> Roma e dintorni. - Page 939 - Pesca in Apnea - AM FORUMS Jump to content

Roma e dintorni.


Recommended Posts

Sono le condizioni giuste che mi preoccupano :( , ci sono andato diverse volte con Roberto e l'acqua faceva schifo , pensavo fossero solo condizioni particolari , perchè se fa acqua pulita 5 volte l'anno , può essere anche il paradiso ma diventi vecchio ad aspettare :(

Magari molto al largo pulisce, che ne sò. <_<

:bye:

 

 

al di là di ciò che scrive roberto (spero che non me ne voglia), che per l'amor di DIO è possibile ma...non è giusto nei confronti di chi ci vive, credo che foce verde, almeno per quanto riguarda la bellezza e la pescosità dei fondali, sia tra le migliori del Lazio.

 

una cosa è certa Alessandro, devi imparare a pescare in altri due modi ossia: con acqua spesso sporca e con il corto e la fiocinetta, altrimenti il posto non lo valorizzi!

 

poi nelle giornate di acqua bella, puoi godere di spettacoli unici, questo è ciò che mi raccontano i locali!

 

tutto sommato penso che se devi stare nel lazio, mejo lì che a nord!

 

il molleggiato

Purtroppo sono costretto a trasferirmi in vicinanza di Pratica di Mare poichè lì lavoro.

L'acqua sporca non mi fa paura ma a tutto c'è un limite :angry: , secondo me prendere 10 saraghi nell'acqua sporca non vale come prenderne 3 nell'acqua pulita in termini di appagamento........ questo intendo.

Mi spiego , si può passare una giornata capottando nell'acqua pulita ma torni a casa che sei comunque contento per lo spettacolo dei fondali che hai visto , oppure puoi tornare a casa con due pesci (se ti va bene perchè questa è la media) presi nell'acqua torbida , che non ti rimane niente nei ricordi , se non una discesa in mezzo alla nebbia e un tiro ad una sagoma sfuggente che solo dopo (se l'hai colpita) risulta essere un pesce .

L'anno scorso Roberto Tiveron ha trovato una sola giornata di acqua pulita ( 15 m ) e ha trovato pesce.

 

 

Sandro

Link to post
Share on other sites
  • Replies 24.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • jump66

    1833

  • Senex

    1616

  • nero1963

    1560

  • step_78

    1108

Top Posters In This Topic

Posted Images

No Roberto(2003) non te ne voglio, anzi ti stimo assai, Amico mio!

Alessandro nel dirti quello che trovi non intendevo affatto scoraggiarti!

Il Lazio possiede molti posti dove potersi divertire con la pesca in apnea.

Spero di condividere una pescata insieme su alcuni siti molto belli.

Certo se sei abituato alle coste sarde troverai un abisso totale.

Personalmente la vedo come il bicchiere, di buon mirto(!!!), mezzo pieno!

La mia unica preoccupazione reale è , se mi permetti, di non farti dare delle fregature dai miei compaesani per il gommone o lo scivolo ecc.

Oh magari sono io che mi faccio delle paranoie!!

Comunque quando ti sei sistemato a pratica di mare fatti sentire ....... sei a meno di 6-7 km da Ostia e come minimo una buona cenetta devo offrirtela!!!

Benvenuto Amico!

Rob :bye:

 

Link to post
Share on other sites
Sono le condizioni giuste che mi preoccupano :( , ci sono andato diverse volte con Roberto e l'acqua faceva schifo , pensavo fossero solo condizioni particolari , perchè se fa acqua pulita 5 volte l'anno , può essere anche il paradiso ma diventi vecchio ad aspettare :(

Magari molto al largo pulisce, che ne sò. <_<

:bye:

 

 

al di là di ciò che scrive roberto (spero che non me ne voglia), che per l'amor di DIO è possibile ma...non è giusto nei confronti di chi ci vive, credo che foce verde, almeno per quanto riguarda la bellezza e la pescosità dei fondali, sia tra le migliori del Lazio.

 

una cosa è certa Alessandro, devi imparare a pescare in altri due modi ossia: con acqua spesso sporca e con il corto e la fiocinetta, altrimenti il posto non lo valorizzi!

 

poi nelle giornate di acqua bella, puoi godere di spettacoli unici, questo è ciò che mi raccontano i locali!

 

tutto sommato penso che se devi stare nel lazio, mejo lì che a nord!

 

il molleggiato

Purtroppo sono costretto a trasferirmi in vicinanza di Pratica di Mare poichè lì lavoro.

L'acqua sporca non mi fa paura ma a tutto c'è un limite :angry: , secondo me prendere 10 saraghi nell'acqua sporca non vale come prenderne 3 nell'acqua pulita in termini di appagamento........ questo intendo.

Mi spiego , si può passare una giornata capottando nell'acqua pulita ma torni a casa che sei comunque contento per lo spettacolo dei fondali che hai visto , oppure puoi tornare a casa con due pesci (se ti va bene perchè questa è la media) presi nell'acqua torbida , che non ti rimane niente nei ricordi , se non una discesa in mezzo alla nebbia e un tiro ad una sagoma sfuggente che solo dopo (se l'hai colpita) risulta essere un pesce .

L'anno scorso Roberto Tiveron ha trovato una sola giornata di acqua pulita ( 15 m ) e ha trovato pesce.

 

 

Sandro

 

 

se non la pensavo come te non mi facevo viaggi in posti dove l'acqua è notoriamente più pulita nonostante il pesce riesco a prenderlo anche a casa mia.

 

il punto è questo secondo me:

 

il bello di pescare nel lazio è che il pesce puoi trovarlo in meno di 15 mt...ogni tipo di pesce!

 

questo, sempre secondo il mio modestissimo parere, è una conseguenza dell'acqua quasi sempre sporca, mi spiego mejo

 

immagina se la visibilità laziale fosse sempre costantemente paragonabbile a quella sarda o corsa, probabilmente il pesce sarebbe praticamente estinto in meno di 25 mt, che è più o meno quello che succede altrove!

 

in posti come le isole, dove l'acqua si mantiene pulità e la pressione del subacqueo è comunque notevole, il pesce è abbastanza difficile da trovare nel basso, salvo nella stagione invernale o in particolari condizioni di tempo, ma comunque la presenza generalmente rimane costante. questo grazie ad una morfologia del fondale che garantisce un abitat alle specie ittiche anche a profondità maggiori di quelle operative per il pescasub. Cernie, corvine, saraghi, si spostano dagli "abissi" a quote più accessibili a noi, garantendosi un rifugio in una fascia relativamente più tranquilla.

 

questo, nel lazio, sarebbe impossibile o quasi, inquanto raramente la roccia rosegue oltre certe quote.

 

il torbido, non piace ne a noi ne al pesce, ma se nonostante il catastrofico prelievo della pesca professionale, riusciamo ancora ad assistere a spettacolari voli di corvine o ad incontrare enormi pallonate di saraghi in quelle rare giornate in cui l'acqua è pulita, dobbiamo ringraziare proprio tutti quei giorni in cui l'acqua non ci ha permesso di pescare!

 

godiamoci le rare giornate di acqua cristallina, che rendono ancora più magico pescare nel nostro bellissimo mare laziale.

 

il molleggiato

Link to post
Share on other sites

[/color]

Sono le condizioni giuste che mi preoccupano :( , ci sono andato diverse volte con Roberto e l'acqua faceva schifo , pensavo fossero solo condizioni particolari , perchè se fa acqua pulita 5 volte l'anno , può essere anche il paradiso ma diventi vecchio ad aspettare :(

Magari molto al largo pulisce, che ne sò. <_<

:bye:

 

 

al di là di ciò che scrive roberto (spero che non me ne voglia), che per l'amor di DIO è possibile ma...non è giusto nei confronti di chi ci vive, credo che foce verde, almeno per quanto riguarda la bellezza e la pescosità dei fondali, sia tra le migliori del Lazio.

 

una cosa è certa Alessandro, devi imparare a pescare in altri due modi ossia: con acqua spesso sporca e con il corto e la fiocinetta, altrimenti il posto non lo valorizzi!

 

poi nelle giornate di acqua bella, puoi godere di spettacoli unici, questo è ciò che mi raccontano i locali!

 

tutto sommato penso che se devi stare nel lazio, mejo lì che a nord!

 

il molleggiato

Purtroppo sono costretto a trasferirmi in vicinanza di Pratica di Mare poichè lì lavoro.

L'acqua sporca non mi fa paura ma a tutto c'è un limite :angry: , secondo me prendere 10 saraghi nell'acqua sporca non vale come prenderne 3 nell'acqua pulita in termini di appagamento........ questo intendo.

Mi spiego , si può passare una giornata capottando nell'acqua pulita ma torni a casa che sei comunque contento per lo spettacolo dei fondali che hai visto , oppure puoi tornare a casa con due pesci (se ti va bene perchè questa è la media) presi nell'acqua torbida , che non ti rimane niente nei ricordi , se non una discesa in mezzo alla nebbia e un tiro ad una sagoma sfuggente che solo dopo (se l'hai colpita) risulta essere un pesce .

L'anno scorso Roberto Tiveron ha trovato una sola giornata di acqua pulita ( 15 m ) e ha trovato pesce.

 

 

Sandro

 

 

se non la pensavo come te non mi facevo viaggi in posti dove l'acqua è notoriamente più pulita nonostante il pesce riesco a prenderlo anche a casa mia.

 

Ecco questo è un punto che mi è caro, io non voglio viaggiare per vedere un bello spettacolo, li ho sotto casa.......purtroppo.

 

il punto è questo secondo me:

 

il bello di pescare nel lazio è che il pesce puoi trovarlo in meno di 15 mt...ogni tipo di pesce!

Ti do quasi ragione , per pescare in Sardegna ci devi aggiungere fra i 10 / 15 metri in più.

Quasi ragione perchè nel lato della Sardegna dove c'è il grotto , le quote operative sono più o meno quelle laziali, giusto qualche metro in più per via della limpidezza dell'acqua.questo, sempre secondo il mio modestissimo parere, è una conseguenza dell'acqua quasi sempre sporca, mi spiego mejo

 

immagina se la visibilità laziale fosse sempre costantemente paragonabbile a quella sarda o corsa, probabilmente il pesce sarebbe praticamente estinto in meno di 25 mt, che è più o meno quello che succede altrove!

Sacrosanta verità

 

in posti come le isole, dove l'acqua si mantiene pulità e la pressione del subacqueo è comunque notevole, il pesce è abbastanza difficile da trovare nel basso, salvo nella stagione invernale o in particolari condizioni di tempo, ma comunque la presenza generalmente rimane costante. questo grazie ad una morfologia del fondale che garantisce un abitat alle specie ittiche anche a profondità maggiori di quelle operative per il pescasub. Cernie, corvine, saraghi, si spostano dagli "abissi" a quote più accessibili a noi, garantendosi un rifugio in una fascia relativamente più tranquilla.

 

questo, nel lazio, sarebbe impossibile o quasi, inquanto raramente la roccia rosegue oltre certe quote.

 

il torbido, non piace ne a noi ne al pesce, ma se nonostante il catastrofico prelievo della pesca professionale, riusciamo ancora ad assistere a spettacolari voli di corvine o ad incontrare enormi pallonate di saraghi in quelle rare giornate in cui l'acqua è pulita, dobbiamo ringraziare proprio tutti quei giorni in cui l'acqua non ci ha permesso di pescare!

Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

godiamoci le rare giornate di acqua cristallina, che rendono ancora più magico pescare nel nostro bellissimo mare laziale.

 

il molleggiato

 

Che post filosofico :lol:

 

 

:bye:

Edited by a.bassu
Link to post
Share on other sites
Sono le condizioni giuste che mi preoccupano :( , ci sono andato diverse volte con Roberto e l'acqua faceva schifo , pensavo fossero solo condizioni particolari , perchè se fa acqua pulita 5 volte l'anno , può essere anche il paradiso ma diventi vecchio ad aspettare :(

Magari molto al largo pulisce, che ne sò. <_<

:bye:

 

 

al di là di ciò che scrive roberto (spero che non me ne voglia), che per l'amor di DIO è possibile ma...non è giusto nei confronti di chi ci vive, credo che foce verde, almeno per quanto riguarda la bellezza e la pescosità dei fondali, sia tra le migliori del Lazio.

 

una cosa è certa Alessandro, devi imparare a pescare in altri due modi ossia: con acqua spesso sporca e con il corto e la fiocinetta, altrimenti il posto non lo valorizzi!

 

poi nelle giornate di acqua bella, puoi godere di spettacoli unici, questo è ciò che mi raccontano i locali!

 

tutto sommato penso che se devi stare nel lazio, mejo lì che a nord!

 

il molleggiato

Purtroppo sono costretto a trasferirmi in vicinanza di Pratica di Mare poichè lì lavoro.

L'acqua sporca non mi fa paura ma a tutto c'è un limite :angry: , secondo me prendere 10 saraghi nell'acqua sporca non vale come prenderne 3 nell'acqua pulita in termini di appagamento........ questo intendo.

Mi spiego , si può passare una giornata capottando nell'acqua pulita ma torni a casa che sei comunque contento per lo spettacolo dei fondali che hai visto , oppure puoi tornare a casa con due pesci (se ti va bene perchè questa è la media) presi nell'acqua torbida , che non ti rimane niente nei ricordi , se non una discesa in mezzo alla nebbia e un tiro ad una sagoma sfuggente che solo dopo (se l'hai colpita) risulta essere un pesce .

L'anno scorso Roberto Tiveron ha trovato una sola giornata di acqua pulita ( 15 m ) e ha trovato pesce.

 

 

Sandro

 

 

se non la pensavo come te non mi facevo viaggi in posti dove l'acqua è notoriamente più pulita nonostante il pesce riesco a prenderlo anche a casa mia.

 

Ecco questo è un punto che mi è caro, io non voglio viaggiare per vedere un bello spettacolo, li ho sotto casa.......purtroppo.

 

il punto è questo secondo me:

 

il bello di pescare nel lazio è che il pesce puoi trovarlo in meno di 15 mt...ogni tipo di pesce!

Ti do quasi ragione , per pescare in Sardegna ci devi aggiungere fra i 10 / 15 metri in più.

Quasi ragione perchè nel lato della Sardegna dove c'è il grotto , le quote operative sono più o meno quelle laziali, giusto qualche metro in più per via della limpidezza dell'acqua.

 

questo, sempre secondo il mio modestissimo parere, è una conseguenza dell'acqua quasi sempre sporca, mi spiego mejo

 

immagina se la visibilità laziale fosse sempre costantemente paragonabbile a quella sarda o corsa, probabilmente il pesce sarebbe praticamente estinto in meno di 25 mt, che è più o meno quello che succede altrove!

Sacrosanta verità

 

in posti come le isole, dove l'acqua si mantiene pulità e la pressione del subacqueo è comunque notevole, il pesce è abbastanza difficile da trovare nel basso, salvo nella stagione invernale o in particolari condizioni di tempo, ma comunque la presenza generalmente rimane costante. questo grazie ad una morfologia del fondale che garantisce un abitat alle specie ittiche anche a profondità maggiori di quelle operative per il pescasub. Cernie, corvine, saraghi, si spostano dagli "abissi" a quote più accessibili a noi, garantendosi un rifugio in una fascia relativamente più tranquilla.

 

questo, nel lazio, sarebbe impossibile o quasi, inquanto raramente la roccia rosegue oltre certe quote.

 

il torbido, non piace ne a noi ne al pesce, ma se nonostante il catastrofico prelievo della pesca professionale, riusciamo ancora ad assistere a spettacolari voli di corvine o ad incontrare enormi pallonate di saraghi in quelle rare giornate in cui l'acqua è pulita, dobbiamo ringraziare proprio tutti quei giorni in cui l'acqua non ci ha permesso di pescare!

Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

godiamoci le rare giornate di acqua cristallina, che rendono ancora più magico pescare nel nostro bellissimo mare laziale.

 

il molleggiato

 

Che post filosofico :lol:

 

 

:bye:

 

 

Credo che raccoglierò queste bellissime encicliche e ne farò un libro .......... chissà che titolo potrebbe avere?? :D

Link to post
Share on other sites
Sono le condizioni giuste che mi preoccupano :( , ci sono andato diverse volte con Roberto e l'acqua faceva schifo , pensavo fossero solo condizioni particolari , perchè se fa acqua pulita 5 volte l'anno , può essere anche il paradiso ma diventi vecchio ad aspettare :(

Magari molto al largo pulisce, che ne sò. <_<

:bye:

 

 

al di là di ciò che scrive roberto (spero che non me ne voglia), che per l'amor di DIO è possibile ma...non è giusto nei confronti di chi ci vive, credo che foce verde, almeno per quanto riguarda la bellezza e la pescosità dei fondali, sia tra le migliori del Lazio.

 

una cosa è certa Alessandro, devi imparare a pescare in altri due modi ossia: con acqua spesso sporca e con il corto e la fiocinetta, altrimenti il posto non lo valorizzi!

 

poi nelle giornate di acqua bella, puoi godere di spettacoli unici, questo è ciò che mi raccontano i locali!

 

tutto sommato penso che se devi stare nel lazio, mejo lì che a nord!

 

il molleggiato

Purtroppo sono costretto a trasferirmi in vicinanza di Pratica di Mare poichè lì lavoro.

L'acqua sporca non mi fa paura ma a tutto c'è un limite :angry: , secondo me prendere 10 saraghi nell'acqua sporca non vale come prenderne 3 nell'acqua pulita in termini di appagamento........ questo intendo.

Mi spiego , si può passare una giornata capottando nell'acqua pulita ma torni a casa che sei comunque contento per lo spettacolo dei fondali che hai visto , oppure puoi tornare a casa con due pesci (se ti va bene perchè questa è la media) presi nell'acqua torbida , che non ti rimane niente nei ricordi , se non una discesa in mezzo alla nebbia e un tiro ad una sagoma sfuggente che solo dopo (se l'hai colpita) risulta essere un pesce .

L'anno scorso Roberto Tiveron ha trovato una sola giornata di acqua pulita ( 15 m ) e ha trovato pesce.

 

 

Sandro

 

 

se non la pensavo come te non mi facevo viaggi in posti dove l'acqua è notoriamente più pulita nonostante il pesce riesco a prenderlo anche a casa mia.

 

Ecco questo è un punto che mi è caro, io non voglio viaggiare per vedere un bello spettacolo, li ho sotto casa.......purtroppo.

 

il punto è questo secondo me:

 

il bello di pescare nel lazio è che il pesce puoi trovarlo in meno di 15 mt...ogni tipo di pesce!

Ti do quasi ragione , per pescare in Sardegna ci devi aggiungere fra i 10 / 15 metri in più.

Quasi ragione perchè nel lato della Sardegna dove c'è il grotto , le quote operative sono più o meno quelle laziali, giusto qualche metro in più per via della limpidezza dell'acqua.

 

questo, sempre secondo il mio modestissimo parere, è una conseguenza dell'acqua quasi sempre sporca, mi spiego mejo

 

immagina se la visibilità laziale fosse sempre costantemente paragonabbile a quella sarda o corsa, probabilmente il pesce sarebbe praticamente estinto in meno di 25 mt, che è più o meno quello che succede altrove!

Sacrosanta verità

 

in posti come le isole, dove l'acqua si mantiene pulità e la pressione del subacqueo è comunque notevole, il pesce è abbastanza difficile da trovare nel basso, salvo nella stagione invernale o in particolari condizioni di tempo, ma comunque la presenza generalmente rimane costante. questo grazie ad una morfologia del fondale che garantisce un abitat alle specie ittiche anche a profondità maggiori di quelle operative per il pescasub. Cernie, corvine, saraghi, si spostano dagli "abissi" a quote più accessibili a noi, garantendosi un rifugio in una fascia relativamente più tranquilla.

 

questo, nel lazio, sarebbe impossibile o quasi, inquanto raramente la roccia rosegue oltre certe quote.

 

il torbido, non piace ne a noi ne al pesce, ma se nonostante il catastrofico prelievo della pesca professionale, riusciamo ancora ad assistere a spettacolari voli di corvine o ad incontrare enormi pallonate di saraghi in quelle rare giornate in cui l'acqua è pulita, dobbiamo ringraziare proprio tutti quei giorni in cui l'acqua non ci ha permesso di pescare!

Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

godiamoci le rare giornate di acqua cristallina, che rendono ancora più magico pescare nel nostro bellissimo mare laziale.

 

il molleggiato

 

Che post filosofico :lol:

 

 

:bye:

 

 

Credo che raccoglierò queste bellissime encicliche e ne farò un libro .......... chissà che titolo potrebbe avere?? :D

 

Trovami un posto serio per i gommone quando te lo chiederò , altrimenti ti porto un mirto che non basta la gradazione alcolica per misurarlo , ci vogliono gli OTTANI.

 

 

:bye:

Link to post
Share on other sites

 

Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

non sono più daccordo con questa teoria

 

sono giunto alla conclusione che da noi, ossia nel lazio, più che in altri posti, il pesce si sposti continuamente, credo che faccia delle vere e proprie migrazioni quotidiane o stagionali che seguono determinate regole o condizioni

 

in linea di massima il pesce, si sposta seguendo la temperatura dell'acqua o la limpidezza nonchè le correnti, eseguendo anche spostamenti a mezzacqua (per questo motivo non riusciamo a vederli!)

 

ad eccezzione, questo vale soprattutto per le corvine, in particolari periodi relativi alla riproduzione, i pesci, come altre specie animali, ritornano ai loro "soliti" posti nonostante vengano puntualmente...disturbate :rolleyes:

 

il comportamento delle specie ittiche è molto complesso e varia a seconda della zona in cui si trova, certe regole però valgono sempre ma in alcuni casi, per ragioni legate proprio alla zona in cui vive non vengono applicate perchè non c'è nè motivo!

 

per esempio in sardegna o in corsica queste "migrazioni" sono molto meno frequenti inquanto la limpidezza dell'acqua è più o meno costante, perciò il pesce è più statico e facilmente individuabile...prenderlo è ovviamente un'altra cosa!

 

insomma, si può riassumere teorizzando che nel lazio, il pesce è condizionato da più variabili che ne determinano il comportamento e di conseguenza la presenza o meno.

 

il moleggiato

 

Link to post
Share on other sites
Sono le condizioni giuste che mi preoccupano :( , ci sono andato diverse volte con Roberto e l'acqua faceva schifo , pensavo fossero solo condizioni particolari , perchè se fa acqua pulita 5 volte l'anno , può essere anche il paradiso ma diventi vecchio ad aspettare :(

Magari molto al largo pulisce, che ne sò. <_<

:bye:

 

 

al di là di ciò che scrive roberto (spero che non me ne voglia), che per l'amor di DIO è possibile ma...non è giusto nei confronti di chi ci vive, credo che foce verde, almeno per quanto riguarda la bellezza e la pescosità dei fondali, sia tra le migliori del Lazio.

 

una cosa è certa Alessandro, devi imparare a pescare in altri due modi ossia: con acqua spesso sporca e con il corto e la fiocinetta, altrimenti il posto non lo valorizzi!

 

poi nelle giornate di acqua bella, puoi godere di spettacoli unici, questo è ciò che mi raccontano i locali!

 

tutto sommato penso che se devi stare nel lazio, mejo lì che a nord!

 

il molleggiato

Purtroppo sono costretto a trasferirmi in vicinanza di Pratica di Mare poichè lì lavoro.

L'acqua sporca non mi fa paura ma a tutto c'è un limite :angry: , secondo me prendere 10 saraghi nell'acqua sporca non vale come prenderne 3 nell'acqua pulita in termini di appagamento........ questo intendo.

Mi spiego , si può passare una giornata capottando nell'acqua pulita ma torni a casa che sei comunque contento per lo spettacolo dei fondali che hai visto , oppure puoi tornare a casa con due pesci (se ti va bene perchè questa è la media) presi nell'acqua torbida , che non ti rimane niente nei ricordi , se non una discesa in mezzo alla nebbia e un tiro ad una sagoma sfuggente che solo dopo (se l'hai colpita) risulta essere un pesce .

L'anno scorso Roberto Tiveron ha trovato una sola giornata di acqua pulita ( 15 m ) e ha trovato pesce.

 

 

Sandro

 

 

se non la pensavo come te non mi facevo viaggi in posti dove l'acqua è notoriamente più pulita nonostante il pesce riesco a prenderlo anche a casa mia.

 

Ecco questo è un punto che mi è caro, io non voglio viaggiare per vedere un bello spettacolo, li ho sotto casa.......purtroppo.

 

il punto è questo secondo me:

 

il bello di pescare nel lazio è che il pesce puoi trovarlo in meno di 15 mt...ogni tipo di pesce!

Ti do quasi ragione , per pescare in Sardegna ci devi aggiungere fra i 10 / 15 metri in più.

Quasi ragione perchè nel lato della Sardegna dove c'è il grotto , le quote operative sono più o meno quelle laziali, giusto qualche metro in più per via della limpidezza dell'acqua.

 

questo, sempre secondo il mio modestissimo parere, è una conseguenza dell'acqua quasi sempre sporca, mi spiego mejo

 

immagina se la visibilità laziale fosse sempre costantemente paragonabbile a quella sarda o corsa, probabilmente il pesce sarebbe praticamente estinto in meno di 25 mt, che è più o meno quello che succede altrove!

Sacrosanta verità

 

in posti come le isole, dove l'acqua si mantiene pulità e la pressione del subacqueo è comunque notevole, il pesce è abbastanza difficile da trovare nel basso, salvo nella stagione invernale o in particolari condizioni di tempo, ma comunque la presenza generalmente rimane costante. questo grazie ad una morfologia del fondale che garantisce un abitat alle specie ittiche anche a profondità maggiori di quelle operative per il pescasub. Cernie, corvine, saraghi, si spostano dagli "abissi" a quote più accessibili a noi, garantendosi un rifugio in una fascia relativamente più tranquilla.

 

questo, nel lazio, sarebbe impossibile o quasi, inquanto raramente la roccia rosegue oltre certe quote.

 

il torbido, non piace ne a noi ne al pesce, ma se nonostante il catastrofico prelievo della pesca professionale, riusciamo ancora ad assistere a spettacolari voli di corvine o ad incontrare enormi pallonate di saraghi in quelle rare giornate in cui l'acqua è pulita, dobbiamo ringraziare proprio tutti quei giorni in cui l'acqua non ci ha permesso di pescare!

Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

godiamoci le rare giornate di acqua cristallina, che rendono ancora più magico pescare nel nostro bellissimo mare laziale.

 

il molleggiato

 

Che post filosofico :lol:

 

 

:bye:

 

 

Credo che raccoglierò queste bellissime encicliche e ne farò un libro .......... chissà che titolo potrebbe avere?? :D

 

 

per esempio: 100 scuse per un cappotto :D

 

il molleggiato

Link to post
Share on other sites
Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

non sono più daccordo con questa teoria

 

sono giunto alla conclusione che da noi, ossia nel lazio, più che in altri posti, il pesce si sposti continuamente, credo che faccia delle vere e proprie migrazioni quotidiane o stagionali che seguono determinate regole o condizioni

 

in linea di massima il pesce, si sposta seguendo la temperatura dell'acqua o la limpidezza nonchè le correnti, eseguendo anche spostamenti a mezzacqua (per questo motivo non riusciamo a vederli!)

 

ad eccezzione, questo vale soprattutto per le corvine, in particolari periodi relativi alla riproduzione, i pesci, come altre specie animali, ritornano ai loro "soliti" posti nonostante vengano puntualmente...disturbate :rolleyes:

 

il comportamento delle specie ittiche è molto complesso e varia a seconda della zona in cui si trova, certe regole però valgono sempre ma in alcuni casi, per ragioni legate proprio alla zona in cui vive non vengono applicate perchè non c'è nè motivo!

 

per esempio in sardegna o in corsica queste "migrazioni" sono molto meno frequenti inquanto la limpidezza dell'acqua è più o meno costante, perciò il pesce è più statico e facilmente individuabile...prenderlo è ovviamente un'altra cosa!

 

insomma, si può riassumere teorizzando che nel lazio, il pesce è condizionato da più variabili che ne determinano il comportamento e di conseguenza la presenza o meno.

 

il moleggiato

 

 

Prendo nota!!

Link to post
Share on other sites
Sono le condizioni giuste che mi preoccupano :( , ci sono andato diverse volte con Roberto e l'acqua faceva schifo , pensavo fossero solo condizioni particolari , perchè se fa acqua pulita 5 volte l'anno , può essere anche il paradiso ma diventi vecchio ad aspettare :(

Magari molto al largo pulisce, che ne sò. <_<

:bye:

 

 

al di là di ciò che scrive roberto (spero che non me ne voglia), che per l'amor di DIO è possibile ma...non è giusto nei confronti di chi ci vive, credo che foce verde, almeno per quanto riguarda la bellezza e la pescosità dei fondali, sia tra le migliori del Lazio.

 

una cosa è certa Alessandro, devi imparare a pescare in altri due modi ossia: con acqua spesso sporca e con il corto e la fiocinetta, altrimenti il posto non lo valorizzi!

 

poi nelle giornate di acqua bella, puoi godere di spettacoli unici, questo è ciò che mi raccontano i locali!

 

tutto sommato penso che se devi stare nel lazio, mejo lì che a nord!

 

il molleggiato

Purtroppo sono costretto a trasferirmi in vicinanza di Pratica di Mare poichè lì lavoro.

L'acqua sporca non mi fa paura ma a tutto c'è un limite :angry: , secondo me prendere 10 saraghi nell'acqua sporca non vale come prenderne 3 nell'acqua pulita in termini di appagamento........ questo intendo.

Mi spiego , si può passare una giornata capottando nell'acqua pulita ma torni a casa che sei comunque contento per lo spettacolo dei fondali che hai visto , oppure puoi tornare a casa con due pesci (se ti va bene perchè questa è la media) presi nell'acqua torbida , che non ti rimane niente nei ricordi , se non una discesa in mezzo alla nebbia e un tiro ad una sagoma sfuggente che solo dopo (se l'hai colpita) risulta essere un pesce .

L'anno scorso Roberto Tiveron ha trovato una sola giornata di acqua pulita ( 15 m ) e ha trovato pesce.

 

 

Sandro

 

 

se non la pensavo come te non mi facevo viaggi in posti dove l'acqua è notoriamente più pulita nonostante il pesce riesco a prenderlo anche a casa mia.

 

Ecco questo è un punto che mi è caro, io non voglio viaggiare per vedere un bello spettacolo, li ho sotto casa.......purtroppo.

 

il punto è questo secondo me:

 

il bello di pescare nel lazio è che il pesce puoi trovarlo in meno di 15 mt...ogni tipo di pesce!

Ti do quasi ragione , per pescare in Sardegna ci devi aggiungere fra i 10 / 15 metri in più.

Quasi ragione perchè nel lato della Sardegna dove c'è il grotto , le quote operative sono più o meno quelle laziali, giusto qualche metro in più per via della limpidezza dell'acqua.

 

questo, sempre secondo il mio modestissimo parere, è una conseguenza dell'acqua quasi sempre sporca, mi spiego mejo

 

immagina se la visibilità laziale fosse sempre costantemente paragonabbile a quella sarda o corsa, probabilmente il pesce sarebbe praticamente estinto in meno di 25 mt, che è più o meno quello che succede altrove!

Sacrosanta verità

 

in posti come le isole, dove l'acqua si mantiene pulità e la pressione del subacqueo è comunque notevole, il pesce è abbastanza difficile da trovare nel basso, salvo nella stagione invernale o in particolari condizioni di tempo, ma comunque la presenza generalmente rimane costante. questo grazie ad una morfologia del fondale che garantisce un abitat alle specie ittiche anche a profondità maggiori di quelle operative per il pescasub. Cernie, corvine, saraghi, si spostano dagli "abissi" a quote più accessibili a noi, garantendosi un rifugio in una fascia relativamente più tranquilla.

 

questo, nel lazio, sarebbe impossibile o quasi, inquanto raramente la roccia rosegue oltre certe quote.

 

il torbido, non piace ne a noi ne al pesce, ma se nonostante il catastrofico prelievo della pesca professionale, riusciamo ancora ad assistere a spettacolari voli di corvine o ad incontrare enormi pallonate di saraghi in quelle rare giornate in cui l'acqua è pulita, dobbiamo ringraziare proprio tutti quei giorni in cui l'acqua non ci ha permesso di pescare!

Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

godiamoci le rare giornate di acqua cristallina, che rendono ancora più magico pescare nel nostro bellissimo mare laziale.

 

il molleggiato

 

Che post filosofico :lol:

 

 

:bye:

 

 

Credo che raccoglierò queste bellissime encicliche e ne farò un libro .......... chissà che titolo potrebbe avere?? :D

 

Trovami un posto serio per i gommone quando te lo chiederò , altrimenti ti porto un mirto che non basta la gradazione alcolica per misurarlo , ci vogliono gli OTTANI.

 

 

:bye:

 

 

Sì mio Capitano!! :robot:

Link to post
Share on other sites

bisogna tenere in considerazione tre fondamentali

 

-l'acqua calda che piace al pesce perchè ha bisogno di calore per attivare il suo metabolismo

 

-l'acqua limpida che piace al pesce perchè risulta più ossigenata

 

-la presenza di cibo

 

io se fossi un pesce mi sposterei cercando sempre queste condizioni

 

spesso, questi tre fondamentali non coincidono per cui il pesce dovrà adattarsi suo malgrado

 

viene perciò giustificato il nervosismo e la scarsa voglia di venire all'aspetto del dentice, quando staziona lì dove l'acqua è più fredda

 

oppure si giustifica la presenza di pesce nella risacca tipo saraghi e orate, quando l'acqua è sporca a causa di una mareggiata, perchè in queste condizioni trova più facilmente da mangiare

 

difficilmente se non mai, troveremo pesce quando neanche una di queste condizioni è presente!

 

io tengo presente queste regole praticamente ad ogni tuffo, traendo delle conclusioni che mi portano a fare determinate scelte, essendo solo teorie empiriche prendetele per quelle che sono, magari fra un anno la penserò in modo completamente diverso!

 

il molleggiato

 

 

Link to post
Share on other sites
Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

non sono più daccordo con questa teoria

 

sono giunto alla conclusione che da noi, ossia nel lazio, più che in altri posti, il pesce si sposti continuamente, credo che faccia delle vere e proprie migrazioni quotidiane o stagionali che seguono determinate regole o condizioni

 

in linea di massima il pesce, si sposta seguendo la temperatura dell'acqua o la limpidezza nonchè le correnti, eseguendo anche spostamenti a mezzacqua (per questo motivo non riusciamo a vederli!)

 

ad eccezzione, questo vale soprattutto per le corvine, in particolari periodi relativi alla riproduzione, i pesci, come altre specie animali, ritornano ai loro "soliti" posti nonostante vengano puntualmente...disturbate :rolleyes:

 

il comportamento delle specie ittiche è molto complesso e varia a seconda della zona in cui si trova, certe regole però valgono sempre ma in alcuni casi, per ragioni legate proprio alla zona in cui vive non vengono applicate perchè non c'è nè motivo!

 

per esempio in sardegna o in corsica queste "migrazioni" sono molto meno frequenti inquanto la limpidezza dell'acqua è più o meno costante, perciò il pesce è più statico e facilmente individuabile...prenderlo è ovviamente un'altra cosa!

 

insomma, si può riassumere teorizzando che nel lazio, il pesce è condizionato da più variabili che ne determinano il comportamento e di conseguenza la presenza o meno.

 

il moleggiato

Non credo che sia un problema solo del Lazio, io penso che sia più un fattore dovuto al tipo di fondale, perchè il comportamento del pesce nel lazio è simile a quello della Sardegna del lato Occidentale e più precisamente il settore oristanese.

Io pesco , anzi pescavo :( , sia nel lato occidentale che nel lato orientale e ho notato ad esempio che per quanto riguarda il dentice :wub: , il granito "tiene" meglio quel tipo di pesce.

Il grotto è molto più vasto come estensione e per ragioni a noi sconosciute , il pesce a seconda delle correnti , temperature , torbidità, possibilità di alimentarsi si sposta da una parte all'altra.

Il granito non ha la stessa estensione è il pesce causa forza maggiore è costretto a rimanere nei dintorni, chiaramente esclusa la frana.

Esistono poi situazioni per la quale non si capisce la ragione , ad esempio, quando d'inverno escono le convine sul grotto , le peschi in ogni luogo ma solo sul grotto non importa la località , importa il tipo di roccia, è chiaro che più grotto c'è più corvi prendi.

In Sardegna è presente tutta la varietà di roccia e a seconda del periodo si va a pescare su un tipo o su un'altro.

Torre Astura per tornare a bomba mi sembra un gran posto da pesce bianco con grandi estensioni di grotto , ma faccio fatica a individuare posti da ricciole o dentici , chiamiamoli hotspot, almeno dalla carta, escludiamo lo Sperone perchè lo vedrebbe un cieco, ed ha comunque quote esclusivamente estive, anzi ,molto estive.

Magari se riuscirò a frequentarlo come si deve rivaluterò il posto.

Magari se ci vado con qualcuno :D

 

 

:bye:

Link to post
Share on other sites
Gli spettacoli di pesce li vedi perchè l'acqua è limpida , ma sicuramente ci sono lo stesso solo che non si vedono per via dell'acqua torbida.

 

non sono più daccordo con questa teoria

 

sono giunto alla conclusione che da noi, ossia nel lazio, più che in altri posti, il pesce si sposti continuamente, credo che faccia delle vere e proprie migrazioni quotidiane o stagionali che seguono determinate regole o condizioni

 

in linea di massima il pesce, si sposta seguendo la temperatura dell'acqua o la limpidezza nonchè le correnti, eseguendo anche spostamenti a mezzacqua (per questo motivo non riusciamo a vederli!)

 

ad eccezzione, questo vale soprattutto per le corvine, in particolari periodi relativi alla riproduzione, i pesci, come altre specie animali, ritornano ai loro "soliti" posti nonostante vengano puntualmente...disturbate :rolleyes:

 

il comportamento delle specie ittiche è molto complesso e varia a seconda della zona in cui si trova, certe regole però valgono sempre ma in alcuni casi, per ragioni legate proprio alla zona in cui vive non vengono applicate perchè non c'è nè motivo!

 

per esempio in sardegna o in corsica queste "migrazioni" sono molto meno frequenti inquanto la limpidezza dell'acqua è più o meno costante, perciò il pesce è più statico e facilmente individuabile...prenderlo è ovviamente un'altra cosa!

 

insomma, si può riassumere teorizzando che nel lazio, il pesce è condizionato da più variabili che ne determinano il comportamento e di conseguenza la presenza o meno.

 

il moleggiato

Non credo che sia un problema solo del Lazio, io penso che sia più un fattore dovuto al tipo di fondale, perchè il comportamento del pesce nel lazio è simile a quello della Sardegna del lato Occidentale e più precisamente il settore oristanese.

Io pesco , anzi pescavo :( , sia nel lato occidentale che nel lato orientale e ho notato ad esempio che per quanto riguarda il dentice :wub: , il granito "tiene" meglio quel tipo di pesce.

Il grotto è molto più vasto come estensione e per ragioni a noi sconosciute , il pesce a seconda delle correnti , temperature , torbidità, possibilità di alimentarsi si sposta da una parte all'altra.

Il granito non ha la stessa estensione è il pesce causa forza maggiore è costretto a rimanere nei dintorni, chiaramente esclusa la frana.

Esistono poi situazioni per la quale non si capisce la ragione , ad esempio, quando d'inverno escono le convine sul grotto , le peschi in ogni luogo ma solo sul grotto non importa la località , importa il tipo di roccia, è chiaro che più grotto c'è più corvi prendi.

In Sardegna è presente tutta la varietà di roccia e a seconda del periodo si va a pescare su un tipo o su un'altro.

Torre Astura per tornare a bomba mi sembra un gran posto da pesce bianco con grandi estensioni di grotto , ma faccio fatica a individuare posti da ricciole o dentici , chiamiamoli hotspot, almeno dalla carta, escludiamo lo Sperone perchè lo vedrebbe un cieco, ed ha comunque quote esclusivamente estive, anzi ,molto estive.

Magari se riuscirò a frequentarlo come si deve rivaluterò il posto.

Magari se ci vado con qualcuno :D

 

 

:bye:

 

 

alessandro, condivido pienamente ciò che hai scritto, è ovvio che quando mi riferisco alla sardegna immagino che come fondale tipo abbia il granito ma non sempre è così, come dici giustamente tu.

 

vedrai che facendo esperienza comincerai a capire anche quì come si comportano i dentici e i pelagici, sai pescare e quindi non avrai problemi a riconoscere i posti buoni quando ti capiteranno.

io praticamente, di quella zona, non conosco nulla, ci ho pescato solo in gara e solamente 3-4 volte in vita mia, la cosa che mi ha colpito, vedendo anche i carnieri degli altri, è che puoi prendere veramente di tutto.

ti assicuro che quando comincerai a capire il pesce da noi, sarai più bravo a trovare il pesce anche nella tua bellissima isola.

 

il molleggiato

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...