> Il carniere di un immenso campione: cosa ne pensate? - Page 13 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Il carniere di un immenso campione: cosa ne pensate?


Recommended Posts

  • Replies 213
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Secondo me l'etica di molti è funzione dei pesci che non vedono o non riescono a prendere: meno si prende e più poveri dovrebbero essere i carnieri degli agonisti per non danneggiare la nostra immagine...

Assolutamente d'accordo con te.

 

Ma certi principi etici sono molto labili, almeno fino a quando non ci si trova nella condizione di fare quello che negli altri si è sempre criticato.

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

Secondo me l'etica di molti è funzione dei pesci che non vedono o non riescono a prendere: meno si prende e più poveri dovrebbero essere i carnieri degli agonisti per non danneggiare la nostra immagine...

Assolutamente d'accordo con te.

 

Ma certi principi etici sono molto labili, almeno fino a quando non ci si trova nella condizione di fare quello che negli altri si è sempre criticato.

 

:bye:

 

 

Mi spiace che abbiate così scarsa opinione del genere umano. Ci sono persone che invece hanno una cera etica e la vivono ed esercitano. Io ne conosco, forse voi no, e me ne dispiace ....

Link to post
Share on other sites

Secondo me l'etica di molti è funzione dei pesci che non vedono o non riescono a prendere: meno si prende e più poveri dovrebbero essere i carnieri degli agonisti per non danneggiare la nostra immagine...

Assolutamente d'accordo con te.

 

Ma certi principi etici sono molto labili, almeno fino a quando non ci si trova nella condizione di fare quello che negli altri si è sempre criticato.

 

:bye:

 

 

Mi spiace che abbiate così scarsa opinione del genere umano. Ci sono persone che invece hanno una cera etica e la vivono ed esercitano. Io ne conosco, forse voi no, e me ne dispiace ....

Di molti non vuol dire di tutti...

Link to post
Share on other sites

Mi spiace che abbiate così scarsa opinione del genere umano. Ci sono persone che invece hanno una cera etica e la vivono ed esercitano. Io ne conosco, forse voi no, e me ne dispiace ....

Si dice che l'occasione fa l'uomo ladro, ecco, se io vedo qualcuno che ha avuto la possibilità di "rubare" e non lo ha fatto, riconosco che ha dei saldi principi etici e che li persegue fino in fondo. Diversamente dubito di natura di chi dà lezioni senza essere mai stato almeno indotto in tentazione.

 

Ho conosciuto qualcuno che davanti ad una certa coppiola di lecce (ovviamente non con un solo tiro, e parlo di pesci da 20 kg) ha preso solo il primo esemplare; ma ho conosciuto anche chi parlava tanto del rispetto delle regole senza essersi mai trovato davanti ad un lastrone con i saraghi in frega...e i suoi incrollabili valori hanno lasciato posto all'eccezione (e quando mi capita più, e non sai quanti cappotti quest'anno, e vuoi mettere quanto più danno fa un cianciolo...e via così).

 

Per cui non è diffidenza del genere umano a priori, ma legittimo dubbio a posteriori.

 

:bye:

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Come dire che si dovrebbero vietare i piselli lunghi perché lo si ha corto... :whistling:

Ahahahahah! Minkia, questo si che è un parallelismo davvero giusto! Grande salsedine!

:thumbup:

Infatti, come salsedine e altri, noto un certo cinismo/nervosismo in certe affermazioni "sparate a zero".

quello di Amengual, per i tempi, era uno splendido e difficilissimo carniere e non c'è niente che dire, e sarebbe difficilissimo e splendido anche oggi. Ma oggi, per tutta una serie di importanti motivi, non si può fare più. E ne state ancora parlando? E continuate pure a sparare ste.... "m.... ...........etafore"? Questa discussione sulla foto di amengual è stata fin troppo leziosa e lunga, e ora comincia a sconfinare anche un po' nel Kitch...

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Mi spiace che abbiate così scarsa opinione del genere umano. Ci sono persone che invece hanno una cera etica e la vivono ed esercitano. Io ne conosco, forse voi no, e me ne dispiace ....

Si dice che l'occasione fa l'uomo ladro, ecco, se io vedo qualcuno che ha avuto la possibilità di "rubare" e non lo ha fatto, riconosco che ha dei saldi principi etici e che li persegue fino in fondo. Diversamente dubito di natura di chi dà lezioni senza essere mai stato almeno indotto in tentazione.

 

Ho conosciuto qualcuno che davanti ad una certa coppiola di lecce (ovviamente non con un solo tiro, e parlo di pesci da 20 kg) ha preso solo il primo esemplare; ma ho conosciuto anche chi parlava tanto del rispetto delle regole senza essersi mai trovato davanti ad un lastrone con i saraghi in frega...e i suoi incrollabili valori hanno lasciato posto all'eccezione (e quando mi capita più, e non sai quanti cappotti quest'anno, e vuoi mettere quanto più danno fa un cianciolo...e via così).

 

Per cui non è diffidenza del genere umano a priori, ma legittimo dubbio a posteriori.

 

:bye:

Davide non farmi parlare.......... Ne ho conosciuti io, di pescatori in genere, e anche in questo forum che magari hai difeso e quotato, che hanno sterminato una tana madre di saraghi, che sparano cerniotte di appena oltre il chilo, che hanno venduto e vendono regolarmente il pesce etc... Qua di "etici labili", anche fra i più quotati ed insospettabili, vi assicuro ce ne sono, e magari ce ne sono anche proprio fra quelli più "Gettonati", ai quali date ragione nei loro (formalmente perfetti) enunciati "ottimi per i forum" e fra quelli che non credete, e non sto parlando di magoo...

Ma lasciamo perdere... e poi ste insinuazioni e ste discussioni con la foto di Amengual non c'entrano niente.

Io l'ho detto già 12 volte che per me è una bellissima foto e non deve scandalizzarci per vari motivi.

Ma se arrivate a dire a chi non la trova bella e solo per quello che è perchè non sa pescare niente ed è un ipocrita invidioso allora mi metto in sua difesa anche se non la penso come lui...

:siiiii: :siiiii: :siiiii:

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Secondo me l'etica di molti è funzione dei pesci che non vedono o non riescono a prendere: meno si prende e più poveri dovrebbero essere i carnieri degli agonisti per non danneggiare la nostra immagine...

Assolutamente d'accordo con te.

 

Ma certi principi etici sono molto labili, almeno fino a quando non ci si trova nella condizione di fare quello che negli altri si è sempre criticato.

 

:bye:

 

 

Mi spiace che abbiate così scarsa opinione del genere umano. Ci sono persone che invece hanno una cera etica e la vivono ed esercitano. Io ne conosco, forse voi no, e me ne dispiace ....

Di molti non vuol dire di tutti...

Aggiungo: occhio a non decontestualizzare i messaggi...

La provocazione (palese) era finalizzata a stimolare una risposta alla domanda che Sciacchietrà ha più volte posto, senza però ottenere risposta alcuna

Rimaniamo sempre in attesa di qualcuno che ci spieghi quanti dentici prendere in gara per avere una base etica nelle competizioni....

"Molti", quindi, è riferito a chi è puntualissimo nel dire agli agonisti cosa non dovrebbero fare in nome dell'etica (e lo fa attaccandoli pubblicamente tramite forum internettiani, facebook ed altri social network), ma latita quando è invece il momento di dir loro cosa fare...in nome di quell'etica: lapalissiano.

La provocazione, evidentemente, non ha sortito gli effetti sperati, perchè si continua a non rispondere...

E' bene inoltre non confondere l'etica personale (con annessa libertà di viverla ed esercitarla), a cui tu fai riferimento, con il tentativo, da parte di qualcuno, di addossare le colpe di tutti i guai inerenti la pesca subacquea amatoriale (scarsità delle catture e immagine rovinata) su persone come quella della foto oggetto del thread: o forse pensi che vivere ed esercitare la propria etica, equivalga anche ad attaccare una categoria di persone sulla base di opinioni che si vorrebbero spacciare per fatti accertati?

Il tentativo di spacciare un'opinione per un fatto accertato, a mio giudizio, sottintende la volontà di imporre agli altri un certo modo di pensare ed operare...

Edited by siccia
Link to post
Share on other sites

Nella categoria pescatori subacquei, putroppo ci devi includere anche i bracconieri ed i furboni che anche se illegalmente, comunque praticano la

pesca subacquea. Se poi per avere ragione consideriamo tutta l'onestà un UNO solo pescatore, allora il paragone non regge.

Ma stiamo scherzando?

La categoria è fatta da tante persone per bene e proprio queste discussioni devono essere il punto di partenza per far comprendere a chi si avvicina alla nostra disciplina che per essere definiti Pescatori in Apnea bisogna rispettare le regole.

Quelli sono bracconieri, persone che della legalità se ne fanno un baffo e nulla hanno a che vedere con noi.

Sarebbe come sostenere che chi gira in motorino è uno scippatore....d'altronde è con quelli che si fanno!!

 

Io, tu e noi altri sappiamo di sicuro la definizione di pescatore subacqueo, ma per la gente al di fuori di questo mondo,

un pescatore subacqueo è un qualsiasi essere umano che armato di qualsiasi cosa indossa maschera e pinne!

Credi che ci dipingano così male solo vedendo a me he esco dall'acqua con quattro pesci, quando va bene?

Quindi, quando si fa un ragionamento globale, si fa riferimento al buono ed al cattivo, altrimenti anche nella categoria dei professionali, quando se ne parla,

bisognerebbe escludere i "pirati" del pesce.

 

Credo sia impossibile far capire alla gente la differenza tra un pia ed il resto dei pinnati, io non ci sono mai riuscito.

Link to post
Share on other sites
Guest RickCT75

Secondo me l'etica di molti è funzione dei pesci che non vedono o non riescono a prendere: meno si prende e più poveri dovrebbero essere i carnieri degli agonisti per non danneggiare la nostra immagine...

Assolutamente d'accordo con te.

 

Ma certi principi etici sono molto labili, almeno fino a quando non ci si trova nella condizione di fare quello che negli altri si è sempre criticato.

 

:bye:

 

 

Mi spiace che abbiate così scarsa opinione del genere umano. Ci sono persone che invece hanno una cera etica e la vivono ed esercitano. Io ne conosco, forse voi no, e me ne dispiace ....

Di molti non vuol dire di tutti...

Aggiungo: occhio a non decontestualizzare i messaggi...

La provocazione (palese) era finalizzata a stimolare una risposta alla domanda che Sciacchietrà ha più volte posto, senza però ottenere risposta alcuna

Rimaniamo sempre in attesa di qualcuno che ci spieghi quanti dentici prendere in gara per avere una base etica nelle competizioni....

"Molti", quindi, è riferito a chi è puntualissimo nel dire agli agonisti cosa non dovrebbero fare in nome dell'etica (e lo fa attaccandoli pubblicamente tramite forum internettiani, facebook ed altri social network), ma latita quando è invece il momento di dir loro cosa fare...in nome di quell'etica: lapalissiano.

La provocazione, evidentemente, non ha sortito gli effetti sperati, perchè si continua a non rispondere...

E' bene inoltre non confondere l'etica personale (con annessa libertà di viverla ed esercitarla), a cui tu fai riferimento, con il tentativo, da parte di qualcuno, di addossare le colpe di tutti i guai inerenti la pesca subacquea amatoriale (scarsità delle catture e immagine rovinata) su persone come quella della foto oggetto del thread: o forse pensi che vivere ed esercitare la propria etica, equivalga anche ad attaccare una categoria di persone sulla base di opinioni che si vorrebbero spacciare per fatti accertati?

Il tentativo di spacciare un'opinione per un fatto accertato, a mio giudizio, sottintende la volontà di imporre agli altri un certo modo di pensare ed operare...

 

 

E questa, siccia, è una puntualizzazione doverosa e giusta che tu (e Davide) dovevate fare a scanso di equivoci. Ora ci siamo....

E siccome non mi tiro indietro di fronte alle domande "difficili e provocatorie" rispondo subito alla domanda di Stefano:

 

>Credo che un garista possa prendere tutti i dentici che vuole, e restare perfettamente etico (più che con le cernie), per i seguenti basilari motivi:

 

1: Non credo riuscirà mai (nessuno, nemmeno Amengual o suo pari) a prendere 24 dentici in una sola frazione, mentre con le cernie, che son normalmente più vulnerabili ai "tanaioli"/strateghi delle mire+campioni di pesca, in quanto pesci stanziali, Amengual c'è riuscito, e molti altri campioni bravissimi che son riusciti a prenderne, se non 24, almeno 8, ce ne sono stati un pò.

Mi pare invece ormai accertato che il record "storico" di dentici presi si attesti intorno alla cattura fatta da Villani (dentice più, dentice meno), e quindi non oltre i 5-6 pesci ed è già evento più unico che raro.

2: Il danno apportato a una zona togliendo tutti (o quasi) i serranidi del luogo credo sia maggiore che togliere anche molti, ma comunque mai più di un quarto di dentici da un branco perchè, come tutti sappiamo, mai nessun branco di dentici si è MAI fatto ammazzare tutto in un giorno da un solo pescatore (già è tantissimo riuscire a sparare 2 volte nello stesso branco e tutti lo sappiamo!). Mentre è facilissimo "Sdirrignare" (traduco, far sparire) tutto un gruppo di cernie o comunque pesci intanati dalla loro tana/zona segnata. Uno dei più frequenti e giusti messaggi datici da molti nostri campioni è infatti quello di non esagerare in tana e contro le tane madri per non distruggerle e permettere che si ripopolino. E adesso voglio vedere chi mi contraddice! Il pesce stanziale, anche quando fondo e difficile, è cmq più facile da accumulare in quantità numeriche grosse del pesce pelagico! Tanto è vero (prova empirico-matematica indiscutibile!) che esiste la foto di Amengual, esistono altre foto di ricchissimi carnieri di cernie fatti da altri campioni, mentre non esiste nessuna foto di carnieri fatti in gara (neanche dagli stessi campioni che hanno preso 10 o 24 cernie) di 24 dentici, e nemmeno di 12!!!!!!! Perchè?

E ancora: secondo voi chi trova un lastrone pieno di saraghi in tana o una tana di cernie, durante una gara, che farà se può, e più che può? Rispetterà la regola di non ammazzare tutti i pesci intanati che puo?

3: Usciti dall'acqua, poi, una cosa è mostrare 6-7 cernie scure, grosse e bonaccione (nell'immaginario collettivo dei nostri nemici e, attenzione, anche nel nostro, se è vero come è vero che noi stessi le chiamiamo anche "MUCCHE"), e un'altra cosa e mostrare magari una sola cernia e poi 5-6 sagome, confuse tra le altre, snelle e argentate (dentici e/o altri pelagici), che l'ambientalista e il "cagac....zi" di turno stenterà a isolare e riconoscere, a differenza della famosa e ormai stra-inflazionata (come argomentro contro di noi) sagoma della cernia. Quindi è un'importantissima differenza di messaggio visivo anche all'esterno, che non ci costa quasi niente in termini di sportività agonistica (riconoscimento del migliore atleta) e che annichilirebbe gran parte degli argomenti ambientalisti che certi stronzi avanzano contro di noi.

 

Dall'analisi di queste sole tre cose, senza bisogno di dirne altre correlate, si deduce già senza possibilità di smentita che 7 dentici (non credo che nessuno sarà mai capace di prenderne di più in una sola frazione, manco fosse il diavolo in persona e il più bastardo degli antiecologisti sul pianeta) sono sicuramente più etici (per noi e soprattutto per i nostri detrattori) di 7 cernie, e ancora più etici di 10-12 cernie, che a differenza dei dentici, per un campione capace, sono ancora oggi teoricamente possibili da prendere.

 

 

 

 

 

 

 

**********************************

 

Riguardo poi alle "domande scottanti", io una volta ne porsi una importantissima, fuori dal discorso delle gare, sulla legge dei 5 kg max di pescato, che mi fu rimproverata e alla quale nessuno rispose, che è la seguente:

Se avete nel cavetto un sarago di 800 gr, e vi passa davanti un denticione di 5 kg e più, o una ricciolona, o un cernione, voi che fate? Lo sparate???

Aspetto ancora le risposte....... eheh! <_<-_-:devil: ... Questa si che sarebbe una vera discussione etico/legale...

Se avete veramente coraggio rispondete (e discutete) anche di quella...

Siccia Sciacchetrà e Davide (ma invito tutti): aspetto una vostra risposta (anche in MP)...

:P:bye:

Edited by RickCT75
Link to post
Share on other sites

Rick, se la domanda è "cosa faresti?", io sparerei senza farmi, almeno in quel momento, alcun problema, se invece la domanda è "quale comportamento è rispettoso della normativa?", la risposta è molto più complessa.

 

L'art. 142 D.P.R. 2 ottobre 1968 n. 1639, rubricato "Limitazione di cattura" così recita:

 

Il pescatore sportivo non può catturare giornalmente pesci, molluschi e crostacei in quantità superiore a 5 kg

complessivi salvo il caso di pesce singolo di peso superiore.

Non può essere catturato giornalmente più di un esemplare di cernia a qualunque specie appartenga.

 

La norma è richiamata anche dall'art. 11 del D.Lgs. n. 4/2012:

 

Art. 11

Sanzioni amministrative principali (omissis)

4. E' soggetto al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 euro a 3.000 chiunque:

a) viola le norme del decreto del Presidente della Repubblica 2 ottobre 1968, n. 1639, relative all'esercizio della pesca sportiva, ricreativa e subacquea".

 

Si tratta - è evidente - di una norma formulata molto male poichè oggettivamente si presta a interpretazioni diverse, tutte non manifestamente irragionevoli e non risultano precedenti giurisprudenziali che possano orientare in un senso o nell'altro (perlomeno io non ne ho trovati).

 

Siccome la nostra interpretazione "favorevole" al PIA potrebbe scontrarsi con quella opposta della capitaneria di porto prima, ed eventualmente del giudice poi, il mio consiglio è che ognuno valuti il rapporto costi benefici.

 

Certo è che se mai mi dovessero sanzionare io impugnerei senz'altro il provvedimento.

Link to post
Share on other sites

Rick, se la domanda è "cosa faresti?", io sparerei senza farmi, almeno in quel momento, alcun problema, se invece la domanda è "quale comportamento è rispettoso della normativa?", la risposta è molto più complessa.

 

L'art. 142 D.P.R. 2 ottobre 1968 n. 1639, rubricato "Limitazione di cattura" così recita:

 

Il pescatore sportivo non può catturare giornalmente pesci, molluschi e crostacei in quantità superiore a 5 kg

complessivi salvo il caso di pesce singolo di peso superiore.

Non può essere catturato giornalmente più di un esemplare di cernia a qualunque specie appartenga.

 

La norma è richiamata anche dall'art. 11 del D.Lgs. n. 4/2012:

 

Art. 11

Sanzioni amministrative principali (omissis)

4. E' soggetto al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000 euro a 3.000 chiunque:

a) viola le norme del decreto del Presidente della Repubblica 2 ottobre 1968, n. 1639, relative all'esercizio della pesca sportiva, ricreativa e subacquea".

 

Si tratta - è evidente - di una norma formulata molto male poichè oggettivamente si presta a interpretazioni diverse, tutte non manifestamente irragionevoli e non risultano precedenti giurisprudenziali che possano orientare in un senso o nell'altro (perlomeno io non ne ho trovati).

 

Siccome la nostra interpretazione "favorevole" al PIA potrebbe scontrarsi con quella opposta della capitaneria di porto prima, ed eventualmente del giudice poi, il mio consiglio è che ognuno valuti il rapporto costi benefici.

 

Certo è che se mai mi dovessero sanzionare io impugnerei senz'altro il provvedimento.

Luca è stato chiarito che l'interpretazione della norma è in senso restrittivo.

Purtroppo.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...