> Quote tonno e intossicati a Palermo - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Quote tonno e intossicati a Palermo


Recommended Posts

Non bastano poche ore in acqua perchè si formi l'istamina nel pesce morto ma occorrono almeno 48 ore perchè in pratica serve che i batteri abbiano il tempo per papparsi il muscolo del pesce per poi cacare istamina.

 

Leggere qui, prego

 

"Che cos'è l'istamina?

L’istamina, assieme ad altre sostanze quali la tiramina, la cadaverina, la putrescina, è un composto azotatoche fa parte delle cosiddette “ammine biogene” che possono essere presenti in vari tipi di alimenti a seguito dell’azione di microrganismi. L’istamina deriva dalla decarbossilazione dell’amminoacido L-istidina che è naturalmente presente nella muscolatura di varie famiglie di pesci marini. La formazione di istamina è solo in minima parte riconducibile a fenomeni autolitici di origine tissutale. Essa è infatti prevalentemente di origine batterica, derivando dall’azione di enzimi (in primo luogo l’istidina–decarbossilasi), elaborati soprattutto da germi Gram negativi (generi: Morganella, Klebsiella, Proteus , Hafnia, Enterobacter, Citrobacter, Vibrio, Photobacterium), che hanno contaminato le carni del pesce post-mortem. L’istamina è altamente termostabile e non è denaturata dai trattamenti di cottura e di inscatolamento: per una completa inattivazione è necessario un trattamento di 90 minuti a 116°C. "

Sai che festa può essere un pesce bollito per 1,5 ore ... :vomito: In pratica trattasi di sòla a base di vero e proprio pesce fradicio e puzzolente crudo che poi viene lavato a trance con acqua ossigenata che però sbianca troppo la ciccia molliccia del cadavere ittico che si lascia sgamare facilmente pure da un alpino di Canazei. :ajo: Poi però si può sempre ridare al cadavere ittico un pò di rosso farlocco con una soffiata di CO2 sparata dall'estintore e la sòla è servita sia allo scalatore di Canazei che alla massaia di Sciacca. :boxed:

Naturalmente la RAI della sòla in questione non ne fà menzione alcuna... chissà che gli avvelenatori non siano proprio i soliti amici degli amici :cacca:

Link to post
Share on other sites

Oloturia, al tgr Sicilia ne hanno parlato, sono rimaste avvelenate almeno 100 persone.

Per quello che so basta non dissanguare accuratamente il tonno appena pescato per renderlo pericoloso.

A Cefalù in questi giorni hanno sequestrato tonni per migliaia di kg, li avevano attaccati a delle boe fuori il paese.

Qualche anno fa a Castellammare, vicino Palermo, a causa di una mareggiata furono disancorate delle vasche dove i tonni selvatici, una volta catturati, venivano ingrassati per gli acquirenti giapponesi.

Le vasche e i tonni si erano arenati a riva e molte persone li avevano mangiati avvelenandosi.

Link to post
Share on other sites
..Le vasche e i tonni si erano arenati a riva e molte persone li avevano mangiati avvelenandosi.

Io non stò in Sicilia e mi riferivo a certe note rubriche di mare. Comunque se le vasche di Castellammare erano spiaggiate a riva allora il pesce era per forza di cose già morto. Ripeto il concetto che l'istamina non c'è già di suo nel pesce ancora vivo ma occorre sempre la putrefazione batterica. Ci sono anche altre "ammine biologiche" causate da altri tipi di putrefazione causate da funghi alghe alghe ma nell' articolo si parla solo di istamina e non di putrescina o cadaverina tanto per citare altre schifezze velenose sempre possibili.

Ma tu lo hai letto il link di mezzatriglia o no?

Link to post
Share on other sites
..Le vasche e i tonni si erano arenati a riva e molte persone li avevano mangiati avvelenandosi.

Io non stò in Sicilia e mi riferivo a certe note rubriche di mare. Comunque se le vasche di Castellammare erano spiaggiate a riva allora il pesce era per forza di cose già morto. Ripeto il concetto che l'istamina non c'è già di suo nel pesce ancora vivo ma occorre sempre la putrefazione batterica. Ci sono anche altre "ammine biologiche" causate da altri tipi di putrefazione causate da funghi alghe alghe ma nell' articolo si parla solo di istamina e non di putrescina o cadaverina tanto per citare altre schifezze velenose sempre possibili.

Ma tu lo hai letto il link di mezzatriglia o no?

 

:D Sì l'ho letto il link che ho inserito.

Del fatto di Castellammare un amico che si occupava delle gabbie come studente biologo mi ha detto che i tonni erano alcuni morti e altri agonizzanti.

A prescindere dal quello che è scritto nell'articolo e dall'istamina (a proposito, molto interessante quello che scrivi), dicevo, ma non ne ho certezza, che basta poco per guastare il tonno, anche non dissanguarlo per bene appena ucciso.

Ma sicuramente in quest'ultimo caso di avvelenamento collettivo i pescatori di frodo e i venditori dell'ultim'ora avranno messo in atto un bel campionario di porcate.

Link to post
Share on other sites

Dopo la figura di :cacca: oggi c'era al tgr un responsabile degli armatori siciliani che intervistato rassicurava i consumatori sul fatto che si trattasse di una partita di tonno proveniente dall'estero, e altre interviste finte dove si diceva che sicuramente gli avvelenati avevano mangiato non tonno ma altre cose importate e sottovuoto. :death:

Quando, invece, durante i controlli hanno trovato tonni stipati in una casa diroccata e lasciati a mare sotto le boe.

Link to post
Share on other sites

Oggi bombardata Roma con abbondanti secchiate di "pesce fracico" :ghigliottina: la guerra continua e - ahinoi - perderemo pure questa. Oramai noi italiani ci abbiamo fatto il callo a prenderlo in berta. :death: Vorrà dire che il vizietto allora ci piace...

 

Fiumicino

Sequestrato un quintale di pesce

Due denunce e sigilli a 2 pescherie

 

Chiuse anche due attività commerciali. Denunciate due persone a piede libero per commercio di sostanze alimentari nocive, frode e commercializzazione di prodotti in cattivo stato di conservazione. Elevati anche verbali amministrativi per circa 8mila euro.

 

Ennesimo sequestro di pesce, a Fiumicino, con un'operazione della Capitaneria di Porto che ha portato al ritiro di un quintale di prodotto ittico. Ieri sono stati impegnati nell'operazione i militari del Comando Stazione dei Carabinieri di Fiumicino e della Capitaneria di Porto che effettuano attività di monitoraggio, prevenzione e contrasto degli illeciti sulla filiera della pesca, in difesa dei consumatori e degli onesti lavoratori del settore. Con l’aiuto del Medico Veterinario dell’Asl Roma D, i militari hanno realizzato un'intensa attività di controllo nei punti vendita di pesce nella zona del Mercato comunale di Fiumicino, che ha portato alla chiusura di due attività commerciali e all’apposizione di sigilli a due pescherie. Sono state denunciate due persone a piede libero per commercio di sostanze alimentari nocive, frode in commercio e commercializzazione di prodotti in cattivo stato di conservazione. All’esito dell’attività sono stati inoltre elevati verbali amministrativi per un totale di circa 8mila euro per mancanza di Dichiarazione iniziale di attività documentazione prevista per il controllo della tracciabilità dl prodotto. Infine sono stati sequestrati oltre 100 kg di prodotto ittico vario

Edited by OLOTURIA
Link to post
Share on other sites

sicuri che il tonno vada male subito?mi sembrava di aver saputo che lo fanno sottolio proprio perchè regge molto!!!!

 

Per quello che so è importante dissanguarlo accuratamente appena pescato con una incisione sotto le branchie e chiaramente raffreddarlo per bene, altrimenti può essere più pericoloso di altri pesci.

Il pesce sott'olio viene prima dissanguato e credo anche bollito appena.

Link to post
Share on other sites

sicuri che il tonno vada male subito?mi sembrava di aver saputo che lo fanno sottolio proprio perchè regge molto!!!!

 

Per quello che so è importante dissanguarlo accuratamente appena pescato con una incisione sotto le branchie e chiaramente raffreddarlo per bene, altrimenti può essere più pericoloso di altri pesci.

Il pesce sott'olio viene prima dissanguato e credo anche bollito appena.

Il tonno dopo essere stato pescato viene dissanguato con un coltello a lama lunga in corrispondenza della linea laterale appena dietro le pinne laterali dove passano dei vasi sanguigni importanti, ma nonostante questa procedura non si riesce a dissanguarlo completamente, per farlo bollito invece bisogna bollirlo per un tempo abbastanza lungo e comunque i funzione alla quantità, l'acqua di cottura deve essere abbondantemente salata una volta cotto va messo a scolare e raffreddare prima di procedere alla messa sottolio...

Link to post
Share on other sites

ringrazio OLOTURIA per le interessanti nozioni :thumbup:

 

le prezzolate trasmissioni rai/ministeriali settimana scorsa sono state ridotte a un ridicolo dagli attuali servizi sulla sofisticazione ittica de "Le Iene" e di "Striscia la Notizia"....

 

alla faccia della filiera e altre corbellerie....c'è da aver paura per quello che ti rifilano... :vomito: :vomito:

Link to post
Share on other sites

sicuri che il tonno vada male subito?mi sembrava di aver saputo che lo fanno sottolio proprio perchè regge molto!!!!

 

Per quello che so è importante dissanguarlo accuratamente appena pescato con una incisione sotto le branchie e chiaramente raffreddarlo per bene, altrimenti può essere più pericoloso di altri pesci.

Il pesce sott'olio viene prima dissanguato e credo anche bollito appena.

corretto, ma credo che non è tanto il sangue a renderlo pericoloso quanto (come già postato da altri) la elevata quantità di un certo aminoacido (istidina) presente nei pesci a carne rossa, se non vengono conservati bene, a differenza di altre specie, in breve tempo i batteri formano da questa abbondanti dosi della velenosa istamina, infatti si parla di sindrome sgombroide perché tipica di tonni e affini. il tonno sott'olio viene bollito per bene e una volta la sua lavorazione, comprensiva della cottura a vapore in grandi pentoloni, si svolgeva direttamente nelle vecchie tonnare per evitare il rapido deperimento, testimonianza ne sono le ciminiere presenti negli stabilimenti situati accanto alle tonnare

Link to post
Share on other sites

sicuri che il tonno vada male subito?mi sembrava di aver saputo che lo fanno sottolio proprio perchè regge molto!!!!

 

Per quello che so è importante dissanguarlo accuratamente appena pescato con una incisione sotto le branchie e chiaramente raffreddarlo per bene, altrimenti può essere più pericoloso di altri pesci.

Il pesce sott'olio viene prima dissanguato e credo anche bollito appena.

Il tonno dopo essere stato pescato viene dissanguato con un coltello a lama lunga in corrispondenza della linea laterale appena dietro le pinne laterali dove passano dei vasi sanguigni importanti, ma nonostante questa procedura non si riesce a dissanguarlo completamente, per farlo bollito invece bisogna bollirlo per un tempo abbastanza lungo e comunque i funzione alla quantità, l'acqua di cottura deve essere abbondantemente salata una volta cotto va messo a scolare e raffreddare prima di procedere alla messa sottolio...

 

Quoto, procedura esatta in particolare se il pesce viene tenuto in acqua legato per la coda e a testa in giù, con morte per dissanguamento (evitare rigorosamente di danneggiargli le branchie).

Poi una volta deceduto va praticato un taglio ventrale tra pettorali e attaccatura delle branchie per fargli drenate cuore e fegato,e ricalato in acqua per un 30 minuti lasciandolo in posizione sempre verticale (lasciandolo dondolare fuori bordo con la coda fuori, lo siabordio dell'acqua ha efficacia di lavaggio),

infine va poi calato in profondità ad almeno oltre i 20/30 metri per una doppia funzione.

Si raffredda (il tonno è un pesce a sangua caldo che nello stress del combattimento si surriscalda fino a 42/43 °C) e con la pressione si drena ulteriormente il sangue dai capillari.

Infine andrebbe messo subito sotto ghiaccio nella vasca del pescato.

Filettatura invece a terra per motivi di legislazione (va sbarcato intero).

Link to post
Share on other sites

sicuri che il tonno vada male subito?mi sembrava di aver saputo che lo fanno sottolio proprio perchè regge molto!!!!

 

Per quello che so è importante dissanguarlo accuratamente appena pescato con una incisione sotto le branchie e chiaramente raffreddarlo per bene, altrimenti può essere più pericoloso di altri pesci.

Il pesce sott'olio viene prima dissanguato e credo anche bollito appena.

Il tonno dopo essere stato pescato viene dissanguato con un coltello a lama lunga in corrispondenza della linea laterale appena dietro le pinne laterali dove passano dei vasi sanguigni importanti, ma nonostante questa procedura non si riesce a dissanguarlo completamente, per farlo bollito invece bisogna bollirlo per un tempo abbastanza lungo e comunque i funzione alla quantità, l'acqua di cottura deve essere abbondantemente salata una volta cotto va messo a scolare e raffreddare prima di procedere alla messa sottolio...

 

Quoto, procedura esatta in particolare se il pesce viene tenuto in acqua legato per la coda e a testa in giù, con morte per dissanguamento (evitare rigorosamente di danneggiargli le branchie).

Poi una volta deceduto va praticato un taglio ventrale tra pettorali e attaccatura delle branchie per fargli drenate cuore e fegato,e ricalato in acqua per un 30 minuti lasciandolo in posizione sempre verticale (lasciandolo dondolare fuori bordo con la coda fuori, lo siabordio dell'acqua ha efficacia di lavaggio),

infine va poi calato in profondità ad almeno oltre i 20/30 metri per una doppia funzione.

Si raffredda (il tonno è un pesce a sangua caldo che nello stress del combattimento si surriscalda fino a 42/43 °C) e con la pressione si drena ulteriormente il sangue dai capillari.

Infine andrebbe messo subito sotto ghiaccio nella vasca del pescato.

Filettatura invece a terra per motivi di legislazione (va sbarcato intero).

Bravissima, io non mi sono voluto dilungare l'hai fatto tu grandissima!!!! ciao ; ))

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...