> Luciano Cottu sui problemi dell'agonismo - Page 2 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Luciano Cottu sui problemi dell'agonismo


Recommended Posts

la formula Fan o optimun per me non c'entrano niente

è proprio lo stile e l'approccio che deve dare piu spettacolo, piu spettacolo piu sponsor

piu sponsor piu culetti sodi in spiaggia

a stare a martellarsi per la cernia non ha.senso quello che deve venir fuori è spettacolo, gara tra i partecipanti non è coi pesci(i pesci sono il contorno)

io promuomo la formula surf da anni e non ha nessuna nota stonata( tiene bene) al contrario sento sempre paragoni con la F1 che a mio avviso non c'entra un c@**o

Link to post
Share on other sites
  • Replies 69
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Guest RickCT75

Quello serve anche, eccome, Massimo... E in generale serve rinfrescare e rendere più accattivante l'immagine mediatico/ludica per dar fiato poi al tutto... Ma la nazionale nostra deve pur vincere.... e per battere gli spagnoli servono prima di tutto il resto forti e giovani pescatori mediterraneo-atlantici messi in condizione di vincere... E i culetti sodi (femminili, ovviamente) li aiuterebbero poco in questo... Tranne che nelle pause e nel terzo tempo, s'intende... lì si che sarebbero ben accetti e richieste da tutti le pause "di sicurezza"!

;):siiiii:

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Quello serve anche, eccome, Massimo... E in generale serve rinfrescare e rendere più accattivante l'immagine mediatico/ludica per dar fiato poi al tutto... Ma la nazionale nostra deve pur vincere.... e per battere gli spagnoli servono prima di tutto il resto forti e giovani pescatori mediterraneo-atlantici messi in condizione di vincere... E i culetti sodi (femminili, ovviamente) li aiuterebbero poco in questo... Tranne che nelle pause e nel terzo tempo, s'intende... lì si che sarebbero ben accetti e richieste da tutti le pause "di sicurezza"!

;):siiiii:

Domenica scorsa il rugby Parabiago su mandato della FIR ha organizzato per il 6nazioni Italia-Irlanda femminile finita 3-6

facendo parte dello staff organizzante in cambio di una forma di pecorino dalle 7.00 alle 21.00 no stop ho affettato prosciutti e spinato birre

ora qualche soldo per la società è entrato

1200 spettatori x 10 euro a tiket

quantità industriali di abbeveraggi vari e cibarie

con questi soldi si può proseguire a sviluppare le attivitá del rugby giovanile masc e femm, seniors e old

trasferte, promozioni e propaganda, stipendi per i collaboratori, strutture

l'Italia vabbè non ha vinto ma si è giocata la partita fino all'ultimo, esce dal 6 nazioni a testa alta e da fede ai sostenitori per continuare a credere un questo sport

non ti racconto come è finito il terzo tempo la notte tarda, con due squadre di femmine allupate e dai modi un pò maschi...non te lo posso raccontare perchè non c'ero :D

il nocciolo cmq è che lo sport deve dare spettacolo per vivere, oltre a mantenere intatti i suoi valori...il pubblico deve essere partecipe per poter dare il suo contributo

tutti alla fine ne traggono beneficio

non mi raccontare che il rugby è avvantaggiato perchè fino a 6 anni fà qui esisteva una squadra ib serie c...ora ne abbiamo una in serie b ed una in c, la squadra seniores femminile, under 20-16-14-12-10 e 8masc e femm

400 tesserati giocatori ed anche una squadra old di 40 tesserati

tutto questo in 6 anni grazie a chi ci ha creduto che ha collaborato anche e soprattutto da volontari ed all'ambiente puramente sportivo

...i culetti non mancano sia masc che femmm :devil:

 

Link to post
Share on other sites

aggiungerei che; almeno vedendo i progressi del post, i maggiori specializzati in tema non hanno risposte valide

lanciano il sasso e poi si nasconde la mano

mi son letto una sfilza di parole messe ad arte per concluderne sempre la solita polemica sterile

ho affrontato i temi della pesca in apnea dando motivazioni valide ma a parte due o tre nessuno ne vuole discutere

come al solito ci vuole di essere sportivi e giocarsi la partita

tutte le pretattiche e le considerazioni e le analisi in fin dei conti in campo aiutano poco se non si ha voglia di giocarsi la partita

oggi è morto Mennea e tutti gli hanno offerto un saluto dai media a facebook, un uomo che ha creduto nello sport e tutti gli si vuole un gran bene :clover:

allora i giocatori dove sono...dove sono le idee da mettere in campo?

 

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Non posso che accordarmi (a entrambi)... Però ho pensato anch'io alla scarsa partecipazione qui a questo discorso... Quasi nessun intervento in questo topic.... Ma quando un giorno (speriamo mai) tutti i pescasubbi che se ne sono fregati non potranno andare più a pescare si lamenteranno come le pecore belanti.... Perchè nessuno ha aiutato ne ha partecipato alla vita del nostro amato sport....

In questo caso la politica della PIA italiana è simile alla politica italiana in genere: tanto astensionismo, poca partecipazione, tanto disinteresse... Il che si traduce in "lasciare libero il campo alle iene" di turno e lasciarle libere di fare, sotto la copertura di altisonanti paroloni, più danno della bomba atomica...

E ciò è valido comunque: che siano gli ex agonisti più forti del mondo (che sono diventati fortissimi con le vecchie regole e poi le hanno eliminate criticandole, come Cottu!) o che siano pescasubbi qualunque come noi che cerchiamo, con difficoltà, di vederci qualcosa attraverso questa nebbia...

Un saluto a Pietro Mennea :clover:

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Cottu rimarrà solo un grande Agonista. Poi che scriva pure tutto quello che vuole come possono fare in molti ed anche meglio di lui.

Ex...

Però, posto che Cottu è stato un campione di quella che lui stesso ha definito "l'antipesca", sarebbe interessante sapere se considera i propri trascorsi agonistici qualcosa di cui andare fiero o... di cui vergognarsi profondamente...

Edited by siccia
Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Infatti! Sono proprio le contraddizioni che avevo notato anch'io... Cottu prima diventa Campione d'It. Ass. (1986) e poi Campione del Mondo a Squadre con Mazzarri e Lobaido (1987) proprio con quelle regole, e poi le critica, le rinnega e le cambia dicendo che con quelle regole i Campioni d'Italia non facevano risultati ai mondiali (E lui stesso e Comapany??!!) e che non selezionavano davvero i migliori agonisti, contraddicendo con ciò sè stesso e la stessa fandatezza dei suoi enunciati (????!!!! :boxed: ).......... :vomito:

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Credo che fare confronti tra l'agonismo di allora e quello di oggi sia inutile..è come chiedere ai nostri genitori perchè non si faceva la raccolta differenziata negli anni 60..Epoce diverse, culture diverse e problemi diversi. Ad oggi l'atteggiamento che avevano quei campioni di pesca in apnea non è neanche pensabile! Eppure alcuni capioni hanno capito che per far sopravvivere questo sport bisgona stare al passo con i tempi. Voglio ricordare Massimo Scarpati che ha introdotto il regolamento ecologico che prevede che la sera prima della gara, durante il briefing, siano gli atleti stessi a stabilire con i giudici a seconda delle condizioni il primo dei tre coefficienti che saranno poi determinanti per la classifica.I tre coefficenti si riferiscono alla difficoltà della cattura di una specie, al numero di specie diverse catturare e al punteggio che si aggiunge ad una preda di peso valido. Così si premia chi è in grado di catturare più specie e quindi di alternare le tecniche e soprattutto non si fanno delle stragi inutili che non servono a dimostrare di certo la bravura di un pescatore ma solo ad infierire negativamente sull'ambiente! Infatti è previsto che è possibile pescare solo 2 esemplari per specie!

Questo secondo me è l'atteggiamento giusto per tenere vivo l'agonismo, adattarsi ai tempi! Oltretutto con queste regole rendi le gare e l'agonismo un mondo più accessibile a tutti e non solo a chi è in grado di svuotare lastroni di saraghi con un cinquantino a 35 metri...Come spesso avviene!

Ovviamente quello che scrivo qui si riferisce solo ad un piccolo aspetto di quello che stato preso in considerazione nella lettera di Cottu, non voglio ridurre tutto a questo..i problemi sono tanti e non mi permetto di giudicare su cose di cui sono ignorante come ad esempio la sicurezza nelle gare. Ho solo voluto esprimere un mio parere

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Più che altro ti riferisci solo alla questione bonus.... Io ritengo che quello sia l'errore minore... Anzi, io sono uno dei pochi fans delle gare a cui non è dispiaciuto il sistema dei punti e coefficienti differiti (bonus) e della ricerca di varietà di specie/carniere... Ma tutto il resto ammetterai che invece è stato un totale fallimento, primo fra tutti l'esclusione (totale!) della cernia. Una cosa è limitare la pesca in tana a segnale; una cosa è cercare di variare i carnieri e di evitare che siano tutti o quasi formati da sole cernie/saraghi; altra, e ben più ingiusta e assurda cosa, è eliminare del tutto un pesce bellissimo, classico, difficile da prendere e spettacolare al carniere come la cernia. Sono invece totalmente contrario a pescare non più di 2 esemplari per specie (tutte le specie): va bene ancora sulla cernia per vari (e non sempre totalmente scientifici) motivi... Ma se lo applichi a tutte le specie è finita davvero, non avrebbe più senso, tanto varrebbe tornare tutti a casa e chiudere baracca. Con questa folle regola anche la fantastica, romantica ed alternativa prestazione all'Ultimo C. It. di F. Villani (3 stupendi dentici presi al libero) sarebbe stata impossibile a farsi!!!! Con quella regola dovremmo quindi cambiare anche la definizione del vincitore: Campione italiano assoluto di razzolo subacqueo....... :whistling: E se si fa una gara dove ci sono solo cefali e saraghi? O tordi e saraghi? O tordi e cefali? Al carniere tutti con 4 pesci????!! Noooo daaai........

Non sarà che invece è proprio questo che, sotto l'apparenza di queste apparentemente sottili (ma in realtà micidiali!!!!) variazioni di regole, voi e/o loro volete? Che le gare di pesca cioè finiscano del tutto??!

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

oggi ho letto di un'altro grande ma non garista

http://www.ciriacoprosub.com/Fabrizio_D_Agnano-ciriacoprosub.html

al quale ho voluto chiedere un parere

anche Fabrizio ritiene sport la pia e la frase "il pesce è solo il contorno" gliel'ho rubata

c'è insomma una corrente di pensiero che vede così questo sport, cioè i pesci molto spesso protagonisti in realtà non sono in gara, i protagonisti sono gli atleti...

forse prima i pesci si consideravano meno, nel senso che una cernia era un pesce ora la cernia è la regina, bellissima cattura, occhi da bambina impaurita, fantastica cattura e gli hai sparato e gli hai fatto male ect

stá storia dell'uccidere è diventata di un'etica spropositata quando poi vai a vedere i bambini di 12 anni giocano alla play e non parlano altro che di sbudellamenti, cranii fracassati e morti ammazzati...uccidere è il gioco che poi viene criminalizzato da chi inculca le menti fino a farti vedere bamby che parla

noi dobbiamo preoccuparci di tutte ste stronzate animaliste? ma noooo

secondo me il troppo stroppia da tutte le parti sia animaliste che regolamentari

sarebbe bello un carniere a peso senza stare a prede nobili e meno nobili

una volta messe le specie pescabili e le taglie minime tutto sulla pesa e basta con sti caroselli di pesci che passano di mano in mano

arrivo in porto passo il cavetto al gancio della pesa e morta lì, che stare a fare la pesatura è di una noia mostruosa

Edited by Tango
Link to post
Share on other sites

...perchè alla fine un punteggio è un punteggio

se un goal vale 1 non centra come lo si fà, se in rovesciata volante con un'azione strabiliante oppure da rigore rubato

sempre goal è

quindi un carniere se pesa 10 non importa se è nobile o meno ai fini del punteggio sempre 10 vale

logicamente poi ci sarebbe molto su cui discutere

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Se vuoi Ti porto in posti dove una schiappa riesce a prendere 6 cefali in 6 ore e uno anche bravino non ti prenderà una cernia neanche in 24.... se non usa una tecnica impeccabile e non scende minimo a 30.... Anche quello è essere migliori di altri.... Il bonus prima non c'era e per me stava bene pure... ma poi ci hanno rotto il kitz co sta cernia vittima dei mari (e soprattutto vittima nostra) quindi quando dico di esser d'accordo coi bonus lo dico cmq senza entusiasmo, cioè per cercare un modo di rendere accettabile qualche cambiamento e trovare alternative "alte" e non svilenti ai carnieri di sola cernia visto che tutti dicono che bisogna cmq cambiare.... Con ciò, però, non mi aspetto certo che la cernia sia totalmente vietata (come hanno fatto!) o che tutti i pesci siano limitati a 2 pezzi max... Sono due errori estremi e contrari: uno pseudo-ecologistico, e l'altro pseudo-materialistico. In ogni caso non penso per niente che tutti i pesci valgano uguale: voi da sempre, quando vedete uscire un compagno dall'acqua con un cefalo o una salpa o un pizzuto (grossi), fate e dite e reagite ugualmente di quando lo vedete uscire con un'oratona o un dentice o una cernia????!!!! E se tu potessi scegliere in una pescata con cosa uscire dall'acqua, sceglieresti un cefalone/tordone o un'oratona/cernia/spigola/dentice???!!!! E i primi pesci che avete preso prima di diventare bravi (se lo siete diventati) che pesci erano? Quasi sempre cefali, salpe e tordi...... Ci sarà pure un motivo.... Se qualcuno mi dice no al bonus all'orata senza dare il bonus alla cernia ha le sue ragioni di lamentarsi; ma se uno mi appiana cefali/salpe/tordi/murene a cernie/orate/dentici/spigole allora non va bene....Certo, anche una 500 è uguale a un Audi R8: è comunque una macchina.... Se uno piglia 6 cefali ha fatto 6 punti e quindi se un'altro piglia 6 cernie ha fatto 6 punti anche lui ed è quindi bravo uguale al primo? Assolutamente no.....

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

la stessa cosa di un gollonzo e il gol dell'anno

hanno entrambi lo stesso punteggio

se una schiappa ci mette 3ore a prendere 6 cefali uno bravo non dovrebbe aver problemi a farli in 1 ora e poi dedicarsi al pescione

io in liguria ci metterei pure i polpi al posto dei tordoni

poi le specie e il peso si decidono ante

alla fine si tirerebbe dai maroni anche la pesatura che secondo me è una gran rottura

Link to post
Share on other sites

Beh, se le gare servono per decidere chi è il "più bravo", non avrebbe senso giudicare solo il peso:

a mio parere uno che un una pescata prende, per esempio, un'orata da tre chili è molto più bravo di uno che

prende due tordi da 7 etti l'uno e tre salpe da 6 etti; andando a peso, però, vincerebbe il secondo con 3,2kg di "pesce".

Ora, una cosa è dire "è sbagliato impietosirsi troppo, sono pesci" (cosa verissima), altra cosa è sostenere che i pesci siano tutti uguali fra loro. Non è così, c'è pesce e pesce. Può capitare l'orata facile, a volte più facile di un tordo, ma: 1) si tratta di casi abbastanza rari, 2) è comunque un'orata, è un pesce "di livello superiore" al tordo.

Sarebbe un po' come andare in pescheria e pagare 1kg di salpe tanto quanto di 1kg di spada.

Edited by DanieleC
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...