> vi e mai successo? - Page 2 - Fan Club Acque Basse - AM FORUMS Jump to content

Recommended Posts

anemone!!! o anche pezzetto di medusa.

I guanti non dovrebbero mai toccare la faccia.

Vidi uno, in barriera corallina, che si era tolto la maschera e grattato gli occhi perchè aveva un po' prurito.

Sembrava un personaggio dei fumetti!!

ciao lorenzo

Link to post
Share on other sites

http://ricette-golose-e-light.blogspot.it/2010/09/orziadas-anemoni-di-mare-insemolati.html

anemone,la mia salvezza nei pomeriggi al mare con la famiglia:ormai mia moglie l'ha capita e non mi fà più portare l'attrezzatura,ma lo spazio per un retino e un coltello si trova sempre ;)

Edited by ciappuzzo
Link to post
Share on other sites

ciao a tutti,non so se improntare qui nei basso fondisti questa discussione ma di sicuro non sarà disprezzata da altri lettori pesca sub "professionisti".

In pesca o da destri o da mancini credo che tutti noi usiamo la mano libera per aggrapparci in una pietra o quant'altro anche sulla sabbia E POI METTERE LO SNORKEL IN RISALITA ma a quanti di voi e successo di sentire come una fotissima puntura sul labro e poi di conseguenza gonfiarsi in maniera spropositata e dover uscire dall'acqua?? mi e successo 2 volte la prima volta sono dovuto andare subito in farmacia e prendere il cortisone e non capire cosa fosse successo realmente pensando fosse una medusa che non ho visto ma la seconda volta ho controllato il guanto e ho notato

un ..........non lo so descrivere che ha procurato questa forma di puntura solo che questa volta lo percepita subito e pulendomi con l'altra mano ho limitato quasi del tutto il gonfiore ma ho temuto tanto cosa ne pensate?? VI E MAI SUCCESSO??? CIOAO A TUTTI

Solo a leggere il tuo post,mi sembra di revivere quei brutti momenti.Sò cosa si prova,perchè siamo stati beccati 3 volte,io e la mia ragazza.

Ti racconto....era la seconda immersione della mia vita,circa 3 anni fà,mentre cercavo di mimetizzarmi tra le roccie nel basso fondo e pogiavo la mano ovunque,mi sfiorai la fronte(per inserire i capelli sotto la muta)e percepi' subito una specie di bruciore che durò solo pochi istanti.Praticamente non compromise la mia battuta di pesca.Quando usci' infatti,non notai niente di strano e pensai magari che fosse stato il guanto stesso essendo un pò ruvido.Insomma,nessuna importanza al caso.

L' estate seguente invece mentre facevo un bagno,intendo solo con un costume ed una maschera,notai un "maledetto" polpo all estremità di una tana.Ovviamente non ci pensai due volte,scesi a prenderlo.Ma proprio mentre l' avevo afferrato,un onda mi scaglio su di un sasso e quanto ci pogiai la spalla...spleshhhh.....fregato un altra volta,maledetto polpo!!!!!

Il dolore era lancinante provai a girarmi e rigirami per capire cosa fosse stato,ma nulla.............solo acqua intorno a me.Fortunatamente avevo con me una crema al cortisone che evitò bruciore e non solo....ma aimè,oggi porto ancora il segno.Amo i veri tatuaggi :)

Tornando invece all' ultima esperienza e alla più terrificante,mentre cercavo di tornare a riva con la mia ragazza,senti gridarla alle mie spalle e girandomi verso di lei con il cuore in gola,vidi sul suo labbro una specie d alga viola scuro(anemone di mare,che per difendersi dagli attacchi emana del liquido rticante).

Ovviamente non pensando nemmeno al dopo e alle conseguenze,glielo tolsi a mani nude e dopo pochi istanti scappai subito in guardia medica,la bocca oltre a gonfiarsi eveva anche assunto un colore molto strano.Solo con 3 punture di bentlan(non ricordo se si scrive cosi)in 3 giorni riuscimmo a domare il dolore,ma sfortunatamente anche questa volta aveva lasciato il tatuaggio anche a lei......bastardaaaaaa anemone :angry:

Romantico no?

Molte coppie lo fanno.A noi l' ha regalato il mare.....ciao amico mio,stà attento.

Io sono scottato e cerco sempre di non toccarmi,perchè tante altre volte l' ho ritrovata sul mio guanto!!!scusa il romanzo.......hihihi

Link to post
Share on other sites

Io ho fatto di peggio! non mi sono messo in bocca lo snorkel in risalita, mentre procedevo sul fondo la profondità è aumentata e quindi ho compensato spalmandomi i tentacoli dell'attinia sulla guancia...... la cicatrice ci ha messo più di un mese a sparire

Link to post
Share on other sites

Sono anemoni, spesso restano attacattate nei guanti in alcantara, ( ma anche negli altri modelli) a me succede portando la mano sulla maschera per compensare, da evitare, come ho detto guanti in alcantara, sono come calamite per le anemoni, in alternativa puoi spalmare i guanti con il silicone che resta liscio e le fa attaccare meno.

 

Io ( per abitudine) prima utilizzare la sx per compensare la "pulisco" sui pantaloni della muta, per evitare la puntura ed il labbro da "troione" che ne consegue :) :) :) .

Edited by stilet
Link to post
Share on other sites

successo anche a me, esperienza bruttissima, pensavo a qualche medusa, ma sono anemoni che rimangono attaccate ai guanti in alcantara, per il panico mi sono tolto subito la maschera che poi non ho più ritrovato e sono uscito subito con il cuore a mille, poi mi sono visto allo specchietto della macchina e avevo il labbro gonfio e una sensazione di paralisi sulla guancia sinistra, ho avuto come ricordo per un paio di mesi delle macchie nere che poi sono andate via, da allora sto sempre attento ad avere il guanto pulito prima di rimettere il boccaglio in bocca.

Link to post
Share on other sites

Sono anemoli a 100 x 100 tubicini trasparenti con sfumature di rosa e di verde se ricordo bene. Mi e capitato 2 volte a fine pescata quando mi davo una rinfrescata d'acqua dopo che mi ero tolto la maschera.

da allora mi guando bene in guanti prima di lavarmi la faccia. Stai attento anche tu a questo particolare.

Link to post
Share on other sites

ciappuzzo vedo che ti sei fatto esperto hahahahahahaahah sai che potrebbero metterlo in commercio al posto del viagra hahahahahah ma pensa a pescare invece di inventarti nuovi metodi perversi hihihihihihihhihi

Link to post
Share on other sites

hahahahahaah ma non e vero tanto e sempre il mare a gettare le sorti a tutte le nostre pescare e dopo tutta questa bellissima discussione sicuramente molto costruttiva non solo per me ma per tutti quelli che ancora non anno provato o fatto questo tipo di esperienza sicuramente dolorosa ma non per forza da provare vi auguro un buon mare a tutti e quanti vorranno ancora fare

commenti costruttivi ben venga a parte ciappuzzu che con questa crisi ormonale le demoni nella sua zona non esistono più hihihihihihihi

 

Link to post
Share on other sites

tu falle fritte , cosi' ti vendichi !! Ciao

Sono attinie, o anemoni di mare , se ci poggi la mano, si staccano dei tentacolini, che sono urticanti come la medusa !!

ma da mangiare sono ottime !! :wine:

 

Scusa ma cosa è si mangia ? le sostanze urticanti poi ???

Mi serve l'istruzione racolta e ricetta ,ne vede parecchi dalle mie parti :)

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Se non ricordo male ,occorre stare attenti anche alla tecnica di rimozione dalla parte colpita,in quanto se viene ulteriormente schiacciato/sfregato (cosa molto facile considerando il dolore intenso una volta colpiti e l'istinto di rimuoverlo rapidamente) la situazione peggiora.

 

Io personalmente le volte che mi è capitato ho usato questa tecnica:ho "sventolato" con la mano a pochissima distanza la parte colpita ,la pressione dell'acqua generata ha rimosso il tentacolo o una sua parte senza ulteriori danni.

 

Spero di non aver detto castronerie,ma a me è sembrato aiutare. :thumbup:

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...