> Indicazioni legatura elastico Cressi Scarlet - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

Indicazioni legatura elastico Cressi Scarlet


Recommended Posts

Ciao

Per tutti gli utilizzatori degli elastici in oggetto (ma anche i Brown)La Cressi Spagnola sul sito ha diffuso il comunicato (http://www.cressi.net/data/adjuntos/INFORMACION/AVISO%20TECNICO%20MONTAJE%20OBUSES%20EN%20GOMAS%20A%20TIRAS.pdf)per una corretto asseblaggio e per non incorrere in spiacevoli imprevisti....

:bye:

Link to post
Share on other sites
  • Replies 63
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Posted Images

Guest RickCT75

Sono elastici davvero eccezionali.... Veramente di gran lunga superiori agli altri... Io ho appena preso una partita di 15.5 brown e ne sono rimasto sbigottito. E' ovvio che, per usare un alastico a oltre il 350% (solo questo elastico, nel caso, perchè giustamente solo questo elastico può!) bisogna fare legature ai massimi livelli!!! Ciò, sia per evitare pericolose fuoriuscite dell'elastico dalla legatura (un elastico al 360%-370% si assottiglia tantissimo sia all'esterno che all'interno) sia per evitare rotture da sfregamento, sia per evitare allagamenti della parte cava interna... Anche io ho sempre fatto il fantastico nodo diamante, sui monoelastico, che è perfetto! Ma, sull'ultimo bielastico, mi sono affinato maggiormente per avere elastici distanziati e nessun allagamento per montarli al 360%... ....

Ho scelto ogiva per dyneema "a bracci" come quella del 3° tipo partendo da destra fra quelle che alla fine consigliano loro (ma ancora meglio, perchè la pallina è di plastica e quindi più leggera). Nell'elastico posteriore, invece, ho montato un'ogiva snodata tutta in inox (simile alla smoby) più larga, per distanziare il 2° elastico da quello più interno. Questa ogiva snodata, all'estremo dei braccetti decisamente corti, ha delle palline in ottone ben fatte e arrotondate... Bisogna poi lubrificare con un velo di grasso di vasellina (o al silicone) la pallina prima di inserirla (per limitare la frizione pallina/elastico) e poi stringere fortissimo la legatura. Io per far questo uso un trucco: prima ricavo due cappietti piccoli agli estremi dello spezzone di sagola che serve per fare il nodo costrittore attorno all'elastico; dopo averlo per bene lubrificato, una volta passato per bene (meglio con triplo giro) attorno all'elastico, piglio 2 cacciaviti e li passo ognuno dentro una delle 2 asole dei cappietti. Poi stringo, impugnando saldamente i due cacciaviti e sfruttando quindi la robustissima e ferrea presa che le mie mani hanno sui due cacciaviti, e ottengo così un restringimento fenomenale, davvero serratissimo. Ovviamente fare ciò costa lo spreco di 15 cm totali in più di sagolino, ma credetemi, li vale tutti.

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Molto in sintesi consigliano di utilizzare sfere con d. non superiore agli 8 mm,evitare "palline " con bordi accuminati ,per il constrictor monofilo,se si utilizza dynema (molto abrasivo) abbondare con paraffina

Link to post
Share on other sites

He HE,mi sa che Abellan mi ha copiato l'idea, visto che la sfera, il gambo e il foro sopra questo SONO ESATTAMENTE LE OGIVE CHE IO MONTO DA ALMENO QUATTRO ANNI (vedi foto su discussione triplo elastico ) e che mi sono sempre autocostruito .Per le legature uso dyneema da 130 lb ( da 1mm circa di spessore ) che preventivamente passo per 3 - 4 volte su una comunissima candela e poi faccio un doppio giro e passo uno spezzone all'interno e uno all'esterno e tiro dopo aver inserito due cacciaviti in degli occhielli che ho fatto ai poli ( nodo del bracconiere ) del segmento di trecciato . poi, ai lati opposti faccio tre nodi chirurgici che serro .Risultato? ASSOLUTAMENTE PERFETTO,anche dopo un anno non cede assolutamente, e se si prova dopo questo tempo a tagliare il filo e esaminare la gomma non vi è assolutamente traccia di danno su di essa. Caro Riccardo....che ti avevo detto riguardo a queste gomme?Ciao Efisio

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Ovviamente i miei braccietti con le palline sono a misura... E mi sono costati solo 5 euro... L'ogiva snodata inox più larga, invece me l'ha gentilmente regalata, inclusa nel prezzo, il negoziante che vende e usa già da tempo i Cressi brown e Scarlet... :angelnot: Non solo erano già buone di loro, ma io le ho lisciate meglio ancora con carta abrasiva finissima...

Per Efisio: Infatti!... Già solo avendolo caricato per prova, ero rimasto stupido dalla progressione, dalla forza e, soprattutto, dallo stiramento di questi elastici... davvero avrei potuto tirarli moooolto di più se avessi voluto! Noto con piacere che anche tu usi il trucchetto delle due asole col cacciavite per serrare il costrittore. ;) Molta gente lo serra a min**i@ ma in quel modo tiene meno e, anche se tiene, fa allagare gli elastici...

:bye:

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Sono elastici davvero eccezionali.... Veramente di gran lunga superiori agli altri... Io ho appena preso una partita di 15.5 brown e ne sono rimasto sbigottito. E' ovvio che, per usare un alastico a oltre il 350% (solo questo elastico, nel caso, perchè giustamente solo questo elastico può!) bisogna fare legature ai massimi livelli!!! Ciò, sia per evitare pericolose fuoriuscite dell'elastico dalla legatura (un elastico al 360%-370% si assottiglia tantissimo sia all'esterno che all'interno) sia per evitare rotture da sfregamento, sia per evitare allagamenti della parte cava interna... Anche io ho sempre fatto il fantastico nodo diamante, sui monoelastico, che è perfetto! Ma, sull'ultimo bielastico, mi sono affinato maggiormente per avere elastici distanziati e nessun allagamento per montarli al 360%... ....

Ho scelto ogiva per dyneema "a bracci" come quella del 3° tipo partendo da destra fra quelle che alla fine consigliano loro (ma ancora meglio, perchè la pallina è di plastica e quindi più leggera). Nell'elastico posteriore, invece, ho montato un'ogiva snodata tutta in inox (simile alla smoby) più larga, per distanziare il 2° elastico da quello più interno. Questa ogiva snodata, all'estremo dei braccetti decisamente corti, ha delle palline in ottone ben fatte e arrotondate... Bisogna poi lubrificare con un velo di grasso di vasellina (o al silicone) la pallina prima di inserirla (per limitare la frizione pallina/elastico) e poi stringere fortissimo la legatura. Io per far questo uso un trucco: prima ricavo due cappietti piccoli agli estremi dello spezzone di sagola che serve per fare il nodo costrittore attorno all'elastico; dopo averlo per bene lubrificato, una volta passato per bene (meglio con triplo giro) attorno all'elastico, piglio 2 cacciaviti e li passo ognuno dentro una delle 2 asole dei cappietti. Poi stringo, impugnando saldamente i due cacciaviti e sfruttando quindi la robustissima e ferrea presa che le mie mani hanno sui due cacciaviti, e ottengo così un restringimento fenomenale, davvero serratissimo. Ovviamente fare ciò costa lo spreco di 15 cm totali in più di sagolino, ma credetemi, li vale tutti.

Anche io stringo con due asole edue cacciaviti....ma se mi permetti invece di stringere con le sole mani,prova a mettere un cacciavite bloccato sotto i piedi e l'altro lo affeerri a due mani sulle estremita' e tiri verso l alto vedrai piu' facile meno faticoso e piu' sicuro...ciao
Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Si è vero Ernesto, ma perchè tu non sai quanta forza c'ho io nelle mani/braccia.... :D

Ti assicuro che è più che sufficiente... Pensa che una volta ho stretto così forte che l'elastico si è tagliato!.... ^_^

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Si è vero Ernesto, ma perchè tu non sai quanta forza c'ho io nelle mani/braccia.... :D

Ti assicuro che è più che sufficiente... Pensa che una volta ho stretto così forte che l'elastico si è tagliato!.... ^_^

 

:D

 

E' vero, la forza delle braccia normalmente è più che sufficiente, ma, se si può ottimizzare lo sforzo, perchè non farlo? ;)

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Ovviamente è più comodo..Il fatto è che a me piace lavorare tranquillamente su un tavolo seduto.... Anche quello è più comodo...

Comunque il vostro consiglio è validissimo...

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Io no, ma mio fratello si... Scherzi a parte riesco a stringere davvero moltissimo coi 2 cacciaviti già a braccia, che oltre davvero non si può.... Non ho bisogno di fare altro... Almeno io...

Link to post
Share on other sites

Se per serrare i nodi mettete un cacciavite sotto i piedi e poi tirate con le mani avrete un nodo sin troppo serrato col rischio di intaccare gli elastici e cosa non trascurabile, difficilmente potrete serrare con la stessa forza entrambi i nodi ( cosa a mio avviso importante ). Con la forza delle braccia invece riuscirete a serrare con una forza più controllabile e pressapoco uguale entrambi i nodi . Ve lo dico perchè io li serro con un filo di dyneema da 130lb, e se lo tiro esageratamente ( con la forza delle braccia ) lo pezzo, invece dosando la forza riesco a serrarlo molto bene e in maniera controllata e, nonostante lubrifico con grasso di vasellina la pallina dell'ogiva , l'elastico vi rimane saldamente ancorato , e soprattutto non viene per nulla intaccato. Ciao Efisio

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...