatura si sono rotti ?Ciao Efisio

Ciao

Ecco il link alla dsicussione dove ho postato le foto delle rotture

 

 

http://www.apneamaga...ndpost&p=923926

 

http://www.apneamagazine.com/ibf/index.php?showtopic=86449&view=findpost&p=924194

Edited by ubi747
Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Premetto che non sono assolutamente un esperto di Elastici Cressi ma, avendo fatto approfondita ricerca per mio interesse (li ho appena acquistati) ho sentito in giro delle cose che potrebbero tornare utili...

Si, effettivamente sarebbero da approfondire, sui casi di "rotture" dei Cressi al metro, le seguenti circostanze:

1: a quale temperatura si sono verificate le rotture e/o se dopo avere caricato anche solo una volta gli elastici fuori dall'acqua (caricare elastici "asciutti" ha, a volte, e anche con altri elastici, causato rotture)

2: quante sono state le rotture verificatesi lontano dalle legature, e fra queste ultime su che fusti e di che forma e finitura dei fusti si sono verificate... Ma ad ubi747 si sono verificate in 2 punti molto diversi tra loro...

Sembra che la stessa "purezza" dei Cressi, loro punto di forza riguardo alle sorprendenti prestazioni e di coefficiente di stiramento, sia anche la loro croce perchè li rende molto, come dire, "grippanti"... e fragili rispetto a tutti gli altri elastici in commercio. Non vi nascondo di essere un pò preoccupato perchè anch'io sono in procinto di usare un fucile armato con 2 Brown 15.5 al 360%...

Ferme restando le importantyi precauzioni sulla legatura consigliate dai più (forma e grandezza delle palline, legature morbide, non fargli prendere troppo sole etc..) i pareri sulle prestazioni sono al 95% tutti concordi sull'altissimo rendimento... I pareri sulla fragilità oscillano, ma sembrano comunque accertati molti casi di rottura anche inaspettata o cmq di breve vita media dei suddetti elastici....

Staremo a vedere...

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Rieccomi qua

Il primo dei due elastici si e' rotto sul Geko al primo utilizzo e a pochi i istanti dal caricamento

Il secondo su Cayman HF dopo un paio di giorni di utilizzo non intensivo quasi alla fine di una pescata dopo aver sparato ricaricando l'arbalete

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Rieccomi qua

Il primo dei due elastici si e' rotto sul Geko al primo utilizzo e a pochi i istanti dal caricamento

Il secondo su Cayman HF dopo un paio di giorni di utilizzo non intensivo quasi alla fine di una pescata dopo aver sparato ricaricando l'arbalete

In quale dei due fucili l'elastico si è rotto più avanti in testata e in quale davanti alla legatura?

Perchè se la rottura più avanzata (più avanti verso la testata) l'hai avuta sull'HF credo sia dovuto al fatto che nell'HF l'elastico struscia a metà fusto sulla aprte superiore del fusto stesso (in pratica il fusto non permette in quel fucile all'elastico di stare teso "a ponte" senza strusciare a metà)... Ricordiamoci che anche uno strusciamento "liscio contro liscio", cioè anche senza asperità, nel caso della gomma con molto grip, può creare fortissime frizioni...

Mentre sul Geko si sarà rotto, magari, per via dell'usura creata dall'ogiva o dalla pallina interna (non abbastanza "inoffensive" e/o adatte per questo elastico) a furia di fare carico-sparo.

Sono solo ipotesi, ovviamente, caro Ubi, giusto per cercare di venirne a capo, e non sono sicuro che sia andata così...

In ogni caso è chiarissimo ormai che questo elastico (soprattutto il 16 Scarlet che ha registrato la maggior parte dei casi di rottura, e prima nel tempo) richiede molte più precauzioni rispetto a tutti gli altri elastici perchè è mediamente molto più fragile...

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...