> Bassa Toscana: autunno sottotono? - Page 2 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Bassa Toscana: autunno sottotono?


Recommended Posts

Ciao Fabrizio non ho sentito della selettiva... cmq lo so bene, lo dico spesso con Max: Talamone, se lo conosci, è sempre Talamone!!!!!

La gran parte dei bei pesci che ho preso negli ultimi due anni sono usciti da lì, con l'unica eccezione delle cernie ci puoi prendere praticamente di tutto.

 

Giorgio

Link to post
Share on other sites
  • Replies 35
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Giorgio,

hai toccato un tema importante e non fai che confermare quanto dico e diciamo da mesi.

Nessuno di noi ricorda un anno così avaro di prede e dove i cappotti sono riapparsi in maniera preoccupante.

Parlo, con esperienza e cognizione, del litorale nord laziale e dell'Argentario , i posti che frequento maggiormente, ma sembra che il discorso sia generalizzato.

Noi siamo abituati a pescare in un certo modo e in determinati periodi e in certe, come ben sai, i carnieri si misuravano in metri quadri e non in chili....

Quest'anno i saraghi ancora li stiamo aspettando e dubito si faranno vedere, i corvi, sempre più fondi, resistono ma non concedono troppe occasioni e gli altri pesci, quando finiscono a bordo, fanno notizia.

Non so cosa sia cambiato, non riesco a interpretare l'eventuale ciclo della natura, più semplicemente mi viene da pensare che il pesce sia finito o sia scappato chissà dove a causa di un qualcosa che a noi sfugge.

Proprio sabato stavo a mare con l'acqua giusta e lo spirito adatto per fare l'incontro importante nei soliti posti, conosciuti meglio delle mie tasche, e invece dopo ore non ho visto una coda.

Sognavo i cefaloni autunnali, quelli a cui per anni non si è sparato in attesa di meglio, e invece nemmeno le salpe sono arrivate all'appuntamento...

Roberto Lamant's commentava il mio cappotto con un errore di strategia ma anche lui il giorno dopo ha imbiancato con condizioni che, solo all'apparenza, sembravano perfette per l'incontro importante.

Questa estate, per dirvene una, abbiamo pescato quasi tutti i giorni in gommone, sempre e solo in posti super collaudati, catturando, forse, il 30% rispetto alle medie del periodo degli anni precedenti.

Così il gioco non vale la candela e, forse, è meglio passare il tempo altrove.

Mi auguro sia stato solo un anno negativo ma tanti segnali mi inducono a pensare il contrario.

Vi dico solo che dalle parti nostre, chi è del posto può solo confermare, il pesce è calato di oltre il 50% negli ultimi 5 anni.

Ditemi voi cos'è successo perchè io non trovo spiegazioni.

Link to post
Share on other sites

troppa pesca professionale cari ragazzi..... ho visto un programma in tv che narrava le gesta dei pescatori con le reti e tonnellate di cefali erano in attesa di essere trasformati in farine animali..... non li comperava nessuno al mercato e venivano portati in questa fabbrica per farne ahimè farine animali.......

dovevate vedere il frigo quante tonnellate di cefali e pesci conteneva e va avanti così tutti i giorni.....

Link to post
Share on other sites

Giorgio,

hai toccato un tema importante e non fai che confermare quanto dico e diciamo da mesi.

Nessuno di noi ricorda un anno così avaro di prede e dove i cappotti sono riapparsi in maniera preoccupante.

Parlo, con esperienza e cognizione, del litorale nord laziale e dell'Argentario , i posti che frequento maggiormente, ma sembra che il discorso sia generalizzato.

Noi siamo abituati a pescare in un certo modo e in determinati periodi e in certe, come ben sai, i carnieri si misuravano in metri quadri e non in chili....

Quest'anno i saraghi ancora li stiamo aspettando e dubito si faranno vedere, i corvi, sempre più fondi, resistono ma non concedono troppe occasioni e gli altri pesci, quando finiscono a bordo, fanno notizia.

Non so cosa sia cambiato, non riesco a interpretare l'eventuale ciclo della natura, più semplicemente mi viene da pensare che il pesce sia finito o sia scappato chissà dove a causa di un qualcosa che a noi sfugge.

Proprio sabato stavo a mare con l'acqua giusta e lo spirito adatto per fare l'incontro importante nei soliti posti, conosciuti meglio delle mie tasche, e invece dopo ore non ho visto una coda.

Sognavo i cefaloni autunnali, quelli a cui per anni non si è sparato in attesa di meglio, e invece nemmeno le salpe sono arrivate all'appuntamento...

Roberto Lamant's commentava il mio cappotto con un errore di strategia ma anche lui il giorno dopo ha imbiancato con condizioni che, solo all'apparenza, sembravano perfette per l'incontro importante.

Questa estate, per dirvene una, abbiamo pescato quasi tutti i giorni in gommone, sempre e solo in posti super collaudati, catturando, forse, il 30% rispetto alle medie del periodo degli anni precedenti.

Così il gioco non vale la candela e, forse, è meglio passare il tempo altrove.

Mi auguro sia stato solo un anno negativo ma tanti segnali mi inducono a pensare il contrario.

Vi dico solo che dalle parti nostre, chi è del posto può solo confermare, il pesce è calato di oltre il 50% negli ultimi 5 anni.

Ditemi voi cos'è successo perchè io non trovo spiegazioni.

Penso che questo stia diventando un problema comune che prescinde dalla zona di pesca ( salvo qualche rara eccezione) . sono Siciliano (Messina) e pesco spesso sia nello stretto che a Bagnara e Palmi con puntatine nei periodi giusti alle Eolie . Mai come quest'anno si è vista una mancanza di pesce cosi marcata, da noi anche se con molta corrente il sarago, l'orata, il dentice nei periodi giusti nn è mai mancato ( prenderli è tutt'altra storia), in posti come Bagnara e Palmi posti ricchi una volta di dotti e cernie quest'anno gli avvistamenti degni di nota si possono contare sulle dita di una mano, le catture meno.........per non parlare delle cavagnole ( ricciolette) che in questo periodo ci facevano divertire adesso scomparse se nn quelle di 2/3 etti............Ragazzi cosa sta succedendo?
Link to post
Share on other sites

Risposte certe e sicure non ci sono. Non credo sia solo la pesca professionale che è sempre esistita.

Mi direte con mezzi meno tecnologici, ma il pesce lo prendevano sempre anche con la luna.

Anzi molti pescatori oggi hanno abbandonato, sopratutto i piccoli, la pesca come attività di sostentamento, ormai non più conveniente.

Costi alti dei carburanti, concorrenza spietata del pesce di allevamento, per molti non conviene uscire.

La situazione è da ricercare in diversi fattori.

Una ciclicità differente delle specie.

Qualcosa ci sfugge, ancora tanto per quello che mi rigurda.

Tutto è in continua evoluzione mare compreso. il pesce quando pensi ci sia non c'è, poi magari in una giornata che consideriamo morta esce il bel pesce.

Credo che bisogna rinnovarsi sempre, spesso snobbiamo alcune zone e preferiamo altre.

Ogni volta che decido di visitare qualche zona snobbata mi regala qualche sorpresa.

In breve, sicuramente c'è un calo drastico dovuto alla pesca indiscriminata, agli inquinanti, se solo pensiamo che consumiamo 4 volte in più rispetto a quello che la terra è in grado di produrre, qualche domanda dovremmo porcela.

Edited by 12nadar
Link to post
Share on other sites

Oggi sono andato all'argentario. Una bella purga autunnale. In tre ore fino al tramonto ho visto solo una spigola che si faceva beatamente i ca@@i suoi e non si è minimamente interessata ai miei richiami.

Che amarezza :( :(

Faccio un aggiunta: in acqua bassa c'erano più cerniotte che tordi, ho contato una quindicina di animali tra 1 etto e il chilo

Edited by keceru
Link to post
Share on other sites

E' sicuramente anche questo. Non è possibile che il cambiamento climatico evidente a cui assistiamo non influisca sulla vita dei pinnuti.

Un ottobre così caldo qualche cambiamento lo porterà.

Ci cambia la vita girare a fine ottobre con 29 e 30 gradi, continuarsi a godere qualche giornata di mare, inverni sempre più brevi e estate torride vuoi che ai pesci qualcosa non cambi?

Edited by 12nadar
Link to post
Share on other sites

La butto lì...e se fossero "cambiate le stagioni".

Io, rispetto a qualche anno fa, faccio molto più pesce in periodi che, canonicamente, non sarebbero i migliori.

 

Ci pensavo anche io, la botta di caldo di quest'anno, con 10 settimane di bolla africana, non si vedeva da decenni.

Potrebbe avere influito sul comportamento del pesce in questo autunno

Link to post
Share on other sites

La butto lì...e se fossero "cambiate le stagioni".

Io, rispetto a qualche anno fa, faccio molto più pesce in periodi che, canonicamente, non sarebbero i migliori.

Non semplicemente i periodi!

 

A parte i posti che hanno sempre fatto pesce e quest'anno sono deserti mentre altri tradizionalmente avari si sono dimostrati molto prodighi di belle catture; mi è capitato di prendere pesce in condizioni di vento, corrente, temperatura e taglio in cui negli anni passati non si vedeva una coda e viceversa, le condizioni ritenute migliori hanno portato cocenti cappotti o quasi.

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...