> ENPA-Si rasenta la follia.... - Page 2 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

ENPA-Si rasenta la follia....


Recommended Posts

  • Replies 41
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

purtroppo non hanno torto....ho gia litigato più volte con l'imbecille di turno che esce dall'acqua con una cernia da mezzo chilo piuttosto che un polpo da 2 etti....per non parlare di quando arrivano alcuni milanesi in vacanza..come sempre il problema è il pescatore ignorante o inesperto...chiunque abbia un minimo di esperienza "dovebbe" esser anche il primo a tutelare l'ambiente marino...

Edited by dannysv
Link to post
Share on other sites

La solita trovata demagogica per racimolare facili consensi tra i benpensanti.

Che in linea teorica si possa anche condividere qualcosa lo si può anche ammettere, ma non riuscire a comprendere quali sono i mali del mare lascia veramente senza parole.

Vi sta tanto a cuore "l'equilibrio marino"? Capite quali sono le cause del disequilibrio e solo dopo, se ne avete ancora il coraggio, a fare la morale al pensionato ed al bambino...

 

che la guardia costiera rinchiuda in cella quei fottuti bambini che sterminano i granchi ..... c###o !

 

Ma perche' non guardano quanti comuni liguri , nel 2012 , scaricano le loro belle fogne in mare ???

 

entrambi due buoni interventi scommetto che il 95 % di noi pescatori in apnea abbia iniziato con la "caccia al granchio" ma sono anche convinto che di tutti i granchi che abbiamo preso ne avremmo accoppati non più del 10% il resto son tornati nel loro ambiente, per non parlare delle bavose, mai accoppata una (anzi un paio :sbadiglio: quando 25-28 anni fa mettevo a punto la stecca di ombrello con l'elastico emostatico, erano un facile bersaglio..)

 

per il resto condivido abbiamo la :cacca: che esce tranquillamente in mare non solo da praticamente il 100 % dei comuni liguri ma anche nelle AMP!

 

non ci prendiamo per il Qulo con la storia dei granchi, per piacere...

Link to post
Share on other sites

Gli episodi di maleducazione si rinvengono sia sulle spiagge che in montagna, non c'è differenza alcuna e sono il primo ad inc@zzarmi quando vedo certe cose. Se i problemi del mare, però, sono questi, allora io stamattina devo essermi svegliato su un altro pianeta. Non mi sto riferendo ai vostri commenti, che sono certo sappiate benissimo, come pescatori, quali siano i veri motivi che hanno alterato l'equilibrio marino, ma alla dichiarazione del signor ENPA, che mi pare abbia perso l'occasione di fare una bella figura.

Link to post
Share on other sites

Il bimbetto con la secchiata di granchi nel secchiello cotti sotto il sole e i genitori compiacenti che se ne strafegano dello scempio che fà a questi poveri animali, oppure il terricolo con il fucile ancora nel cellophane che lo esce sotto gli occhi dei bagnanti ammirati e si butta con la maschera gialla e le le pinne flou, per poi tornare a riva dopo pochi minuti, intirizzito e con un polpo di ben due etti fanno rabbia anche a me, semplicemente per un discorso di rispetto verso le morti "inutili".

Il danno che fanno al mare invece penso sia irrisorio se non nullo.

Avessero a cuore il mare cercherebbero di fermare l'inquinamento o la pesca industriale, sti becchi...

Link to post
Share on other sites

Il bimbetto con la secchiata di granchi nel secchiello cotti sotto il sole e i genitori compiacenti che se ne strafegano dello scempio che fà a questi poveri animali, oppure il terricolo con il fucile ancora nel cellophane che lo esce sotto gli occhi dei bagnanti ammirati e si butta con la maschera gialla e le le pinne flou, per poi tornare a riva dopo pochi minuti, intirizzito e con un polpo di ben due etti fanno rabbia anche a me, semplicemente per un discorso di rispetto verso le morti "inutili".

Il danno che fanno al mare invece penso sia irrisorio se non nullo.

Avessero a cuore il mare cercherebbero di fermare l'inquinamento o la pesca industriale, sti becchi...

Quoto e straquoto! Il danno che fa un solo peschereccio a strascico in un giorno non si può nemmeno immaginare se non lo si é visto coi propri occhi, mi é capitato di vedere scie chilometriche di pesci sottomisura spezzettati ributtati a mare da pescherecci che strascicavano a poche decine di metri dalla costa senza che nessuno intervenisse... Dà fastidio anche a me vedere i pescatori improvvisati uscire dall'acqua con cerniotte baby e polpi mignon, ma dare a questi la colpa dello stato attuale del nostro amato mare equivale a ciò che ha detto er picozza :cacca: sul naufragio della Concordia, che se ci fosse stato il parco non sarebbe potuto succedere... :vomito: :vomito:

Link to post
Share on other sites

Vogliamo parlare della fasulla area marina Di bergeggi?divisa in tre zone...off limits nelle immediate vicinanze(un anello Di 10m intorno l isola e davanti)...poi zona b a pagamento dove solo per I residenti Di bergeggi possono pescarvi,zona A dove con il tesserino annuale(150 euro da pagare al comune mi sembra) possono pescare tutti.a me questa non sembra un area marina ma una riserva a pagamento...pero' se t beccano a pescare dentro( e' cosi' Ben segnalata.....) ti fanno un sedere cosi'

Link to post
Share on other sites
il terricolo con il fucile ancora nel cellophane che lo esce sotto gli occhi dei bagnanti ammirati e si butta con la maschera gialla e le le pinne flou, per poi tornare a riva dopo pochi minuti, intirizzito e con un polpo di ben due etti

ma avete tutti cominciato prendendo cernie e dentici? io no e vado fiero del percorso che ho fatto catturando triglie e quant'altro con un semplice arco fatto con le stecche di ombrellone.

Link to post
Share on other sites

bravo dentex poi ragazzi non tutti hanno la possibilita di coltivare a pieno questa disciplina ..a malapena riesce a sparare qualche colpo all'anno tra figli moglie suoceri e altri cazzzzz...apriamo un po la visuale della nostra pesca ..

Link to post
Share on other sites

purtroppo non hanno torto....ho gia litigato più volte con l'imbecille di turno che esce dall'acqua con una cernia da mezzo chilo piuttosto che un polpo da 2 etti....per non parlare di quando arrivano alcuni milanesi in vacanza..come sempre il problema è il pescatore ignorante o inesperto...chiunque abbia un minimo di esperienza "dovebbe" esser anche il primo a tutelare l'ambiente marino...

non hai tutti i torti,ma quì non si parla più di bambini che nutrono il loro istinto venatorio ma di adulti ignoranti,che magari non capiranno mai perchè non possono pescare loro lo stesso pesce che gli hanno servito la sera prima in ristorante o che hanno visto sul banco della pescheria,magari in versione ancora più ridotta.

però è strano che con tutte queste stragi fatte da bambini,pescatori professionisti e non,continuano a esserci questi che entrano con le pinnette e la maschera del kit decatlon un fuciletto di 60cm e ogni volta tirano fuori qualcosa,che sia un polpetto o un muginetto ma mai a mani vuote...

Link to post
Share on other sites
il terricolo con il fucile ancora nel cellophane che lo esce sotto gli occhi dei bagnanti ammirati e si butta con la maschera gialla e le le pinne flou, per poi tornare a riva dopo pochi minuti, intirizzito e con un polpo di ben due etti

ma avete tutti cominciato prendendo cernie e dentici? io no e vado fiero del percorso che ho fatto catturando triglie e quant'altro con un semplice arco fatto con le stecche di ombrellone.

 

reagiamo cosi perché forse ci siamo dimenticati con quali pesci abbiamo iniziato,se ripenso ai primi pesci presi rabbrividisco,ma è cosi che si cresce. comunque inviterei l'ENPA a fare un giro tra i banchi delle pescherie...

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Vorrei solo far notare che queste immani **************** che leggiamo da anni sono sempre partorite dal solito soggetto: è sempre lui!!!!! Sia chiaro non ce l'ho con Buzzi, ma con chi dà spazio alle sue esternazioni offrendo credito a chi, a mio avviso, non ne merita affatto.

Link to post
Share on other sites

Il filone continua..... :boxed:

 

 

Troppe meduse uccise senza motivo

Genova - Un gioco, per qualche ragazzino che sogna di pescare cernie e si ritrova ad accontentarsi di una medusa da tirare su col retino facendola gocciolare lontana. Una specie di sport inspiegabile per qualche villeggiante che, spaventato dalla possibilità di bruciarsi con i tentacoli degli invertebrati marini, li uccide anche quando non costituiscono alcun pericolo, perché non ci sono bambini vicino e perché basterebbe nuotare qualche metro lontano. La caccia alle meduse è, a detta di Ayusya, l’associazione animalista che ha sede a San Colombano Certenoli, un vero dramma delle spiagge del Tigullio e, anche sulla scorta di una segnalazione ricevuta, i vertici dell’ente chiederanno controlli specifici alla Capitaneria di Porto.

«Il mare non è dell’uomo; l’uomo è ospite e come tale deve rispettare tutto ciò che lo circonda», è la posizione di Ayusya. Che ha ricevuto un esposto in cui si fa riferimento all’uccisione in due giorni di dieci meduse tra Riva Trigoso e Portofino, che sarebbero state ammazzate dai bagnanti. Nel momento in cui la donna che ha scritto quella denuncia all’associazione si è fatta avanti per evitare che continuassero, la risposta è stata che sono animali pericolosi.

«Ai bagnanti - scrive Ayusya - Vogliamo ricordare che le meduse, come qualsiasi animale, hanno una vita propria, un proprio percorso, una propria motivazione di esistenza e nessuno si deve arrogare il diritto di spezzare un ciclo vitale per motivi effimeri. Non ci sono meduse mortali nel Tirreno. Ma se il fastidio psicologico è tale da non sopportare la vicinanza di un abitante del mare, il turista potrà sempre andare altrove».

Ancora tre giorni fa, a Cavi, è stata portata a riva una medusa del diametro di una trentina di centimetri, come quella trovata una settimana fa a Sestri Levante, nella baia delle favole. Sulla questione si sprecano teorie e leggende, da quella più comune che vuole le meduse cartine al tornasole di acqua pulita.

La verità è che in mancanza di conoscenza di cosa sia l’essere vivente che nuota assieme al bagnante, quest’ultimo deve allontanarsi per evitare i tentacoli urticanti della medusa. Che non nuota tanto veloce da raggiungerlo. Né da giustificarne l’uccisione, soprattutto quando non è vicino alla riva e a dei bambini.

 

http://www.ilsecoloxix.it/p/levante/2012/08/20/APVqU0ED-troppe_meduse_uccise.shtml

Link to post
Share on other sites

miiiiii questa poi e' allucinante !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

Esposto all'associazione per l'uccisione di 10 meduse , ma questa la voglio conoscere !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

Vabene non avere un c@#@o da fare , vabene il caldo di questi giorni , ma questa e' da ricovero !!!

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...