> Editoriale in home page: Linea di Boe - Page 4 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Editoriale in home page: Linea di Boe


Recommended Posts

Almeno a casa nostra qualche soddisfazione ce la possiamo togliere. Anche questo Giacomo, che senza dubbio è uno che si distingue in positivo in quanto almeno non è un ipocrita e ama il mare anche nella forma in cui lo amiamo noi, ha una visione.... boh, non so come dire se non "distorta" dei fatti e della realtà.

 

Giorgio magari una lettera alla Gabanelli di Report, una delle poche trasmissioni degne di essere viste in TV, esemplare lodevole di giornalismo di inchiesta, potrebbe stuzzicare l'attenzione della redazione su queste dinamiche "clientelari" di alcunio amministratori locali..... ;)

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • Replies 69
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Volevo sottolineare la posizione della MARES, la nota ditta di attrezzature subacquee che da una parte propone al pubblico attrezzature per la pesca in apnea e dall'altro è connivente (ha acquistato 11 boe d'ormeggio, così è scritto nella delibera della giunta comunale) con questo tipo di iniziative che sono innegabilmente contro la pesca in apnea.

Personalmente non ho gradito, però, visto che la MARES sponsorizza anche questo Forum, vorrei che qualcuno ci spiegasse la loro posizione.

Link to post
Share on other sites

In tutta onestà, non credo che l'iniziativa sia contro la pesca in apnea o che la Mares abbia voluto far secchi i pescasub: è un effetto collaterale presumibilmente imprevisto. L'iniziativa è' a favore dell'immersione ARA e solo le concrete modalità con cui è stata implementata risultano penalizzanti per noi. Io ce l'ho con il comune di Capoliveri, principalmente, in ogni caso spero che in Mares si prenda atto dell'esito finale di tutta la vicenda e se ne tenga conto nelle scelte future.

 

Giorgio

Link to post
Share on other sites

In tutta onestà, non credo che l'iniziativa sia contro la pesca in apnea o che la Mares abbia voluto far secchi i pescasub: è un effetto collaterale presumibilmente imprevisto. L'iniziativa è' a favore dell'immersione ARA e solo le concrete modalità con cui è stata implementata risultano penalizzanti per noi. Io ce l'ho con il comune di Capoliveri, principalmente, in ogni caso spero che in Mares si prenda atto dell'esito finale di tutta la vicenda e se ne tenga conto nelle scelte future.

 

Giorgio

Bisogna poi aggiungere il fatto che la divisione ARA e quella PiA sono separate, autonome e gestite da persone spesso diverse.

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

In tutta onestà, non credo che l'iniziativa sia contro la pesca in apnea o che la Mares abbia voluto far secchi i pescasub: è un effetto collaterale presumibilmente imprevisto. L'iniziativa è' a favore dell'immersione ARA e solo le concrete modalità con cui è stata implementata risultano penalizzanti per noi. Io ce l'ho con il comune di Capoliveri, principalmente, in ogni caso spero che in Mares si prenda atto dell'esito finale di tutta la vicenda e se ne tenga conto nelle scelte future.

 

Giorgio

Bisogna poi aggiungere il fatto che la divisione ARA e quella PiA sono separate, autonome e gestite da persone spesso diverse.

 

:bye:

 

Credo anch'io, difatti dubito fortemente che gli interlocutori e sponsorizzatori di Concetto o Capppucciati siano sulla stessa linea.

Link to post
Share on other sites
  • 5 weeks later...

E' ancora troppo poco, a mio giudizio.

E la storia del costo dell’abbonamento annuale, mi fa incaxxare ancora di più! Basta con i "falsi obiettivi".. Il problema non è il prezzo, ma il principio!!!

Chi mi conosce sa che ho appreso la notizia della costituzione della "linea di boe" con rabbia e profonda tristezza ... anche se abito a 500 km di distanza!

A questa distanza, a livello giuridico, non ho nemmeno la possibilità di dimostrare la violazione di un diritto specifico o soggettivo tale da poter aver titolo a impugnare la delibera del comune.

Eppure di appigli per sgretolarla davanti al TAR ce ne sono migliaia, solo a leggere le carte e gli allegati.

Quello che più mi fa rabbia è la tolleranza che è ormai dentro il DNA degli italiani.

Ma come diavolo è possibile che non sia venuto il sangue alla testa agli elbani, da sempre pescatori subacquei?

Ma che fine hanno fatto i famosi circoli subacquei dell'Elba, fucine di campioni di apnea e di P.i.a???

Hanno tanto avversato la costituzione dell'AMP ... e poi, si tengono un siluro come questo???

Nel mentre faccio questa domanda, ne temo la risposta!

Un aneddoto. Una sera d'estate di qualche anno fa, a Portoferraio quasi stavo prendendo il cric per spaccare la macchina di un tale ... per questioni di parcheggio (per la cronaca, uno di quei tali che mandano la moglie-da-tartufo a piedi tra i parcheggi per occupare il posto. E che è? io che sono da solo in macchina, mi devo fare le pippe tutta sera???).

Morale: se qualcuno ti ruba il TUO posto, sei capace di spaccare il mondo! (... quindi, imperituro onore al merito degli amici della AAMPIA!!!). Invece se nessuno protesta, vuol dire che ... va bene così!!!

Ma così, cosa??? Delle due, una! O tutti i pescatori in apnea dell'Elba hanno smesso di pescare a Fonza, alla Corbella, alle Forbici ... o ... per loro non cambia niente!!!!!!!

Ragazzi, non so se ci siamo capiti!!! Se continuiamo a stare passivi di fronte a una norma palesemente ingiusta, vuol dire che alle norme, giuste o ingiuste che siano, i pescasub "trovano sempre un modo per rimediare" !!! ... Ci rendiamo conto che se non ci attiviamo finiamo per passare tutti per pescatori di frodo!!!!

Eppoi, ricordiamoci che siamo in Italia, ricordiamoci che siamo nella ... melma ... ops ... nella calca .. e che i soldi mancano!!

Se l'esperienza di Capoliveri dovesse costituire un precedente ... perché tutti gli altri comuni costieri non dovrebbero sbattere 4 boe in mare per predere qualche soldo ... (ovvio, non certo per ... "proteggere i praticanti di attività subacquee"! visto che le barche dei diving sono le prime che cercano di affettarti se ti beccano su una secca!)? Non sono mica dei pirla, gli altri comuni!!!

Mi sembra di essere ad un passo dal tornare indietro di 500 anni. "Quanti siete?" "Due" "Due fiorini!"

Capoliveri ha il mare, vero! Ma magari Firenze ha l'ospedale pediatrico e Pisa ha la Scuola Normale, o comunque a terraferma ci sono aziende e posti di lavoro ... che ne dite se fossimo tutti (e non solo i capoliveresi) obbligati a pagare una tassa per fare trekking sulle Apuane o per lavorare a terraferma!!! o per andare a vedere le cascate delle Marmore, o per fare bird-watching a San Rossore, o per fare la spesa all'outlet di Barberino, o ...

Mio Dio, ma in che mondo vogliamo vivere!

Io non so se qualcuno di voi si è documentato sulle leggi in materia, se avete seguito la vicenda della delega ai Comuni per la gestione del demanio, se avete chiara la definizione di acque costiere, acque territoriali, demanio superficiale ecc... A me ha sconvolto una cosa su tutte!

Se una nave da guerra straniera chiede di attraversate le acque nazionali dichiarando di non essere in assetto di guerra ... il nostro Stato non gli può negare il transito. E allora dico "ma come! le acque territoriali di uno stato sovrano sono "talmente pubbliche" che ne possono fruire anche le navi da guerra straniere ... e io che sono italiano, armato solo di un fucile e della mia aria nei polmoni, non mi posso avvicinare a quelle boe????

Vorrei tanto che qualcuno si accalorasse come mi sono accalorato io ... ma di questi tempi sono poco ottimista. Mi limiterò ad osservare e a giudicare.

 

PS . Mi spiace per la difesa d'ufficio della Mares, ma se la mano destra non sa cosa fa la mano sinistra, il problema è della Mares, non nostro. A volte, anche prendere le distanze "a posteriori" da esperimenti spericolati, viene apprezzato di più rispetto a una scusa pietosa.

Un bel comunicato ufficiale ritirando la sponsorizzazione, magari, potrebbe essere una idea! Un cenno di rispetto ai pescatori che hanno in mano un fucile Mares.

Certo è che, in fatto d'immagine, rende di più (economicamente) far sapere in Germania (dove la pescasub è vietata e quindi non arriva la campagna pure-instinct) che la Mares è al fianco dei divers anche a Capoliveri dove ci sono 258 tedeschi residenti stabilmente ovvero il 7% dell'intera cittadinanza (http://www.comuni-it.../stranieri.html) e dove si registrano 137.089 presenze di tedeschi rispetto alle 824.328 presenze totali di turisti cioé il 50% di tutte le presenze straniere e il 17% di tutto il turismo comunale, mentre gli italiani arrivano al 66% (http://www.provincia.livorno.it/economia/turismo/ossturistico2/FLUSSITURISTICI/Anno%202009/COMUNI/FLUSSI%20TURISTICI/per%20nazionalità/CAPOLIVERI.xls). Anche perché il materiale firmatario dell'accordo, il Direttore Vendite, sapete dove è nato????? (http://www.comune.ca...s/20110186G.PDF pag. 23)

In ogni caso non mi va di giocare al “gioco del soldato” dove ...

“no, non sono stato io, è stato lui”

“no, è stato lui”

… ”si ma io, intanto, ho preso una bella scoppola” !!!

 

PPS Come in ogni comunità sociale (e un forum, a suo modo è una comunità sociale) magari si riesce pure a rimediare qualche valente avvocato amministrativista, per una consulenza o una mano … basta fare un fischio … se c’è voglia di raggiungere un obiettivo … altrimenti … come detto … ci va bene così!!!

Lucio

Edited by lux67
Link to post
Share on other sites

Ho visto con piacere che la Mares sta un po' rivedendo la sua posizione.

Al mio circolo e in generale un po' in Toscana per quello che ho potuto vedere, sono molto arrabbiati e l'altra sera in piscina c'è chi giurava che non avrebbe più comprato nemmeno un boccaglio marcato Mares.

 

Non si capisce infatti cosa c'entri la sicurezza con il divieto di pesca proprio nelle zone più belle, dove spostandosi di 50 metri dalla boa te ne trovi 40 sotto le pinne e pertanto queste diventano zone off-limits alla pesca in apnea.

 

Così come è fatto il provvedimento viene visto come una privatizzazione del mare a beneficio dei Diving locali.

Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...

Bene,

era novembre 2011 quando questo thread veniva aperto. Ne abbiamo discusso, ci siamo indignati, qualcuno, pare, "stava rivedendo la sua posizione" ... nel frattempo nessuno ha fatto ricorso, mentre, con i primi caldi della primavera, il Comune di Capoliveri sente crescere il tintinnio di monete...!

Mi sembra tempo per un aggiornamento.

Cosa ha fatto la Mares nel frattempo? E cosa hanno fatto i tanti praticanti elbani per difendere i propri spazi di pesca?

E' davvero così utopico, in questo mondo, attendersi un moto di dignità da parte di qualcuno?

Link to post
Share on other sites

il triste aggiornamento:

© Rete

Superscuba.it - È stato inaugurato all’Isola d’Elba il progetto Linea di Boe, nato dalla volontà dell’Amministrazione comunale di Capoliveri per proteggere al meglio l’ecosistema marino.

 

Si tratta di 11 punti di ormeggio luminosi, posizionati a 30 metri dalla costa e destinati esclusivamente ai subacquei che potranno così immergersi in sicurezza: lo scopo è quello di rendere più facili le immersioni e, nello stesso tempo, rendere superflui gli ancoraggi proteggendo così la flora e la fauna dei fondali.

 

L’ancoraggio delle boe al fondale roccioso sommerso è stato ad impatto ambientale nullo, la collocazione è stata studiata da un team di esperti coordinato dall'Ufficio Tecnico Comunale e dal CED Consorzio Elbano Diving che raggruppa la maggior parte dei diving dell’isola.

 

Nulla cambia quindi per chi continuerà a fare immersioni appoggiandosi ai diving locali mentre i turisti e i residenti che vorranno immergersi senza il supporto di un centro di immersioni potranno continuare a farlo pagando un abbonamento o un ticket giornaliero al Comune.

 

Quindi di fatto viene vietato lo svolgimento di un'attività legale su demanio pubblico.

Link to post
Share on other sites

questa non è regolamentazione, il termine giusto è esclusione..nel sito parlano di libertà, ma dove??? se c'è libertà posso immergermi anch'io no?

non so cosa fare, avessi tanti soldi farei cause per tutte queste cose, farei una fondazione di rompitori di palle contro queste ingiustizie.

che schifo, ma sarà sempre peggio, e al peggio non c'è mai fine.

zero fiducia nelle istituzioni, chiuse nel loro mondo di benefici e nepotismi.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...