> controllo forze dell'ordine - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

controllo forze dell'ordine


Recommended Posts

Passione proibita per i datteri di mare: 6 chili sequestrati in due giorni

 

 

NardòPrima

 

 

 

Rimani sempre aggiornato, Diventa Fan di Lecce su Facebook!

 

 

X No, grazie.

 

Ricevi le news dal comune di Nardò

Indirizzo e-mail

Sesso MaschioFemmina

Provincia AgrigentoAlessandriaAnconaAostaArezzoAscoli PicenoAstiAvellinoBariBarletta-Andria-TraniBellunoBeneventoBergamoBiellaBolognaBolzanoBresciaBrindisiCagliariCaltanissettaCampobassoCarbonia-IglesiasCasertaCataniaCatanzaroChietiComoCosenzaCremonaCrotoneCuneoEnnaFermoFerraraFirenzeFoggiaForlì-CesenaFrosinoneGenovaGoriziaGrossetoImperiaIserniaL'AquilaLa SpeziaLatinaLecceLeccoLivornoLodiLuccaMacerataMantovaMassa-CarraraMateraMedio CampidanoMessinaMilanoModenaMonza e della BrianzaNapoliNovaraNuoroOgliastraOlbia-TempioOristanoPadovaPalermoParmaPaviaPerugiaPesaro e UrbinoPescaraPiacenzaPisaPistoiaPordenonePotenzaPratoRagusaRavennaReggio CalabriaReggio EmiliaRietiRiminiRomaRovigoSalernoSassariSavonaSienaSiracusaSondrioTarantoTeramoTerniTorinoTrapaniTrentoTrevisoTriesteUdineVareseVeneziaVerbano-Cusio-OssolaVercelliVeronaVibo ValentiaVicenzaViterbo

Città Acquarica del CapoAlessanoAlezioAllisteAndranoAradeoArnesanoBagnolo del SalentoBotrugnoCalimeraCampi SalentinaCannoleCaprarica di LecceCarmianoCarpignano SalentinoCasaranoCastri di LecceCastrignano de' GreciCastrignano del CapoCastroCavallinoCollepassoCopertinoCorigliano d'OtrantoCorsanoCursiCutrofianoDisoGagliano del CapoGalatinaGalatoneGallipoliGiuggianelloGiurdignanoGuagnanoLecceLequileLeveranoLizzanelloMaglieMartanoMartignanoMatinoMelendugnoMelissanoMelpignanoMiggianoMinervino di LecceMonteroni di LecceMontesano SalentinoMorciano di LeucaMuro LecceseNardòNevianoNocigliaNovoliOrtelleOtrantoPalmariggiParabitaPatùPoggiardoPorto CesareoPresicceRacaleRuffanoSalice SalentinoSalveSan CassianoSan Cesario di LecceSan Donato di LecceSan Pietro in LamaSanaricaSannicolaSanta Cesarea TermeScorranoSeclìSogliano CavourSoletoSpecchiaSponganoSquinzanoSternatiaSupersanoSuranoSurboTaurisanoTavianoTiggianoTrepuzziTricaseTuglieUgentoUggiano La ChiesaVeglieVernoleZollino

Con il tuo indirizzo potremmo mandarti via mail degli alert quando succedono cose vicino casa tua

Via

Civico Accedi

LeccePrima » zone » Nardò

 

Passione proibita per i datteri di mare: 6 chili sequestrati in due giorni

 

Quattro persone denunciate dalla squadra nautica della polizia di Stato. Si tratta di due brindisini e di altrettanti tavianesi, fermati con il pescato fra Torre Inserraglio e Mancaversa. Sequestrata l'attrezzatura impiegata

 

di Redazione 30/12/2011

 

 

Invia ad un amico

 

 

 

 

Aggiornamenti via mail

 

 

 

 

 

TORRE INSERRAGLIO (Nardò) - Nonostante siano vietati in maniera categorica, anche perché per raccoglierli, vanno i frantumi intere porzioni di scogliera e si provoca un danno ambientale irreparabile, i datteri di mare (nome scienifico, lithopaga lithopaga) continuano ad esercitare il loro segreto fascino e più di qualcuno li attende in tavola a Capodanno.

Si moltiplicano, così, i pescatori di frodo e, di conseguenza, gli interventi delle forze dell'ordine. In soli due giorni, gli uomini della squadra nautica della polizia di Stato, di stanza presso il porto commerciale di Gallipoli, hanno denunciato ben quattro persone. Le ultime due, proprio oggi, nella zona di Torre Inserraglio, lungo il litorale neretino. Con un sequestro non indifferente, di quasi 5 chili di pescato.

Ad essere denunciati, A. F., 48enne, e C. V., di 42, entrambi di Brindisi, sorpresi nello specchio d'acqua antistante la marina di Nardò, all'interno dell'area marina protetta del parco di Porto Cesareo.

Durante un sopralluogo, gli agenti hanno notato una Bmw station wagon parcheggiata al termine di una stradina sterrata. Dentro, bombole per immersione; poco più in là un uomo era intento a prestare assistenza al sub che operava, in acqua, a pochi metri di distanza da lui. Raggiunti i due, proprio mentre il subacqueo riemergeva e passava al complice tre sacchetti di plastica contenenti il pescato, e l'attrezzatura utilizzata per l'immersione, i poliziotti sono venuti allo scoperto, identificandoli. Entrambi, a quanto pare, erano già noti anche per reati specifici, quale pesca di frodo. Gli agenti hanno trovato anche un martello a punta ricurva, posto sotto sequestro. I due brindisini sono stati denunciati a piede libero alla Procura di Lecce. Il pm Paola Guglielmi ha autorizzato la distruzione del pescato (in totale, 4 chili e 77 grammi), tramite schiacciamento, con successivo gettito in mare, previo riconoscimento della specie da parte del veterinario.

Ieri, i poliziotti della squadra nautica avevano sequestrato poco più di 1 chilo di datteri, denunciando un pescatore subacqueo non professionista ed un acquirente: C. A., 40enne, ed M. A., suo coetaneo, entrambi di Taviano.

Il pescatore, in particolare, è stato sorpreso a Mancaversa, nel comune di Taviano, mentre usciva dall'acqua raggiungendo frettolosamente, con le bombole ancora in spalla e in mano un grosso martello e una pinza, una Range Rover, condotta proprio dall'acquirente, per consegnargli una calza di colore nero e grigio contenente il pescato. Anche in quel caso, il pm di turno, Paola Guglielmi, ha autorizzato il sequestro e la distruzione dei datteri, poi gettati in mare.

Condividi

 

 

 

Potrebbe interessarti: http://www.lecceprima.it/zone/nardo/pesca-frodo-datteri.html

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/LeccePrimait/112352998793334

Link to post
Share on other sites

Il mollusco Litophaga Litophaga (L.1758) è un bivalve che raggiunge una lunghezza di 5 cm ed ha una colorazione marrone scuro. La particolarità di questa specie è che vive all'interno di rocce calcaree che riesce a scavare grazie alla produzione di una secrezione acida.

Per questo motivo i "pescatori" di datteri, (come questi mitili vengono comunemente chiamati) si attrezzano con martelli e piccozze demolendo interi pezzi di scogliera per riuscire ad estrerne i molluschi.

Ricordo, se ce ne fosse bisogno, che la raccolta del dattero di mare è proibita dalla legge.

 

Link to post
Share on other sites

credo che l'ironia sia evidente...questi hanno già precedenti specifici e continuano, anche perchè restano a piede libero..

Se facessero un annetto di gaiba forse la voglia gli passerebbe...è ora di finirla con il buonismo, in tutti i sensi e campi, e se le prigioni sono sovraffollate costuirne delle altre..

Link to post
Share on other sites

macche' carcere , che questi poi ci costano pure 100 euro al giorno !!

 

Visto che gli piacciono tanto martello e picozza , via a spaccare un po' di asfalto vecchio da rifare e magari ad abbattare case abusive ... ovviamente con una bella palla al piede ....

 

Almeno si rendono utili a qualcosa .

Link to post
Share on other sites

credo che l'ironia sia evidente...questi hanno già precedenti specifici e continuano, anche perchè restano a piede libero..

Se facessero un annetto di gaiba forse la voglia gli passerebbe...è ora di finirla con il buonismo, in tutti i sensi e campi, e se le prigioni sono sovraffollate costuirne delle altre..

 

Non ce ne è il bisogno. Il nostro paese è pieno di carceri nuove e mai messe in opera...Striscia la notizia docet.

Come giustamente propone Luca S, bisognerebbe davvero emulare il sistema degli USA: palla al piede, lavori forzati e sceriffo armato a cavallo e stiamone certi che gli passerà la voglia di ripetere gli stessi errori! Poi sì che glieli darei volentieri tot euri al giorno, ma almeno contribuiscono a far progredire e mentenere pulita la nazione.

Link to post
Share on other sites

credo che l'ironia sia evidente...questi hanno già precedenti specifici e continuano, anche perchè restano a piede libero..

Se facessero un annetto di gaiba forse la voglia gli passerebbe...è ora di finirla con il buonismo, in tutti i sensi e campi, e se le prigioni sono sovraffollate costuirne delle altre..

 

Non ce ne è il bisogno. Il nostro paese è pieno di carceri nuove e mai messe in opera...Striscia la notizia docet.

Come giustamente propone Luca S, bisognerebbe davvero emulare il sistema degli USA: palla al piede, lavori forzati e sceriffo armato a cavallo e stiamone certi che gli passerà la voglia di ripetere gli stessi errori! Poi sì che glieli darei volentieri tot euri al giorno, ma almeno contribuiscono a far progredire e mentenere pulita la nazione.

Anatemaaa!!! mmh mmh...ragazzi non dimenticate che l'Italia è l'emblema del buonismo per una serie di accadimenti storici e vicinanze, diciamo così, ecclesiastiche (e mi fermo per non andare OT) quindi togliamoci dalla testa concetti come: certezza della pena, punizioni esemplari e quant'altro. Finirà coma al solito con una denuncia, magari un multone che in questo caso avendo il macchinone dovrà pagare a differenza di Nando no limits che essendo nullatenente si farà una bella risata alla faccia nostra. L'unico danno che si può procurare a queste bestie è il sequestro dell'attrezzatura, cosa di poco conto se paragonata al danno ambientale di cui sono responsabili.... :bye:

Link to post
Share on other sites

credo che l'ironia sia evidente...questi hanno già precedenti specifici e continuano, anche perchè restano a piede libero..

Se facessero un annetto di gaiba forse la voglia gli passerebbe...è ora di finirla con il buonismo, in tutti i sensi e campi, e se le prigioni sono sovraffollate costuirne delle altre..

 

Non ce ne è il bisogno. Il nostro paese è pieno di carceri nuove e mai messe in opera...Striscia la notizia docet.

Come giustamente propone Luca S, bisognerebbe davvero emulare il sistema degli USA: palla al piede, lavori forzati e sceriffo armato a cavallo e stiamone certi che gli passerà la voglia di ripetere gli stessi errori! Poi sì che glieli darei volentieri tot euri al giorno, ma almeno contribuiscono a far progredire e mentenere pulita la nazione.

Anatemaaa!!! mmh mmh...ragazzi non dimenticate che l'Italia è l'emblema del buonismo per una serie di accadimenti storici e vicinanze, diciamo così, ecclesiastiche (e mi fermo per non andare OT) quindi togliamoci dalla testa concetti come: certezza della pena, punizioni esemplari e quant'altro. Finirà coma al solito con una denuncia, magari un multone che in questo caso avendo il macchinone dovrà pagare a differenza di Nando no limits che essendo nullatenente si farà una bella risata alla faccia nostra. L'unico danno che si può procurare a queste bestie è il sequestro dell'attrezzatura, cosa di poco conto se paragonata al danno ambientale di cui sono responsabili.... :bye:

E' vero ma se ora finalmente s'indignano in tanti il merito-colpa è tutto di U Tube. :saddam: Pochi tra noi sono capaci di immaginare di cosa sono capaci certi soggetti finchè non tutti vedono con i loro stessi occhi le prodezze di cui sono capaci.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
×
×
  • Create New...