> Ricostruzione legamento crociato anteriore e ritorno alla pesca - Sicurezza & Medicina - AM FORUMS Jump to content

Ricostruzione legamento crociato anteriore e ritorno alla pesca


Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

a fine gennaio di quest'anno ho subito la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sx durante una partita di calcio. Il 4 aprile, dopo un periodo di recupero muscolare, ho subito l'intervento di ricostruzione del crociato con la tecnica del corpo semitendinoso (a Perugia dal Prof. Cerulli).

Ho iniziato la riabilitazione su indicazione del Prof e tra una paio di giorni abbandonerò definitivamente le stampelle per tornare alla "normale" deambulazione.

 

So naturalmente che dovrò affrontare un lungo periodo di riabilitazione ma vorrei comunque chiedervi, a prescindere che ogni caso deve essere valutato singolarmente, dopo quanto tempo dall'operazione di solito si può tornare a calzare le pinne senza rischiare danni?

 

Grazie in anticipo per la risposta,

cordiali saluti

 

Dino

Link to post
Share on other sites

Non era forse meglio chiederlo ad un esperto professionista?

Caro kamran,

grazie per il consiglio.

Ovviamente, come peraltro specificato nel mio post, mi atterrò alle indicazioni del medico che segue il mio recupero, che è uno dei migliori specialisti per il ginocchio d'Italia (opera calciatori, pallavolisti, giocatori di basket...).

Lo spirito della mia domanda, dettata da un pizzico di "astinenza da pesca" e forse non espressa in modo chiaro, era quello di raccogliere eventuali esperienze di chi ha subito lo stesso trauma e magari ha il pallino della pesca in apnea.

Tutto qui. Nessuna aspettativa da parte mia di ricevere trattati esaustivi e generali.

Un saluto

Link to post
Share on other sites

Non era forse meglio chiederlo ad un esperto professionista?

Caro kamran,

grazie per il consiglio.

Ovviamente, come peraltro specificato nel mio post, mi atterrò alle indicazioni del medico che segue il mio recupero, che è uno dei migliori specialisti per il ginocchio d'Italia (opera calciatori, pallavolisti, giocatori di basket...).

Lo spirito della mia domanda, dettata da un pizzico di "astinenza da pesca" e forse non espressa in modo chiaro, era quello di raccogliere eventuali esperienze di chi ha subito lo stesso trauma e magari ha il pallino della pesca in apnea.

Tutto qui. Nessuna aspettativa da parte mia di ricevere trattati esaustivi e generali.

Un saluto

 

Ti chiedo scusa ,la mia prima risposta ,l'ho scritto dal palmare che per qualche strano motivo ha trasmesso solo la prima parte che a leggerlo cosi fa venir la voglia di mandarmi a quel paese :lol: ,ma giuro che non era mia intensione.

Io ho avuto un mezzo incidente l'anno scorso in Sardegna ,mentre camminavo con la borsa di attrezzatura sulle spalle e la cintura di piombi in vita,ho messo il piede su un terreno apparentemente duro che sotto però era vuoto ed ha ceduto sotto i miei piedi,risultato?danni al legamento anteriore del polpaccio sinistro,il medico mi ha severamente proibito di andare in acqua ma io ci sono andato lo stesso,pensando all'limite pesco nel basso fondo e pinneggio con un piede solo ma sai cosa ho scoperto? che potevo pinneggiare benissimo cosa che nemmeno il dottore si aspettava ,adesso è passato un anno,e nonostante tutte le cure porto ancora qualche strascico a secco e se cammino per più di 1 km sento dolore alla caviglia ma in mare nessun problema,secondo me vai in acqua e poi riporta quello che succede al tuo medico,chissà magari anche tu ...

Nel mio caso abbiamo scoperto più che movimento la mia caviglia reagisce al peso del mio corpo ma in acqua nessun problema,anzi,forse mi ha fatto anche bene.

Edited by kamran
Link to post
Share on other sites

Ciao kamran, non preoccuparti, ti assicuro che non ho preso male il tuo consiglio! Grazie per avermi raccontato la tua esperienza. purtroppo la verità è che devo avere pazienza e attendere ancora un bel po' prima di tornare di nuovo a pesca! Ti saluto.

 

Link to post
Share on other sites

Allora quando vai a visita di controllo saluta il caro amico Giuliano Cerulli da parte mia ( il medico del settore giovanile dell'AC Perugia dal 1999 al 2004, l'iperbarico, se non si ricorda). Per quanto riguarda il ritorno in acqua devi asopettare perchè il pinneggiamento sottopone il ginocchio ad un carico di lavoro troppo pesante. Diciamo che puoi ricominciare a pescare a fine Agosto. E ricorda a Cerulli che vorrei sempre mettere una camera iperbarica a Perugia, visto che ho casa a CastelRigone.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...