> x arbageppetti e falegnami - Forum Attrezzature - AM FORUMS Jump to content

x arbageppetti e falegnami


Recommended Posts

Buongiorno a tutti ,

 

ho bisogno di un consiglio pratico , mi sto cimentando nella " ritrutturazione " del mio legnetto 110 in mogano m. Sono arrivato alla fine della scartavetratura e inizierei con la vernice .... MA .. son riuscito a reperire del olio di teak , ora, mi chiedevo se passassi l olio e poi dopo il processo di assorbimento rifinire il tutto con la vernice poli .. è una cagata ?? o me lo consigliate ? essendo entrambi validi prodotti credo possa solo che aumentare la resistenza e l impermeabilità l utilizzare entrambi ma prima preferisco chiedere a voi PRO ! ... pareri e consigli fatevi avanti :)

 

nel mentre grazie mille e buon mare !!

 

LBJ

Edited by Luca BillyJo
Link to post
Share on other sites

non credo che la vernice attacchi sopra l olio....anche se lo assorbe il legno....passa bene la cara e dai la vernice pero adesso e troppo freddo per sti lavoti servirebbe un clima piu mite per fare le cose a regola d arte...

Link to post
Share on other sites

Se il legno é stato verniciato con resina come fondo l'olio non l'assorbirà mai a meno di carteggiarlo fino al legno cosa che ti sconsiglio vivamente. La cosa migliore é una passata con carta 280/320 e due o tre mani di poliuretanica bicomponente. Come dice Teolago cerca bene di lavorare almeno a 15° fino a che la vernice non è completamente essicata. Se non hai una stanza apposta meglio aspettare la primavera.

Link to post
Share on other sites

grazie per i consigli molto apprezzati. in garage " è troppo freddo " ma in casa ci sono 18 - 20 ° quindi andrebbe bene no ? la domanda è una volta data la prima mano aspetto le classiche 24 h e poi procedo con le altre senza scartavetrare nuovamente giusto ?

 

grazie ancora

LBJ

Link to post
Share on other sites

Andrebbe benissimo, solo tieni a mente che l'odore della vernice é molto forte quindi regolati di conseguenza, io gli ultimi che ho fatto qualche anno fa li avevo fatti nel locale lavanderia e mia moglie voleva cacciarmi di casa ora ho allestito una stanza apposta (non solo per i fucili ovviamente) in falegnameria. Non devi aspettare tutto quel tempo tra una mano e l'altra per non dover carteggiare, preparati di fianco un pezzo di legno sul quale dai un po' di vernice, quando toccandola senti che le dita non appiccicano più ma non é completamente indurita sei pronto per la mano successiva. Se aspetti 24 h quasi sicuramente devi fare una passata leggera di 320. Ultimo consiglio aggiungi poco solvente in questa stagione max 10%.

Link to post
Share on other sites

Direi di si, o usi l'olio o la vernice perchè tra loro sono incompatibili ma se il fucile é già verniciato come ti ho già spiegato ti conviene ripristinarlo con altra vernice, se non l'hai ancora aperto potresti provare a fartelo rimborsare o sostituire con qualcos' altro dal negozio.

Link to post
Share on other sites

Luca scusa ma non ho capito se hai un fucile in teak o se si tratta di altro legno, In caso tu abbia un fucile in Teak puoi passarci sopra solo l'apposito olio, una volta scartavetrato il fucile e riportato a legno. Nel caso non sia in teak, una volta riportato a legno, gli devi passare tre mani di resina con il pennello e devi farlo necessariamente in casa perchè con le basse temperature avresti problemi nella giusta catalizzazione ed indurimento della resina. Dopo i tre strati di resina, se vuoi risparmiare puoi usare anche la resina liquida poliestere che trovi in qualsiasi ferramente. Passa una mano di resina al giorno, dopo ogni applicazione carteggia anche con spugna di acciaio, quelle per i piatti e poi passa la mano di resina successiva.

Infine due o tre mani di vernice poliuretanica trasparente opaca (se ti piace l'effetto lucido la prendi brillante), a protezione della resina dai raggi UVA.

Il lavoro è fatto!

Ho fatto la stessa operazione su alcuni dei miei legni proprio in questi giorni...fucili che è da oltre 5 anni che vanno in mare e sono tornati come nuovi. :thumbup:

Link to post
Share on other sites

Luca scusa ma non ho capito se hai un fucile in teak o se si tratta di altro legno, In caso tu abbia un fucile in Teak puoi passarci sopra solo l'apposito olio, una volta scartavetrato il fucile e riportato a legno. Nel caso non sia in teak, una volta riportato a legno, gli devi passare tre mani di resina con il pennello e devi farlo necessariamente in casa perchè con le basse temperature avresti problemi nella giusta catalizzazione ed indurimento della resina. Dopo i tre strati di resina, se vuoi risparmiare puoi usare anche la resina liquida poliestere che trovi in qualsiasi ferramente. Passa una mano di resina al giorno, dopo ogni applicazione carteggia anche con spugna di acciaio, quelle per i piatti e poi passa la mano di resina successiva.

Infine due o tre mani di vernice poliuretanica trasparente opaca (se ti piace l'effetto lucido la prendi brillante), a protezione della resina dai raggi UVA.

Il lavoro è fatto!

Ho fatto la stessa operazione su alcuni dei miei legni proprio in questi giorni...fucili che è da oltre 5 anni che vanno in mare e sono tornati come nuovi. :thumbup:

Tre mani di resina epossidica (la poliestere sul legno non c'azzecca nulla) creano uno spessore esagerato, una é più che sufficiente come fondo, dopo di vernice poliuretanica ne puoi dare anche 7/8 mani che di spessore ne fa ben poco. Quando usi l'epossidica come fondo con la paglietta non le fai nemmeno il solletico, si usa carta 80 poi 100/120 bagnata e se prima di verniciare passano più di 12 ore specialmente col freddo va lavato con spugna tipo scotch brite per togliere l'untuosità che si forma.

Link to post
Share on other sites
Tre mani di resina epossidica (la poliestere sul legno non c'azzecca nulla) creano uno spessore esagerato, una é più che sufficiente come fondo, dopo di vernice poliuretanica ne puoi dare anche 7/8 mani che di spessore ne fa ben poco. Quando usi l'epossidica come fondo con la paglietta non le fai nemmeno il solletico, si usa carta 80 poi 100/120 bagnata e se prima di verniciare passano più di 12 ore specialmente col freddo va lavato con spugna tipo scotch brite per togliere l'untuosità che si forma.

 

Ciao,

devo verniciare il mio nuovo roller.

Dopo le varie mani di resina epossidica, secondo voi, è proprio necessaria anche la vernice poliuretanica ? Su questo ho sentito pareri discordanti.

 

ciao

Link to post
Share on other sites

il mio legno è in mogano m. niente teak , la resina pensavo di usarlo solo in caso di buchi e graffi di rilievo e per il momento non ne presenta , per quello pesnavo solo alla vernice poli .

 

grazie per l interessamento al post :)

 

LBJ

Link to post
Share on other sites
Tre mani di resina epossidica (la poliestere sul legno non c'azzecca nulla) creano uno spessore esagerato, una é più che sufficiente come fondo, dopo di vernice poliuretanica ne puoi dare anche 7/8 mani che di spessore ne fa ben poco. Quando usi l'epossidica come fondo con la paglietta non le fai nemmeno il solletico, si usa carta 80 poi 100/120 bagnata e se prima di verniciare passano più di 12 ore specialmente col freddo va lavato con spugna tipo scotch brite per togliere l'untuosità che si forma.

 

Ciao,

devo verniciare il mio nuovo roller.

Dopo le varie mani di resina epossidica, secondo voi, è proprio necessaria anche la vernice poliuretanica ? Su questo ho sentito pareri discordanti.

 

ciao

Si perchè la resina epossidica (salvo alcune eccezioni) non resiste ai raggi UV quindi la vernice serve proprio a questo oltre che ad un fattore estetico. Ripeto: di epossidica danne una max due mani perchè fa parecchio spessore e rischi di non trovarti più con misure importanti tipo altezza guida asta/meccanismo di sgancio, scasso del meccanimo se non l'hai fatto un po' abbondante, ecc. Ti parlo per esperienza diretta perché sono tutti errori in cui sono già capitato, usando le resine da diversi anni e non solo per divertimento (fucili) ma anche per lavoro. Poi di poliuretanica ne puoi dare anche 7/8 mani.

Link to post
Share on other sites

Quello é solo questione di gusti, se ci sai fare con l'aerografo và benissimo tieni a mente (ma lo saprai già) che a spruzzo hai uno spreco di materiale che si aggira, a seconda della tua abilità dal 20 al 40%. Per curiosità che resine usi?

Link to post
Share on other sites

Quello é solo questione di gusti, se ci sai fare con l'aerografo và benissimo tieni a mente (ma lo saprai già) che a spruzzo hai uno spreco di materiale che si aggira, a seconda della tua abilità dal 20 al 40%. Per curiosità che resine usi?

 

onestamente non ricordo la marca, se vuoi stasera guardo e ti faccio sapere. Ricordo solo che ha un rapporto tra i componenti di 1 a 1.

Comunque è il mio primo fucile, quindi da inesperto totale è sicuramente pieno di errori.

 

ciao

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...