> Fan Club Gulfstream - Page 23 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Recommended Posts

  • Replies 550
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Audite! Audite!     Vorrei aprire un POST dedicato esclusivamente alla pesca in: ACQUE TROPICALI.   Chiunque può parteciparvi raccontando le proprie esperienze o scambiando informazioni e mostrando

Posted Images

Grazie a Koi e Ulua per aver pubblicato i loro racconti, spero si aggiungano altri.

 

Ciao Stefano,

 

Ho trovato questo tuo post per caso. In fatti, io ci pesco nel mari tropicali. Sono nato nel Venezuela e fino a 3 mesi fa, abitavo a San Juan, Puerto Rico.

 

Adesso sono rientrato a Caracas.

 

C'era un sub-forum chiamato "Fan Club Gulfstream" del quale ero fondatore insieme a Ricky (che pescava con certa regolarità a Cuba e poi l'ho invitato a casa mia nel Venezuela), però non sò per quale raggione è sparito come subforum e poi Ricky non lo vedo più da queste parti...

 

Comunque, di storie e foto ne rimangono parecchie (16 pagine). Qui:

 

http://www.apneamaga...opic=19814&st=0

 

Tra l'altro, molto interessanti i tuoi racconti sul Brasile. Conosco alcuni pescatori in quel paese (tramite internet) e hanno una varietà di specie impressionante; si possono pescare sia le cernie maditerranee, i serra, le ombrine, che i "dentici rossi" (Caranha), pargo (Cioba) e un lungo eccetera. Poi dopo prendo qualche foto o metto un link così potete vedere le prede che si possono pescare in quel paese.

 

Nel Venezuela non è male affatto, ma dalle mie zone si pesca molto e il pesce è abbastanza profondo e smailiziato. Comunque sempre si riesce a prendere il pranzo... In tanto metto la foto della mia ultima bella cattura. Un paio di settimane fa.

 

Attendo i tuoi racconti. Molto interessanti davvero.

Aguadera Abril'12.jpg

Link to post
Share on other sites

Ecco qualche foto dei Tucunarè o "Peacock Bass":

 

http://pescaprofesional.net/wp-content/uploads/2010/02/Copia-de-peacock-bass-capt-peacock.jpg

http://www.grandslamfishingtours.com/assets/images/Peacock_Bass1.jpghttp://www.cavero.ws/imagenes/orinoquia2007/p4%20med.jpg

 

Ce ne sono ache nel Venezuela e crescono molto grandi.

 

http://www.cavero.ws/orinoquia2007.html

Link to post
Share on other sites

Evviva!!!!

 

 

finalmente si aggiunge qualcun altro, grazie Marco per le foto e per il link... chi è che ha voglia di venire a pescare in Brasile? le foto nel link parlano piuttosto chiaro.

 

Certo che i tucunarè presi dai cannisti delle foto sono veramente spettacolari, spero in uno dei miei prossimi viaggi di riuscire a trovarne di così grandi.

 

dai dai comincia a raccontare qualcosa anche tu Marco visto che proprio ci vivi ai tropici.

Link to post
Share on other sites

Per Koi: il Brasile è composto da diversi stati e ogni stato da varie amministrazioni locali e ognuna ha vari gradi di competenza e legiferazione in determinate materie.

Dove ho pescato io le autorità locali mi hanno detto che non è richiesto alcun permesso. In ogni caso in mare non sei asfissiato da controlli e rompimenti di scatole vari è la stessa gente delle località marine che sei fai il deficiente ti sistema per bene, ma sei uno rispettoso ti accolgono a braccia aperte.

Link to post
Share on other sites

Per Koi: il Brasile è composto da diversi stati e ogni stato da varie amministrazioni locali e ognuna ha vari gradi di competenza e legiferazione in determinate materie.

Dove ho pescato io le autorità locali mi hanno detto che non è richiesto alcun permesso. In ogni caso in mare non sei asfissiato da controlli e rompimenti di scatole vari è la stessa gente delle località marine che sei fai il deficiente ti sistema per bene, ma sei uno rispettoso ti accolgono a braccia aperte.

 

Mi spiace doverti dare una brutta notizia ma non è come dici tu.Nel 2009 è stata approvata una nuova normativa nazionale che supera le vecchie regole statali.Ora è necessario possedere una licenza valida in tutto il paese.Conosco bene il Brasile avendoci vissuto negli anni 80,ho un cognato brasiliano e molti amici coi quali comunico regolarmente.So benissimo che i controlli non sono cosi' puntigliosi come in Italia ma è comunque doveroso essere in regola .Non so se conosci il Portoghese comunque ti allego il link del ministero della pesca dove potrai vedere come funziona.La mia domanda era solo per sapere se era stato complicato avere la licenza,non se dovevi averla.http://www.mpa.gov.br/destaque-servicos/115-nova-licenca-da-pesca-amadora

Link to post
Share on other sites

dai dai comincia a raccontare qualcosa anche tu Marco visto che proprio ci vivi ai tropici.

 

Avevo raccontato tanto nel sub-forum originale, ma molte foto sono scomparse... Peccato.

 

Comunque, faccio un copia-incolla di un post sulla pesca dei pelagici che era piaciuto molto.

 

http://www.apneamagazine.com/ibf/index.php?showtopic=19814&view=findpost&p=388415

http://www.apneamagazine.com/ibf/index.php?showtopic=19814&view=findpost&p=388416

 

Volevo copiare tutto qui, ma non mi ha lasciato. Nei link di sopra si può vedere.

 

D'ora in poi scriverò ogni tanto da queste parti...

Link to post
Share on other sites

Nessuna brutta notizia, ho letto il link che mi hai inviato e anche tutta la legge a cui fai riferimento (conosco bene il portoghese del Brasile - mia moglie è brasiliana e parliamo correntemente la lingua) stai tranquillo, ti ribadisco che recatomi presso le autorità competenti nelle zone in cui ho pescato mi hanno confermato che non richiedono licenza. Penso che sia dovuto alle autonomie locali. Comunque per chi vuol togliersi ogni dubbio ottenere la licenza è facile basta riempire un modulo on line nel sito del ministero che tu stesso hai linkato, pagare 60 reais (circa 25 euro) ed è possibile anche per gli stranieri col num di passaporto.

Secondo quanto riportato nella legge e dato il pragmatismo brasiliano tipico una volta che si ha in mano la ricevuta di pagamento la licenza è valida.

 

ma tutti tranquilli in brasile chi pratica la pescasub è ripsettato e considerato, nn c'è la caccia alle streghe che esiste qui da noi

Link to post
Share on other sites

Bravo Marco, bellissime foto

chissà se è possibile unire i due sub-forum : foto e racconti, credo che sarebbe interessante per tutti coloro che andranno a pescare in acque extramediterraneee...

Molti ritengono che sia tutto facile, praticamente tipo quei laghetti artificiali con le trote che tiri su come in pescheria....

In realtà sappiamo bene che nn è così... certo ci sono molti più pesci e acluni più facili, ma è chiaro che cercando prede di mole ed essendo presenti molte insidie di tipo naturale (correnti, onde alte, squali, meduse e altri pesci pericolosi, oltre al fatto di essere spesso da soli in mare) le difficoltà nn mancano.

Inoltre in certi luoghi i pesci nn sono nemmeno così facili... p.es. in Brasile dove ho un po' più di esperienza la pescasub la praticano in tantissimi e quindi i pesci (a meno che uno nn vada sulle secche in mezzo al mare) sono piuttosto scaltri (e lo dice uno che normalmente pesca in liguria).

Link to post
Share on other sites

E anche nelle secche in mezzo al mare non è facile!

 

Ieri sono stato in acqua e c'era una corrente che sembrava un fiume; l'unica forma di poter prepararmi per andare giù era attaccato a una cima che pendeva dalla barca. Si scendeva 25 metri in diagonale e si riemergeva 50 metri indietro.

 

Per rimontare la corrente ci mettevo 15 minuti abbondanti, per poi preparami altri 5 minuti.

 

Vuol dire 20 minuti di preparazione per 1 minuto e mezzo, 1:45 di apnea... E se per sfortuna sparavo un pesce e dovevo portarlo in barca e ricaricare l'arbalete, diventavano mezz'ora. Altro che facile!

 

Foto di ieri non ci sono perche non c'è stato niente di spettacolare; 2 barracude intorno ai 5 Kg, 1 riccioletta intorno ai 4 Kg, 1 pargo e un violín.

 

Prometto di documentare le prossime pescate. ;)

Link to post
Share on other sites

Ok allora riprendo qui il post che ho iniziato nell'altro subforum : Pescasub nei mari tropicali

 

Gennaio 2012 isola di Itaparica, Salvador di Bahia

 

L'isola in questione chiude l'ampio golfo della Baia di tutti i santi che comprende una cinquantina di isole grandi e piccole.

All'interno della Baia de todos os santos le acque sono sempre molto calme, a parte le correnti del cambio di marea e qualche sventolata occasionale.

La pesca in questo tratto di mare è piuttosto accessibile anche ai neofiti e offre molte occasioni di divertimento, esistono zone di acqua bassa anche a 500 mt da riva dove comunque ti puoi veramente divertire.

Però l'isola di Itaparica ha un lato verso l'oceano aperto (l'isola è lunga circa 50 km) quasi tutto circondato da reef.

Così decido di dedicare qualche giorno all'esplorazione della parte più meridionale dell'isola, ossia quella meno invasa dai turisti locali provenienti dalla metropoli capitale dello stato di Bahia e quindi anche la più tranquilla.

Scelgo a caso una pousada e guarda caso scopro che è di un Italiano. Accoglienza ottima e immediata amicizia. Mi racconta tutto quelo che sa sulla pesca in quella zona.

Mi racconta del reef e soprattutto di alcune secche 5 o 6 miglia al largo. "Se peschi qualche bel pesce ce lo cuciniamo qui alla griglia" mi dice subito... invito a nozze per il sottoscritto.

Per andare fuori sulle secche però abbiamo bisogno di una serie di fattori concomitanti: tempo buono, marea giusta all'orario giusto e disponibilità di un pescatore locale che ci accompagnerà con la sua barca.

Mentre aspetto qualche giorno che si verifichino tutte le circostanze positive mi diletto a peschicchiare sul reef, a profondità abissali... da 1 a 3 mt di fondo anche sul lato esterno.... con la bassa marea devo alzarmi in piedi per superare certe zone di bassofondo.... :thumbup:

lo spostamento delle correnti rende spesso l'acqua torbida intorno al reef per cui devo stare attento a scegliere il momento giusto.

Una mattina vedo arrivare due sub che partono da riva... così corro in camera e prendo alla svelta la mia sempre rudimentale attrezzatura e mi precipito sulla spiaggia a seguire i due locali. Se ne stanno fermi sul bagnasciuga ad aspettare l'ora giusta di marea.

e io ovviamente faccio altrettanto.

Adesso posto qualche foto per capire di cosa stiamo parlando.....

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...